Strade meno rumorose, il Comune stanzia un milione. L’elenco

Fino al 12 dicembre sarà possibile presentare osservazioni al progetto andando sul sito del Comune

di letizia

Mediagallery

Le strade e gli edifici livornesi si apprestano a diventare meno rumorosi: è stato presentato dall’assessore all’ambiente Massimo Gulì e dal responsabile del settore Strategie ambientali Leonardo Gonnelli, il piano d’azione per il risanamento acustico della città, ossia le azioni e le opere da “mettere in campo” per diminuire il numero di residenti esposti direttamente al rumore.
Partito già negli scorsi mesi, grazie al finanziamento regionale, con l’istallazione di finestre antirumore e altre opere di “bonifica acustica” (interventi in parte realizzati e in parte programmati) in alcune strutture, come la scuole materne Canaccini in Via dei Pelaghi, “I Girasoli” e le scuole elementari Rodari e Collodi in zona Salesiani e La Guglia a Fiorentina. Sempre riguardo agli edifici scolastici, sono in programma altri interventi di risanamento acustico per le scuole Lamarmora, Micheli, Thouar, Micali aree in cui in media il limite massimo di decibel supera di molto i limiti consentiti. Tuttavia, il piano d’azione riguarderà anche alcune delle strade cittadine più frequentate: l’amministrazione comunale ha infatti richiesto alla Regione Toscana un finanziamento di 949.000 euro per l’applicazione dell’asfalto fonoassorbente. Entro il prossimo 30 novembre dalla Regione dovrebbe arrivare una risposta, ma se la richiesta di finanziamento non sarà stata accettata gli interventi verranno lo stesso fatti attraverso l’erogazione di fondi da parte della stessa amministrazione comunale.

Le strade interessate sono: Viale Carducci- via de Larderel (tratto da viale Alfieri a piazza della Repubblica) costo 325.000 euro, via Garibaldi ( tratto da via Palestro a piazza Garibaldi) costo 88.000 euro circa, Via Montebello (tratto da via san Jacopo a via Goito) costo 65.000 euro, via Grande (tutta la carreggiata) costo 260.000 euro, Via Ferrigni (tratto da via Marconi a Via Cassa di Risparmio) costo 41.600 euro e viale di Antignano ( tratto da via Catanzaro a via Nomellini) costo 169.000 euro.

“Il piano d’azione, le mappe acustiche e il regolamento comunale per la disciplina delle attività rumorose – ha detto Leonardo Gonnelli – sono tre strumenti che permettono di migliorare il livello di rumore in città, fatto questo assolutamente rilevante per Livorno. Un progetto che inoltre vuole andare di pari passo con la modifica del regolamento urbanistico e del piano strutturale che ridisegneranno la nostra città”. “Il progetto di risanamento acustico tuttavia- ha spiegato l’assessore Gulì – non può essere visto come un compartimento a sé stante, anzi riguarda settori come quelli legati alla mobilità, alla qualità dell’aria. Riducendo quindi i rumori derivanti dalla viabilità, di conseguenza miglioreremo anche la qualità della vita”.
Al piano d’azione di risanamento acustico potranno partecipare anche i cittadini: fino al 12 dicembre prossimo, infatti, sarà possibile presentare osservazioni al progetto andando sul sito del Comune e consultando gli atti nella sezione strategia ambientale. Tutte le osservazioni che arriveranno saranno inserite in un atto pubblico, quelle che saranno ritenute adatte saranno inserite nel progetto. Nel segno della trasparenza come ha sottolineato Donatella Ferrini: “Stiamo cercando di rendere più comprensibili e facili da consultare le pagine web della nostra sezione (Strategie Ambientali), in modo da far essere il cittadino più partecipe riguardo a ciò che facciamo”.
Il piano di risanamento acustico della nostra città non ha coinvolto solo il Comune di Livorno: anche Rfi per le ferrovie e Anas, per quanto riguarda la Variante Aurelia, hanno infatti in programma interventi di installazione di asfalto fonoassorbente e di barriere, che portino in tempi brevi a una riduzione di rumore in tratti critici di strada e di linea ferroviaria.

Riproduzione riservata ©

48 commenti

 
  1. # mauro

    E bisogna tappare le bucheeeee !!!

