Mini Imu (entro il 24), compilate e stampate qui l’F24. Modalità, esempi e numero verde

L'imposta da pagare è pari al 40% della differenza tra l'imposta annua calcolata con le aliquote e detrazioni deliberate dal Comune e l'imposta annua calcolata con le detrazioni ed aliquote di base

Mediagallery

CALCOLATE QUI DA SOLI QUANTO PAGHERETE

Entro venerdì 24 gennaio i cittadini livornesi sono chiamati a versare la cosiddetta “Mini Imu”, relativa all’anno 2013 (in base al comma 5 dell’art. 1 del D.L. 133/2013).
Il versamento dell’imposta dovuta deve essere effettuato utilizzando il modello F24 (con il codice 3912 per l’abitazione principale e il codice 3914 per i terreni agricoli) come prevede il comma 680 dell’art. 1 della L. 147/2013 (legge di stabilità per l’anno 2014). Ecco tutte le informazioni relative a chi deve pagare e con quali modalità. Per chiarimenti i cittadini possono chiamare il numero verde 800 585678.
Sul sito del Comune (cliccate qui) i cittadini possono compilare online e stampare direttamente il modello F24 per pagare la Minu-Imu relativa all’anno 2013. E’ stata infatti integrata la pagina del sito dalla quale già da diversi giorni si poteva effettuare il calcolo: ora, appunto, dopo avere immesso i dati, appare il “pulsante” da cliccare per stampare direttamente il modello da portare in banca o alle poste. Il versamento dell’imposta dovuta deve essere appunto effettuato utilizzando il modello F24 (con il codice 3912 per l’abitazione principale e il codice 3914 per i terreni agricoli) come prevede il comma 680 dell’art. 1 della L. 147/2013 (legge di stabilità per l’anno 2014).

Il conguaglio riguarda:

1) l’abitazione principale e le relative pertinenze esclusi i fabbricati classificati nelle categorie A/1, A/8 e A/9;

2) gli immobili appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari;

3) gli immobili regolarmente assegnati dagli IACP e dagli enti di edilizia residenziale pubblica;

4) i terreni agricoli posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola.

L’imposta da pagare è pari al 40% della differenza tra l’imposta annua calcolata con le aliquote e detrazioni deliberate dal Comune e l’imposta annua calcolata con le detrazioni ed aliquote di base.

Si ricorda che il Comune di Livorno ha deliberato:

– per l’abitazione principale, le pertinenze e gli immobili assegnati dalle cooperative a proprietà indivisa l’aliquota del 5,6‰ (l’aliquota base è pari al 4‰);

– per i terreni agricoli e gli immobili degli IACP l’aliquota del 9,6‰ (l’aliquota base è pari al 7,6‰).

Le detrazioni deliberate sono uguali a quelle di legge cioè € 200 annue (rapportate ai mesi in cui l’immobile è destinato ad abitazione principale) maggiorata di € 50 per ogni figlio convivente fino al compimento del 26° anno d’età. In ogni caso tale maggiorazione non può superare € 400.

A seguire un esempio pratico su come calcolare la Mini-Imu.

 ESEMPIO di calcolo per l’abitazione principale

1° CASO

abitazione principale per 12 mesi, rendita catastale pari a € 823,75

pertinenza (C/6, C/2, C/7) rendita catastale € 65,80

1 figlio infra 26enne

imposta dovuta con aliquote comunali:

abitazione (823,75 x 160 x 1,05 x 5,6/1000) = € 774,98

pertinenza (65,80 x 160 x 1,05 x 5,6/1000) = € 61,90

774,98 + 61,90 – 200,00 – 50,00 = 587,00

imposta dovuta con aliquote di base:

abitazione (823,75 x 160 x 1,05 x 4/1000) = € 553,76

pertinenza (65,80 x 160 x 1,05 x 4/1000) = € 44,21

553,76 + 44,21 – 200,00 – 50,00 = € 348,00

importo della mini-IMU

587,00 – 348,00 =239 x 40% = € 96,00

2° CASO

abitazione principale per 12 mesi, rendita catastale pari a € 323,00

1 figlio infra 26enne

imposta dovuta con aliquote comunali:

