Aamps: in Venezia ancora atti scriteriati, gettati in acqua due cassonetti. Pronti più controlli dei vigili

Per gli ispettori ambientali entrare nel rione "La Venezia" e registrare situazioni indecorose in questo periodo è diventata, purtroppo, un'amara consuetudine

Mediagallery

Dopo il primo comunicato del 23 dicembre scorso (che riportiamo qui sotto) Aamps ha inviato un altro comunicato per denunciare la situazione di sporcizia che continua a imperversare in Venezia parlando di “atti scriteriati”.

Per gli ispettori ambientali entrare nel rione “La Venezia” e registrare situazioni indecorose in questo periodo è diventata, purtroppo, un’amara consuetudine. Dopo avere segnalato nei giorni scorsi la presenza di rifiuti abbandonati in strada o gettati nei fossi, questa volta sono stati individuati due contenitori per la raccolta dei rifiuti galleggiare sempre nel tratto tra viale Caprera e piazza del Luogo Pio. I nostri operatori hanno provveduto al recupero e, ancora una volta con una rete, hanno “pescato” i materiali fuoriusciti (soprattutto plastica e vetro).
Una prima indagine ha permesso di constatare che i mastelli sono in dotazione ad un esercente della zona che, tra l’altro, li aveva esposti correttamente negli orari programmati. E’ presumibile, pertanto, che l’atto vandalico sia stato causato da uno o più sconsiderati che nella notte si sono “divertiti” a lanciare i contenitori con tutto il materiale nei fossi. Anche in quest’occasione dell’accaduto è stata informata la Polizia Municipale per un eventuale potenziamento dei controlli.

Il primo comunicato di Aamps – Il 23 dicembre, di buon’ora, gli ispettori ambientali di Aamps hanno trovato nel rione “La Venezia” una situazione indecorosa causata dalla “movida” notturna domenicale.
Bottiglie di vetro, bicchieri in plastica, cartacce e altro materiale sono stati abbandonati sulle spallette dei fossi o gettati in terra in quantitativi consistenti. Gli operatori di Aamps hanno provveduto a ripulire completamente la zona. Dell’accaduto è stata informata la polizia municipale per un eventuale potenziamento dei controlli.
Ricordiamo che, proprio nei giorni scorsi, l’azienda era intervenuta, in accordo con l’ufficio Ambiente del Comune, per “pescare” altri rifiuti finiti nei fossi e poi accumulati nel tratto terminale sul viale Caprera. Tutto ciò nonostante si sia instaurata una stretta collaborazione con gli esercenti della zona che, oltre a fare la raccolta differenziata, contribuiscono a sensibilizzare i cittadini alle migliori azioni per il corretto conferimento dei rifiuti.

Riproduzione riservata ©

85 commenti

 
  1. # marinaio

    Ora vuoi vedere che con questa scusa chiudono tutto? Bisogna colpire gli ignoranti e i maleducati, chi fa casino e chi sporca. Non sono tutti così quelli che frequentano la Venezia, altrimenti la mattina ce ne sarebbe 100 volte tanto di sudicio

  2. # Fabio

    L’inciviltà regna sovrana su questa piccola città! Non c’è rispetto per niente e per nessuno e il nostro territorio non viene risparmiato da questi barbari che sporcano ed inquinano. Più controlli sono d’accordo ma anche delle multe salate non ai gestori (che si impegnano con la differenziata) ma a chi si permette di gettare cartacce sigarette e bottiglie in ogni dove. Suggerirei una campagna pubblicitaria volta a tutelare l’ambiente!

  3. # residente

    Vergogna! Sul viale Caprera centinaia di ragazzi fumano e bevono fino alle tre di notte. Cosa pensate che quando sono di colo e gonfi quei briai maleducati pensino alla differenziata?

  4. # fabrizio

    aboliamo i locali notturni ed i ritrovi.

  5. # Sabri

    Abito qui, tra le notti insonni spaccio e spazzatura..rimettere un po’ di regole e farle rispettare. A mali estremi estremi rimedi e qui non se ne può più.

  6. # gabriele

    Fare qualcosa di buono per noi livornesi è come dare da mangiare le perle ai porci, non ci meritiamo niente…

  7. # valeria

    Che sudici. Mi domando come sono stati educati questi personaggi.

  8. # Paolo MURA

    Ma cosa c’è da commentare .. se certi incivili lo hanno tatuato nel DNA ….

