Paura per due bimbi di tre anni rimasti chiusi in casa. Salvati dai vigili del fuoco

Mediagallery

LIVORNO –  Una distrazione tra una chiacchiera e l’altra con l’amica sul pianerottolo, un colpo di vento e la porta che si chiude alle spalle. Poi gli strilli e i pianti dei  figli di tre e quattro anni che sono rimasti dentro l’appartamento da soli.  E’ accaduto attorno all’ora di pranzo  in via della Madonna quando due amiche si stavano salutando sul pianerottolo con le rispettive porte di casa aperte.
All’interno di un appartamento due fratellini che stavano aspettando che la madre rientrasse. All’improvviso un colpo di vento ha causato la chiusura improvvisa della porta. La madre aveva le chiavi all’interno di casa sua e così è stato necessario telefonare alla centrale operativa di via Campania del 115 che è intervenuta sul posto con un automezzo e una squadra di vigili del fuoco. I pompieri sono stati costretti a sfondare la porta dopo aver provato ripetutamente ad aprirla.

Riproduzione riservata ©

16 commenti

 
  1. # Silvia

    Una distrazione?… qua mi sembra d`essere nella citta` degli eterni distratti, tra chi chi non si accorge che il semaforo e` diventato rosso e passa, tra chi non si accorge del pedone che attravesa e lo investe, tra chi non si accorge che il suo cane ha fatto i bisogni e non li raccoglie………mi sembra un epidemia

  2. # nina

    Non vedo cosa ci sia di così interessante in questo articolo……

  3. # Samarcanda

    le mamme non sanno più essere mamme. una volta ho girato l’angolo della strada in moto e mi sono trovato davanti due mamme che camminavano col passeggino in mezzo di strada lato marciapiede e non sul marciapiede che era bello largo e libero. Stavano andando a fa l’aperitivo. Indovinate un po? volevano ave ragione e certo loro c’hanno il bimbo.

  4. # billy

    sara’ lo stress ? o forse un modo di vivere ?

  5. # Cinzia

    Hai mai provato ad andare con il passeggino sul marciapiede per poi trovarti chili di cacca attaccati alle ruote?? Bene, e’ quello che succede sempre quando vai con il passeggino sul marciapiede in alcune zone della citta’…tu pensi che una mamma preferisca andare col suo neonato in carrozzina in mezzo alla strada piuttosto che sul marciapiede…….Se ci fossero meno incivili a Livorno e non ci fosse da fare lo slalom tra le cacche dei cani, nessuno sarebbe costretto a passare in strada! Quindi invece di dire che “le mamme non sanno più essere mamme” rifletti sul fatto che “i livornesi non sanno piu’ essere civili”…

  6. # Samarcanda

    magari hai anche ragione ma penso che una mamma dovrebbe preferire la cacca attaccata alle ruote del passeggino piuttosto che un frontale del passeggino con un motoveicolo o autoveicolo o no?

  7. # Samarcanda

    poi ci sarà anche qualche cacca, ma se guardi dove metti i piedi invece di sta su facebook mentre spingi il passeggino magari la eviti.

  8. # Cinzia

    Fino a quando gente come te non le raccolgono, non e’ facile evitarle……..impara a raccogliere le feci del tuo cane invece di dire alla gente attento a dove metti i piedi……

  9. # troppabiada

    Hanno ragione da vendere le mamme,i marciapiedi di Livorno come del resto altre città sporche come la nostra sono impraticabili:cacche già pestate con strascichi lunghi venti metri fanno di Livorno una città di m…. nel vero senso della parola;poi pipi sputi e Suv parcheggiati con il motore sul marciapiede fanno il resto. Le buche per fortuna non ci sono più, no forse mi sbaglio!!!

  10. # troppabiada

    Anche io come voi ,sopraffatto dal mio egoismo mi sono dimenticato di quelle persone che una carrozzina non la spingono ma sono costrette a viverci sopra.Vi siete mai posti il problema di come far girare con le mani delle ruote piene di cacca?

  11. # Granchio

    Il tuo livello di ignoranza e`disarmante…..

  12. # Michy

    Non sempre è negligenza delle mamme, non date subito addosso senza conoscere bene i fatti. E’ successo anche a me, è bastato un attimo e mio figlio, 2 anno e mezzo, ha chiuso la porta lasciandomi fuori e non arrivava alla maniglia. Era estate e le finestre erano aperte. Sono stati 6 minuti lunghissimi. L’unico appunto che mi sento di fare è che forse il bimbo di 4 anni la porta poteva riuscire ad aprirla. Comunque solidarietà alla mamma che si sarà presa un bello spavento

  13. # Samarcanda

    mi dispiace deluderla sig.ra Cinzia ma io non ho cani. Sui cani ha ragione ma d’altra parte loro appartengono all’altra categoria di unti dal signore. Padroni di cani, bimbi e biciclette a Livorno sono una casta.

  14. # Samarcanda

    in realtà non fanno girare le ruote ma un volano, e il volano non tocca terra.

  15. # Samarcanda

    invece il tuo che non sai nemmeno di cosa si sta parlando.

  16. # SIMO

    MEGLIO UN PO’ DI CACCA SOTTO LE RUOTE DEL PASSEGGINO…..CHE IL PASSEGGINO SOTTO LE RUOTE DI UNA MACCHINA……

I commenti sono chiusi.