Tramvia e raccolta differenziata. Le idee Idv inserite nel “piano” di coalizione

Mediagallery

La seconda bozza di programma inviata dal Pd ai potenziali alleati si differenzia dalla prima su tre importanti aspetti, che integrano e specificano l’approccio indicato troppo genericamente nella prima versione del documento. Su richiesta dell’Idv viene previsto un impegno per l’estensione della raccolta differenziata porta-a-porta ai fini della diminuzione della tariffa e dello smaltimento inquinante, il finanziamento attraverso bandi europei di un progetto di tramvia urbana per rilanciare il trasporto pubblico livornese e una strategia energetica che guarda alla costruzione di una centrale eolica kite di nuova generazione. “Siamo molto soddisfatti dell’inserimento di questi progetti nel documento del centrosinistra – dice il segretario Idv Andrea Romano – ma insistiamo perché vengano presi impegni precisi anche sulla ripubblicizzazione di ASA, sul ricambio dei dirigenti comunali e sulla difesa dei servizi sanitari attraverso un’azienda unica Pisa-Livorno che distribuisca equamente reparti e servizi sul territorio, senza continuare ad accentrarli su Pisa”.
“La trattativa sul programma è faticosa ma potrebbe continuare a dare i suoi frutti – conclude Romano – l’Idv sta attingendo al proprio decalogo di progetti, presentato il mese scorso, condizionando la propria partecipazione ad un impegno comune per portarli avanti”.

 

Riproduzione riservata ©

12 commenti

 
  1. # ugo

    ma smettetela…

  2. # Max

    Sono pienamente d’accordo sul discorso tramvia, c’era una volta e collegava barriera margherita a Marina di Pisa, poi fecero l’errore di abolirla.

  3. # sda

    Che bello. Tutti presentano giovani. Quasi quasi mi ricredo. Ma anche no

  4. # Citta Dino

    Mi raccomando, non cedete per nessuna ragione proprio sul ricambio dei dirigenti comunali! Se l’amministrazione funziona male è anche per colpa di certi potentati consolidati. Schivate il tentativo di trasformismo che certamente faranno per salvarsi e pretendete un ricambio vero, non di facciata.

  5. # bajo

    Per la raccolta differenziata la soluzione porta a porta è la migliore. Per quanto riguarda il trasporto pubblico credo che non si risolvano i problemi della città semplicemente con la tramvia, ma con una riorganizzazione delle linee che porti ad una maggiore capillarità del servizio, infatti al momento le linee sono prevalentemente concentrate lungo le stesse direttrici creando una specie di”L” rovesciata che fa angolo su piazza grande con i vertici a sud e alla stazione; serve un sistema più omogeneo altrimenti i cittadini per spostarsi sono obbligati a prendere il proprio mezzo. In ogni caso il tram è un sistema troppo vincolato alle rotaie e facilmente può essere bloccato dal classico idiota che parcheggia “2 minuti”, meglio il Filobus, tanto le linee elettriche aeree andrebbero messe lo stesso.

  6. # Omersimpons

    Pensate ha portare un po’ di lavoro invece di queste cose inutili.
    Vedrai i voti li prendete !!!

  7. # ugo

    c’era un volta…..

  8. # Leonardo

    Fondamentale il tuo commento. Soprattutto ben articolato…
    E, devo dire, molto convincente. Bravo!!!

  9. # gianluca

    premetto che non ho mai avuto simpatica politica per l’Idv. Vorrei capire in che modo dovrebbero portare lavoro se non con delle iniziative che per essere realizzate portano lavoro, versamenti fiscali e contributivi, etc. Queste iniziative sono tutt’altro che inutili, semmai inutile è spendere i nostri soldi per consulenze, per lo stadio…

  10. # Mauro

    Intanto nessuno dice che con la raccolta porta a porta senza impianti di recupero materia aumentano i costi. Basta guardare cosa succede con i vari circoli nautici. Poi nessuno dice che dove viene fatto il porta a porta i Livornesi portano i rifiuti nei cassonetti dei quartieri vicini. Anche la pubblicizzazione di ASA, con quali soldi?

  11. # Luca

    Poi quando il PD non li seguirà su tale improbabile programma cominceranno a fare i capricci. Correte da soli che è meglio !

  12. # amaranto67

    se ho interpretato correttamente il tuo ” cera una volta” tacciando di anacronismo la proposta Idv relativa alla tranvia sappi che a pisa (dove non dormono come noi) hanno già avuto i contributi per realizzare la metro di superficie che hanno chiamato People Mover… quindi anacronistico è il tuo commento non il progetto, c è da chiedersi come mai per far qualcosa bisogna sempre guardare alle idee degli altri e mai avere iniziative spontanee.. per quanto riguarda l’Asl unica ho forti dubbi che a pisa dove hanno eccellenze e 2 grandi ospedali ed un peso specifico (a livello di credito politico) ben superiore al nostro accettino una sinergia con Livorno… magari sarebbe stato meglio pensarci qualche anno fa quando è stato realizzato il nuovo polo a Ospedaletto, si poteva farlo in un area diversa in modo che quell’unica struttura fosse posizionata in ottica di area vasta.

I commenti sono chiusi.