Piazza Garibaldi, online il bando per 8 baracchine

Si tratterà di una recinzione piuttosto bassa, dello stesso tipo di quella che circonda la fontana del Nettuno in piazza Modigliani a San Jacopo

Mediagallery

Il rilancio e la riqualificazione di piazza Garibaldi passa attraverso due provvedimenti di prossima attuazione: un bando per l’assegnazione delle baracchine attualmente libere e lavori intorno al monumento. Entro il mese di novembre infatti sarà pubblicato sul BURT (Bollettino ufficiale della Regione Toscana) un bando per dare in concessione le 8 baracchine ubicate lungo il perimetro della piazza sì da rilanciare commercialmente l’area, così come entro il mese si procederà ad aggiudicare i lavori per una balaustra che delimiterà l’area circostante il monumento, oggi elemento di degrado.

Il bando per l’assegnazione delle 8 baracchine
E’ stato pubblicato sul BURT (n.48 del 27.11.2013) il bando per l’assegnazione di 8 baracchine libere in piazza Garibaldi destinate ad attività commerciale su area pubblica. Sul portale AIDA (da www.comune.livorno.it<http://www.comune.livorno.it> http://aida.comune.livorno.it/ambito/2/banca_dati?id_materia=294) è possibile scaricare la domanda di partecipazione ed il bando stesso (che contiene le necessarie spiegazioni per la compilazione della domanda), da oggi 27 novembre 2013, fino alla l’8 gennaio 2014 incluso, data di scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione al bando.  Il bando prevede che le baracchine vengano date in concessione (durata della concessione 12 anni) indifferentemente a vendita di prodotti alimentari e non alimentari.  Una però dovrà essere destinata ad una graduatoria specifica riservata per produttori agricoli (filiera corta) ed un’altra ancora (come richiesto dalla legge) a portatori di handicap. La baracchina doppia ( due baracchine dovranno infatti essere accoppiate a carico dell’assegnatario) dovrà essere destinata alla vendita di prodotti toscani agroalimentari o comunque a prodotti artigianali tipicamente toscani. Le baracchine, per le quali sarà richiesto un canone mensile di 171,29 euro + Iva e 341,56+ Iva per la doppia , seguiranno gli orari di apertura previsti dalla regolamentazione: in estate 7/14 (sabato e prefestivi anche pomeridiano 16/20 ); in inverno 7/14 ( sabato e prefestivi anche pomeridiano 15.30/17.30). Il mercato di piazza Garibaldi è dotato di due bagni: uno ad uso esclusivo degli esercenti alimentaristi ed uno ad uso della clientela e accessibile ai portatori di handicap. La gestione dei bagni sarà affidata agli aggiudicatari del bando.

Per chiarimenti e informazioni gli interessati potranno rivolgersi all’ufficio Commercio su are pubbliche con le seguenti modalità:

– tramite invio fax al n. 0586-518517

– tramite posta elettronica all’indirizzo [email protected]

– al numero telefonico 0586-820574/5/6.

 

I lavori intorno al monumento
Intorno al monumento a Giuseppe Garibaldi, collocato nell’omonima piazza, e più precisamente ai margini dell’area a prato che circonda lo stesso monumento, sarà posizionata una balaustra in ferro ad impedire l’accesso al manto erboso. Lo ha deciso la Giunta Municipale approvando il progetto definitivo per la realizzazione di una recinzione che impedirà di fatto a persone, ma soprattutto a cani lasciati incustoditi, di deturpare l’area. Progettata in misura tale da non ostacolare la visuale del monumento e il disegno della piazza, la balaustra sarà costituita da una serie di archetti in ferro che si sovrappongono fino a formare un disegno geometrico. Gli archetti superiori avranno un raggio di 52 cm, gli inferiori di 13 cm; si tratterà pertanto di una recinzione piuttosto bassa, dello stesso tipo di quella che circonda la fontana del Nettuno in piazza Modigliani a San Jacopo.
Lo sviluppo totale della recinzione sarà di 125 metri per un costo complessivo di 28 mila euro. Nella cifra è compresa la realizzazione di un cancelletto ( sul lato alle spalle del monumento) per l’ingresso dei mezzi per la manutenzione del prato e ferma- catene in metallo per ancorare le grosse catene che circondano il monumento. I tempi di realizzazione: approvato il progetto definitivo,ora l’Amministrazione predispone quello esecutivo per poi passare all’elenco delle ditte da invitare alla gara per l’aggiudicazione.