  9. # MAx

    E CI VOLEVA L’ISPETTORI …TUTTE LE MATTINE TROVIAMO BOTTIGLIE SULLE MACCHINE….

  10. # maurizio

    Basta che gli esercenti chiedano cauzione per ogni vuoto che viene portato fuori dal locale …

  11. # jobbee

    fra un po ce da dragare tutti i fossi della venezia…. con tutte le bottiglie di vetro dei birrini che ci son finite dentro..

  12. # roberto

    Dispiace dirlo ma a Livorno è sempre così: la “movida” (ma quale movida? qui ci sono sbevazzatori e casinisti) si traduce sempre in bottiglie vuote buttate qua e là, cartacce, bicchieri di plastica vuoti dappertutto, mozziconi, schiamazzi e magari scritte sui muri.
    Il tutto non solo nella Venezia, basta farsi un giretto anche in altre zone dove le cose non cambiano.
    Perchè a Livorno non c’è il rispetto per gli altri, il rispetto per i propri monumenti (quello ai caduti in piazza Magenta è ridotto in modo vergognoso, Comune dove sei???) per il decoro della propria città e delle sue memorie?
    io non lo so proprio: a Siena si guarderebbero bene anche i più vandali e mentecatti a imbrattare i muri di una chiesa o un monumento.
    Cosa vogliamo dimostrare, di essere ganzi? di fregarcene sempre e comunque del prossimo? Siamo tutti orecchini e tatuaggi qui….

  13. # Diego

    Gli operatori Aamps continuino ad operare per quanto di loro competenza, ovvero a ripulire quotidianamente la zona.

  14. # mauil moro

    Vergognatevi, non avete rispetto per la città e di chi ci vive. Io spesso ho raccolto bottiglie sulle spallette perché mi vergogno di voi e non voglio dare l’immagine di una città di incivili alcolizzati. Tra cacche e pisciate di cani in abbondanza poi aggiungete di tutto. Ma dove sta l’educazione???

  15. # Ceccobeppe

    purtroppo non c’è niente da fare perchè, come scrissi qualche tempo fa, c’è pieno di gente lezza. Credetemi… a Livorno come senz’altro in tutta Italia ci sono tantissime persone, secondo me almeno la metà della cittadinanza che è trasandata, sudicia, vive nel sudicio, nel disordine, nell’ignoranza e nella maleducazione più profonda. Non crediate che chi fa quel sudiciumaio per strada poi in casa sua è tutto perfettino, no… è sudicio anche li.

  16. # gabbro

    questa è la NON educazione, che alcuni genitori ha insegnato ai propri figli..

  17. # Daniela

    Ma perché tutto questo sudiciume non lo fanno nelle proprie case!?!? ! Scommetto che non lo fanno a casa propria , una grandissima vergogna! Irrispettosa verso la città e i cittadini. Bravi! Braviiiiii!

  18. # Don Chisciotte

    Sono contento, da qualche giorno sto notando un forte interessamento a quello che accade la notte nel quartiere Venezia; io, come tanti altri, è già mò che stiamo denunciando tutto questo, questa non la chiamerei “riqualificazione del quartiere”, anzi questo è degrado nel modo più assoluto.

  19. # stefano

    do io la soluzione ….da 500 a 1000 euro di multa se si viene sorpresi a sporcare per strada,visto che abbiamo ottenuto buoni risultati con la legge sul fumo nei locali chiusi o per il casco sui motorini cerchiamo di applicare nell’immediato anche questa legge vedrete che le cose cambierebbero da stasera,poi sputiamo tanto sugli stranieri quando noi livornesi siamo uguali se non peggio perché la nostra città andrebbe amata non sporcata ! Buone feste a tutti !

  20. # degube

    Due vecchi proverbi recitano:
    Se v’oi fa come ti pare vai a Livorno.
    I livornesi sono più ignoranti delle capre di Castellina che si grattano il c…. con le corna;
    Uno più recente, emblema della livornesità, e francamente raccapricciante e odioso nella situazione attuale:
    Meglio disoccupato a Livorno che ingegnere a Milano!!!
    Quindi niente di nuovo sotto il sole, ma se siamo nelle situazione in cui siamo, non diamo la corpa al sinda’o, all’AAMPS, a berlusconi o ai pisani e prendiamo coscienza che la livornesità è una grande c…ta e se vogliamo lascià qualcosa di bono ai nostri figlioli cerchiamo d’esse un po’ più milanesi e meno str..zoli (chiedo loro scusa per il paragone con noi livornesi)

  21. # Lillo

    O si fa repressione con vigili che prendono al balzello gli sporcaccioni, oppure si responsabilizzano i gestori e si fa un accordo per fargli pulire davanti alle proprie attività, comprese le spallette, magari facendogli uno sconto sulla TIA/TARSU/TARES/….etc….

