Il sindaco consegna le chiavi della città al Dalai Lama: “Forte emozione, Livorno multiculturale”

Un emozionatissimo sindaco ha consegnato le chiavi della città e la pergamena della città a Sua Santità il Dalai Lama (come di consueto potrete trovare il link in fondo all’articolo per vedere il video della cerimonia, la protesta fuori dal Modigliani Forum). “Sono emozionatissimo – ha rivelato Filippo Nogarin (clicca qui per la cerimonia di insediamento del nuovo primo cittadino) qualche minuto prima di salire sul palco – Sono stato eletto appena pochi giorni fa ed oggi accolgo a nome di tutta Livorno il massimo esponente del buddhismo. E non è cosa da poco ritrovarmi come primo cittadino davanti a così tante persone”. Nogarin, abito blu e cravatta in tono, fascia tricolore addosso, sale sul palco insieme al Dalai Lama per offrirgli la massima riconoscenza cittadina: chiavi di Livorno e cittadinanza onoraria davanti a circa cinquemila persone che hanno gremito il Modigliani Forum fin dalle 8 del mattino. Il neo sindaco parla di una Livorno multiculturale e multireligiosa nel discorso che dedica sul palco ad un attento Dalai Lama pronto a recepire ogni parola grazie ad un traduttore simultaneo. Nogarin fa riferimento alle Leggi Livornine e ringrazia, orgoglioso, della Sua presenza.
Il Dalai Lama ha ringraziato il primo cittadino dicendogli che “se è stato eletto sindaco vuol dire che gode della maggioranza dei consensi. Tanti consensi impongono grandi responsabilità”. E anche che “sarà sicuro che saprà portare avanti i suoi impegni con dedizione e passione”.

Il discorso integrale del sindaco Nogarin  e la risposta del Dalai Lama
“Desidero darle il benvenuto nella città di Livorno e alle persone che sono con noi – ha detto il sindaco Filippo Nogarin – è motivo di gioia potervi avervi qui”. Nogarin ha quindi ricordato che l’onorificenza per il Dalai Lama fu conferita dal Comune di Livorno nel 1994 dalla Giunta del sindaco Gianfranco Lamberti, ma non fu mai possibile consegnarla direttamente; nacque da un’idea del Centro per la Pace di Livorno “E.Balducci”, che allora predispose una petizione popolare facendola sottoscrivere ad oltre mille persone, per porre all’attenzione della città la situazione del popolo tibetano, in esilio dal 1950, anno in cui le truppe della Repubblica Popolare Cinese invasero il Tibet annettendolo alla Cina.
Dopo venti anni spetta oggi a me, che allora avevo 24 anni, e che sono stato eletto Sindaco da appena 3 giorni, l’onore di consegnarle materialmente oggi questa pergamena insieme alle chiavi della città – ha dichiarato il sindaco. “Vivo questo momento con grande emozione – ha aggiunto, specificando che il conferimento della cittadinanza rappresenta il segno di amore e rispetto più grande che un’Istituzione pubblica può fare. E’ il gesto politico e amministrativo con cui un territorio annovera “tra i suoi figli” una persona nata altrove”. Nogarin ha quindi citato la motivazione che portò al conferimento della cittadinanza: “con il Suo insegnamento e la Sua azione rappresenta un sicuro punto di riferimento per quanti, in ogni angolo della terra, lottano per l’affermazione degli ideali di libertà, di giustizia e democrazia. Sono, Sua Santità quei valori di pace, di integrazione culturale e religiosa che da sempre animano la città di Livorno e i suoi cittadini e che la comunità internazionale Le ha riconosciuto conferendogli il Premio Nobel per la Pace nel 1989. Ora che sono cittadino onorario quali diritti e doveri ho?” ha scherzato, prendendo la parola per ringraziare Livorno, sua con la consueta semplicità e allegria il Dalai Lama, dopo esserci congratulato con il nuovo sindaco appena eletto. Il fatto che hai vinto le elezioni vuol dire che la maggioranza della gente ti ha appoggiato e sono sicuro che porterai avanti le tue responsabilità con fiducia e trasparenza. Più grande è la fiducia che la gente ripone in lei, più grandi sono le responsabilità”.
“Noi tibetani – ha aggiunto il Dalai Lama – siamo rifugiati da 55 anni, ma non abbiamo mai perso la speranza e l’entusiasmo. Se portiamo avanti il nostro lavoro onestà e trasparenza la gente avrà fiducia. Grazie di avermi ricordato che 20 anni fa ho ricevuto la cittadinanza onoraria di questa città. Quali sono ora i miei diritti e i miei doveri? – ha concluso quindi con una battuta – Ora ho acquisito dei diritti, ma sto sempre troppo poco nei posti in cui ricevo la cittadinanza per portare avanti ed esercitare i miei doveri, utilizzo soli i diritti”.

La contestazione fuori dal Modigliani Forum – Fuori dal palazzetto circa 100 tibetani che praticano un culto minore del buddismo hanno messo in piedi una protesta con striscioni e cartelli chiedendo maggior libertà di culto allo stesso Dalai Lama.Proteste a parte,è  un evento straordinario che ha portato a Livorno per questi due giorni di incontro e preghiera migliaia e migliaia  di persone, praticanti e studiosi di Buddhismo, ma anche persone comuni interessate a conoscere il messaggio di pace del leader spirituale di milioni di buddisti nel mondo.

La petizione del 1994 per conferire la cittadinanza al Dalai Lama – Si ricorda che il Comune di Livorno nel 1994, a seguito di una petizione promossa dall’associazione per la Pace decise di conferire la cittadinanza al Dalai Lama (delibera di Consiglio Comunale n.17 del 10/10/1994) “ che con il suo insegnamento e con la sua azione costituisce un sicuro punto di riferimento per quanti, in ogni angolo della terra, lottano per l’affermazione degli ideali di libertà, di giustizia e di democrazia”.

