Buongiorno Livorno, quota 2348 non raggiunta. Ma l’associazione va avanti

di letizia

Mediagallery

L’obiettivo delle 2348 adesioni non è stato raggiunto, tuttavia sono stati 1826 i livornesi che, il numero si riferisce alle richieste arrivate entro la mezzanotte del 14 febbraio, tra cui il consigliere comunale di Sel Lamberto Giannini, hanno scelto di entrare a far parte di Buongiorno Livorno. Anche se formalmente chiuse, al sito continuano ad arrivare domande di adesione, che però non possono essere conteggiate ai fini della ‘campagna’, aperta a novembre di Buongiorno Livorno. Quale sarà ora il futuro dell’associazione? Al momento sono state prese in considerazione tre strade.
La prima (che sembra però scongiurarsi) è quella dello scioglimento: come è già stato detto più volte in questi mesi se non fosse stata raggiunta la soglia di 2348 iscrizioni, una in più rispetto a quelli del Partito Democratico, l’associazione si sarebbe ufficialmente sciolta e i soldi raccolti attraverso le adesioni sarebbero stati devoluti alle Cure Palliative, donazione che sarà in ogni caso fatta, domani sarà infatti versato l’assegno con la prima parte della quota, il saldo finale sarà poi fatto in un secondo momento, quando saranno state pagate tutte le spese, che assicurano dall’associazione sono state comunque poche.
C’è poi una seconda opzione, quella di prorogare la campagna associativa fino al 9 marzo, giorno in cui si svolgeranno le primarie del centrosinistra per la scelta del candidato sindaco, tentando quindi di raggiungere la soglia di 2348 entro quella data.
Infine, la terza possibilità è quella di andare avanti con l’associazione, decidendo di presentarsi alle elezioni amministrative di maggio, magari con altri movimenti. La decisione tuttavia non verrà presa dal consiglio direttivo di Buongiorno Livorno, che si è dimesso, ma dagli iscritti all’associazione all’assemblea, una sorta di mini congresso di Buongiorno Livorno, che si terrà sabato 22 febbraio alle ore 15 al Grattacielo alla quale potrà prendere parte anche chi si iscriverà nei prossimi giorni.
“Visto il numero a cui siamo arrivati- ha detto l’avvocato Marco Guercio– non ci sembrava giusto prendere una decisione che non fosse condivisa da tutti gli iscritti. Buongiorno Livorno era nata andando in una direzione, mentre ora sta andando in un’altra: faremo un ragionamento che all’inizio non era stato previsto, la cifra delle adesioni che abbiamo raccolto ci dà delle responsabilità immense. Con una campagna nata dal nulla siamo riusciti a dare una scossa a questa città, abbiamo mostrato che a Livorno può esistere un’alternativa al Pd, soggetto politico che in questo periodo ha parlato solo di nomi. Sono sicuro di poter dire di avere intrapreso un percorso che dopo tanti anni forse ci porterà a fare un po’ di “pulizia” nella politica cittadina e questo non può che fare bene a tutti”.
“Se avessimo raccolto solo 350 adesioni o poco più – ha continuato Guercio – ognuno di noi sarebbe tornato a dedicarsi al proprio mestiere, per fare vedere che non ci sono giochi o sotterfugi, che nessuno vuole una carriera politica. Se decideremo di andare avanti i nostri candidati saranno decisi attraverso l’assemblea”.
A Marco Guercio ha fatto eco Andrea Raspanti, eletto presidente pro tempore fino all’assemblea di sabato, “ Buongiorno Livorno è riuscita a intercettare bisogni non solamente locali, tra i primi ad aderire ci sono stati molti livornesi che vivono fuori città, arrivando a diventare un ‘associazione diversa, per numero di attivisti e composizione, rispetto a qualunque realtà locale. In questi mesi abbiamo cercato di dare dei segnali precisi, sperando che anche altri riusciranno a coglierli”.

Riproduzione riservata ©

25 commenti

 
  1. # Alessandro

    Scioglietevi che fate una cosa egregia, donando oltre 18000 euro alle cure palliative

  2. # roberto1

    Complimenti, prima ancora di partire hanno subito cambiato ciò che avevano detto, ovvero che avrebbero devoluto tutto alle cure palliative se non avessero racimolati più tessere del PD. E se si rimangiano le parole su quste cose “bischere” non oso pensare ciò che farebbero su cose serie in cui magari ci son degli interessi economici!

  3. # PITTARO

    LEGGETE BENE ( alessandro, roberto 1)

    “La prima (che sembra però scongiurarsi) è quella dello scioglimento: come è già stato detto più volte in questi mesi se non fosse stata raggiunta la soglia di 2348 iscrizioni, una in più rispetto a quelli del Partito Democratico, l’associazione si sarebbe ufficialmente sciolta e i soldi raccolti attraverso le adesioni sarebbero stati devoluti alle Cure Palliative, donazione che sarà in ogni caso fatta, domani sarà infatti versato l’assegno con la prima parte della quota, il saldo finale sarà poi fatto in un secondo momento, quando saranno state pagate tutte le spese, che assicurano dall’associazione sono state comunque poche. “

  4. # PITTARO

    Donazione che sarà IN OGNI CASO FATTA, cercate di leggere BENE, prima di dire per forza la Vostra, ma oramai si sa… è più facile criticare che proporre…

  5. # Coerenza

    Renzi a Letta : “Stai sereno nessuno vuole il tuo posto”
    BL alla cittadinanza :” se non facciamo una tessera in più del Pd ci sciogliamo”
    Coerenza questa scunosciuta

  6. # dedo

    L’incoerenza del livornese è allucinante. Non ho mai creduto a Buongiorno Livorno per il semplice motivo che alcuni hanno tessere di partito nel loro portafoglio, cosa che va contro la mia etica e secondo avevano detto che si sarebbero sciolto . E i denari ? Rispondete cosa ne farete dei soldi ?

