Virzì: “Ho votato Renzi. Letta finto pisano”

Mediagallery

“In questo governo un po’ contronatura, l’unica cosa di progresso e bellissima è il Ministro Kyenge. Lei è l’unica cosa che vorrei tenere in questo governo, e magari anche nel prossimo”. Lo ha detto Paolo Virzì, regista livornese e autore, ieri 10 dicembre al programma di Radio2 ‘Un Giorno da Pecora’, condotto da Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro. Gli è stato chiesto: ‘Lei è livornese: cosa ne pensa del pisano Letta?’ “Lui è un finto pisano, io conosco tanta gente a Pisa che dice di non averlo mai visto. C’è un mistero di quale città venga realmente Enrico Letta. E’ un sedicente pisano che non corrisponde alla figura del pisano”, ha scherzato Virzì. Gli viene poi ricordato che paragonato Renzi a Pieraccioni, e gli viene chiesto a chi assomiglia oggi “A Mister Bean” risponde il regista. Alle primarie del PD ha votato? “Sì, volevo votare scheda bianca perché era importante avere un’affluenza alta. Poi due signore per la Garbatella, che avevano un amore sincero per Renzi, mi hanno contagiato e ho votato Renzi”, ha detto Virzì.

Riproduzione riservata ©

5 commenti

 
  1. # Ercole Labrone

    cosa non si fa per non perdere i finanziamenti dello stato per il cinema

  2. # Il Moralizzatore

    Mi chiedo cosa abbia fatto di positivo il ministro Kyenge per essere considerata cosa progressiva e bellissima dal sedicente regista Virzi.

  3. # siamo stufi

    che ghigna c’ha a parlare bene della kienge

  4. # silvia

    Oh, finalmente un livornese di sinistra che va controcorrente e lo dice chiaro e tondo! Mia come tutti questi piangioni che si lamentano di tutto e per tutto e danno ogni colpa alla sinistra dopo 20 anni di governo di destra ! Bravo Virzì! @moralizzatore: mia tutti si può essere kubrik o Rossellini. Ha fatto film di tutt’ altro genere, ma gradevoli e ben fatti. Ovosodo per me è molto bello e profondamente neorealista , toh!

  5. # DiegoM

    Non perderà i finanziamenti (nostre tasse) ma sicuramente, da ora in avanti, perderà un biglietto del cinema….il mio.

I commenti sono chiusi.