Il Comune ha liquidato tutte le fatture del 2013

L’assessore Nebbiai: “Speriamo sia motivo di apprezzamento da parte dei nostri fornitori”

Mediagallery

Nel 2013 il Comune di Livorno ha pagato ai suoi fornitori il 95% delle fatture per lavori, servizi, acquisto di beni, per un totale di 118.419.425 euro, con un tempo medio di pagamento di 44 giorni. “Si tratta di un dato molto soddisfacente – dichiara l’assessore al Bilancio Valter Nebbiai- che spero sia motivo di apprezzamento da parte dei nostri fornitori. Rientriamo con ampio margine nelle prescrizioni normative, che giustamente impongono agli Enti e ai privati di pagare in tempi ragionevoli (60-120 giorni). E siamo riusciti a farlo grazie alla buona liquidità di cassa che, per’ora, il Comune di Livorno e’ riuscito a mantenere e grazie alla buona organizzazione del sistema di lavoro degli uffici”.
Più in dettaglio, le fatture pagate entro 60 giorni rappresentano il 55,81 del totale (66.085824,45 Euro), quelle pagate tra 60 e 120 giorni il 22,92% (27.144.126,62 Euro), quelle pagate oltre i 120 giorni il 16,26% (19.249.468 Euro).
Questi dati sono stati forniti alla Banca d’Italia che sta facendo come ogni anno una indagine al fine di migliorare il calcolo del Debito delle Amministrazioni pubbliche italiane valido ai fini della Procedura dei Disavanzi Eccessivi e del Patto di Stabilità e Crescita.
Nel 2012, a causa dei limiti imposti dal Patto di Stabilità il Comune aveva liquidato 82.863.911 Euro di fatture, con un tempo di pagamento assai più alto: 74 giorni di media.
“Il fatto che il Comune di Livorno non abbia sforato il Patto di Stabilità – conclude l’assessore Nebbiai – ha consentito successivamente una maggiore libertà di pagamento, consentendoci di dimezzare o quasi i tempi di attesa per i fornitori”.

Riproduzione riservata ©