Il programma degli eventi al Modigliani Forumu: clicca qui

Servizio Svs per il 14 e 15 giugno al Modigliani Forum in occasione della visita al Dalai Lama
In occasione della visita di sua S.E Dalai Lama a Livorno  al Modigliani Forum di Livorno, in programma per le giornate di
sabato 14 giugno e domenica 15, la Svs è incaricata dagli  organizzatori dell’evento della gestione del servizio di pronto soccorso per tutta la durata dello  stesso.
A tal proposito il servizio è assicurato con la presenza di ambulanze, soccorritori e infermieri, che saranno dislocati all’interno del Pala Modigliani, per assicurare la massima copertura di eventuali  esigenze sanitarie.
Sarà inoltre allestito un P.M.A (posto medico avanzato ) e un Medical Truk allestito con materiale  di rianimazione cardio-polmonare.  Il Servizio medico è assicurato in collaborazione con il servizio 118 Livorno Soccorso.  Rimane inoltre a disposizione la nostra centrale operativa attiva H24 al numero di Telefono  0586/88.88.88.

Riproduzione riservata ©

30 commenti

 
  1. # Federico

    Non mi sembra sia stata sfruttata a dovere a livello di pubblicità e turismo… Vi ricordo il confronto con italia wave….

  2. # maurizio

    Ma se incontrava i lavoratori cassaintegrati non era maglio?

  3. # mauro

    il sindaco nogarin consegna le chiavi della città al dalai lama, sperimo che non gliele restituisca più

  4. # PO

    È stato autorizzato(via rete) da Grillo?

  5. # èfinita

    Ragiona da solo e non mi sembra neppure arrogante e autoreferenziale come il sindaco che ha sostituito !

  6. # livorno

    i soliti commenti da moralisti,che poi sono i primi a leccare

  7. # Stefano

    Boia che risate deh!

  8. # matteo

    Un signore da rispettare con una filosofia che se seguissimo anche noi staremmo molto meglio. Invece ci tocca la religione cattolica, diseducativa quanto l islam e l induismo. Una triade di religioni da.cancellare dalla terra.

  9. # ginolino

    per come la penso io il dalai lama che arriverà in citta merita rispetto , a livello umano e religioso anche se era di qualsiasi altra religione poi se il sindaco l’ha voluto incontrare io non credo ci sia nulla di male

  10. # claudio

    Bell’iniziativa davvero! Un grande segnale di cambiento.

  11. # fede

    IO LE CHIAVI DI ASA MIA UN GLIELE DO!!!!

  12. # SPREGIATIssimi

    CHE COMMENTI DI MENTI……. ILLUMINATE!!
    MENO MALE CHE IL SINDACO è IL SINDACO

  13. # hdl64

    peccato che siano stati aboliti i pollici di gradimento. Esistono i cassaintegrati, ma esistono anche questi eventi.

  14. # fabio

    ..però l’evento è stato organizzato da mesi dalla vecchia amministrazione! allora qual è il cambiamento?!

  15. # orfeo

    te lo immagini se le chiavi gliele avesse consegnate un sindaco del pd… eravamo già a 1000 commenti

  16. # masssi65

    Qui si predica pace e compassione ,però vedo che cè qualcuno che si lamenta,mi ricorda un passo nel Vangelo di Matteo 18.21-35 E PRECISAMENTE LA PARABOLA DEL SERVO SPIETATO!

  17. # Modigliani Forum

    mi permetto di intervenire per dire che l’incontro è stato proposto dall’Istituto di Pomaia alla gestione del pala livorno, che ha accettato di buon grado e che gli alberghi di Livorno, Pisa e prov sono tutti esauriti. L’Amministrazione Comunale ha ovviamente collaborato.
    Modigliani Forum

  18. # Luciana

    ma non era più importante parlare dell’incontro con Casaleggio?

  19. # Luciana

    🙂

  20. # Carlo

    il sindaco del pd al massimo gli poteva affittare le chiavi dell’ipercoop

  21. # Simone

    A me personalmente me ne frega meno di zero ……

  22. # Max1912

    Io spero che multiculturale non vuol dire quartieri ghetto, precedenza all’immigrato e sussidi, sennò siamo da punto a capo.

  23. # lilla

    Ma infatti speriamo che non siano tutti COME TE.SAREMO MESSI PROPRIO MALE Tu pensa all’Italia che gioca ….va… è meglio!

  24. # "scorpione "

    Boia….. ci sono dei commenti !!!!!!! Volete scrive per forza !!! Prima riflettete un poino .

  25. # Veneziano

    Per i filo piddini … MA QUANTO ROSICATE EH!h

  26. # teseo

    Deh, le case popolari gliele danno già all’estracomunitari e no ai livornesi… E ci vengono a fare la lezione. O sindaco Nogarin, TI ABBIAMO VOTATO PERCHE’ TU CI DIFENDA sennò torna pure a Castiglioncello, deh

  27. # Beppone

    Che sarebbe arrivato lo si sapeva da mesi!

  28. # DANIELE

    ma che commenti terra terra!!!!!!!!!!!!!! prima di tutto è una cosa religiosa e la politica non ci combina niente. E poi comunque mettetevi l’anima in pace per almeno cinque anni…..perchè ora a Livorno finalmente siete come il due a briscola…….e per finire complimenti per la sua semplicità al NUOVO SINDACO

  29. # il llaido

    per l’ospedale a casaleggio il permesso l’ha chiesto…per lui penso possa deciderlo da solo…ma che non si allarghi

  30. # laura

    multiculturale vuol dire proprio il contrario: uscire dal ghetto e non farne altri

I commenti sono chiusi.