  22. # Lupo Alberto

    Perchè spendere soldi pubblici ancora una volta? I proprietari di discoteche adottano dei buttafuori come personale di supporto e non la polizia. Vuol dire che i locali della zona dovranno dotarsi di personale per lasciare pulito il suolo che i loro avventori sporcano.

  23. # Memo9

    Questo è solo colpa dell’inciviltà dei Livornesi: con tutte le critiche dovute e giuste all’amministrazione, all’Aamps per qualche disservizio..ma qui chi deve vergognarsi è quella gran parte della popolazione livornese che trova normale buttare in terra bicchieri, bottiglie, sigarette e tutto il resto: fate veramente schifo, vi fa fatica fare 10 metri e trovare un cestino? buttare una sigaretta in terra o dentro un cestino (dopo averla spenta..meglio precisare per qualche luminare!) costa la stessa fatica..detto da uno di 30 anni…non 70, che però ci tiene a non vivere nel vostro sudicio!

  24. # FRANCESCO

    Solo alcuni, altri ci sono sempre stati e la loro clientela non ha mai portato disordine pubblico. Basterebbe controllare quali sono le mele marce.

  25. # lorenzo

    Ci vorrebbe questo, ci vorrebbe quello…
    Purtroppo e’ una situazione questa che si puo’ prendere soltanto cosi’ come e’ e come sara’: ci sono aspetti della nostra vita sociale che non potranno mai essere cambiati…. a meno che…… non si cambi stile di vita e si ritorni ad essere una societa’ cosi’ come eravamo 30 anni fa… quando la movida c’era una volta l’anno, il 31 dicembre.

  26. # biscottino

    avete mai provato a far notare a qualcuno che sta tenendo un comportamento poco educato e irrispettoso ? Bene che ti vada ti manda a quel paese dicendoti di occuparti dei fatti tuoi. Questa è la realtà.
    Ci vorrebbe un controllo continuo e soprattutto delle belle multe, ma di questo non se ne parla neppure, troppo impopolare per i nostri amministratori.
    Quante volte avete visto, per esempio, aprire il finestrino dell’auto e buttare fuori di tutto, provate a farlo notare a chi si comporta così, come ho fatto io, e poi raccontatemi cosa vi viene detto. Questa è la civiltà dei nostri tempi. Se chi di dovere non interviene è inutile stare qua a commentare.

  27. # Emanuela

    A livorno siamo incivili ed aggiungo irrispettosi, facciamo il comodo che ci pare, senza preoccuparsi di danneggiare gli altri. Cani che gironzalano liberi con i padroni a metri e metri di distanza (aggiungo che io sono proprietaria di un cane), cartacce buttate a terra, per non parlare di questi ragazzini che quando ci passi accanto sanno solo ruttare, dire parolacce e sgassare con quei rumorosissimi motorini che danno solo fastidio. Come si pretende di insegnare ad un figlio il rispetto per le persone e per l’ambiente quando i genitori non sono di esempio? Mi dispiace affermare queste cose ma ne sono spettatrice ogni giorno.

  28. # FRANCO

    Fossero solo le bottiglie sulle macchine…se succederà che qualcuno poi fa una strage perchè “non ne pole più”..publlicheremo i numerosi esposti fatti per denunciare una situazione di ordine pubblico ormai fuori controllo dove la maleducazione e l’inciviltà fanno da padroni. E ciò che non è lecito lo diventa solo perchè lo fanno tutti. Povera città.

  29. # Stefano

    Ma perchè si vuole difendere a tutti i costi queste persone proprio non è capibile… Sono degli incivili e basta e chi sta con loro o non interviene, anche se non posa la bottiglia sul muretto o la butta per terra fisicamente, è complice di queste persone. Non vedo quindi eprchè dovremmo “accollarci” anche i costi di controllarli, aumentare la vigilanza di notte, o chissà quale altre iniziative che tanto ci vorrebbe un esercito epr quanti sono. Se la clientela è incivile vuol dire che semplicemente NON le si deve permetere di avere altre occasioni di insudiciare e vorrà dire che ha perso l’occasione per avere i lcoali notturni. A mali estremi, estremi rimedi. Basta sobbarcarsi le spese dei danni causati da queste persone.

