Porta a Mare e centro, un milione e 890 mila euro per la nuova viabilità

A Collesalvetti 950 mila euro per messa in sicurezza idraulica ex CMF a Guasticce

Mediagallery

Dai Patti Territoriali arrivano a Livorno finanziamenti per un milione e 890 mila euro per interventi sulla viabilità tra Porta a Mare e il Pentagono del Buontalenti.
Ad annunciarlo è il vicesindaco Bruno Picchi che esprime la grande soddisfazione dell’Amministrazione per l’esito, non scontato, del lavoro portato avanti da Spil, Soggetto Responsabile dell’attuazione del Patto Territoriale di Livorno e dell’area livornese, insieme agli uffici comunali (Mobilità urbana e Illuminazione pubblica). “Il Ministero dello Sviluppo Economico, nei giorni scorsi, – illustra il Vicesindaco Picchi – ha trasmesso alla SPIL il provvedimento di approvazione degli esiti istruttori della seconda rimodulazione delle risorse del Patto. Erano stati candidati due progetti infrastrutturali presentati uno dal Comune di Livorno e l’altro dal Comune di Collesalvetti. Entrambi gli interventi sono stati ammessi alle agevolazioni del Patto, che ne prevedono l’integrale copertura finanziaria, pari a complessivi 2.840.000 Euro. Nello spirito di collaborazione che ha sempre contraddistinto i rapporti fra i due Comuni, la somma è stata suddivisa fra Livorno (come detto 1 milione e 890 mila Euro) e Collesalvetti (950 mila Euro per lavori di messa in sicurezza idraulica del parco industriale ex Cmf a Guasticce)”.
Il programma di investimento presentato dal Comune di Livorno a valere sulle risorse del Patto, denominato “Interventi sulla viabilità tra la Porta a Mare e il Pentagono del Buontalenti”, si presenta come la naturale prosecuzione dell’intervento di riconfigurazione della viabilità a servizio della Porta a Mare, che era stato a suo tempo finanziato con le risorse della prima rimodulazione del Patto. “Il nuovo progetto – chiarisce il vicesindaco Picchi – riguarda l’adeguamento di un tratto del lungomare al fine di creare un più funzionale collegamento tra la Porta a Mare, il Porto Turistico, il Terminal Crociere ed il centro città, riqualificando le parti direttamente interessate dai flussi dei croceristi sia in termini estetici che funzionali. Consentirà anche – sottolinea – di riqualificare quelle zone, originariamente comprese nel progetto “Pensiamo in Grande”, ma rimaste escluse da quello specifico finanziamento”. “L’Amministrazione comunale, avendo così ottenuto la necessaria copertura finanziaria – conclude Bruno Picchi – potrà ora portare il progetto dallo stato di definitivo a quello di esecutivo, per poi presentarlo ufficialmente al Consiglio Comunale ed alla città”.
In sintesi è prevista la riqualificazione della zona via San Giovanni-piazza del Pamiglione e di piazza del Municipio, con nuova pavimentazione, illuminazione, arredi. Riqualificazione prevista anche per via Grande (fra piazza Micheli e piazza Grande). Gli aspetti della mobilità dell’area interessata (che va dagli scali Novi Lena fino a piazza Grande, interessando anche la viabilità degli Scali Manzoni) saranno affinati nell’ambito della progettazione esecutiva, che l’Amministrazione è impegnata fin da ora a illustrare in tutti i suoi dettagli, per arrivare poi alle gare entro il 2014.

Riproduzione riservata ©

7 commenti

 
  1. # franco

    Si sente dire pensiamo in grande o di riqualificazione della bellana da quando ero piccolo… oggi ho 40 anni e ancora solo discorsi… quando vedremo un lavoro terminato?

  2. # brunog

    di quali crocieristi parla il vicesindaco? dei 400.000 che sono andati a Spezia?

  3. # Lukas

    Ecco, ma pagare un operaio comunale o una cooperativa per tagliare l’erba sui marciapiedi, no eh? Ieri scendendo dal cavalcavia della stazione guardavo il marciapiede lato Corallo: una giungla di erba alta, cespugli e sporcizia varia. Prima di spendere soldi in palme che non servono a nessuno o rotonde assurde, forse investire qualche soldino per rendere la nostra città un attimo più presentabile non sarebbe meglio? Basta guardarsi un poco intorno per percepire il degrado nel quale versa la nostra città.

  4. # POVERALIVORNO

    Accidenti, quando ci sono di mezzo la coppe, i soldi li trovano sempre

  5. # magnamagna

    Ai capito! Duemilioniottocentoquarantamila euro dicesi! Ma allora i soldi ci sono! Evviva, lavoro per tutti, niente più disoccupazione e fabbriche che riapriranno!

  6. # gnacco

    Avanzano mica due spiccioli per tappare le buche che infestano tutta la città…

  7. # Tettolona

    Potrebbero pure organizzare qualcosa la domenica per giovani mezza età ed anziani , invece di aprire negozi e basta boia deh ! Che noia! Ma cosa aprano se la città sta chiudendo tutta ma fate qualcosa balli feste nelle piazze cibo all’aria aperta , ma è tanto difficile fare tutto quel che organizzano nelle altre città che ci trovo tutto LIVORNO quando vi partecipo !

I commenti sono chiusi.