Magrignano, entro un mese tutte le case dovrebbero essere allacciate all'Enel

Il vicesindaco ha incontrato Enel e incontrerà la prossima settimana anche Asa per gli allacciamenti alle linee del gas

Mediagallery

L’Amministrazione Comunale, rappresentata dal Vicesindaco Bruno Picchi, sta lavorando incessantemente sulle delicate questioni riguardanti Borgo di Magrignano. In programma anche per la prossima settimana una serie di riunioni tese a risolvere sia i problemi degli allacci elettrici (è costante il rapporto di mediazione con Enel con cui il Vicesindaco ha avuto un incontro nei giorni scorsi) che quelli alle linee del gas. Il Vicesindaco avrà nei prossimi giorni un incontro con il Presidente e i tecnici Asa per arrivare alla risoluzione del problema delle linee gas per coloro che non sono ancora allacciati.
Sembra inoltre avviarsi ad una positiva conclusione la questione degli allacci alle linee elettriche. Com’è noto Edilporto e le singole cooperative oltre ad avere avviato il pagamento delle fatture Enel pregresse, hanno in gran parte pagato quelle che vengono definite le “quote potenza” per realizzare i definitivi allacci. “Enel ha dichiarato all’Amministrazione – informa il Vicesindaco Picchi – che se tutto procederà regolarmente, nell’arco di un mese dal pagamento delle quote potenza potrà essere allacciato tutto Borgo di Magrignano”. Come si ricorderà, una quindicina di giorni fa, Enel aveva distaccato l’energia di cantiere poiché i soggetti privati non avevano mantenuto l’accordo stipulato il 29 maggio scorso, in un apposito tavolo convocato in Prefettura dal Prefetto insieme all’Amministrazione Comunale. Sulla base l’intervento dell’Amministrazione Comunale, che si era fatta garante verso Edilporto, il problema era stato – temporaneamente – risolto entro poche ore.

 

 

 

 

Riproduzione riservata ©

4 commenti

 
  1. # Ceccobeppe

    Il vicesindaco, il vicesindaco… Ma il sindaco dov’è’?

  2. # max

    E’ fuori gioco, tanto per due mandati non ha fatto niente, concittadini sara’ il caso che alle prossime amministrative si cambi almeno una sola volta registro ? Grazie.

  3. # se piove di quel che tona!

    cari concittadini e questo è niente in confronto a quello che potrebbe succedere, immaginate per un attimo che la cooperativa che ha costruito per circa l’80% il comparto fallisse e comunque dopo elezioni, che le fidejussioni fossero assicurative con società del ex-est e non bancarie e che per assurdo il comune avesse già speso tutti soldi degli oneri di urbanizzazione, ma tutto questo se piove di quel che tona, ma non ditemi che era colpa solo delle cooperative che ve le hanno consegnate un pò….

  4. # La Formica (@SergbarsSergio)

    Peccato che il Vicesindaco Picchi,che dicono ora,sta lavorando incessantemente per la soluzione ANNOSA dei problemi di Magrignano;si sia SVEGLIATO ora per rincorrere tutti i buoi scappati da tempo;ma la vedo dura,molto dura,anche perchè le prossime elezioni amministrative sono ancora troppo lontane.

I commenti sono chiusi.