  2. # gabri

    un po’ di fumo negli occhi non guasta mai: dopo i monitor di Borgo Cappuccini, perennemente inutilizzabili ed inutilizzati, ora ecco le strade silenziose. Potrebbe avere un senso se, una volta tolti di mezzo crateri e buche dalle strade si pensasse a queste rifiniture di fino, ma con strade tipo via Marradi o Viale Marconi, per dire due casi emblematici in pieno centro in un mare magnum di percorsi di guerra, stanziare decine di migliaia di euro in pannelli fonoassorbenti… mi chiedo da quale cilindro magico tirino fuori queste idee, sarà…

  3. # Gino Rossi

    Ottima iniziativa, da replicare su tutte le strade, ogni volta che saranno riasfaltate.
    L’importante è coordinarsi con ASA e con chiunque si occupa di interventi “sotto strada” , per evitare, come spesso succede, che subito dopo aver asfaltato ( e speso i soldi dei cittadini ), sia oggetto di scavi.

  4. # Gionicky

    Risanamento acustico? Livorno è una città che sta morendo: tra poco il silenzio regnerà sovrano…

  5. # RABAGLIATI DOC

    …C’è via Marradi che è un campo da cross come altre importanti strade cittadine e questi pensano agli asfalti fono assorbente nemmeno fossimo in autostrada ….allora facciamo pure l’asfalto drenante ….ma come è bello spendere e spandere con i soldi dei cittadini …professor “la sacca”…ci dia la mille ..

  6. # Marco

    Com’è bello vedere il Comune che si prepara alla campagna elettorale, come se nei restanti 4 anni in città non ci avesse abitato nessuno. Spero che la gente non cada nel tranello!!

  7. # dez

    basta rimettere le marmitte ai motorini …. e che p….

  8. # cosa?!

    …Prima che al ‘rumore’ stanzierei il milione a chi non ha la casa!

  9. # daniela

    campagna elettorale
    ma tanto questa volta non mi convinco

  10. # vivalaquiete

    Livorno (forse) diventerà una città acusticamente più vivibile quando (quasi tutti) i nostri concittadini saranno emigrati altrove. Il che significa (purtroppo) …MAI !
    Ad ogni modo …campagna elettorale galoppante! Ma neppure a me convincono, questa volta. Un voto meno, segnate.

  11. # alan

    …concordo con coloro che evidenziano il fatto che in primis va risanato il mano stradale di alcune delle più importanti vie della città al fine di renderle oltre che meno rumorose, meno dannose per i mezzi di trasporto privati e sopratutto meno “pericolose” per l’ incolumità di chi guida sopratutto i mezzi a due ruote
    Detto questo certo va bene l’ uso di materiali fonoassorbenti , piuttosto che di barriere per ridurre l’ inquinamento acustico. Credo però che alla base ci debba essere una riorganizzazione del traffico nel centro storico, al fine di ridurre il numero di automobili che vi transitano, snellendo la viabilità ai margini di esso e creando parcheggi a basso costo

  12. # DANIELA

    Una bella vergogna .

  13. # Stefano

    …le elezioni si avvicinano ed ecco il fumo nell’occhi tanto caro a molti concittadini che da anni, con il loro voto, stanno rovinando la città…ma perchè nessuno controlla l’inquinamento acustico dei mezzi dell’ATL o dell’AAMPS? Provate a stare al primo piano di un appartamento quando alle 6,30 di mattina svuotano i cassoni della spazzatura o ancor peggio di quelli del vetro…oppure provate a tenere la finestra aperta accanto alla fermata dell’autobus!!!

  14. # alberto

    fumo fumo in vista della campagna elettorale io non ci casco altro voto meno .

  15. # morgiano

    fa piacere che il comune pensi al risanamento dell’inquinamento acustico.
    Purtroppo io abito in una strada dove passa almeno il 50% degli autobus diretti alla stazione e a questo proposito, vorrei far notare che la maggior parte del rumore deriva proprio da questi mezzi in evidente stato di degrado. Mi chiedo se mai, ARPAT e vigili urbani, abbiano mai misurato i decibel emessi dai mezzi pubblici, come giustamente dovrebbero fare con quelli privati.

  16. # POVERALIVORNO

    Canmpagna elettorale aperta.Poi Antignano da via Catanzaro a via Nomellini ci stara’ mia per caso qualche assessore?

  17. # -Noemi-

    giusto!!! sono passata ieri da via marradi sembra d’esse a fa il rally.

  18. # mirko

    E’ finita, hai voglia di arrampicarti sugli specchi! Se aspettate il mio voto cercate altrove, tanto a Livorno di creduloni c’è pieno.

