Tronchi e pneumatici tra gli ombrelloni. “Sommersi dai rifiuti, Aamps intervenga al più presto”

Mediagallery

come di consueto potete trovare la fotogallery in fondo all’articolo

“Non so più come fare, ho sollecitato più volte che venissero a portar via tutto ma non si è ancora fatto vivo nessuno. Speriamo che questo articolo smuova qualcosa”. L’appello ad Aamps affinché intervenga per la pulizia è di Piero Bonaventura, titolare dei bagni Pancaldi, che in questi giorni si trova a dover fare i conti con i rifiuti portati dal mare davanti al proprio stabilimento. “Siamo sommersi, la corrente ha trascinato fin qui addirittura pneumatici e un tronco di 10 metri. Abbiamo più volte richiesto l’intervento ma non è venuto nessuno”. E, spiega Bonaventura, in questa situazione si trovano anche altri stabilimenti tra cui i Nettuno.

Riproduzione riservata ©

32 commenti

 
  1. # RUSPA

    con tutti i soldi che prendete con la stagione balneare chiamate una ditta.

  2. # Andre

    Noi poveri livornesi…costretti a convivere con la sporcizia proveniente dal mare!!!! MA CHI CE LA BUTTA????? Provate a fare un’immersione a calafuria e vedere le tonnellate di plastica che ci sono in mare sotto al ristorante…uno schifo. (Comunque il proprietario dello stabilimento ha ragione,vanno tolti al più presto)

  3. # Giovanni

    Ah perchè aspettano l’Aamps per fa le pulizie ???
    Spero che poi l’Aamps gli riservi regolare fattura per le spese sostenute.
    E’ come se il bar sotto casa aspettasse l’Aamps la mattina per spazzare in terra ed aprire.

  4. # Alfio

    ma non ho capito bene ti si sporca casa tua e deve essere il comune a pulirla?di solito non funziona così ognuno pulisce il suo orticello!!!

  5. # Antani

    ma non spetta al concessionario la manutenzione dello stabilimento?

  6. # ombrettaluna

    Considerando i costi di un abbonamento ai bagni più i biglietti di ingresso detraendo “le spese “irrisorie” di concessione demaniale, non dovrebbe essere difficile PAGARE per i GESTORI personale privato per la pulizia e smaltimento rifiuti, io l’ho fatto come privata di oggetti non servibili e senza guadagni e questo visto che “il mare” sarebbe pubblico e si guarda con il fucile che nessuno entri senza pagare, nella stagione balneare, quindi se di servizi offerti e pagati si parla comprendono la pulizia e il decoro di quanto il mare rigetta…..

  7. # valter

    Non sempre si mangia la ciccia a volte bisogna ciucciare l’osso pagate e smaltitevelo da voi

  8. # Benito2

    La pulizia e il mantenimento della battigia e dei confini spetta all’Amps anche perchè devono essere trattati come rifiuti speciali Informatevi, la vostra logica sarebbe che se una nave sversa del petrolio i gestori dei bagni dovrebbero pensarci da soli ?..

  9. # Marco Sisi

    Non è che se è di competenza AAMPS deve essere per forza gratis, cioè a spese della collettività. Nel caso di uno sversamento di petrolio nei paesi normali interviene chi di dovere e poi l’armatore rifonde il danno.

  10. # mario

    BENE con tutti i soldi che ci fate spendere e tutti gli anni non fate mai niente per mantenere il DECORO MINIMO di un bagno…volete anche che vi vengano a portare via i tronchi??? portatelo via..!!!!!!

  11. # Provo Catorio

    Una ditta specializzata privata e’ certificata per lo smaltimento…quindi Pierino frugati !

  12. # Ric

    Probabilmente resteranno li, cabine, ombrelloni e abbonamenti aumenteranno perchè riusciranno a far passare i tronchi e i copertoni come installazioni artistiche………..

  13. # valter

    benito……..
    prima di muovere i diti per scivere accendi il cervello

  14. # bruno

    dal ferramenta vendono tutto quello che ti serve te devi solo mette l’olio di gomito anzichè aspetta l’Aamps !!

  15. # Benito2

    Meno male ci sei te che hai il cevello acceso..
    lo so che per il petrolio sversato il comune si rivale con l’armatore, ma siccome i bagni pagano la tassa della Spazzatura hanno il diritto di avere il servizio come tutti i cittadini… non è perchè se uno ha i bagni deve pagare da se perchè è una grossa azienda, e uno che ha un giornalaio, perchè è una piccola attività lo deve pagare la collettività … Caro Water si chiama democrazia.

    Siamo ridotti al punto che se uno è un imprenditore deve anche sentirsi in colpa o non essere tutelato, basta vedere cosa é succcesso a Palumbo al Biscottino, nemmeno la polizia ha mandato via gli occupanti del Rave Party, gli hanno distrutto un capannone, ci vai te walter a dare la prima mano…

    a livorno site tutti Imprenditori con i soldi degli altri…

  16. # ale

    FALLI ASCIUGA E DANNI FOO

  17. # ugo

    bravo bella risposta! e secondo te la TIA non la paga????