abitazione (323,00 x 160 x 1,05 x 5,6/1000) = € 305,00

305,00 – 250,00 = 55,00

imposta dovuta con aliquote di base:

abitazione (323,00 x 160 x 1,05 x 4/1000) = € 217,00

217,00 – 250,00= 0

importo della mini-IMU

55,00 x 40% = € 22,00

Per chiarimenti i cittadini possono chiamare il numero verde 800 585678

Riproduzione riservata ©

62 commenti

 
  1. # Barbarica

    .. E continuiamo a prenderlo sotto la coda….

  2. # Malizioso Troll

    Sì, va benissimo, grazie per l’aiuto (mi riguarda assai poco perché sto in affitto), ma… l’ospedale cosa c’entra? E’ per chi si sente male una volta fatti i conti?

  3. # Lorenzo65

    Grazie signor Sindaco per averci dato l’IMU fra le più care d’Italia. Mentre le buche nelle strade son sempre vive e presenti…. ci prepariamo a comprare altre palme!

  4. # Patrizia

    Io mi limito a dire che è VERGOGNOSO continuare a mettere le mani in tasca a chi possiede una sola casa…

  5. # io,me

    Ci costerà più di commercialista o patronato! Comunque non si può commentare perché una parola sarebbe poca e due sarebbero troppe, ci conviene serbare il fiato per quando si more!!

  6. # Grazie Comune di Livorno

    Grazie ancora per la gestione del nostro bel Comune, che ridistribuisce poi tutte le nostre tasse in ottimi servizi.
    PS. A Pisa non la pagano, quindi non è questione di Colore Politico è questione di amministrazione dei soldi pubblici, di persone e progetti.

  7. # pilly2nano

    Ma dove li mettete ? per la città spendete di morto poo

  8. # marco

    esempi assurdi
    perche la maggior parte delle abitazioni hanno una rendita catastale ben superiore a quella dell’esempio
    e non mi dite che sono abitazioni lussuose perche alla scopaia e alla leccia le rendita è oltre mille

  9. # Nestore31

    Posso sbagliare, però mi sembra che gli esempi dei conteggi non siano corretti.

  10. # arcibiade

    Quello che non sopporto è il fatto di dover pagare soldi quando la maggior parte dei proprietari di prima casa non deve tirar fuori un euro.Come per esempio i pisani o i fiorentini.Noi rispetto a loro in media abbiamo versato dai 200 ai 300 euro in più già nel2012.

  11. # piero

    ho rivotali!!! levano l’imu mettano lo iuk…levano lo iuk mettano il piuk… a casa e basta tutti

  12. # max bandana

    ganzo, perché poco tempo fa c’era la lista delle migliaia di euri che si beccano i dirigenti del comune… quindi cari concittadini paghiamo…

  13. # Amaranto

    Questa ennesimo episodio di mal governo locale dovrebbe far capire ai cittadini che ci sono comuni virtuosi, quelli che non hanno innalzato l’aliquota base stabilita dal governo e non faranno quindi pagare questa tassa ai propri cittadini, e comuni furbetti, come quello di Livorno, che l’hanno innalzata a proprio piacimento e faranno pagare la tassa. Basta ricordarsene alle prossime elezioni …..

  14. # dante

    dice che livorno abbia piu asili comunali di tutta la regione,(non sono nemmeno ammessi nel piano regionale), forse tutte le tasse andranno tutte per quel servizio…boh…cmq ringraziamoli

  15. # ZENEROS

    Mi raccomando rivotateli visto che c’hanno messo un’aliquota che a me personalmente hanno svotato la tredicesima. Ma possibile che non capiate lo “spessore” politico di questi amministratori? A cominciare dal sindaco che con apparente tranquillità dice che va tutto bene così… Ma non vi venite a noia per voi stessi?

  16. # mario3

    grazie sindaco quello che vorrei dirti è censurabilissimo ma sarebbe giusto.

