“La Venezia che vorrei”. Cannito lancia il questionario per migliorare il quartiere

Mediagallery

CLICCA QUI PER ACCEDERE E COMPILARE IL QUESTIONARIO

La lista civica Città Diversa nell’ambito delle sue iniziative di dialogo con i cittadini livornesi, vuole lanciare un percorso partecipativo per capire  come migliorare il quartiere della Venezia e riuscire a risolvere alcune problematiche in modo condiviso. Interesse primario di Città Diversa è coinvolgere dal basso tutti i cittadini livornesi riguardo ad un quartiere, che fino al Settecento ha vissuto il suo massimo splendore e custodisce in sé l’anima portuale e commerciale di Livorno. “Ci interessa conoscere le opinioni e le proposte dei residenti – spiega Marco Cannito leader della lista civica Città diversa – dei commercianti e gestori di bar e ristoranti, dei titolari di attività di servizio alla persona o alle imprese, dei cittadini tutti. L’opinione di tutti servirà per elaborare insieme delle proposte per migliorare il quartiere, ponendo l’attenzione su ciò che esiste, sulla sua manutenzione e cura, con un occhio verso il futuro e le opportunità da cogliere, come il turismo e gli eventi”.
“L’esperienza potrà essere ripetuta a breve per gli altri quartieri di Livorno – conclude Cannito – in cui Città Diversa ha già avviato un dialogo con i cittadini che vogliono impegnarsi attivamente per un miglioramento della qualità dell’ambiente incentivando le attività e i servizi esistenti”.

Riproduzione riservata ©

8 commenti

 
  1. # dario

    Mi piace quello che ha detto Cannito: “E’ importante sentire i pareri dei residenti”. Io sono uno di quelli.

  2. # ale

    è importante sentire il parere di TUTTI. Io ci lavoro.

  3. # valter

    Bravo Cannito è l’unico che si interessa dei veri problemi della città non questa amministrazione che ha fatto e sta facendo solo danni pensando solo a prendere voti favorendo i soliti:(vedi altra apertura Coop a porta a mare) ma una Esselundga no
    altrimenti fa concorrenza alle coop rosse.

  4. # ZENEROS

    Grazie ancora a Cannito per l’ottima iniziativa. E’ l’unico che fa qualcosa per fronteggiare ir piddì/amministrazione. A davvenì l’Aprile der 2014!!! Boia, deh! E se tu voi io lo rivoto ir piddì! Si. Non riescono nemmeno a valorizzare un gioiello come la Venezia, anzi vorrebbero costruire palazzi in piazza del luogo pio… Ci si rende conto??? A casa!!!

  5. # DORETTA

    LEVATECI LA CONFUSIONE E GLI UBRIACHI,LO SPORCO E IL DEGRADO

  6. # rambetto

    a discorsi cannito e’ sempre tanta roba !

  7. # Residente

    Viale Caprera, vogliamo continuare così? So che anche stanotte fino alle tre era pieno di briai e fumati ignoranti che peraltro stazionano ai portoni, razza di cafoni. Lo spaccio e i problemi esistenti sono noti a tutte le forze dell’ordine e all’amministrazione comunale.

  8. # dario

    E infatti il questionario è aperto a tutti, a chi ci abita e a chi ci lavora, basta leggere la presentazione …

I commenti sono chiusi.