  19. # tiz

    ..L’articolo è sul risanamento acustico… Ma non fa cenno , per rimanere su Via Marradi , sui numerosi Camion, Tir e Padroncini , che affollano per carico e scarico, la dètta via in ogni orario.
    Scaricano dalla mattina presto alla sera , su Via Marradi (prevalentemente zona Supermercato in maniera MOLTO Rumorosa, e rendendo insicura la carreggiata ,occupandola Parzialmente..) .
    …Ma NON dovevano avere , ‘obbligatoriamente’ un parcheggio (anche per i clienti…) le nuove aperture commerciali…???
    Mah…

  20. # Il Moralizzatore

    Basterebbe stanziarsi vicino le scuole e fare le multe e i sequestri ai possessori di motorini con le marmitte bucate o modificate e il problema è risolto, e quel millione lo potete riparmiare e usare per tappare le buche! non bisogna venire dalla bocconi per trovare una soluzione cosi semplice.

  21. # marcogag

    viale carducci da viale alfieri a piazza dante non e’ stara inserita.
    provate a veni’ a senti’ se e’ silenziosa specialmente all’incrocio di viale risorgimento.
    chi l’ha misurati i decibel era sordo.

  22. # ugo

    risanamento…. potremmo iniziare col cambio di colore di colore dell’amministrazione…che ne dite?

  23. # Guido

    Quando ci avranno spolpato fino all’ultimo centesimo con sprechi di questo tipo, e non saremo neanche più in grado di indebitarci, allora non avremo neanche più soldi per accendere l’automobile, risolvendo alla radice il problema dell’inquinamento acustico…

  24. # Daniela

    Vergogna.

  25. # urbano

    Hai detto proprio bene.L’importante è spendere denaro Pubblico! Il rumore andrebbe eliminato alla fonte e l’onere di ciò toccherebbe naturalmente a colui che lo produce ovvero ai costruttori di macchine, di qualunque tipo ed atte a qualunque funzione. La legge sul rumore è attiva da oltre un decennio e prevede sanzioni per coloro che non rispetta i decibel limite. Perchè non viene applicata? Siamo alle solite, l’importante è mettere grandi somme di denaro a disposizione dei soliti noti facendo poi passare il tutto per un sevizio al cittadino.

  26. # Daniele.

    A proposito di rumore, venite ad asfaltare anche la movida del quartiere Venezia, così finalmente si dorme. Segnate anche questo voto in meno alle elezioni.

  27. # fox65

    Cara amministrazione cominciate a venire in via pigli angolo via del corallo precisamente davanti al panificio “la rustica” dove a qualsiasi ora del giorno e della notte scorrazzano moto e motorini truccati che fanno gare senza casco in 2 e anche in tre su 1 ruota.inutili le chiamate da me fatte ai vigili..hanno detto che devono beccarli per fargli le multe..basterebbe vedere se le marmitte sono in regola

  28. # wish

    Campagna elettorale la stai facendo nel modo sbagliato!

  29. # Ilio

    Sicuramente il tutto nasce per mettere una tassa speciale sui veicoli a loro dire più rumorosi,questo solitamente serve per invogliare i cittadini a rinnovare il parco auto e moto oltre che per fare cassa,così in ambedue i modi si rimpinguano le casse.Anche perchè in città non mi sembra che ci sia grande chiasso.

  30. # fabri

    Intanto i vigili dovrebbero sequestrare gli scooter con le marmitte rumorose

  31. # Livornese

    Vai rieccoci con la movida in Venezia. Vorrei sapere cosa dovrebbero dire i cittadini viareggini che tutto l’anno hanno una marea di giovani che invadono la città.
    Volete che i vostri figli si divertano ma senza andare lontano da casa perché è pericoloso guidare di notte, però nessuno vuole i locali sotto casa; mettiamoci d’accordo!
    Posso essere concorde che spesso le persone sono incivili, ma questa cari miei non è colpa della movida, ma dei LIVORNESI! Quindi non prendetevela con i negozianti!!!
    Per le strade…che dire mai votato da quella parte quindi di certo non prenderanno il mio voto. Pensassero più alle cose serie e meno a queste cavolate sarebbe certamente meglio per i poveri cittadini!

