Pd, nasce in città un gruppo pro-Barca. Frontera e D’Alesio tornano in campo

Mediagallery

Su proposta di Claudio Frontera (ex presidente della Provincia), si è costituito il 31 luglio, a Livorno, un gruppo di iscritti/e e non al PD con lo scopo di diffondere e sostenere le idee e il progetto politico di Fabrizio Barca, l‘ex-Ministro “Tecnico” alla Coesione Sociale che aveva scelto di impegnarsi nella vita politica nazionale, iscrivendosi al PD e pubblicando su Internet il proprio “Manifesto“ politico-culturale.
Cogliendo nella proposta di Barca l’unica vera novità della politica italiana da molto tempo, Claudio Frontera ed altri amici (tra cui l’ex assessore allo sport del Comune e ex direttore  del Caprilli Attilio D’Alesio, ora presidente del Coordinamento nazionale degli ippodromi) avevano organizzato autonomamente una serata “indipendente”, lo scorso 19 giugno, per discutere la “Memoria” pubblicata da Barca. L’iniziativa aveva registrato un inatteso successo superiore alle aspettative, con la partecipazione di circa 120 persone (di vario orientamento politico).
Alla Festa del Pd, circa un mese dopo, il 12 luglio, con la presenza dello stesso Fabrizio Barca, la partecipazione è stata ancora più ampia e vivace il dibattito. Lo stesso ex-Ministro ha pubblicamente espresso il proprio apprezzamento per la calorosa accoglienza registrata alla Festa e per l’iniziativa “autoconvocata” del 19 giugno. Ai sostenitori delle idee di Barca si è posto quindi il problema di dare una giusta continuità alle iniziative per far conoscere e dibattere le sue proposte politiche. Un’esigenza resa ancora più urgente dalla lettera pubblicata da Barca sul suo sito il 26 luglio, con la quale chiede ai candidati alla segreteria del PD (quelli in campo e quelli che lo saranno) di pronunciarsi su sei punti che ritiene la “soglia minima” necessaria ad avviare una profonda riforma della politica e dei partiti. Anche per illustrare questo contributo di Barca al Congresso Del PD, il gruppo livornese dei suoi sostenitori organizzerà, da settembre, iniziative, incontri e dibattiti, nei circoli del Pd innanzitutto, ma anche in ambienti indipendenti.

 

Riproduzione riservata ©

21 commenti

 
  1. # nino

    quasi quasi lo faccio anch’io un gruppo tanto per racimolare qualche soldo. con la miseria che mi ritrovo con questa politica.

  2. # illy

    oioi… che mi tocca leggere… vecchi nomi del pd che cercano di tornare in auge andando dietro a un barca qualunque che si è iscritto al partito per caso da tre giorni!!! sta politica è sempre più deprimente ed intanto noi siamo nella m….a! mah

  3. # roberto1

    Vecchi nomi nascosti sotto nuove spoglie: anche localmente ci si allinea alle mode nazionali, ovvero nascondersi dietro un dito, mascherandosi con altri simboli. Questi personaggi hanno contibuito alla politica livornese negli ultimi decenni, ovvero hanno contribuito allo stato attuale della città. Ogni commento ulteriore mi sembra superfluo. Un tempo i politici potevano prender in giro le persone giocando sull’ignoranza delle stesse, ormai con Internet, l’accrescimento culturale medio non si rendono conto che son loro ad esser sotto esame ogni giorno !

  4. # ruto

    Andavo al liceo era già in auge Frontera….ora ho quasi 60 anni è c’è sempre Frontera..che rinnovamento politico !!!

  5. # Antani

    Ma un vi basta la pensione da nababbi che avete già ottenuto? e voi vi riproponete?

  6. # stefanobolgheri

    io non voto Pd ma Barca mi piace, mi dispiace vedere vecchi politici che non hanno mai detto nulla salire sul un treno di un innovatore……francamente mi dispiace per Barca!”

  7. # alberto

    Questo Barca pare il messia…bho!!!!

  8. # eto55

    a volte ritornano ……

  9. # alla frutta

    D’alesio? vuole anche ritornare in auge con la politica? menomale che io il Pd è da un po’ che non lo voto e ora ne sono anche più convinto.

  10. # Gino

    Alla grazia del cambiamento e del rinnovamento.

  11. # Antonio

    ..il nuovo che avanza.

  12. # ALESSANDRO64

    Basta con queste cariatidi rosse della politica Livornese, non gli è già sufficiente in cinquant’anni di incontrastato potere aver ridotto sul lastrico un intera città? Oltretutto visto in quale stato versa l’ippica nazionale, e soprattutto il nostro ippodromo, mi domando quali credenziali può avere il sig.D’Alesio per amministrarci? Ma tanto ogni commento è inutile perché mi sembra già di rivederli tutti quanti sul carro del vincitore il prossimo anno…

  13. # libero 1°

    e questo sarebbe il nuovo? Con frontera che negli anni ’70 era segretario della FIGC (federazione giovani comunisti,non quella del gioco calcio) livornese,e poi,riciclato,è sempre lì? Che ghigna c’hanno!!!!!!!!!

  14. # rut

    Un c’hanno proprio nè ritegno nè dignità…pensonati d’oro, un hanno mai fatto nulla ma un ni basta ancora…voglian raschià ancora…

  15. # Canterini Denise

    Speriamo di aver finito i ns. 10 anni di penitenza …….. Ma ci credo poco.

  16. # Canterini Denise

    C’è poco di nuovo è un circolo continuo

  17. # ti vedo

    Bastano e avanzano i danni che avete procurato a questa città.Abbiate magari il coraggio di mettervi da parte.

  18. # Genterozza

    Ma Barca li conosce questi qui? Comunque anche i livornesi si stanno svegliando, la rete farà il suo lavoro…

  19. # Polemicone

    si, quello delle teste di Modigliani……:) ah! ah! 🙂 🙂

  20. # mbarbie1970

    Si rispolverano vecchi personaggi e si riciclano sempre le stesse vecchie politiche trasmutandole in nuove ! Per aberrare l’intelligenza dell’elettore, perseverano sempre con le stesse “tattiche” di persuasione, allo scopo di nascondere l’imprescindibile verità di oltre 50 anni di politiche distruttive e catastrofiste ai danni del popolo !

  21. # mbarbie1970

    E’ l’ora di cambiare aria, basta con i mistificatori e gli “arcani incantatori” della politica. L’arternativa c’è ed è l’ora che questa gente ci tolga il disturbo facendosi da parte !

I commenti sono chiusi.