Wi-fi al via al Mercato, biblioteca Guerrazzi e piazza del Municipio. Le prossime zone, i dettagli

Si navigherà al Mercato Centrale, in piazza del Municipio e alla Biblioteca Labronica “F.D.Guerrazzi”, ma presto ( il servizio è in fase di attivazione) si potrà navigare senza fili anche in piazza Attias, in piazza Cavour, in piazza Saragat, alla Terrazza Mascagni, in piazza Grande e alla Rotonda di Ardenza

Mediagallery

LIVORNO – Parte il WI FI a Livorno. Martedì 9 luglio alle ore 9.30 nel salone centrale del Mercato delle Vettovaglie si svolgerà la cerimonia di lancio delle nuove isole WI FI che consentiranno di navigare gratuitamente e senza limitazione d’orario.  Si navigherà al Mercato Centrale, in piazza del Municipio e alla Biblioteca Labronica “F.D.Guerrazzi”, ma presto ( il servizio è in fase di attivazione) si potrà navigare senza fili anche in piazza Attias, in piazza Cavour, in piazza Saragat, alla Terrazza Mascagni, in piazza Grande e alla Rotonda di Ardenza. Complessivamente nove aree pubbliche – che vanno ad aggiungersi a quelle già attive a Palazzo Comunale, all’Emeroteca di Via del Toro e nel salone Anagrafe – individuate dagli stessi livornesi nel corso di una indagine di gradimento fatta sulla rete civica del Comune.
Alla cerimonia di lancio delle nuove aree wireless saranno presenti il sindaco di Livorno Alessandro Cosimi, l’assessore comunale Darya Majidi ( Lavoro e semplificazione) e Fabio Bracali, account manager Tiscali che si è aggiudicata la gara per la fornitura del sistema di connessione.
Nel corso della cerimonia sarà effettuata una dimostrazione pratica dell’utilizzo del sistema che consente agli utenti la navigazione con qualunque dispositivo: personal computer portatile, laptop, netbook, palmare e telefono cellulare. Il servizio é federato alla rete Free Italia WI FI. Ciò significa che gli aderenti di tutta Italia possono navigare a Livorno gratuitamente con le loro credenziali e gli iscritti a Livorno WI FI possono altrettanto navigare nelle città federate.

Riproduzione riservata ©

15 commenti

 
  1. # Pat

    Buona notizia. Però, è importante che questo servizio venga applicato anche nella stazione dei treni. E’ un servizio importantissimo per tutti quei turisti che scelgono il treno quale mezzo per venire a visitare il nostro Comune. Non deludiamoli.

  2. # alla frutta

    Ogni tanto qualcosa per noi umili disgraziati e tartassati cittadini labronico
    Bene

  3. # Marco A.

    Non ho capito come si fa ad avere nome utente e password

  4. # vale

    ma dove ci si registra per avere le credenziali?

  5. # mimma

    il 9 verrà spiegato tutto, il servizio sarà attivo solo da quel giorno, si rischia di far confusione a dare le spiegazioni prima. comunque è un sistema facilissimo, immediato

  6. # centro commerciale naturale Modi'

    La registrazione é semplice, basta seguire i passaggi

  7. # Martino

    Grande Luca!

  8. # Paolo

    In verità funziona già. Testato questa mattina. Essendo probabilmente in fase di messa a punto non vi dò altri dettagli per non compromettere i lavori.

  9. # Il Moralizzatore

    servizio inutile in ritardo di 20 anni. oggi quasi tutti hanno smartphone con abbonamenti da 7 masismo 15 euro tutto compreso anche la possibilità di navigare su internet.

  10. # enrico

    alla villa fabbricotti funziona già da diversi giorni!

  11. # Ilaria

    Ma nelle scuole ..ancora no!! Prima il mercato, giustamente…

  12. # jonny

    1) Navigare in 3G con il tuo abbonamento è diverso dal wifi, con il 3G vai più lento, consumi più batteria e molti piani tariffari pongono dei limiti sul traffico dati.

    2) Un servizio gratis non si rifiuta mai, anche se indietro con gli anni (pensa però che l’anno scorso ero a Londra e nei mercati non c’era il wifi libero).

  13. # centro commerciale naturale Modi'

    Il concorso scegli il luogo dove vuoi questo servizio indetto dall’ Amministrazione Comunale, era rivolto a siti e luoghi pubblici. La stazione, per esempio, non è di competenza del Comune, lo stesso una scuola. Ci risulta, che alcune scuole come la Borsi, hanno da tempo questo servizio, forse dipende dalla direzione didattica.?

  14. # Il Moralizzatore

    emh gratis? paga il comune e il comune dove pensi che prenda i soldi?
    perché non farlo nelle scuole dove ce ne è più bisogno? Al mercato centrale potevano chiedere ai commercianti di farlo di tasca propria come avvieni in tantissimi bar e caffetterie. esempio in via Garibaldi dove esiste un negozio con vari distributori di bevande è possibile navigare gratis grazie ad una connessione aperta.

  15. # Ilaria

    Ti sbagli, la connessione internet e tutto cio’ che riguarda l’immobile e’ prettamente di pertinenza comunale…

I commenti sono chiusi.