Riproduzione riservata ©

34 commenti

 
  1. # sirio

    La statua dedicata a Garibaldi è stata per anni bersaglio di ogni vandalismo e deturpazione che ha offeso la memoria dell’uomo e del combattente per la libertà e l’unità d’Italia. Ben venga la recinzione ma alta 2 metri. Livornesi….riprendiamo la nostra città, difendiamoci dall’invadente e vergognosa inciviltà che deturpa una caratteristica piazza che ho sempre amato. Ha una storia, si affaccia sul fosso reale, ha sempre avuto vivacità popolare magari un po’ volgare ma schietta e rispettosa.

  2. # Silvio B.

    Andrebbe recintata tutta la zona.

  3. # dat

    Basta recinzioni attorno alle statue, tanto se uno la vuole deturpare lo fa lo stesso, se uno ci si vuole sedere non lo può più fare.

  4. # arturo

    Altri 28.000 euro buttati alle rondini, tanto poi si paga noi con le varie tasse comunali. Tra l’ altro 224 euro al mq per una recinzione di poco più di mezzo metro di altezza mi sembrano davvero eccessivi.

  5. # stefano

    A sedere sulle statue ?!? Ma per questo ci sono le panchine …..

  6. # Giovanni

    Ci abito in quella zona; invece di mettere le recinzioni alle statue, aumentate le celle del carcere e levate di mezzo un po’ di delinquenza, che questo è diventato un ghetto, vorrei conoscere chi sarà il pazzo ad aprire un negozio in una zona dove tutto chiude o viene gestito da extra comunitari.
    Come minimo vinceranno pure i bandi e cosi saremo stra pieni di bancarelle con roba che viene da chi sa dove!!!
    Mah

  7. # nicola

    Perché ti devi sedere alla base si una statua?
    Hanno inventato le panchine! E se sono occupate, attraversi la strada e ti siedi sulla spalletta dei fossi.

  8. # pniell

    ci vorrebbe una telecamera e vietare assemblamenti di stranieri tanto loro portono solo droga e delinquenza, vietare come in altri paesi europei anche in ore notturne, tengo a precisare non e razzismo o altro ma solo la citta vivibbile a tutti .

  9. # Roberto-Bobbe

    E per contrastare la criminalità e l’invadenza straniera una bella garitta per l’esercito no? Quella zona oramai non è più Livorno, ma terra di conquista… Garibaldi, potesse parlò avrebbe da dì roccia…….

  10. # POVERALIVORNO

    Come mai tutti questi lavori improvvisi?La campagna elettorale per il sindaco e’ gia’ aperta

  11. # Nedo

    Capisco cosa vuoi dire, ma non e` con le recinzioni che si risovono questi problemi, ci vuole educazione civica e insegnamento del rispetto di leggi e regolamenti, cosa sconosciuta ai giovani Livornesi….possibile che solo qua da noi si debbano barricare i monumenti per proteggerli, neanche a Roma e Firenze……ma dove siamo arrivati…in che citta` viviamo!?!?

  12. # Accio

    La zona in questione deve essere prima ” BONIFICATA” da DELINQUENTI e PARASSITI vari che vivono (occupano) il quartiere.
    Poi successivamente si possono fare investimenti per la salvaguardia del patrimonio pubblico.

  13. # Stella

    Temo che la recinzione servirà a pochissimo contro i bipedi, sarà efficace però almeno per i quadrupedi…! Ottima l’idea di riaprire le baracchine: più movimento e gente c’è, più una piazza è vissuta e abitata, e più è scomoda per gli spacciatori.

  14. # #livornese#

    Si infatti in 5 anni non s’è mosso roccia, ora all’improvviso: puliamo la città: via grande ecc ecc.. chiudiamo la venezia con le telecamere, risistemiamo piazza Garibaldi e chi più ne ha più ne metta.. preciso che ovviamente non sto criticando il fatto che si stia risistemando la città anzi, ne sono contenta mi sto riferendo al fatto che guarda caso le cose vengono fatte ora.. tutte insieme, e guarda caso le elezioni si avvicinano, sindaco sveglia questa città è da pio che va sitemataaa a partire dalle strade ed alcuni quartieriiii

  15. # ugo

    invece Prodi che li ha fatti veni

  16. # ghiozzo di bua

    Ci deve esse’ la fila per l ‘ assegnazione delle baracchine…

  17. # Dilvo

    Caro Arturo hai proprio ragione queste spese pubbliche in confronto al medesimo lavoro per un privato sono proprio eccessive ( circa il triplo) . Quando i dirigenti del Comune si metteranno dalla parte dei CITTADINI visto che i loro stipendi le paghiamo Noi.

  18. # Dilvo

    125 metri di recinzione o a che distanza viene messa dalla statua?

