Bagni aperti d’inverno, tutte le date degli stabilimenti

Durante le aperture straordinarie non saranno attivi i servizi di assistenza bagnanti e salvamento, ma solo un servizio di sorveglianza generale dello stabilimento

Mediagallery

Per il terzo anno consecutivo viene riproposta l’iniziativa “Sui Bagni d’Inverno” ovvero l’apertura straordinaria a rotazione degli stabilimenti balneari in periodo invernale. Da martedì 7 gennaio, infatti, fino al 30 aprile, i Bagni Tirreno, Pancaldi, Fiume, Onde del Tirreno, Roma, Lido, Nettuno e i Bagni Cala Bianca saranno aperti gratuitamente al pubblico , in orario 10-16, seguendo una turnazione quindicinale.
L’iniziativa è promossa dal Comune di Livorno in accordo con il Sindacato Italiani Balneari Confcommercio con l’obiettivo di rendere fruibili per finalità ricreative e di svago le bellissime strutture anche fuori stagione.

Si comincia con i Bagni Tirreno (7 -21 gennaio), poi sarà la volta dei Pancaldi (22 gennaio-4 febbraio), i Bagni Fiume (5 -18 febbraio), i Bagni Onde del Tirreno (19 febbraio-4 marzo) , i Bagni Roma (5 -18 marzo), i Bagni Lido (19 marzo- 2 aprile), i Bagni Nettuno (3 – 16 aprile) ed infine i Bagni Cala Bianca (17 -30 aprile).
Durante le aperture straordinarie non saranno attivi i servizi di assistenza bagnanti e salvamento che devono essere obbligatoriamente resi nella stagione balneare, ma solo un servizio di sorveglianza generale dello stabilimento. L’eventuale apertura di bar e ristoranti rimarrà a totale discrezione del gestore. Anche quest’anno un’ordinanza specifica regolamenterà l’accesso agli stabilimenti con i divieti a cui i cittadini dovranno sottostare.

 

 

Riproduzione riservata ©

18 commenti

 
  1. # silvia

    Già si lavora poo a livorno. Ora se si pole andà ar mare anche d’inverno…..

  2. # El Guero

    altro che a Livorno ci possono essere queste cose… già vi levano i portafogli dai soldi che prendono per una stagione….

  3. # Ilio

    Ma a cosa serve andare al mare d’inverno? Ogni stagione ha le sue caratteristiche e non credo che esista cosa più triste di andare in una stazione balneare in questa stagione.

  4. # Dario

    Hai ragione, e pensa che però gli abbonamenti l’estate li fanno sempre, la gente un mangia pur di fa l’abbonamento nei bagni, io li chiuderei tutti.

  5. # El Guero

    La cosa che non volete capire è che vi fanno pagare il mare che è un bene comune….non contenti, i servizi che offrono presentano dei prezzi assurdi che non meritano nemmeno un quarto di quello che viene speso…ai bagni Lido ad esempio la scorsa stagione facevano pagare addirittura le sedie nelle cabine….vi sembra regolare tutto questo????una famiglia che vuole fare un po’ di mare si vede costretta a sborsare tranquillamente sui 1500 euro per camminare sul cemento e sdraiarsi sul medesimo con i piedi di altre persone in faccia (perchè oltretutto ti obbligano quasi a prendere sdraio ed ombrelloni per avere un attimo di spazio, non tanto di comodità)!!!!!!

  6. # Carlo

    Ilio, conosci questo proverbio latino?:

    “de gustibus non disputandum est”

    Stammi bene.

  7. # Il Moralizzatore

    fai come me che vado alla spiaggia libera da ventanni!

  8. # Nedo

    Sono d’ accordo con te sul discorso che il mare e’ un bene comune, e non andrebbe pagato, detto questo, ma se la gente vuole farsi spennare negli stabilimenti, contenti loro…tanto lo sai che i livornesi vivono di apparenza, non te lo devo dire io……bagni pancaldi, aperitivo in baracchina, palestra, e vacanza in Sardegna o ai Caraibi…queste sono le sole cose che contano per il livornese medio….

  9. # mata

    Ilio,ha pienamente ragione,la gente pensa di esse’ alle maldive il punto e’ che siamo a 43° nord dall’equatore,anche se c’e’ chi sta peggio di noi e meno male per il clima.Comunque ,gia’ non c’e’ niente d’estate nei bagni a livello attrattivo e di strutture(Livorno e’ da terzo mondo),i prezzi sono vergognosamente alti,sia per l’ingresso illegittimamente pagato che per il restante niente!E in piu’ li aprono anche d’inverno?Ma per cosa?….Come’ ridiola Livorno!E si dice dei pisani????ah ah ah ah!

  10. # Ilio

    Come ho già detto in inverno è una cosa assurda ma in estate anch’io usufruisco di stazioni balneari però a Tirrenia dove con la solita cifra non pago solo l’ingresso ma prendo anche l’ombrellone per tutta la stagione.

  11. # Ilio

    Indubbiamente signor Carlo il noto proverbio da lei citato non fa una grinza,tuttavia credo di aver cose più costruttive da fare che passare i miei fine settimana col cappotto sul massetto di cemento a guardare le acque marine che incutono freddo alla sola visione.

  12. # El Guero

    Sicuramente ce chi si fa spennare…ma il mio pensiero è rivolto a chi per un motivo o per un’altro non può che andare sugli stabilimenti perchè impossibilitato nell’andare altrove…e se sei una persona intelligente, non ti devo nemmeno stare a chiarire quali sono queste persone…

  13. # mah

    Non capisco tutte questi soliti discorsi sul caro bagni, Livorno meglio o peggio di Tirrenia, questo é un problema individuale,purtroppo a Livorno tanti d’estate vivono sui bagni,beati loro che sono soddisfatti e non hanno nulla da fare. E’ che d’inverno potrebbero stare anche chiusi, senza servizi e iniziative che senso ha ?

  14. # Chitti

    E infatti nessuno ti obbliga ad andarci.

  15. # Topolina

    Io avendo la possibilità vado a torre mozza ! Deh no ! Gli stabilimenti a Livorno sono talmente pieni che non puoi manco prendere il sole l’ombrelloni nel cementoooo! A Tirrenia c’ho preso i funghi.

  16. # checcene

    E’ incrediibbbile! Qui si parla dell’apertura invernale e tutti, senza che nessuno glielo abbia chiesto, ti raccontano dove vanno loro al mare in estate!

  17. # andrea

    Rispondo a coloro che dicono
    Beati loro che non hanno altro da fare…
    Ma che sia tutta gelosia?

  18. # carla

    perche no dovrebbero restare aperti sempre l’abbonamento pagato 2200 euro dorebbe essere per l’intera stagione

I commenti sono chiusi.