Domani taglio del nastro per il nuovo parco a Salviano

Il parco si estende su un’area di 11.200 mq. compresa tra via dei Pelaghi, via di Salviano, via del Levante e via Peppino Impastato

Mediagallery

Sarà presente anche il sindaco Alessandro Cosimi, domenica 8 dicembre, all’apertura definitiva del Parco del Rio Maggiore. La cerimonia si svolgerà alle ore 10 nell’area di sosta di via dei Pelaghi prospiciente il Circolo Arci “Carli” (in prossimità dell’intersezione con via di Salviano) e sarà preceduta da una corsa podistica che si concluderà poco prima del taglio del nastro.
Oltre al sindaco Cosimi, presenzieranno il vicesindaco Bruno Picchi e il presidente della Circoscrizione 4 Federico Pini. La nuova area a verde pubblico, già inaugurata nel maggio scorso, si chiamerà (è previsto lo scoprimento di una targa) “Parco Oreste Bizzi”, in onore dell’indimenticato “sindaco” di Salviano: così veniva infatti chiamato il livornese, morto a 92 anni nel 2012, che fu partigiano, poi segretario della sezione PCI del quartiere, quindi presidente dell’allora Circoscrizione 7 e soprattutto instancabile interprete della vita di Salviano. Oreste Bizzi è stato anche il fondatore del primo comitato handicappati a Livorno.
Il parco si estende su un’area di 11.200 mq. compresa tra via dei Pelaghi, via di Salviano, via del Levante e via Peppino Impastato, che il Comune, con una spesa di 500mila euro, ha trasformato in un ambiente organizzato, gradevole ed accogliente, ricco di alberature e siepi, con percorsi ciclopedonali e un percorso ginnico dotato di attrezzature di buon livello, un piccolo campo da basket “3 contro 3”, panchine e una nuova illuminazione pubblica.
A servizio del parco, è stata completamente rinnovata la pavimentazione del parcheggio posto tra il Circolo Arci e il campo di calcio del “Carli-Salviano”, ed è stata realizzata una corsia di sosta lungo via Peppino Impastato. Un ponte sul Rio Maggiore, riservato solo a pedoni e ciclisti (largo 2 metri e mezzo e lungo 21) collega finalmente due aree fino a oggi divise dal Rio stesso: la zona di via dei Pelaghi, a nord, con il campo di calcio e lo storico (ex casa del popolo) Circolo “Carli”; l’altra a sud, su via del Levante, dove si trovano altre strutture sportive (campi di calcio e di rugby) e la Chiesa, e pieve medioevale, di San Martino.
Fortemente voluto dalla Circoscrizione 4 e dai residenti del quartiere, oltre che dall’Amministrazione comunale, il parco valorizza e riqualifica un’area della città, nel quartiere di Salviano, che è e sarà fortemente interessata da trasformazioni urbanistiche quali Borgo di Magrignano e Nuovo Centro, e dall’importante lavoro di messa in sicurezza del Rio Maggiore, con la sistemazione dell’alveo e degli argini e la realizzazione delle casse di espansione per la prevenzione del rischio idraulico.

 

La corsa podistica
La 5^ edizione della “Corri a Salviano” è organizzata dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Podisti Livornesi. La partenza è prevista alle ore 9.30. Le iscrizioni si potranno fare il giorno stesso della gara (a partire dalle ore 8) al Circolo Arci “Carli”. La corsa, lungo un percorso di 10 km, si concluderà all’interno del nuovo parco. Per ulteriori informazioni chiamare i numeri 335219574 oppure 349 8539448.

 

Le modifiche alla viabilità
A partire dalle ore 9 di domenica 8 dicembre, solo per il tempo strettamente necessario al passaggio dei podisti, sarà in vigore il divieto di transito nelle seguenti strade: via dei Pelaghi nel tratto compreso tra l’area di parcheggio antistante il circolo Carli e via di Salviano, via di Salviano nel tratto compreso tra via dei Pelaghi e via del Giaggiolo, via del Giaggiolo nel tratto compreso tra via di Salviano e via dell’Uliveta, via dell’Uliveta nel tratto compreso tra via del Giaggiolo e via di Maestrale, via di Maestrale, via della Padula nel tratto compreso tra via di Maestrale e via Antonio Bacchelli, via Antonio Bacchelli, via Gino Graziani, via Dino Livio Frangioni, via Veterani dello Sport, via del Limone nel tratto compreso tra via Veterani dello Sport e via dell’Uliveta, via dell’Uliveta nel tratto compreso tra via del Limone e via delle Macchie, via delle Macchie, via della Padula nel tratto compreso tra via delle Macchie e via di Maestrale, via di Maestrale, via dell’Uliveta nel tratto compreso tra via di Maestrale e via della Valle Benedetta, via della Valle Benedetta nel tratto compreso tra via dell’Uliveta e via di Salviano. Sarà anche in vigore il divieto di transito alle biciclette nella pista ciclabile di via Antonio Bacchelli, via Gino Graziani, via Dino Livio Frangioni. Il passaggio sarà consentito solo ai podisti.

 

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # il critico

    Ma il ponte che collega la strada da via Dei Pelaghi a via Peppino inmpastato quando lo faranno forse alle prossime amministrative del 2019.
    Credeteci ancora mi raccomando al PD

I commenti sono chiusi.