Vaccaro e Barabino (Ncd): “Spaccatura nel centrodestra? Fi responsabile”

Mediagallery

“Se c’è un vero responsabile della spaccatura politica del centrodestra nel comune di Livorno e in altri comuni della provincia, questo è Forza Italia e il suo coordinatore provinciale Barabino”. Così Costanza Vaccaro, candidata sindaco per il Nuovo Centrodestra, risponde, in conferenza stampa, alle parole del segretario provinciale di Forza Italia, Paolo Barabino. “Il Nuovo Centrodestra ha fatto di tutto per andare in coalizione, mi sono messa in gioco candidandomi alle primarie che sono state rifiutate in maniera sbrigativa. Non hanno voluto condividere la scelta di un candidato sindaco unitario, ma imporlo agli altri, prendere o lasciare; non hanno voluto fare le primarie, né il listone unico, in compenso non fanno altro che attaccare tutti i partiti di centrodestra, facendosi intorno terra bruciata. Qualcuno – prosegue Vaccaro – spieghi a Barabino che se in una coalizione, nessun partito ha appoggiato le scelte di Forza Italia, contestate nel merito e nel metodo, forse dovrebbe domandarsi se il problema non sia all’interno del proprio partito anziché puntare il dito su tutti gli altri. Inoltre, vorrei che qualcuno spiegasse a Barabino da quale parte dovrebbe stare Forza Italia, perché forse non gli è molto chiaro che la sua opposizione dovrebbe essere rivolta alla sinistra e che, continuando ad attaccare soltanto i partiti di centrodestra: Ncd, Lega, Udc, Fratelli d’Italia, non fa altro che favorire il partito democratico. Gli attacchi continui che Forza Italia sta portando avanti nei nostri confronti stanno davvero per scadere nel ridicolo. Diciamo basta con questo giochino che ha come fine quello di distruggere l’opposizione a Livorno – conclude la candidata a sindaco – Il Ncd si sottrarrà da ora in poi a tutto ciò, noi continueremo a fare una campagna elettorale come stiamo facendo, in mezzo alla gente, tra i problemi della città. Stiamo dando le nostre soluzioni, anche attraverso i nostri programmi, stiamo dando risposte a una città che è sempre più affamata di giustizia sociale e di interventi radicali su tante cose in particolare: commercio, porto, sicurezza e casa”.

La replica a Barabino arriva anche da Marco Taradash: “Il miglior candidato a Sindaco per me è sempre stata Costanza Vaccaro. Su Elisa Amato, Barabino dice la verità, ma non tutta la verità. Io ho lavorato per un candidato unitario del Centrodestra perché l’obiettivo doveva essere il ballottaggio e poi la vittoria. Elisa Amato avrebbe potuto essere un buon compromesso se tutti avessero fatto delle rinunce. Il Ncd avrebbe rinunciato alle primarie, e quindi a correre per la candidatura a Sindaco, Forza Italia avrebbe dovuto rinunciare alla sua pretesa di imporre dall’alto un nome, al di fuori di ogni dialogo e spirito di collaborazione. La seconda condizione purtroppo non si è realizzata. Al contrario Forza Italia ha annunciato le sue scelte senza condividerle con nessuno, con la consueta formula prendere o lasciare. Così si ė distrutta una possibile, e auspicabile, alleanza. Questa partita si è chiusa. Spetta agli elettori aiutarci a riaprirla con Costanza”.

 

Riproduzione riservata ©