Parlano presidente, vice sindaco e la bella archeologa. Sorgente: “Prima cosa via l’amianto all’Enriques”

di admin

Mediagallery

Abbiamo raccolto le testimonianze della presidente del consiglio, Cepparello, Sorgente e Mileti.

“Poco spazio all’emozione, è il momento di agire”- E’ intervenuta per prima al Consiglio quest’oggi, caldeggiando la nomina di Presidente del Consiglio Comunale in favore di Giovanna Cepparello, il Consigliere del Movimento 5 Stelle Maria Cristina Mileti, 40 anni archeologa e docente, ha così definito il debutto dei pentastellati a Palazzo Civico: “Finalmente il cittadino è entrato nella casa comunale, quella che di fatto deve essere la sua casa. Siamo tutti molto determinati, lasciamo poco spazio all’emozione, ma più ai fatti. Naturalmente come ha già detto il capogruppo Francesco Bastone chiediamo al Sindaco di passare subito al referendum, che speriamo sia il primo atto per poter dare alla cittadinanza la possibilità di prendere in prima persona le decisioni di governo che ci saranno”.

“Onorata che la maggioranza abbia creduto in me” – Giovanna Cepparello, 46 anni, docente di lettere e filosofia e Consigliere di Buongiorno Livorno, la cui nomina è stata sostenuta anche dalle opposizioni, è la prima donna a ricoprire l’incarico di presidente del consiglio comunale di Livorno, molto emozionata ha così commentato la sua nomina: “Non mi aspettavo quest’elezione o meglio nei giorni scorsi si è cominciata a ventilare quest’ipotesi , però non ci ho creduto fino a stamani mattina. Sicuramente sono molto onorata perché lo ritengo un incarico importante e sono estremamente contenta che la maggioranza abbia deciso di attribuirmi questa elezione. Ciò è indice di un segnale di grande rispetto per quelle che sono le garanzie istituzionali e quindi lo apprezzo immensamente, sperando di rendergli onore fino in fondo”.

“Tanto lavoro, come prima cosa occuparmi del problema amianto alle Enriques” – Non del tutto inaspettata la nomina come vice – sindaco di Stella Sorgente, consigliere del Movimento 5 Stelle, 32 anni docente e musicista. Quanto piuttosto la delega all’assessorato d’Istruzione,Politiche giovanili,Pari opportunità e Associazionismo che sembra aver subito preso a cuore:
“Devo subito iniziare a lavorare, esistono già delle emergenze da risolvere nell’immediato. Ho già ricevuto delle segnalazioni per lo spostamento di alcune aule delle Enriques per il problema di amianto e di lavori che sono in fase d’inizio e quindi già da subito, contatterò il rappresentante della sicurezza del liceo Enriques per sentire se hanno trovato una soluzione congrua per quanto riguarda le due aule della segreteria per l’estate. Per quanto riguarda invece le aule per l’inizio dell’anno scolastico, anche se la fine dei lavori è prevista per i primi di gennaio, è bene attrezzarsi in anticipo qualora non ce la facessero. Questa sarà la mia priorità”

Riproduzione riservata ©

17 commenti

 
  1. # fede

    prima del liceo per favore pensi alle attività al di là della porta a terra…. si informi dal comitato di zona e scoprirà cose ben più preoccupanti di quel tetto…

  2. # lenzielenzi

    Ricordo un impegno annunciato dal Sindaco.
    ” ‘r filibusse gratisse a tutti, pe’ anda’ all’ospitale, visto che quaini per il tassi non ce l’abbiamo.
    A quando l’annuncio?

  3. # ginopino

    Lenzielenzi, il sindaco ha detto che è il suo impegno a medio-lungo termine, il consiglio comunale si è insediato OGGI!!!! Ti rendi conto di cosa stai dicendo? Diamo tempo al tempo.

  4. # roby

    Sicuramente la salute degli studenti è importante ma se non erro le scuole superiori sono di competenza della provincia, in che modo il comune ha potere decisionale su una altra amministrazione.

  5. # frenio

    Prima c’è il suolo pubblico aggratis per i commercianti

  6. # ottowasken

    che tipo di referendum? Il Blog dei grillini.

  7. # lenzielenzi

    Allora rinvio l’operazione, aspetto fiducioso, dimmi te quando posso.

  8. # francesca

    Quel tetto come dice lei, sta sulla testa di molte centinaia di studenti per nove mesi all’anno, tutti I giorni. Se suo figlio fosse uno di loro le interessebbe eccome.

  9. # Fabio

    I lavori sono stati finanziati dal Ministero e sono stati affidati, come da programma, entro il 28/02 i lavori inizieranno il 08/07 e termineranno come da cronoprogramma entro meta’ Novembre (non a Gennaio) anche se la restituzione ambientale avverra’ prima dell’inizio dell’anno scolastico. La chiusura totale e’ prevista dal 17/07 al 20/08 anche se la segreteria potra’ utilizzare ambienti confinati con accesso separato. Il trasferimento in altre sedi avrebbe dei costi che non potrebbero essere sostenuti con le risorse a disposizione.

  10. # fede

    cara francesca quello che lei respira tutti i giorni e che si alza da certe attività… e ben peggio del tetto che se non é rotto e non spolvera e totalmente innocuo… mentre invece quello a cui faccio riferimento se leggesse alcuni dati e sapesse che davanti a quelle attività si fa agricoltura biologica forse mi capirebbe il perché di intervenire…

  11. # birillo 58

    certo che non sono di competenza del Comune, ma pensi che abbiano capito cosa siano stati chiamati a fare?

  12. # barbara

    Scusate tutti ma perché in 15 anni (Lamberti/Cosimi( non avete mai chiesto niente e ora correte e volete tutto? Ha 5 anni di tempi portate pazienza

  13. # mauro

    Mah, intanto ha già perso più di un mese per cercare di comporre una giunta.

  14. # Riccardo F.

    Questo dimostra che i nomi non sono imposti dall’alto. Dal “partito”…

  15. # uimmei

    Nogarin vuole sviluppare il turismo. bene, cominciamo a mettere una navetta aeroporto Galilei- Porto Passeggeri/centro città, come si fa in tutte le città del mondo un pochino evolute.

  16. # il polemico

    meglio così….un mese in meno di danni

  17. # fede

    cari elettori a cinque stelle … qui non si tratta di chiedere tutto ora noi del comitato di via di limone sono anni che imploriamo la delocalizzazione di certe attività e mai ascoltati … faranno così anche i grillini ??

I commenti sono chiusi.