  17. # mario3

    se poi pensi che pisa per la sanità è prima e Livorno 99ma

  18. # Davide

    Avessero il coraggio di mandarci il bollettino da pagare senza farci rompere il capo per capire quanto pagare ….

  19. # diego

    vai bordaaaa artri vainiiiii e io paaaago

  20. # GINKO

    cosi’ facendo si incamera un po’ di soldini da immettere nel forziere comunale per (e lo dico in chiave ironica): sistemare le buche, i giardini pubblici, il ponte ss.Trinita, ristrutturare lo stadio………e tutto quello che non e’ riuscito a fare durante il suo mandato.

  21. # esposito

    ho fatto il calcolo come previsto e mi tocca pagare entro il 24 gennaio 80 euro su un imu di 440 euro pagato nel 2012

    la chiamano MINI IMU si ma anche MAXI FREGATURA
    e con quale faccia viene dichiarato in TV che nel 2014 le tasse diminuiranno.
    se fossi in loro qualche preoccupazione coimincerei ad averla la gente e stanca non soltanto di pagare ma anche di essere presa in giro.

  22. # Michele

    Grazie sindaco per aver dato la possibilità’ alla maggior parte dei cittadini di pagare una tassa che per molte famiglie che pagano un mutuo la casa non è sua ma delle banche personalmente me ne ricorderò alle prossime elezioni

  23. # arcibiade

    In riferimento al commento di Nestore 31,circa conteggi eccessivi,un appartamento di n80 mquadri in A2 con rendita catastale 800 euro e pure in periferia,con differenza imu al 5,6 ,come al caso nostro al 100/° va ben oltre i 200 euro.La matematica non è un’opinione !

  24. # floriano

    Per nestore31 i calcoli vanno bene ci sono anche dei siti internet che portano allo stesso risultato la vergogna è che avevano stimato una media di 20 euro forse per le case popolari regalate a chi non le merita ma chi con fatica si è comprato una casetta in un quartiere popolare come ad esempio la scopaia pagherà oltre 100 euro

  25. # Samar...

    devono costruire l’ospedale…..

  26. # alinooooooooooo

    prendete atto del vostro fallimento e dimettetevi. Ma non provate vergogna?

  27. # Stefano

    Oltre ad avere già pagato di più prima rispetto agli altri comuni volete altri soldi adesso! Vergognatevi su una prima casa che già si fanno dei sacrifici enormi per mantenerla.

  28. # troppabiada

    Non ti angosciare quest’anno con la nuova tasi del grande PD la tassa sulla casa la pagano anche gli inquilini……

  29. # salvatore

    La casa e di mia proprietà parlo di prima casa, che già mi costa enormi sacrifici continuando ancora a pagare il mutuo!! Vorrei sapere se la casa il comune la vuole perché continuando di questo passo prima ho poi se la prenderà perché si arriverà al punto di non farcela più a pagare ancora sempre di più!!!

  30. # Stefano

    Bisognerebbe non pagare più nessuno! Hanno rotto le scatole!

  31. # aquilone

    una sola case e perdipiù in pagamento mutuo quindi non ancora tua ma della banca!

  32. # aquilone

    e non dimenticate che abbiamo pure la tassa sulle colline livornesi !! un grazie per le belle strade senza buche della serie secci casco ti denuncio

  33. # Marco

    L’articolo non dice una cosa fondamentale: NON CI SONO LE DETRAZIONI. Chi paga la cosiddetta miniimu NON gode delle detrazioni. Infatti le detrazioni vengono sottratte sia dalla quota al 5,6 per mille che a quella al 4 per mille. Il risultato è che non influenzano la quota da pagare. È come dire: 10 – 8 = 2; detraggo 3 da entrambi 7 – 5 = 2 sempre quello è il risultato.
    La conseguenza è che paghiamo ma senza beneficiare delle detrazioni, che di solito servono per aiutare situazioni più svantaggiate. Bravi Robin Hood che prendete ai poveri per dare ai ricchi.

  34. # birba74

    Infatti, facendo la somma algebrica, le detrazioni scompaiono. E’ possibile che siano stati così subdoli oppure, anche sul sito del Comune, hanno sbagliato ad inserire la formula per il calcolo?
    Perché la redazione di QuiLivorno non fa notare che,così, si PERDONO LE DETRAZIONI?

