Tares, esenzioni e riduzioni: i parametri per ottenere le agevolazioni

Mediagallery

LIVORNO – Da lunedì 2 settembre a martedì 17 settembre i cittadini potranno far richiesta per esenzioni e riduzioni della Tares 2013. Le nuove domande di agevolazione TARES 2013 per le utenze domestiche devono essere presentate esclusivamente all’Ufficio Programmazione e Servizi per il Fabbisogno Abitativo – Palazzo Nuovo del Comune, Via Pollastrini n° 1 piano 2° – Piazza del Municipio n° 50 – Ingresso Anagrafe, secondo piano.
Le domande saranno accolte nei giorni di apertura al pubblico, e cioè il lunedì e il venerdì dalle ore 9,00 alle ore13,00 e il martedì e il giovedì dalle ore 15,30 alle ore 17,30.

I moduli di domanda saranno disponibili a partire da lunedì 2 settembre all’Ufficio Programmazione e Servizi per il Fabbisogno Abitativo; gli interessati dovranno allegare la certificazione ISE-ISEE in corso di validità e possibilmente copia del versamento Tares 2013.

I limiti di indicatore ISEE per ottenere le agevolazioni sono:

– Per esenzione totale dalla Tares 2013 ( nucleo familiare con indicatore Isee, in corso di validità al momento della domanda, inferiore o pari a € 5.500).

– Per riduzione del 50% della Tares 2013 ( nucleo familiare con indicatore Isee, in corso di validità al momento della domanda, compreso tra € 5.500,01 e € 6.500).

– Per riduzione del 50% della Tares 2013 ( nucleo familiare di soli ultrasessantacinquenni e/o invalidi con invalidità superiore ai 2/3 con indicatore Isee, in corso di validità al momento della domanda, da € 6.500,01 e fino a € 7.500).

– Le agevolazioni saranno concesse fino ad esaurimento delle risorse disponibili, garantendo la priorità di intervento ai nuclei familiari con ISEE più bassa.

Riproduzione riservata ©

17 commenti

 
  1. # nino

    Praticamente nessuno ha diritto a l’esenzione le sanno fare bene i conti al Comune?

  2. # mario3

    praticamente la riducono a chi non ha nemmeno i soldi per la sopravvivenza

  3. # LEO

    NON è VERO
    CI SONO MOLTISSIME FAMIGLIE DI EXTRACOMUNITARI CHE HANNO ANCHE L’ISEE A ZERO

  4. # alinoooooooooooooooooooooo

    con quei parametri li la tares non la paghi ma mia perché ti fanno la riduzione perché sei sotto un ponte

  5. # alinoooooooooooooooooooooo

    de se hanno l’isse a 0 possano torna anche a casa sua

  6. # Marco

    Io mi domando con quale coraggio vengono a fare la propaganda della raccolta differenziata,con queste cifre esorbitanti se vogliono farla possono assumere del personale per scindere la spazzatura,questo non lo dico soltanto io ma riassumo ciò che sento dire ovunque.

  7. # silvia

    Ah giusto Leo..Ovviamente priorita’agli stranieri..non alle famiglie che magari hanno il reddito alto perche’lavorano in due ed iil piu’lo spendono per campare i figli e pagare il mutuo…e troppo bello aiutare le famiglie che hanno piu’di due figli..

  8. # silvia

    Ovvio che bisogna aiutare le famiglie bisognose..priorità assoluta. Ma aiutate anche coloro che per fortuna hanno lavoro e le famiglie numerose.

  9. # thomas

    Se c’hai l’ISEE a zero o sei sotto un ponte e sei un mega evasore fiscale.

  10. # thomas

    Un volta c’era il vuoto a rendere, alla coop portavi la bottiglia e ti ridavano i soldi, questo sarebbe vero riciclaggio.

  11. # RIDICOLI E.....

    son tutti quelli che lavorano in nero e dichiarano isee zero o giu’ di li cosi oltre a non pagare la tares, non pagano le mense scolastiche e i trasporti , le rette asili, e tutti le agevolazioni gas e luce, oltre ai contributi affitto e i libri in comodato gratuito. A Livorno c’e’ ne sono una miriade e’ piu’ che da altre parti d’Italia

  12. # RIDICOLI E.....

    non solo gli extra ma pure i livornesi che fanno i furbi e vi fregano

  13. # RIDICOLI E.....

    ma quale sotto il ponte quelli stanno meglio di te e di me e gli danno pure la casa agratisse.

  14. # RIDICOLI E.....

    la seconda opzione e’ quella vera.

  15. # Nata

    Basta avere la pensione di reversibilità minima e hai un isee anche più basso. Quindi non importa essere evasori.

  16. # livorno m.

    e poi vieni a dirmi che con la pensione di reversibilita non ci campi….si vede che hai altre entrate in nero non dichiarate che non alzano l’isee.

  17. # Dany

    Io dico : ma perchè non fare come quei Comuni dove fai pagare la spazzatura a peso ….o meglio una base minima e sottolineo minima e poi mi decurti quello che io butto via pesandolo ; non di certo con i parametri attuali che ci sono alle isole ecologiche con le quali devi svuotare casa per farti togliere un euro dalla bolletta !

I commenti sono chiusi.