  30. # residente

    Non credo che basti. In alcune strade la situazione è di degenero assoluto.

  31. # residente

    Non sono tutti ma sono tanti.

  32. # Stefano74

    Ed aggiungo al mio precedente post: A parte il fatto di dire BASTA a dover pagare spese sociali (pulizie, controlli, ecc) per questi invcivili, mi dispiace ma le cose sono due: O i gestori dei locali si assumono onere e spese di fare le pulizie “subito” appena finita la serata oppure pagano guardie e servizio d’ordine privato che impedisca dette cose. Mi dispiacerebbe, ma al limite anche vietare per motivi di ordine (e decenza..) pubblico aperture nelle ore serali e notturne di detti locali. ( non sarebbe male riuscissero anche a cambiare tipologia di clientela magari riconvertendo l’attività… perchè certo questa tipologia non gli fa onore).

  33. # Riccardo F.

    Hai ragione, ma basterebbe rispondergli a muso duro che “sono affari nostri” perché il letamaio che producono lo lasciano urbi et orbi… E comunque, sono convinto, che ad un certo tipo di livornese serve la repressione, perché non si riuscirà mai a farlo ragionare.

  34. # giacomo

    ma la cosa è molto semplice. Io vivo in un paese dove se ti vedono fare una cosa del genere ti fanno una multa che ti passa la voglia di fare il sudicio. Io ho una casa in via Borra e sono già 2 volte che trovo delle vomitate nel portone del palazzo…..fate voi!!!

  35. # El Guero

    Sicuramente c’è tanta ignoranza e le persone non sanno rispettare l’ambiente che li circonda…..ma nella foto quanti cassonetti/cestini vedete???e credetemi che nel lato opposto in cui la foto è stata scattata non ce ne sono, perchè quasi tutte le sere sono in quelle zone e quindi so quel che dico….non per fare pubblicità, ma solo alla Svolta ho visto mettere da parte dei proprietari dei cestini che poi loro stessi vanno a svuotare a fine serata….siccome non ce appoggio da parte degli enti competenti, allora sarebbe il caso che ogni attività ponesse all’esterno dei raccoglitori….poi ci saranno sempre i cretini a buttare per terra la sporcizia, ma ce ne sarà molta meno in quanto di persone con senso civico ce ne sono tante….e non pensate che solo perchè si tratta di giovani, allora non sanno stare al mondo!!!!

  36. # aibodde

    Giannini un dici nulla di queesta movida (che poi…movida….si sa una seppia noi della vera movida) ???

  37. # io

    questa è l’inciviltà della gente!!!! complimenti…

  38. # bozzolo63

    L’idea non è malvagia ma te lo immagini il giorno dopo tutti i gestori che poverini scivono delle spese sostenute? Tutti gli darebbero ragione invece obbligo di segnare nome e cognome, con esibizione della carta d’identità, se vuoi portare fuori la bottiglia o qualsiasi contenitore dal lacole poi la mattina successiva con il primo turno aamps alle 6 si passa a svegliare i bimbi che si sono divertiti e ramazza puliscono il lordume che hanno fatto, vedrai che la volta dopo o stanno a casa o se ne guardano bene d’insudiciare.

  39. # trippa

    a barcellona la notte alle 4 l’azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti passa e pulisce le strade. la mattina alle 7 e mezzo in terra ci puoi mangià.
    fallo a livorno?
    i residenti ti tirano i secchi di p++++o perché il camion fa rumore…

  40. # Uccio

    No non aboliamo nulla…. la liberta’e’ una conquista… ma sicuramente a tanti … molti e’ mancata l’educazione in famiglia…quello che fanno per strada lo fanno anche in casa ….e questi sono quelli che dovranno portare avanti non solo Livorno….. ma anche l’Italia ……. non ci sono parole ma solo lacrime !!!!

  41. # luca

    io ho un locale notturno(non in venezia) e quando chiudiamo si fa il giro per pulire tutto: fioriere, marciapiedi e panchine. Si tolgono bicchieri, cannucce, frutta, “rigozzate” e cicche …… non spetta a noi ma se lo facessero tutti non sarebbe male!