  35. # Patrizia

    Allora poco fa, a LA VITA IN DIRETTA,
    hanno comunicato che per chi possiede una casa da 100 mq
    la quota da pagare sarà di 24 euro,
    mentre per chi possiede una casa da 120 euro
    la quota sarà di 56 euro,
    ma hanno parlato di media nazionale…
    Ad ogni modo ribadisco che è una vergogna questa tassa…

  36. # Karl

    scusate ma chi chiaramente sta in casa popolare giustamente non paga nulla..
    verò.. sempre loro i privilegiati e chi ha un buoo di 60 mq, con mutuo sempre.
    sfigato..sempre spremuto..come un limone. loro però no privilegiati..

  37. # Karl1

    ma perchè chi sta nelle case popolari paga..

  38. # Michele

    Mi dispiace ma la vita in diretta e’ una cosa e la vita reale e’ un ‘altra nel senso che a Livorno una famiglia che ha un appartamento di 100 mq pagherà’ più di 100€ questa classe politica e’ riuscita a rendere una città’ invidiata da tutti fanalino di coda in tutti i settori mandiamo li a casa e abbiamo il coraggio di cambiare tanto peggio di così’ non si puo’

  39. # PaoloC

    Un grazie per questo mini-balzello da un abitante di Magrignano, quel quartiere vicino Salviano che ospita circa 500 famiglie con cantieri fermi,strade buie,discariche a cielo aperto…. Spero che anche quest’anno i miei soldi servano per Effetto Venezia, i fuochi a fine anno e aumenti ai dirigenti del Comune……grazie da parte mia e da circa 2000 cittadini del quartiere ……. Grazie Sindaco

  40. # marco..pallmall

    la mia casa è di 80…e devo pagare secondo l’esempio 55 euretti….non sono moltissimi, ma preferivo mangiarci una pizza con la famiglia….solito schifo….ringrazio il sindaco

  41. # Eljs

    Sarò dura ma non ho capito perché noi avendo già avuto l’aliquota alta dobbiamo ripagare mentre chi ha pagato con l’aliquota base e’ a posto così….non lo capisco davvero.

  42. # marco

    ti auguro di pagare 100 € , perche alla scopaia ne pagherai anche 200

  43. # GIOVANNI

    La colpa e’ solo di chi ha votato Cosimi per il suo colore politico alzando dopo le elezioni vittorioso il pugno della mano destra in segno di vittoria della sinistra, ma lo volete capire o no che sono tutti uguali, livornesi caparbi questo colore politico che ostinatamente votate ci portera’ alla poverta’ e ci sono gia’ gli esempi lampanti !!!!!!

  44. # mauro

    Vorrei soffermarmi su un aspetto in merito alla filosofia del conteggio, in alternativa del metodo proposto nell’articolo (che e’ comunque quello proposto dal comune)
    In fatto applicando gli stessi parametri, variando solo il metodo, applicando l’aliquota del 16% (56-40) sulla rendita rivalutata, toglieteci €. 200, 00 detrazione e applicate il 40%, troverete una buona sorpresa, buon diverimento!
    Nota:e’ stato inserito il% il alternativa al x1000 per problema tecnico . Il risultato e’corretto.

  45. # Brasco

    Esatto!
    se non paghi la rata devi vedé come ti dicono che un è tua

  46. # mauro

    Hai perfettamente ragione, anche in considerazione di una razionale applicazione del diritto, di fatto se le detrazioni sono applicate in maniera fissa non correlate al valore dell’aliquota applicata (la detrazione e’ sempre €.200, 00) nella fattispecie se adottato lo stesso principio dovrebbe essere impostato un metodo di calcolo che prenda in considerazione solo la parte eccedente il 4×1000 ed utilizzare tutta detrazione, cosa che comporterebbe una non tassazione per le rendite medio basse. queste problematiche credo rientrino nella certezza del diritto, cosa ben difficile da applicare. Comunque se vuoi puoi vedere quanto ho inviati in questa rubrica dedicata ai commenti, in merito al calcolo.

