Ai domiciliari coltiva marijuana: pizzicato 41enne

Mediagallery

Nonostante fosse sottoposto al regime degli arresti domiciliari, coltivava marijuana in casa.
I carabinieri della compagnia di Livorno, guidati dal capitano Marco Vatore, nel corso di uno dei tanti servizi finalizzati al controllo degli arrestati domiciliari, hanno sorpreso il 41enne Cristian Rosellini, pregiudicato livornese, da tempo ai domiciliari per reati legati proprio allo spaccio di sostanze stupefacenti, intento a coltivare in un vaso una pianta di marijuana alta oltre 75 centimetri
I militari si sono presentati nell’abitazione del Rosellini, in viale Risorgimento, per eseguire un normale controllo al fine di verificare l’effettiva presenza in casa dell’uomo ed il conseguente rispetto di tutte le prescrizioni imposte. Nel corso dell’ispezione dell’appartamento, i carabinieri hanno notato qualcosa di insolito nella cucina dove, nascosta dietro un piccolo carrello porta alimenti, si trovava il vaso con la pianta. La perquisizione ha poi consentito ai militari di scovare e sequestrare anche alcuni grammi di hashish detenuti, sempre in casa,  dal Rosellini.
L’uomo nella circostanza è stato quindi segnalato per possesso di sostanza stupefacente e, 24 ore dopo la segnalazione, è arrivato l’ordine di aggravamento della misura detentiva emesso dal magistrato del tribunale di sorveglianza che, nei confronti del 41enne, ha disposto la misura cautelare in carcere. Ieri, pertanto, i carabinieri hanno prelevato Cristian Rosellini per condurlo al carcere delle Sughere.

Riproduzione riservata ©

0 commenti

 
  1. # Dario

    Ora per du canne, che è uso personale deve essere portato in carcere, che Italia del cavolo!!

  2. # io,me l'originale

    Boia a pensà che a me mi secca anche il basilico!!! Chiamalo pollice verde!!

  3. # Mario

    Dè poveraccio e cosa doveva fà ?? tutto il giorno in casa…….

  4. # Memoir77

    Sei agli arresti domiciliari perchè beccato a spacciare (e già dovresti ringraziare che non sei in carcere…) e in più ti metti a coltivare marijuana pur sapendo che tanto ti vengono a controllare almeno una volta al giorno.. de, te la cerchi! Altro che “Italia del cavolo”…

  5. # muu

    Se fosse possibile autoprodurre cannabis non si sarebbe cercato proprio niente e forse non sarebbe stato nemmeno agli arresti. Purtroppo l italia è il paese degli ignoranti, dove vanno bene le droghe legali che ti vendono le multinazionali e non va bene coltivare una pianta sul balcone, a costo zero e senza nuocere a nessuno. Non la capirò mai questa cosa.

  6. # luca

    eh Dario ma ti levi di torno!

  7. # Metternik

    dovrebbero proibire anche il vino, secondo me

  8. # abdullah

    oh mio dio no!!
    stava coltivando una PIANTA!!!!
    hai detto ha ammazzato uno!! ma smettetela:
    evolvetevi

  9. # canasta

    A me mi fanno impazzì le foto che si fanno i carabinieri con le piante, nemmeno fosse un’orata di 3 kg