Wi-fi anche alla Rotonda, Quilivorno.it sempre più con te, 9 le zone coperte

I collegamenti al 17 settembre sono stati 9033, gli utenti registrati sono 3361

Mediagallery

Anche la Rotonda d’Ardenza è, da venerdì scorso, zona Wi-Fi. Si può quindi “navigare” gratuitamente, su qualsiasi dispositivo portatile e senza limiti di orario, anche da questa frequentatissima zona del lungomare, che si aggiunge ad altre 8 aree pubbliche già coperte da wireless. Il servizio promosso dal Comune di Livorno è stato inaugurato il 9 luglio; i primi punti attivati sono quelli del Mercato Centrale, villa Fabbricotti, e piazza del Municipio, poi gradualmente nel corso dell’estate si sono aggiunti piazza Grande, piazza Attias, piazza Cavour, piazza Saragat, la Terrazza Mascagni e infine oggi la Rotonda.
I collegamenti al 17 settembre sono stati 9033, gli utenti registrati sono 3361. “Un risultato importante– commenta l’assessore al Lavoro e Semplificazione Darya Majidi – anche se certo non insperato. Avevamo ben chiaro infatti che il wireless era un’esigenza molto sentita sia dai livornesi che dai turisti”.
“Tra l’altro – ricorda l’assessore Majidi – le aree sono state individuate dagli stessi livornesi nel corso di una indagine di gradimento fatta sulla rete civica del Comune e sono dunque quelle maggiormente frequentate dalla gente e soprattutto dai giovani”. Il servizio come si ricorderà è stato affidato a Tiscali, a seguito di gara che si è chiusa il 1 febbraio scorso e si è svolta esclusivamente per via “telematica”, sulla base dei requisiti indicati nel bando i cui contenuti sono compresi nel progetto comunale “LivornoNet”.
“Con il wi-fi portato in 9 aree della città abbiamo completato un percorso avviato nell’ambito del progetto LivornoNet e teso a condurre Livorno verso una sempre maggiore modernizzazione, a beneficio dei cittadini e delle imprese. La connessione a Internet – rileva l’assessore Majidi – è ormai necessaria alla stregua delle utenze telefoniche e i dati sugli accessi ci dicono che i livornesi stanno già usando volentieri le postazioni Wi-Fi libere, per collegarsi dai dispositivi mobili senza barriere. Siamo soddisfatti di aver quindi completato un nuovo tassello del nostro progetto “Innovare Livorno” che sempre di più consente a tutti, cittadini e imprese, di interagire con la Pubblica Amministrazione, accedendo ai numerosi servizi on line che da tempo il Comune di Livorno ha attivato”.

 

Come utilizzare il servizio wi-fi
Si può navigare gratuitamente nelle “isole Wi-Fi” su personal computer portatile, laptop, netbook, palmare e telefono cellulare. Il servizio é federato alla rete Free Italia Wi-Fi. Ciò significa che gli aderenti di tutta Italia possono navigare a Livorno gratuitamente con le loro credenziali e gli iscritti a Livorno Wi-Fi possono altrettanto navigare nelle città federate.
Per utilizzare il servizio è necessario registrarsi: selezionare “registrati” e compilare i campi richiesti. Le credenziali saranno inviate via Sms  e via email. Per i successivi collegamenti inserire il proprio utente e password sulla pagina di benvenuto. La registrazione richiede una sim italiana intestata al soggetto utilizzatore. Per gli utenti che non hanno una SIM italiana nella sezione di lingua inglese inserire il numero della propria carta di credito. Il numero serve esclusivamente per l’identificazione e non comporta alcun costo per l’utente. Gli utenti stranieri possono effettuare la richiesta delle credenziali anche presso lo Sportello Turistico situato in via Pieroni (galleria Palazzo Grande). Per eventuali problemi il gestore risponde a questo numero telefonico: 0586-930050 (h 24 tutti i giorni). Email: livornowifi@open-net.it  livornowifi@open-net.it

Riproduzione riservata ©

22 commenti

 
  1. # Alex

    Quando alla stazione???

  2. # Francesco R.

    E’ vero, in piazza Dante ci vorrebbe. Ma non c’è già?… Non ricordo…

  3. # carlo

    Da Wikipedia e ci sono altre notizie allarmanti “Il governo tedesco nel 2007 ha deciso di informare i cittadini tedeschi dei possibili rischi per la salute causati dall’eccessiva esposizione alle radiazioni Wi-Fi. La decisione di Berlino segue l’apertura dell’inchiesta della Health Protection Agency (HPA) inglese, tesa a valutare gli effettivi pericoli di un utilizzo esteso del Wi-Fi nelle scuole del Regno. Il portavoce del governo tedesco ha dichiarato «Non dimentichiamo che il Wi-Fi è una tecnologia relativamente nuova, ancora da sviluppare. Mentre gli hot-spot pubblici hanno livelli ridotti di radiazioni, all’interno di ambienti domestici o di lavoro si può facilmente raggiungere una soglia critica». La comunità scientifica e istituzionale, nel 2012, riconosce ormai i rischi, anche gravi, che le installazioni di wifi fanno correre soprattutto a bambini, ragazzi e giovani in età riproduttiva. Raccomanda che l’uso delle tecnologie Wi-Fi sia limitato il più possibile, chiede di revisionare i limiti correnti all’esposizione alle radiofrequenze, di far sì che gli utilizzatori del Wi-Fi siano allertati con avvisi sulla pericolosità, raccomanda di evitare l’uso di questa tecnologia nelle scuole, nei luoghi residenziali e nei luoghi pubblici, promuove le reti cablate, scoraggia l’uso del telefonino soprattutto da parte dei più giovani.”