  7. # Samarcanda

    Ed ecco già il primo impegno non mantenuto (lo scioglimento) e non hanno nemmeno cominciato.

  8. # almarino

    Buonanotte Livorno….

  9. # PITTARO

    Boia dè! senza voler difendere nessuno a priori, ma C’E’ SCRITTO COSA FARANNO DEI SOLDI !

  10. # deluso ogni volta di più dagli stessi

    Vendesi sedie o poltrone come nuove …ogni 2 o3 mesi un movimento nuovo

  11. # Sa.boh

    Cacchio, Boia deh, ooohhhh! Ma scrivete ad occhi chiusi? Non leggete quanto scritto prima di pronunciarvi?

  12. # roberto1

    Pittaro, ero presente al lancio del loro (o vostro è meglio dire….) movimento e ciò che sventolava il Guercio era “non un iscrizione in meno del PD oppure ce ne andiamo a casa”…..viva la coerenza, invece di “leggere” gli articoli, sarebbe meglio esser presenti ai lanci di questi movimenti, poichè sembra che VERBA VOLANT….
    L’ennesima delusione…e quando prenderà poco alle votazioni, già ti dico che questo movimento dirà “siamo stati boicottati dal sistema..”. Questa cosa è la fotografia di come questo movimento sia in realtà la maschera di persone che son state “scartate” da altre parti

  13. # Ivano Pozzi

    Io sono un associato. La campagna 1D+, molto ambiziosa, non ha ottenuto il risultato sperato, ma ci è andata molto vicino considerando le premesse. In democrazia decide la maggioranza, in un esperimento di democrazia diretta e partecipata come BL a maggior ragione. Molti associati, all’atto della sottoscrizione, hanno chiesto di andare avanti comunque. E’ corretto farli (e farci) esprimere in una assemblea, sarebbe stato ottuso e antidemocratico non farlo, ma naturalmente ognuno può pensarla come vuole. L’unico atto certo, per adesso, è la devoluzione della cifra raccolta alle Cure Palliative, che verrà fatta in ogni caso (è scritto nell’articolo, basta leggere). Il nostro futuro lo decideremo sabato 22, tutti insieme.

  14. # PITTARO

    roberto1, ….continui a non leggere, io mi riferisco al fatto dei soldi raccolti che verranno IN OGNI CASO dati alle cure palliative, poi se quel periodo della frase non lo vuoi leggere o capire, allore è un altro discorso

  15. # PITTARO

    donazione che IN OGNI CASO verrà devoluta alle cure palliative
    ——————————————————————————————–
    donazione che IN OGNI CASO verrà devoluta alle cure palliative
    ——————————————————————————————–
    donazione che IN OGNI CASO verrà devoluta alle cure palliative
    *************************************************************************
    Ora si capisce dove andranno questi soldi??

  16. # PITTARO

    Mettete pure i pollici rossi o versi, il dato di fatto è che nell’articolo c’è scritto molto chiaro dove finiranno i soldi… CURE PALLIATIVE, quindi nessuna incoerenza su questo argomento, amen

  17. # Pasquale

    Si andranno alle cure palliative abbiamo capito. Gesto straordinario e lo sarebbe stato ancora di più se andasse l’intera somma e non quella decurtata delle spese dell’associazione. Pubblicità gratuita. Avanti i prossimi.

  18. # stakanov

    Obiettivo non raggiunto.Non prorogate,perchè altrimenti non sarebbe una cosa seria..Ma la colpa non è vostra (nonostante una gestione della cosa un tantinello dilettantesca) ,perchè all’appello avrebbero dovuto aderire in 15.000,non in 1800 .Il dramma è questo.E chi li schioda questi qui.

  19. # maurizio

    Buongiorno livorno il latte è pronto ohhhhh

  20. # maurizio

    Domani mattina mi sveglio sai cosa faccio……un partito

  21. # roberto1

    Pittato, forse non sono stato chiaro: il vostro conduttore aveva sostenuto appena un mese fa che si sarebbe ritirato se avesse avuto un iscritto meno del partito di monopolio livornese. Ora, se queste son le premesse (PS, ripeto , non si parla di soldi) mi immagino quando discuterete di cose serie quali cambi repentini ci possano esser. E questo non è certo ciò che i livornesi che vogliono un cambiamento (compreso me che non voterò il PD, ma neppure Guercio): i livornesi vogliono serietà. PS: ribadisco, non sto parlando di soldi donati

  22. # Samarcanda

    Ora viene Pittaro e ti sgrida perchè non hai letto bene l’articolo (secondo lui) etc.

  23. # il banana

    non mollate!

  24. # Stefano

    s’è capito che i soldi vanno alle palliative, come sai leggere te sappiamo leggere anche noi!
    il discorso è un altro: parlaci della campagna 1D+

  25. # Alice

    Sono uno dei tanti che ha aderito a Buongiorno … ora dovete mantenere le promesse. Voglio vedere perchè è un mio diritto, un assegno di 18.000 euro dato alle cure palliative. Senza se e senza ma.

I commenti sono chiusi.