Elezioni. Idà si racconta… con un filmato. Ecco cosa dicono di lui

di gniccolini

Mediagallery

Un video di dieci minuti o poco più per presentarsi e soprattutto per farsi presentare. Da chi? Dalla sorella, dall’amico di una vita ma anche dal fruttivendolo di fiducia e dal giornalaio dove tutti i giorni si ferma per chiacchierare della realtà cittadina. Ecco chi è dunque Roberto Idà, candidato sindaco alle primarie di coalizione del Centrosinistra per Sinistra Ecologia e Libertà. “Se fosse un prodotto – dice di lui il ragazzo che vende frutta e verdura vicino a casa dell’architetto urbanista di Sel – lo consiglierei a tutti. Un ottimo rapporto qualità prezzo”. Ma anche: “Finalmente so chi votare – sottolinea il giornalaio – fino a pochi giorni fa ero nel panico. Adesso c’è lui, una persona di cui mi fido e che ispira fiducia a pelle”.
Dopo la carrellata di commenti  e presentazioni ecco che l’occhio della telecamera si posa sull’uomo chiamato a dire la sua da Sinistra Ecologia e Libertà e che il prossimo 16 marzo sfiderà la concorrenza di Morelli (Confronto e Psi), Romano (Idv) e Ruggeri (Pd). “Chi me l’ha fatto fare?  – si chiede Idà davanti al video -I tanti che mi hanno invitato a presentarmi e che vogliono un cambiamento come voglio io. La passione per questa città e la volontà di un segno netto di cambiamento utilizzando le tantissime risorse di Livorno che vanno solo prese e sfruttate al meglio. Se avessi detto no avrei tradito questa città”.
Adesso non resta che dare una sbirciata al video di presentazione cliccando sul link proprio qui in fondo all’articolo.

Riproduzione riservata ©

4 commenti

 
  1. # Giancarlo bini

    Il nuovo che avanza.Ha firmato praticamente la metà dei progetti urbanistici della città degli ultimi 30 anni,basterebbe il coinvolgimento in quella tragedia di soldi pubblici del Parcheggio Odeon;ma insomma ci vuole coraggio a chiamarla discontinuità.Poi da parte di Sel,chiamatele incoerenze.E senza nulla togliere ma anche l elemento anagrafico incide.Un soggetto politco da anni 70 al di la dell’educazione che e’ sempre un buon punto di partenza,ma se Livorno riparte da lui o Ruggeri siamo alla frutta andata anche a male

  2. # blabla

    Quella del fruttivendolo che lo consiglia al pari di un suo prodotto è, tutto sommato, simpatica ed accattivante, per il resto siamo di fronte alla rappresentazione del nulla, pura aria fritta. Il candidato, al di là delle solite tiritere già sentite sulla bellezza di Livorno non spiega assolutamente in alcun modo come risolvere praticamente i problemi reali!

  3. # abboccano

    E’ chiaramente uno specchietto per allodole che dovrà racimolare i voti in fuga dal PD e che glieli riporterà poi in consiglio comunale

  4. # Fede

    Aria fritta!?!? Non so con che faccia si ripresentano

I commenti sono chiusi.