Raccolta differenziata in Venezia, via al “porta a porta” informativo di Aamps

Mediagallery

Scatta il conto alla rovescia per l’evento “Se fossi…” dedicato al servizio di raccolta porta a porta dei rifiuti nel rione “Venezia” il cui avvio è previsto per il 2 dicembre. A partire dalle 9.30 di oggi martedì novembre e fino al 16 novembre i “comunicatori” di Aamps, muniti di tesserino di riconoscimento, si presenteranno presso le abitazioni dei “veneziani” per distribuire il materiale informativo dedicato (non verrà chiesta alcuna somma di denaro). In particolare, verrà consegnato l’opuscolo “istruzioni per l’uso” e il calendario con l’evidenza delle varie tipologie di rifiuti differenziabili accostate ai giorni/orari in cui esporre i bidoncini per la carta-cartone, il vetro, l’organico e il materiale non differenziabile. Proprio i contenitori, insieme ai sacchetti per la plastica-metallo-tetra pack, saranno invece consegnati a partire da venerdì 8 novembre con gli operatori che ripercorreranno lo stesso itinerario utilizzato dai “comunicatori”. Una particolarità: i contenitori da tenere in casa saranno sovrapponibili, così da occupare meno spazio nelle abitazioni e facilitarne la collocazione. Fino al 15 dicembre sarà allestito un punto informativo presso la Circoscrizione 2 sugli Scali Finocchietti. Per chi fosse risultato assente, il mercoledì e il venerdì dalle 17.00 alle 19.30 e il sabato dalle 10.00 alle 12.30 sarà l’occasione per ritirare il kit completo per il corretto conferimento, bidoncini compresi. In ogni occasione di contatto il personale di Aamps, coadiuvato dai giovani scout dell’Agesci e i volontari dell’Auser, sarà disponibile per chiarire dubbi pratici, fornire spiegazioni sui motivi della raccolta differenziata e illustrare i benefici che, grazie al porta a porta, si possono ottenere per ambiente, salute, servizio pubblico e qualità della vita. Per richieste di informazioni, segnalazioni e suggerimenti sull’evento “Se fossi… in Venezia, farei la differenziata” è possibile telefonare al numero verde 800-031.266, inviare un’e-mail all’indirizzo aamps@aamps.livorno.it, accedere alla nuova pagina facebook (“Aamps Livorno”) oppure visitare il sito aziendale (www.aamps.livorno.it) dove si può trovare anche il dettaglio degli itinerari di passaggio dei vari operatori con indicati i giorni e i numeri civici.

 

 

Riproduzione riservata ©

4 commenti

 
  1. # residente Viale Caprera

    Il degrado che ogni sera si ripete sul VIALE CAPRERA dove centinaia di persone maleducate sono libere di pisciare vomitare bere e fumare fino alle tre di notte, di quale progetto fanno parte? Per la raccolta differenziata bastano la buona volontà e i cassonetti.

  2. # AlexVer

    Ottima iniziativa. Questa è forse l’unica via verso una vera raccolta differenziata!

  3. # Gecche

    perchè non siete partiti da Fabbricotti o Banditella ? perchè dovete rompere le p..scatole sempre ai Veneziani ?

  4. # Nerd

    Idea fallimentare in partenza,le persone non possono dipendere da orari e giorni prefissati.La spazzatura puzza ed è veicolo di infezioni.L’immondizia non è costituita soltanto da scatole,bottiglie e materiale inerte ma la maggior parte di essa è costituita da materiale organico come interiora di pesce,di pollo,coniglio e quant’altro,per non parlare di chi ha a che fare più volte al giorno con pannolini contenenti feci di anziani,di bambini,escrementi di animali da compagnia ecc….Come si può soltanto pensare di trattenere in casa questo tipo di rifiuti per più di cinque minuti?

I commenti sono chiusi.