  4. # Giovanna

    La via Garibaldi e Fiorentina ‘? siamo di serie B ,

  5. # valerio

    Ha ragione Alex . . . Possibile che l’ assessore Majidi non abbia pensato alla zona “STAZIONE” e alla zona “OSPEDALE” ? ? ? E’ incredibile . . .

  6. # Duccio Bestasti

    Si molto comode ma peccato che abbiano veramente un raggio penoso.

  7. # Il Moralizzatore

    che spreco di denaro pubblico, poi dicono che non c’è denaro per tappare le buche. in via giordano bruno ormai le transenne sono arredo urbano

  8. # LEO

    in piazza mazzini e borgo c’è MA SEMBRA CHE NON FUNZIONI

  9. # ciuco74

    Meno male ce lo dicono i tedeschi…perchè senno noi ‘un si sapeva………….(qualsiasi onda elettromagnetica è potenzialmente pericolosa per chiunque….specialmente alle alte frequenze, basta un cordless……..ma la ‘comodità’ e l’economia fanno sparire ogni dubbio sulla salute…come sempre)

  10. # wilem

    Moralizzarore ti quoto in pieno; wi-fi ? conoscete voi della giunta Sindaco compreso il significato del termine “priorità? Non mi sembra proprio, alla Rotonda c’è un gazebo che fa ribrezzo !
    Mettono il wi-fi, così tanto per dire che anche Livorno è al passo con i tempi ? Ma con i tempi di chi ? del Botswana forse (senza offesa per questo Stato).
    E’ tutto molto ridicolo in questa città; nutro ancora un minimo di speranza che una mareggiata di voti nuovi faccia piazza pulita nelle stanze dove ‘non’ vengono prese decisioni da anni ormai per il bene di questa città; ma scelte sbagliate in loop.

  11. # sabrina

    ma io alla villa Fabbricotti non sono mai riuscita a connettermi, come mai?

  12. # francesca.SB

    Per ora poche volte ho avuto modo di usare questo tipo di connessione,ma c’è da dire che al momento è piuttosto lenta…
    Speriamo funzioni meglio in futuro.
    Mi sarebbe piaciuto, dal momento che QuiLivorno è sempre sulla cresta dell’onda, leggere anche qualcosina sulla Concordia.
    Non so se vi è giunta voce, ma la cosa avrebbe una rilevanza a livello mondiale…
    Avete perso una bella occasione.

  13. # Alessandra

    ma che non ci prendano in giro: le connessioni sono così lente che è impossibile scaricare una pagina in tempi umani! E’ solo propaganda politica!

  14. # Andrea

    Il gazebo alla Rotonda?? o dove vivi !?!

  15. # Andrea

    a me funziona e molto bene e veloce…devi andare vicino alla libreria, se fai il perimetro della villa non prende…

  16. # commerciante

    Carissimo Valerio se mai un giorno faranno la FESTA DELL’UNITA’ in zona Ospedale e Stazione sicuramente verrà installato in breve tempo!!!!

  17. # Ercole Labrone

    procedura di iscrizione troppo macchinosa se, come si dice, è stato messo anche per i turisti

  18. # Putin

    Certo dopo il calcio, i bagni e le ribotte diamogli il wi-fi così il livornese (sempre connesso) sta bono…e “loro” fanno i loro “maneggi” sulle ns spalle.
    ‘a voglia di be’ òva!!

  19. # Andrea

    Mah..un download a 140 kb/s non lo reputo lento, anzi…..300 MB (app Keynote) l’ho scaricata in 45 minuti…

  20. # Il Moralizzatore

    Il wi-fi libero è ormai cosa vecchia, e noi arriviamo sempre per ultimi. Oggi giorno abbiamo tutti uno smartphone con relativo piano per navigare. Non ditmei che è lento perchè per leggere una email navigare su internet va più che bene. Se mai il wifi sarebbe più utili nelle scuole, all’interno della stazione, al Terminal Crociere, nelle camere dell’ospedale, ma non certo nelle piazze. E poi come tutte le cose credo che ci siano priorità

  21. # asciugati

    boia dè in Villa un funziona nulla! Prova con quei due terminali che sono all’ingresso che viaggiano da fà ridè i polli!

  22. # Federico B.

    Il wi-fi deve essere messo all’ospedale!!! Dove più serve non viene messo…mah!

I commenti sono chiusi.