  42. # Residente Venezia

    Anche i gestori dei locali dovrebbero fare qualcosa in più. Sensibilizzare oppure mettere i loro clienti nella condizione di poter essere più educati. Mettete fuori cestini e cartelli, e voi aamps non vi limitate a vedere le spallette, piazza del Luogo Pio era sporca stamani e ancora adesso

  43. # La mora

    Ehhhh! Ieri in centro tra l’altro affolatissimo , davanti a me c’era gente che scartava la caramella foglio per terra, patatine foglio per terra, fazzolettini , gomma da masticare, e i piccoli cagnolini che in quel casino non vedi e pesti, mamme con carrozzine che ti operano i piedi, risate gente che grida bici che ti passano sopra , uomini ignoranti che per passare ti sfondano la spalla. Eh siamo ma belli prepotenti e vergognosi.

  44. # Residente Venezia

    Giusto!

  45. # Franco

    ha ragione Luca secondo me, chi gestisce il locale o si crea una clientela civile oppure dovrebbe pulire o almeno mettere nelle vicinanze dei contenitori per bottiglie ecc….

  46. # sorghigo

    chiudiamo i locali: è l’unica soluzione.

  47. # Francesco

    perché invece non ti chiudi te in casa? invece di scrivere cavolate

  48. # franco

    dove sono i vigli di notte ? e di giorno ?
    tutti in piazza cavallotti a controllare che i senegalesi non aprano i borsoni , come se questo fosse il problema dell’economia livornese .
    non controllano di giorno la via grande che sembra diventare l casbah
    nelle città e paesi civili controllano e sanzionano pesantemente
    qui e’ tutto un lascia fare , lasciar passare – questa e’ livorno , questi sono i livornesi

  49. # mau

    chiudiamo tutti gli alimentari e bar di livorno!..cosi’ apperecchiato c’è pieno tutto lungo i fossi non solo nel quartiere della movida..ora usa

  50. # Trollino

    Magari invece di spende i soldi con quelli dell AMPS si riescono a investire nel tappare le bue della citta

  51. # biscottino

    Esattamente !!!

  52. # Mirko

    Chi nel fine settimana si sveglia dopo mezzogiorno non ha modo di vedere che Aamps tutte le mattine provvede a ripulire il quartiere Venezia, però un conto e’ fare una pulizia ordinaria, un’altra conto e’ dover fare ogni sabato e domenica mattina un pulizia straordinaria nella zona, magari a discapito di altri quartieri ………. Alcuni locali (la svolta) provvedono anche personalmente a ripulire l’area dimostrando grande rispetto nei confronti di chi ci abita.

  53. # Stefano74

    Certo che come extrema ratio capirei anche la chiusura dei locali se non fosse altro che prima vengono i diritti di tutti (compreso quello dei residenti di dormire e i cittadini di non avere certi tipi di persone che inzozzano la città per la quale si paga le tasse per pulirla…..). Però penso anche che se i gestori dei locali facesero come dice di fare Luca che ha un locale non in Venezia ma pulisce dove i suoi clienti sporcano anche se non gli spetta d’obbligo, i clienti sarebbero sicuramente più graditi dai residenti… Non abito in Venezia ma capisco che se ti fanno casino ogni sera sotto la finestra, inzozzano ovunque e poi fanno pure strafottenti…. che belle “ma…..” omissis…(è Natale !!!).

  54. # Labros

    Fra l’altro, la fotografia riprende la spalletta esattamente di fronte all’Officina Refugio. Il cui gruppo rivendica continuamente diritti ma si ricorda un po’ meno dei doveri di ogni cittadino. Coincidenza, parlavo con altre persone proprio dello sporco di fronte al Refugio e tutti siamo convenuti sul fatto che da loro, impegnati socialmente, ci si aspetta un atteggiamento diverso. Senza scusare per carità tutti gli adolescenti che creano problemi di fronte agli altri locali

  55. # Don Chisciotte

    A te invece cosa sembra avere scritto?

  56. # sBronzodiriace

    Certo il livornese è “incivile” di suo si sà..ma basterebbe mettere uno o due cestini in più..non ci vuole tanto! ce n’è uno alla svolta e basta.
    Mah…

  57. # Alessandro

    Probabilmente l’unica città d’Europa che dove c’è la “movida” non mette almeno una pattuglia…

  58. # Uccio

    Gia’…e i sudici anzi …i SUDICI continuino a fare i maiali……. e dammi retta…vai al cine la sera …ci fai anche piu’ figura !!