  47. # Marco

    La questione è se si può fare, cioè se è legittimo decurtare la detrazione DOPO aver calcolato la differenza di aliquote. Ma perché non addirittura DOPO aver anche ridotto del 40%. Un esempio su una rendita di 1000 euro e detrazioni solo per abitazione principale.
    Metodo proposto dal Comune: miniIMU 107,50
    Metodo detraendo dopo aver calcolato 1,6 per mille: miniIMU 27,50
    Metodo detraendo alla fine dopo aver calcolato anche il 40%: miniIMU 0 euro.

  48. # Patrizia

    In attesa della sentenza da parte del commercialista…
    la mia unica consolazione è che il nostro attuale sindaco
    sta per perdere la poltrona…
    Così avrà modo di riflettere sull’aumento dell’aliquota
    che ha voluto affibbiarci a tutti i costi…

  49. # Robe

    Ma vuoi mettere Pisa e Firenze con Livorno? Qua città pulita, strade ben tenute, per non parlare del verde e degli arredi urbani, parcheggi etc… Paghiamo di più però, mica ti lamenterai dei servizi che ci ha dato questa amministrazione?

  50. # mauro

    Come gia detto, non avendo la certezza del diritto, credo che nelle fattispecie , al fine di non incorrere in sanzioni per omissione parziale di versamento, sarebbe consigliabile pagare quanto richiesto e successivamente chiedere tramite una istanza (gratuita) il rimborso, in merito al diverso conteggio. probabilmente se arrivasero migliaia di istanza potrebbe essere aperto un capitolo dove qualcuno potrebbe prenderne atto.

  51. # PaoloC

    Gente di magrignano vi voglio fare un po’ di conti in tasca: la mia mini-imu è di circa 150€, non perchè ho una villa, ma perchè il catasto su una casa di 90mq+garage+cantina ha una rendita di 1500€ !!!!, quindi se tanto mi da tanto e se a magrignano supponiamo ci siano 350 prime case …… Moltiplico e ottengo circa 500.000 € …… Ora mi rivolgo al Sindaco/PD uscente : mica li potresti reinvestire in MAGRIGNANO tutti questi soldini per vedere se risolviamo un po’ di problemini???

  52. # mario

    Nell’esempio mi sembra ci sia un,errore. Manca la rivalutazione dell’immobile del 5℅ da aggiungere al valore catastale prima di moltiplicare per 160.

  53. # marco 62

    Invito i cittadini a non pagare, meno male che ho dato il voto a sinistra che dovrebbe essere dalla parte dei lavoratori. ….che il Sindaco venga a prendere i soldi a casa mia. …..però stia attento alle buche per la strada visto che a Livorno siamo bravi a tenerle belle grosse…

  54. # Jimbo

    Zitti e pagate, pecoroni!

  55. # Patrizia

    Ho una rabbia in corpo che non vi dico…
    Il commercialista ha sentenziato che devo pagare 81 euro !

  56. # Roberto

    Premi ai dirigenti, ne abbiamo più di New York

  57. # gianfranco

    la verità fa male.

  58. # stefanek

    Consiglio per tutti gli iscritti cgil, La Camusso ha premuto per la reintroduzione dell’Imu. Restituite la tessera e usate quei soldi per pagare la mini imu. Nella motivazione scritta alla vostra rsu scrivete che i soldi della tessera vi servono per pagare l’imu.
    Ps i sindacati non pagano l’imu per le loro proprietà immobiliari, come la chiesa… cara Camusso.

  59. # alinoooooooooooooooooooooo

    Questa giunta ha veramente toccato il fondo

  60. # Giovannielle

    A pisa un la pagano!!
    Vai coi pollicini rossi
    Grazie amministrazione!

  61. # Giovannielle

    Guarda di cascacci i primi dell anno perche poi finisconi i vaini

  62. # alinoooooooooooooooooooooo

    a pisa sono 20 anni avanti a noi. posso dirlo sono li tutti i giorni per lavoro

I commenti sono chiusi.