  32. # antony

    Altro che inquinamento acustico! ….mi si stanno sfacendo le sospensioni della macchina !!!!!! Dalle popo’ di buche che ci sono ! Passate da Via U. Foscolo poi ve ne accorgerete! E ci vole la Gippeeee!!!!! …..voglio le strade come biliardi!!! …..poi forse avrete il mio voto !

  33. # enrico

    vorrei che il sindaco facesse qualcosa per via di salviano !!! doppio senso di marcia ! le macchine vanno forte ! rumore dalla mattina alla sera che non si sente nemmeno la televisione ! e poi per i vigili urbani , polizia, carabinieri : c’e uno motorino parcheggiato per strada che qualche giorno fa’ fare un incidente a qualcuno , vedete di farli una bella multa cosi’ non ce lo mette piu’ !!

  34. # il terrone

    Ci diranno:Da oggi tolleranza zero !!!
    Da domani tutto come sempre

  35. # sc

    Segnalerei anche viale Fabbricotti che, dopo il meraviglioso intervento che ha visto installare i semafori con viale Boccaccio, e’ diventata Monza…. Frenate, accelerate per prendere il verde e via al rumore. grazie assessore c’è ne ricorderemo alle prossime votazioni (senza considera il pericolo per pedoni e bambini…. no comment!

  36. # Gianluca

    Fa un po’ ridere l’asfalto fonoassorbente quando ci sono motorini smarmittati e vecchi che fanno un casino pazzesco.

    Il miglior investimento in città per ridurre l’inquinamento acustico è fare delle vere piste ciclabili al posto di quelle cose vergognose (leggasi strisce di vernice per terra in carreggiata o sui marciapiedi) che il comune di livorno vuole spacciare per piste ciclabili.

  37. # Roby

    ASFALTATE VIALE FOSCOLO SEMBRA UN CRATERE

  38. # mirko

    e via di Salviano? Bretella dimenticata, ponte chiuso a vita, doppio senso di marcia e strada che si allaga….ah giusto…tanto li sono cittadini di serie b…

  39. # asciugati

    boia dè . tra poo lo senti che botto fa l’amministrazione alle prossime elezioni ! siamo stanchi e sono troppi anni che vi tappate l’orecchie !

  40. # Alpassa

    Perfettamente ragione e aggiungerei che potrebbe essere l’occasione di discutere di uso e abuso dei segnali acustici dei mezzi d’emergenza che ancora utilizzano sirene a fischio bandite da decenni. Oppure del traffico autostradale delle aree pedonali nelle ore notturne con moto e motorini smarmittati e via dicendo

  41. # Dany

    Ma perché i vigili non iniziano a sequestrare gli scooter con le marmitte truccate? Tanto lo fanno piccino il casino quando passano !!!

  42. # Francesco R.

    A parte il fatto che prima io tapperei tutte le buche con quei soldi. e riguardo al Viale Carducci, mettete rallentatori, velox, semafori e tutto ciò che serve per gli incidenti che si susseguono ogni giorno ad ogni ora. Poi allora si potrà parlare pure di “asfalto futuristico”.

  43. # Piero

    Ma perchè vuoi far sequestrare i motorini che fanno chiasso? Mettano allegria,spaccano il silenzio tombale che aleggia nel nostro centro cittadino.

  44. # Stefano L

    Boia!… asfarto fonoassorbente?… guasi guasi se funziona mi fo’ da’ ‘na bella ‘ncatramata alle mutande…

  45. # ir mario

    nessun problema!!! basterebbe chiudere definitivamente il centro ad auto e motorini ed incentivare l’utilizzo dei mezzi pubblici, come accade al nord. Penso che sia solo una questione di abitudine.

  46. # FraBra

    Secondo voi se chiedo di far costruire un centro ricreativo sotto casa mia per le donne che si ritrovano tutti i santi giorni con orario continuato 14.00/20.00-21.00/23.30 per urlare me lo fanno???? MA VIAAAAA SE DA NOIA IL RUMORE CHE I PROPRIETARI DELLE CASE SI RIFACCIANO I VETRI…….

  47. # Piero

    Mezzo pubblico? Ma ha mai provato a salire sull’autobus con una famiglia di 4 persone,con le buste della spesa in mano e magari quando piove?

  48. # carla

    Nella scala delle priorità metterei in cima il fondo stradale di Via Goito, Via Pio Alberto del Corona, Scali Cialdini…..altro che asfalto fono assorbente. E pi combattre un pò il rumore degli scooter che impazzano dovunque a velocità molto alta e pericolosa.

I commenti sono chiusi.