  18. # Alice

    Boia voi gestori c’avete una faccia tosta…..

  19. # mauro

    O Ugo, la TIA la pago anch’io, ma in casa mia ci spazzo da me

  20. # Brontolo7677

    Come vi garba criticare e fare i conti in tasca a chi lavora e Vi offre un servizio!
    Fate paragoni assurdi con bar sotto e casa e proprie abitazioni….non mi pare che nei bar il mare riversi i nostri(perché nostri sono) rifiuti! Non mi pare che a casa mia il mare porti tronchi di albero o plastice varie!
    Siete solo in grando di fare commenti idioti per gelosia….ma se vi pesa così tanto andare ai Pancaldi perché dite che sono cari ecc…..oh belli…..a calafuria un si spende un euro!!
    Ma no vero? Altrimenti poi come vi potete lamentare?!?
    Poveracci!!!!

  21. # RUSPA

    anche io pago la tia, ma un chiamo mia aamps a fammi dà i’r cencio in casa

  22. # BANDITO

    diciamo che i rifiuti speciali di cui parla il Sig. Benito sono altra cosa ( vedi codici CER )…iniziamo col dire che essendo area privata AAMPS interviene con servizi commerciali e quindi a pagamento….in seconda battuta il proprietario che fa pagare il biglietto anche per arrivare sulla battigia ( tra l’altro è illegale far pagare se non usufruisco dei servizi messi a disposizione e se mi reco sulla battigia e solo am, Livorno avviene una cosa del genere !) dovrebbe mettere in preventivo che le pulizie d’inverno (si vede anche una tavola da surf nelle foto ) se la dovrebbe pagare….e poi con tutta sincerità il sig proprietario dei pancaldi che fa quando durante le feste notturne i ragazzetti buttano di tutto in mare??ripulisce o aspetta che la marea porti verso altri lidi?????…..sai che ti dico sig. Piero, intanto paga vai !

  23. # ugo

    ANCHE I TRONCHI??? EPPOI PIGLIANO UN BRANCO DI VAINI PER LA TIA SARA’ BENE CHE…….

  24. # eleonora

    Offre un servizio mi pare un parolone….in quanto viene pagato lira di Dio….quindi semmai vende un servizio….i rifiuti MIEI non sono perché IO in mare non ci butto niente!!! E se si parla di battigia quindi di proprietà demaniale bisogna che tu questa estate faccia entrare per andare a fare il bagno gratis! (Visto che la legge prevede accessi liberi alla battigia in quanto proprietà demaniale!!)

  25. # gianluca

    Quindi io posso andare in “battigia” come dici te senza pagare il biglietto di ingresso… Se così non è allora vale il discorso che non è area pubblica e quindi se vogliono pulire paghino…

  26. # eraldo

    se fossero caratterizzati come rifiuti speciali i proprietari dovrebbero pagare sia lo smaltimento che il servizio.La tia si paga per il pagamento dei rifiuti urbani…..Comunque in ogni caso i servizi effettuati da AAMPS devono essere pagati ma mi sa che vogliono che siano effettuati gratis!

  27. # miadeguo

    Sai Piero cosa dovevi fa zitto zitto ? Ributtà tutto il sudicio in mare dalla parte pubblica così poi se qualche tronco affondava qualche barca di pescatori un brontolava nessuno ! Ti sei comportato troppo bene per le abitudini livornesi.

  28. # gabriella

    il proprietario dei pancaldi non so neanche chi sia, sicuramente e’ una persona fortunata che guadagna tanti soldi con una proprieta’ che non e’ sua e che restera’ comunque sempre sua e della sua famiglia…finche’ non cambia musica..pero’ una cosa la voglio dire. Io proporrei data la situazione fortunosa che tutti i proprietari dei bagni del littorale, si adoprassero a tenere pulito e decoroso anche il terreno fuori dai bagni,almeno 300 mt di raggio,per venire incontro alle pulizie e lavori di giardinaggio per agevolare i lavori di manutenzione e decoro….grazie

  29. # Ercole Labrone

    Fate pagare anche l’aria che si respira sui bagni e vorresti anche che ti portassero via il sudicio gratis?

  30. # anarchico

    Assumete magari i bagnini/tuttofare tutto l’ anno

  31. # massimo

    Quante chiacchere al vento !!! Tutti i costi che dovranno sopportare gli stabilimenti balneari,la amministrazioni per le scogliere e le spiagge libere e quant’altro per la pulizia degli stessi ,chi li pagherà ? i cittadini con le varie gabelle……… avete dei dubbi ??????

  32. # traf

    manco gli fosse arrivato uno tsunami

    ma tirati su le maniche della camicia e portali via…

I commenti sono chiusi.