Azimut Benetti incoronato per la 14esima volta leader della nautica mondiale

Mediagallery

Con ben 79 yacht in costruzione, il Gruppo Azimut Benetti occupa per la 14a volta e con grande distacco il gradino più alto del podio nella classifica Global Order Book 2014 che annovera i primi 20 produttori di megayacht al mondo. La classifica stilata annualmente da Show Boats International, prestigiosa rivista specializzata statunitense e punto di riferimento in quanto ad attendibilità e autorevolezza per l’intero mondo dell’industria nautica, fotografa con precisione l’andamento del settore rendendo disponibili i dati sugli ordini effettivi. Oltre all’elevato numero di imbarcazioni – quasi il doppio rispetto al secondo classificato – a decretare la posizione di netta predominanza del Gruppo è la dimensione degli yacht realizzati, 122 piedi in media, segno della grande capacità produttiva.

Il successo indiscusso è ulteriormente ribadito anche nella classifica dei primi 20 costruttori al mondo di megayacht custom (cioè completamente personalizzati), grazie a Benetti, il marchio del Gruppo dedicato ai megayacht, che si colloca per la 15a volta al top in questa categoria. Il grande lavoro fatto in questi anni in termini di sviluppo di nuove imbarcazioni di continuo miglioramento dei modelli già presenti sul mercato, di rafforzamento della rete vendita e assistenza, di attenzione e cura verso la nostra clientela è stato e continua ad essere enormemente apprezzato da Armatori di ogni angolo del pianeta che ogni giorno ci accordano la propria fiducia.

“Se e’ vero che negli ultimi anni i giochi al top della classifica, almeno per quanto riguarda i primi 5 produttori, non sono di fatto molto cambiati ” ha dichiarato Ferruccio Luppi – CEO Azimut|Benetti – “il risultato è tutt’altro che scontato. Si tratta di un primato di cui siamo estremamente orgogliosi, soprattutto in questo momento di mercato non certo facile. Un successo che, oggi più che mai, testimonia la validità di una strategia di sviluppo coraggiosa e oculata al tempo stesso, fortemente voluta dal Presidente Paolo Vitelli. Un piano di crescita mirato a raggiungere numeri ambiziosi e a valorizzare e salvaguardare il lavoro di migliaia di operatori che ogni giorno contribuiscono a costruire questo valore. E’ un importante riconoscimento, mi sento di sottolineare, per l’intero settore della nautica Made In Italy, un traguardo nuovamente raggiunto che contribuisce a confermare l’Italia primo Paese produttore al mondo di yacht grazie a quelle capacità che ci rendono unici e inimitabili nel mondo e che, nel nostro caso, si traducono in numeri concreti. Un ringraziamento particolare ai manager che lo hanno reso possibile.”

GRUPPO AZIMUT BENETTI

Azimut|Benetti è il più grande e prestigioso costruttore mondiale di yacht e mega yacht. Operativo in 68 Paesi con una rete di 138 uffici vendita e assistenza, il Gruppo comprende gli affermati Azimut Yachts e Benetti, ognuno dedicato a un differente segmento di mercato. Del Gruppo fa parte anche Yachtique, la divisione di servizi riservati esclusivamente agli Armatori, e Fraser Yachts, specializzata in attività di brokeraggio e noleggio.

 

Riproduzione riservata ©

5 commenti

 
  1. # allezzito

    Azimuth guadagna miliardi? che felicità, oggi potrò mangiare con più gusto la mia zuppa di fagioli. E chi se ne frega se non riesco ad arrivare in fondo al mese tanto, siamo i primi al mondo nella costruzione degli yacht!

  2. # PIO

    Non vi sono ricadute economiche significative per la citta’ di Livorno……
    Meglio era salvare il vecchio cantiere navale Luigi Orlando con tutto l’ indotto delle riparazioni navali….. Le Foresterie non creano nuovi occupati….

  3. # roberto1

    NON CI VA MAI BENE NULLA !!!!!!! Invece di esser contanti che almeno c’è un’azienda che fattura e fornisce STIPENDI REGOLARMENTE A LIVORNESI, no, critiche critiche e critiche….e sempre critiche. Meno male abbiamo un’azienda che quanto meno da garanzia di lavoro con ordini sempre in arrivo.

    Siete lo specchio di Livorno, ecco perchè si va male, siete invidiosi e soprattutto godete solo quando ci son disgrazie !!
    Mi fate pena

  4. # Provo Catorio

    Di livornesi li’ dentro ce ne lavorano pochi anche per colpa loro…

  5. # simo salviano

    ti si farà anche pena, e sai quanto ce ne frega di far pena a roberto?! siamo invidiosi adesso,si, in questo periodo, dopo 4 anni crisi dove lavori e non guadagni. che tra 10 giorni è natale e non posso fare un bel regalo alla mia fidanzata. e leggo che alcuni super ricchi (arricchitisi SICURAMENTE in modo onesto, e siamo felici sia per i ricconi, che per azimut che per la città) invece aumentano il volume d’affari di queste aziende extra lusso, adesso, in questo periodo di crisi. i poveri aumentano, e aumentano i super ricchi. E aumentano anche quelli che sparano giudizi sul mi fate pena.

I commenti sono chiusi.