Con lenza e calamita rubava le offerte in chiesa

Mediagallery

La sua specialità erano le cassette delle offerte presenti all’interno delle chiese dalle quali, servendosi semplicemente di una lenza e di una piccola calamita, riusciva a rubare gli oboli che i fedeli donano quotidianamente.
Protagonista di questa vicenda il 46enne livornese V. V., già noto alle forze dell’ordine, che ieri è stato denunciato in stato di libertà dai carabinieri del nucleo radiomobile con l’accusa di furto aggravato.
L’uomo, che come successivamente accertato dai militari si è reso già autore di altri numerosi furti in altrettante parrocchie cittadine, è stato sorpreso all’interno della chiesa di via Sant’Andrea mentre era intento ad armeggiare accanto alla cassetta delle offerte. A scoprirlo è stato lo stesso parroco che, aiutato da un altro prelato e da un cittadino, ha trattenuto l’uomo e chiamato i carabinieri.
All’arrivo dei militari, il 46enne ha tentato più volte di divincolarsi ed allontanarsi venendo però bloccato ed accompagnato in caserma.
Nel corso della perquisizione personale, l’uomo è stato trovato in possesso di due lenza in nylon alle cui estremità risultavano legati due rettangoli di carta al cui interno erano stati collocati i magneti. I militari inoltre rinvenivano, celati nelle tasche dei pantaloni di V.V., numerose monete di vario taglio verosimilmente asportate poco prima dalla cassetta delle offerte.

 

Riproduzione riservata ©

20 commenti

 
  1. # Maahhh

    Credo sarebbe stato opportuno sventare il furto, come hanno fatto, ed incavolarsi. E basta. Non chiamare i carabinieri. Perdono.

  2. # PIRATA

    Bisognerebbe sapere lo scopo se per fame o per droga?se fosse il primo avrebbe tutto il mio sostegno!

  3. # Gallo73

    NOME; COGNOME E FOTOGRAFIA DEL TIPO!

  4. # max

    Ma la calamita non attira il ferro ? Se non erro gli euri sono di rame almeno che nelle cassette c’erano ancora le lire …. boh!!

  5. # eusebio

    No, di rame non ci sono monete. I centesimini sono di acciaio colorato in rosso rame e nei 2 e 1 euro la parte bianca è formata di una lega di nickel attirata dalla calamita.

  6. # Il Moralizzatore

    Stupido, basta andare dal prete a chiedere un aiuto economico, risparmiava tempo, fatica, una denuncia e forse ne usciva con le tasche più piene.

  7. # Trollino

    Grande!!! Derubare i ricchi per sfamare i poveri!!!

  8. # marcioss

    Ma smettila! e quando sai chi è cosa ti cambia?…

  9. # livorno alla frutta

    per la fame c’ è la CARITAS che ogni giorno fa centinaia e centinaia di pasti…

  10. # Stefano

    E tanto è la prima volta….. tutti i giorni fa’ il giro delle chiese.. ormai tutti lo chiamano “Il Pescatore”

  11. # francesco

    Caro Parroco, se tu spengessi du luci del campanile, sgridassi il disgraziato ladro di polli e gli donavi un piatto di minestra, un eri più in sintonia con la santa sede, ah! dimenticavo ma sant’andrea è più vicina a via del seminario, scusa.

  12. # amaranto67

    de sarà san pietro!

  13. # cappuccino

    Questo parroco non si è certo comportato come il buon prete de “I miserabili”: la carità e il perdono sono parole buttate tra i fedeli nelle feste comandate.

  14. # Michele

    ma cosa ce li buttano a fare i soldi nel bussolo delle offerte?

  15. # El Guero

    Ci sei mai stato alla Caritas? Perchè la tua beneamata Fondazione non è così caritatevole come te e tanti altri pensano..un esempio???i bambini se sono minorenni si attaccano e possono anche andare da un’altra parte….come è misericordiosa la Chiesa!!!!!

  16. # Ceccobeppe

    E insomma… Questo che ha rubato du’ spiccioli l’hanno beccato mentre di quelli che hanno portato via 7 chilometri di rame non se ne sa nulla…

  17. # Fabrizio

    Prima di cercare la carità meglio andare a rubare. È sicuramente più dignitoso.

  18. # sessantenne

    il parroco don medori ,è una brava persona, spesso aiuta queste persone,li ho visti io passando di li ,che c’è la fila a chiedere,aiuto. forse è anche troppo buono,non sono bacchettona,ve lo dico perchè lo so.

  19. # Tazio

    Questo signore dovrebbe praticare dei corsi per insegnarci a farlo

  20. # emme

    Forse aveva bisogno, piu’ che del parroco….. Invece di spendere per la cattedrale nel deserto al Borgo Magrignano

I commenti sono chiusi.