Sos Terrazza Mascagni, un restyling non guasterebbe

Mediagallery

Talvolta, vedendo lo stato di conservazione di alcuni gioiellini, verrebbe da domandarsi se chi occupa i piani alti del Palazzo vada un po’ in giro per la città. Parliamo, per esempio, della Terrazza Mascagni. E’ sotto gli occhi di tutti che uno dei più bei palcoscenici sul mare ha bisogno di un restyling. Basta fare una passeggiata “attenta”, come ha fatto il nostro lettore Paolo Mura, per rendersene conto: molti lampioni non hanno più la palla di vetro, le spallette sono corrose dagli agenti marini e atmosferici nella loro anima ferrosa e in qua e là ogni tanto spunta una transenna. Eppure non servono certo degli artisti di Celliniana memoria (da Benvenuto Cellini, ndr) per far sì che tutto ritorni tutto ai fasti di una volta. Intanto il tempo scorre portandosi via un’opera d’arte che di certo non merita di esser lasciata al decadimento.

Riproduzione riservata ©

10 commenti

 
  1. # Ilio

    Purtroppo le colonnine di cemento precompresso non sono eterne,la loro porosità e la diretta esposizione agli agenti marini comportano il graduale deterioramento delle stesse,tuttavia dovrebbe avvenire una sostituzione periodica di queste balaustre e la cosa se eseguita regolarmente non credo sia ne complessa e ne particolarmente costosa.Mi ricordo quando venne rifatta la terrazza che le balaustrine erano dei blocchi già pronti e veloci da montare.

  2. # dubbioso

    Ognuno ha quel che si merita….
    Cosa ve ne fate ?
    Mi dispiace solo Mascagni che si rivorterà nella tomba..
    Ahoooooo W W W Pisa

  3. # Ighe

    Sono anni che è in questo stato, altri utenti pure su facebbok hanno documentato questo scempio e solo ora si accorgono che cade a pezzi ???? ‘o ridiooooooooli

  4. # pino

    Solo la giunta comunale, sindaco in testa, sembrano non rendersi conto del decadimento di questo splendore che abbiamo a Livorno. Oltre che incoscienti, saranno mica pisani?

  5. # marco

    Chiamate gli Ultras, ci pensano loro….ve la sistemano a opera d’arte. ……

  6. # Manlio

    È abbiamo una giunta comunale inesistente, non c’è, peró bisogna dire che anche noi cittadini si fa proprio c.a, in perfetto stile livornese andiamo con gli skate sulla terrazza, sarebbe proibito andarci anche con le bici, basta leggere il cartello posto davanti alla struttura, guarda per esempio via Grande, effettuata la pulizia, il giofno dopo c era già la me..a, diciamo che a Livorno siamo tutti un pó così, libertini, senza rispetto, una mentalità retrograda, purtroppo questa è Livorno e i livornesi, almeno in gran parte!

  7. # ugo

    se erano pisani erano più furbi

  8. # wilem

    bravo ieri hai vinto, tira i coriandoli dalla finestra fino a sabato. Parlando seriamente mi sembra che a Livorno ogni volta che si presenta ‘qualcosa’ da rifare si pone la transenna e ciao, bonanotte al secchio

  9. # dubbioso

    A me mi fate ridere …
    Ma se vi levano ir mare coi bagni, fissati come siete..
    Ma caaa vi rimane ??
    Già ci pensano le meduse a farvi anda ner panico
    Vi rimane la festa der PD
    NUN SETE BONI A NULLA MA NULLA DI NULLA !!
    SOLO A SCRIVE PISA M…….A

    WWWWWWW PISA !!!

  10. # laura

    C’è nel vocabolario una parola che ai nostri amministratori risulta del tutto sconosciuta: manutenzione, quella che si fa quando si ha a cuore il decoro. A Livorno, e non solo, si aspetta che la situazione divenga intollerabile, pericolosa, allora si interviene e non sempre nella maniera opportuna. Tutte le volte che passo sugli scali davanti al mercato e vedo quel muro di cemento che interrompe e deturpa il rivestimento dei canali.. ma già a Livorno i canali son “fossi” !

I commenti sono chiusi.