  59. # stefania

    che schifo!!! ma non mi meraviglio piu’ ormai,…..piu’ cestini farebbero comodo …. anche quelli per la differenziata come si trovano in tanti posti …. e anche un po’ di educazione in piu’ farebbe comodo!

  60. # bob

    quella è gente che rimane anche dopo l’orario di chiusura dei locali, che comunque dovrebbero provvedere a pulire almeno davanti al loro ingresso

  61. # Andrea

    A me fa ancora più schifo vedè che cresce il muschio e le piante tra i mattoni dei fossi…di quello zero indignazione però da parte dell’AMPS

  62. # Stefano L

    D’accordo, forse non sarebbero serviti a niente, ma l’AAMPS avrebbe anche potuto intensificare la presenza di bidoni per i rifiuti… guardando la foto non se ne scorge neanche uno!

  63. # Stefano L

    Perché… mettere qualche bidone in più e svuotarli spesso no??!!

  64. # Stefano L

    Andreaaaaa… ma con tutti i casini che ci sono te pensi al muschio fra i mattoni???… ma dai….

  65. # RABAGLIATI DOC

    …. L’INCIVILTà DI NUMEROSI LIVORNESI è NOTA …

  66. # pirrone

    sono completamente d’accordo !
    Bisogna cambiare il vecchio proverbio ( e insegnarlo ai giovani ) cosi’ :
    ” Se vuoi fa’ come ti pare devi anda’ in … te…. e il … di tu’ ma’ “

  67. # Platone

    Penso che la responsabilità principale sia dell’amministrazione comunale. Se vedo un ragazzino di 10 anni gettare una carta per terra posso anche dirgli qualcosa, educatamente, anche se i primi a riprenderlo dovrebbero essere i genitori, ma se vedo un adulto, fargli notare la sua inciviltà a volte puo essere rischioso e dubito che “rimproverarlo” lo riporti sulla via dell’educazione civica a 20-30-40-e-piu anni.
    E’ evidente che all’amministrazione comunale non interessa ne tenere pulita la città ne reprimere gli atti di inciviltà e maleducazione civica.
    La mia professoressa di inglese qui a San Francisco, parlando di divieti di animali, mi ha ricordato quante merde doveva schivare quando era a Firenze, mi sono vergognato come non mai, fosse stata a Livorno doveva “volare”.
    I vigili non credo abbiano voglia di prendersi insulti e magari qualche schiaffo da qualche scapestrato livornese, è gia tanto se fanno le multe di sabato mattina quando tutti dormono alle macchine che non hanno la lettera.
    Come risolvere? Credo ci sia poco da fare, forse, dico forse, le prossime elezioni potrebbero darci qualche possibilità di cambiamento, ma se non è cambiato niente in questi ultimi anno non vedo motivo per cui debba cambiare la prossima volta.
    Quindi se il vostro livello di intolleranza ha raggiunto un certo limite, credo che l’unica soluzione è migrare verso città o nazioni piu civili, inutile girarci intorno ed aspettare il miracolo. Non voglio crescere i miei figli in un paese di ganzi e furbi

  68. # karl

    perché quelli sistemati in Viale Caprera sono finiti nel fosso come bici, motorini ,carrelli spesa ecc.

  69. # Attilio

    viva l’Italia viva la Repubblica !!!!

  70. # Brodi

    Perché i padroni dei cani pensa che li facciano urinare e defecare a casa loro, meglio i portoni e le mura degli altri o i marciapiedi, razza di sudici.

  71. # OIBOH

    E CI ‘ORRE TRA IL MUSCHIO E LE BOTTIGLIE VOTE !!!!!!

  72. # OIBOH

    Le pattuglie servono per i soccorsi, non per educare i livornesi !!!

  73. # silvia

    Si vede che a san francisco hanno vigili e poliziotti in avanzo. Qui è già bona se riescono a star dietro al loro lavoro ordinario, figuriamoci se possono star dietro a reprimere comportamenti incivili….magari in due vigili contro 1000. Un li pagano mia per esse gonfiati di botte! Troppo comodo dire la responsabilità è della amministrazione comunale. La responsabilità è di chi insudicia e se ne frega del bene pubblico.