  19. # Ricca99

    Le baracchine devono avere l’orario dei negozi,se no e’ inutile il pomeriggio ci saranno tutti i balordi che ci sono sempre: ubriachi,spacciatori,zingari,e poi bene chiudere la statua mettere magari alcune piante di fiori giochi per i bimbi, chiusa alle macchine e poi la presenza che hanno già smesso dei vigili anche delle telecamere! Sarebbe una delle piazze più belle di Livorno ,in mano a tutti meno che ai livornesi! Che tristezza.

  20. # Lorenzana

    Il sindaco non può essere rieletto…ha finito il mandato…

  21. # straniero

    Ancora recinzioni (leggi costi) spero che non sia prevista l’eliminazione delle colonnine che reggono le catene, la statua è sempre stata cosi non ha bisogno di recinzioni ma di essere tenuta con più civiltà da parte di tutti cittadini e istituzioni comprese..

  22. # Virgilio

    Il PD per cercare di non perdere le elezioni prova in tutti i modi di fare i lavori in città per far vedere che si interessano di noi…chi scrive e’ uno di sinistra…alle comunali non voterò PD…se lo meritano…non ti ascoltano…non ti parlano…non fanno niente…sistemano chi li conviene..e vicino alle elezioni…si interessano di te…ora basta…mica siamo scemi…andate a lavorare pure voi !

  23. # Francesco R.

    …ed in più, in mezzo a questa spesa di tot. euro, vediamo di farci incastrare pure altre 150 euro per 4 telecamere wireless per perimetrare anche tutta questa tranquillissima zona!!!

  24. # Aurora

    Prima di fa tutti questi lavori sarebbe più opportuno levare il mercato della droga di cui siamo circondati ogni giorno e siamo arrivati al punto di aver paura ad uscire di casa oppure a comprare lo spray al peperoncino come difesa; detto questo credo che, sarebbe molto bello rivalutare questa piazza. È molto caratteristica sono state messe anche le baracchine e non sono mai utilizzate( la mattina ora c’è il mercato della miseria). Potrebbe essere molto bello fare anche i classici mercatini di natale.. Magari le baracchine assegnatele però a persone italiane e nn ai cinesi che ce li abbiamo in ogni buo e possibilmente a persone senza lavoro che vogliono esprimere la propria arte ..

  25. # ETO55

    ir sindao no però ……………..quarche artro piddino si !!!!!!

  26. # antony

    O come mai tutto questo interesse per garibaldi? …quando il monumento ai caduti in piazzacdella vittoria ė in completo abbandono? ….offesa alla memoria dei semplici caduti in nome della liberta?….forse. ..fa piu comodo pensare a garibaldi in questa citta …comunisto- massonica …..meditate gente …meditate…(chi ha orecchie per intendere …intenda…)..

  27. # Vento di Libeccio!

    Apprezzo l’iniziativa ma, al tempo stesso, mi chiedo se il nostro Sindaco, o chi per lui, non passa mai da piazza XX per non essersi ancora accorto in quali miserevoli condizioni è ridotto il piedistallo della statua marmorea di un noto personaggio storico toscano, da tutti chiamato con l’appellativo di “Canapone” ?
    Non meriterebbe anch’esso una adeguata protezione dai ripetuti atti vandalici che, negli anni, l’hanno ridotta in uno stato veramente irriconoscibile ?

  28. # labrone

    ah..ora grazie a antony ho capito che esistono munumenti di destra e di sinistra…boohhh…

  29. # labrone

    ah già…..poi tra l’altro il MASSONE garibaldi che consegnò l’italia in mano alla famiglia (savoia) era un noto COMUNISTA

  30. # Max

    Già che ci sono… togliere i cassonetti che sono proprio davanti alla statua no?

  31. # Max

    O non eri a commentà il Livorno? Ora anche Piazza Garibaldi?

  32. # dat

    A parte che ovunque la base delle statue è un luogo di ritrovo, un posto per sedersi e far due chiacchiere. Ma il problema vero è che se i metri di recinzione sono 125 vuol dire che chiudono più o meno tutto il prato, chiudendo di fatto uno spazio verde in città, senza alcun motivo tra l’altro.

  33. # emme

    Meglio il mercato galleggiante lungo i fossi, togliendo un po’ di barche e fantacircoli che occupano illegalmente aree pubbliche. In una Livorno futuristica, i canali navigabili,con servizio di trasporto pubblico, anche per diminuire il traffico stradale sarebbe un passo avanti anche dal punto di vista turistico. Un cambio di rotta é urgente.

  34. # Gianluca

    Per riqualificare fanno aprire 8 baracchine bettola? …si si…bell’idea innovativa

I commenti sono chiusi.