Romito, bagnini al Boccale e più atolli. Gli interventi

Mediagallery

Anche per questa estate sono stati numerosi gli interventi messi in atto dal Comune, nell’ambito del progetto Estate Sicura 2014, per rendere migliore la fruibilità e la sicurezza degli accessi al mare e alle spiaggette libere.
Nonostante i tagli di bilancio imposti dalla spending review, quest’anno sono stati effettuati (o sono in corso di realizzazione) numerosi piccoli interventi di ripristino e messa in sicurezza di staccionate e attrezzature varie per migliorare l’accessibilità e la fruibilità delle aree demaniali, in alcuni casi anche in collaborazione con gli operatori economici delle aree adiacenti.
In particolare un protocollo d’intesa, sottoscritto con gli operatori balneari iscritti al Sindacato Italiano Balneari, prevede l’erogazione di un contributo, o, in alternativa, in accordo con il Comune, la realizzazione di interventi miranti a migliorare la fruibilità delle aree di libera accessibilità. In base a tale protocollo è stato realizzato un intervento di pulizia e riordino della spiaggia de “Il sale” e si provvederà al raddoppio dei “corpi morti” che garantiscono la tenuta degli atolli di salvataggio collocati lungo il Romito.
Com’è noto, è stata ripristinata di recente anche per questa stagione, l’accessibilità alla spiaggia del Pendola ad Antignano dove, per tutta stagione balneare, si potrà accedere attraverso un percorso protetto all’interno della proprietà della Società Aurelia, con la quale è stato stipulato un accordo, in attesa di poter realizzare un accesso pubblico .
Per quanto riguarda la vigilanza e l’assistenza vengono riproposte le stesse misure della passata stagione balneare. È stata controllata, e in alcuni casi ripristinata, tutta la cartellonistica di segnalazione degli accessi al mare, relativa al piano di identificazione segnaletica e cartografica delle discese in zona Romito per facilitare la descrizione dei luoghi in caso di emergenza. La numerazione progressiva delle discese e delle relative zone con la cartellonistica è in fase di completamento con l’identificazione della Cala del Leone e della scogliera limitrofa. La cartellonistica è stata inoltre integrata con l’indicazione della qualità delle acque di balneazione, come prevedono la normativa europea e le recenti disposizioni della Regione Toscana.
Anche quest’anno grazie agli accordi con i gestori o i proprietari delle aree private retrostanti le spiagge libere che si trovano tra la struttura ricettiva “Sama” e il Castel Boccale (circa 2 km di costa libera ) é stato assicurato il servizio di salvamento con bagnini.
Sulle scogliere del Romito sono attive dalla metà di giugno (fino alla metà di settembre) due postazioni di assistenza e di informazione ai bagnanti che il Comune ha affidato in convenzione alla Società Volontaria di Soccorso e alla Misericordia di Antignano. Il servizio, operativo nei fine settimana (sabato e domenica con orario 9,00/18,00) e per tutta la settimana di Ferragosto, ha lo scopo di assistere i bagnanti per i piccoli inconvenienti che non richiedono il trasferimento a un centro medico (punture di insetti, escoriazioni, bruciature causate dal sole o dal contatto con meduse etc.), così come anche quello di dare informazioni sui luoghi e sulla loro accessibilità, anche al fine di prevenire incidenti che, in queste zone naturali, purtroppo, sono frequenti. Il servizio si avvale, come ogni anno, del supporto di due mezzi nautici che svolgono attività di vigilanza della costa dal mare, sotto la direzione della Capitaneria di Porto e che vengono utilizzati per facilitare il recupero di infortunati in zone impervie delle scogliere e il trasferimento via mare ai porticcioli più vicini dove vengono allertate le ambulanze.
In queste settimane è in corso la manutenzione degli atolli di salvataggio e il riposizionamento di quelli spostati per le ripetute mareggiate invernali. Importante la collaborazione della Capitaneria di Porto e del Comando dei Vigili del Fuoco al “piano di salvataggio” riguardante la messa in opera degli atolli di emergenza.

Riproduzione riservata ©

0 commenti

 
  1. # all

    Ma del Lotto Zero non si parla più?

  2. # Lorenzo65

    Dovete delimitare e proteggere l’accesso alla scogliera dalla strada, con dei paletti. Altrimenti le auto parcheggiano, come sempre, difronte l’accesso e non accede più nessuno!

  3. # Francesco R.

    Potrebbe essere l’ennesimo buon inizio di una Livorno pentastellata… Adoro vedere i “risultati” di tutto ciò!!! 🙂

  4. # Carlo

    Per renderlo veramente più sicuro dovrebbero vietare il transito dei mezzi pesanti consentendo magari di passare dall’autostrada ad un pedaggio favorevole.
    Tanto il tanto famoso “lotto zero” rimane un’utopia.

  5. # FRANCO

    QUESTA LIVORNO STA COMINCIANDO A RISORGERE O MI SBAGLIO?? FORZA M5S !!!! SO PER CERTO CHE QUI C’E’ IL VOSTRO ZAMPINO.