  74. # Sabrina

    Luca proprio stamani ho tolto i bicchieri dallo scalino di casa mia…non tutti fanno come te

  75. # Sabrina

    E questo è niente, io abito nel quartiere Venezia e sono una delle poche che sta seguendo la raccolta differenziata (la facevo già anche prima coi cassonetti appositi ma ora è diventato un vero e proprio lavoro). Premetto che non è semplice tenersi a giorni la spazzatura a casa (il materiale organico viene portato via a giorni alterni a parte la domenica ma il resto molto meno (la plastica devo tenerla in casa a giorni e per chi ha una famiglia numerosa che beve parecchia acqua non è semplice e nemmeno bello tenere in casa un sacco grosso e non saper dove metterlo), mi spaventa l’idea di quando sarà estate, col caldo quel che succederà. Già in Venezia ci sono i ratti figuriamoci con la spazzatura fuori dall’uscio e per di più secondo voi col caldo la gente terrà in casa la spazzatura un giorno in più? mah rcordate quel che hanno trovato sotto il ponte di Venezia …..io ho paura che ci sarà di peggio

  76. # Lucio

    A Barcellona (Spagna) è proibito uscire dal bar con le bibite in mano. Se ti pigliano a te che bevi ti fanno la multa e al bar le la fanno doppia. Possono arrivare a revocarti la licenza se sei recidivo. Lo stesso personale del bar vigila la porta. L’altra faccia della medaglia è che un sacco di bar hanno una “terrazza” fuori dove si che puoi bere e fumare se trovi posto a sedere. A mali estremi, estremi rimedi,

  77. # Giusto

    Provate a mettere una camionetta di qualsiasi forza dell’ordine nei pressi di quei 50 metri di strada….. Vedrete come diminuisce la presenza di certa gente

  78. # RESIDENTE VIALE CAPRERA

    Soltanto a causa di pochi locali ormai conosciuti il quartiere si è ridotto a uno schifo. Tanti ristoranti c’erano già e la loro clientela non ha mai prodotto un tale schifo. Le persone che fumano canne e si ubriacano fino alle tre e restano a rompere i c……i non sono certo quelle che cenano e se ne vanno.

  79. # Nikke

    Infatti, stai parlando di Barcellona e dei Catalani in particolare. In una città che sarà grande 10 volte Livorno, non trovi un foglietto in terra manco a pagarlo! Scritte sui muri o peggio ancora sui monumenti, manco a parlarne! E non solo sule vie principali, anche nelle viuzze periferiche, dove i turisti non transitano….
    Ma stiamo parlando di persone che AMANO DAVVERO LA LORO CITTÀ e lo dimostrano coi fatti! Qui solo parole, parole, parole…….

  80. # RESIDENTE VIALE CAPRERA

    Caro El Guero, magari il problema fosse solo la spazzatura! Ma dei centinaia di briai di colo sfatti di canne che stanno fino alle tre a fare casino e a volte pure a pisciare e se necessita vomitare sul viale caprera, ne vogliamo parlare??

  81. # RESIDENTE VIALE CAPRERA

    Basterebbe chiudere qualche locale, non tutti hanno prodotto quello schifo di clientela.

  82. # anto

    qualche agente in borghese per individuarli,, poi 1 anno di servizi sociali a pulire le strade…. aggratis.
    dopo 3/4 vedrete come faranno presto a comportarsi civilmente

  83. # Livio

    Padre SAGLIETTO tornasse a vivere quanto se ne pentirebbe!!!!!
    Fu proprio LUI con il sindaco Malenchini a CHIUDERE l’attuale “riapertura” perchè il FOSSO Della VENEZIA era un degrado e veicolo per i mali de I VENEZIANI…..
    Il Sindaco concordò la verità dei fatto e fece sotterrare viale Caprera…I mali scomparvero e Padre SAGLIETTO riuscì a “disinfettare” l’aria pregna di maleodori……POVERA LA MI’ LIVORNO….

  84. # trippa

    volete sapé la mia? sono stati alcuni residenti. fidatevi, si sa come vanno certe ose. insudiciano e poi danno la olpa ai locali, al comune…

  85. # Ettore

    Solo una foto ritrae gli scali del refugio ma in prossimità del ponte davanti alla chiesa dei Domenicani.

I commenti sono chiusi.