Tranciato cavo Telecom per errore a Quercianella

Durante i lavori di installazione di un guardrail di ieri pomeriggio, luenedì 16 settembre, è stato tranciato per errore un cavo primario della Telcom che serve la zona costiera di Quercianella e Castiglioncello. Per evitare di lasciare la zona isolata, la società telefonica ha subito provveduto ad attivare dei bypass che hanno consentito in breve tempo di rimettere in funzione sia i telefoni fissi che quelli mobili. La Protezione Civile del Comune si era nel frattempo mobilitata per ridurre i disagi alla popolazione ipotizzando di attivare a Quercianella, in via Fattori (dove si trova la “scuolina”) un presidio medico di assistenza in stretto contatto con il 118 . Rientrato l”allarme” l’apertura del punto fisso di assistenza non si è reso necessario. Per garantire la massima sicurezza il volontariato della Protezione Civile presidierà comunque la zona costiera per alcune ore per assicurarsi che tutto sia tornato alla normalità.

 

Riproduzione riservata ©

3 commenti

 
  1. # Boia-deh

    Ma chi ci mettono a fare i lavori?
    Per tagliare gli alberi…tranciato tubo dell’acqua, per un guard rail via il telefono…tutti questi “ripristini” costano in soldi oltrechè disagi…fare più attenzione, no?

  2. # massimo

    Tutta la zona è rimasta senza copertura telefonica mobile e fissa per tre o quattro ore e se accadeva delle emergenze 112,113,115,118,1530 dove dovevamo riparare e chi doveva informare la popolazione che in un certo luogo poteva esserci un punto di assistenza, chiacchiere soltanto chiacchiere.

  3. # cristina

    Anche all’Ardenza per fare dei lavori nella strada hanno tagliato i cavi Telecom lasciando una scuola isolata per due giorni…per fortuna che ci sono i cellulari

I commenti sono chiusi.