Sos posti in centro: via alla petizione

Mediagallery

Una petizione online creata per dire basta alla mancanza di posti auto in centro.  E’ questo lo scopo di alcuni residenti della zona del Mercato Centrale e non solo per contrastare il problema sempre più crescente dei parcheggi per i residenti. Negli ultimi giorni sono apparsi anche striscioni e cartelli ma non è bastato per far alzare le antenne all’Amministrazione Comunale. Ecco dunque la raccolta firme digitali. Dario Garzelli, l’ideatore della raccolta firme, ci spiega i motivi di questa presa di posizione.

“Con la presente mi premeva segnalarvi la petizione (clicca qui per partecipare e firmare)  che ho creato in accordo con altri cittadini per portare all’attenzione della giunta Nogarin il problema, sempre più crescente, dei posti auto in centro città. Da settimane i residenti del centro storico, in particolare della zona Mercato Centrale, stanno portando avanti una battaglia “a suon di striscioni” appesi a finestre e balconi per rivendicare un bene imprescindibile: un doveroso spazio in cui lasciare la propria autovettura.
Divieti, pali dell’illuminazione e venditori ambulanti hanno ridotto le zone di sosta al punto da portare la convivenza in questa zona ai minimi termini. Decine di persone contemporaneamente, ad ogni ora della sera, sono intente a cercare un’oasi in mezzo al deserto: un prezioso e raro parcheggio. E in tutto ciò il Comune cosa fa? Toglie altri posti.
Siamo partiti con l’installazione di nuovi pali della illuminazione pubblica che hanno comportato la creazione di brutali e insignificanti isole rialzate che impediscono in molti punti del centro la possibilità di parcheggiare e, dove possibile, costringono a lasciare le vetture sporgenti nella carreggiata, esponendo ad un rischio non solo le auto in sosta ma anche chi viaggia sulla strada.
posti2Poi il trasferimento dei banchi di ambulanti (sfrattati per lavori) dalla zona dell’ex Deutsche Bank a quella di Via Buontalenti lato mercato, che ha comportato la perdita di oltre 30 posti auto. Senza contare che poco distante da dove si trovavano prima (in Via dei Fulgidi per la precisione), da anni più di 20/30 posti auto sono occupati da un cantiere che fino a qualche settimana fa era totalmente abbandonato. La stessa cosa avviene di fronte, nei pressi della palma, sempre in via dei Fulgidi.
Fino ad oggi avevamo sopperito a tale incuranza del Comune grazie alla possibilità, per i residenti delle zone C e D, di poter parcheggiare ciascuno, liberamente, in entrambe le zone sulla base di una delibera della precedente giunta comunale. Tutto ciò permetteva, anche se dopo lunga ricerca e a centinaia di metri di distanza dalla propria abitazione, di riuscire tuttavia a poter lasciare l’auto senza rischiare una inutile sanzione.
Oggi veniamo a scoprire, per puro caso, che questa possibilità è “scaduta” il 31/12/2014 e nessuno della nuova giunta di “illuminati” ha pensato bene di prorogare una delibera tanto utile quanto necessaria per la pacifica convivenza.
Sono fioccate le prime contravvenzioni agli ignari cittadini che riuscivano nell’intento di parcheggiare in zona D con contrassegno C e viceversa. Il Comune, interpellato, prima ha iniziato a scaricare il problema tra i vari uffici poiché nessuno dei suoi “vigili” dipendenti sapeva dare una risposta a queste multe (anch’essi ignari del venir meno della delibera). Poi è arrivata la risposta ufficiale da uno dei dipendenti “fate una petizione, qualcosa, lamentatevi, sennò rimane tutto così. Poi se siete un numero giusto chiedete un appuntamento alla Segreteria dell’Assessore Gordiani”.
Se mai fosse questo il modo che un cittadino ha di interagire con i propri “dirigenti”, non ci resta tuttavia altra strada se non quella di far sentire la nostra voce; la voce dei cittadini, di coloro che dalle istituzioni non si aspettano regali, bensì solamente ciò che gli spetta in qualità di contribuenti (e che contributi).

Firmiamo la petizione per dar voce ai nostri bisogni. Il Comune ha il dovere di ascoltare i propri cittadini: la riqualificazione della Città passa prima di tutto dalla soddisfazione dei propri cittadini e non può prescindere dall’offrire loro il minimo indispensabile di servizi ed infrastrutture, per una vita serena”.

Dario Garzelli

Riproduzione riservata ©

18 commenti

 
  1. # bozzolo63

    Beh questo è il fulgido esempio della nostra illuminata amministrazione, tra dimenticanze ed inefficienze con occupazione di posti strategici da parte di apparenti cinquestelle dell’ultimo momento senza la ben che minima capacità spiega come questa amministrazione sia un danno e non una risorsa per la città. Provate a richiedere un permesso invalidi o altro all’ufficio ne scoprirete delle belle.

  2. # Stefano

    il parcheggio comodo sotto casa è un lusso. In zona di mercato è impensabile, tenendo presente che il mercato centrale è lì da un secolo e fischia. Si affittino garage o posti auto, oppure si rinunci all’autovettura se non si sa dove metterla.

  3. # Ancora

    Volevo ricordare hai residenti che è da un mese che attaccano gli striscioni fuori dal palazzo per via dei banchi situati al posto di 20 posti a auto sono lì provvisoriamente perché dove erano situati fanno il palazzo nuovo e mettono l imparcatura, non è certo colpa degli ambulanti se proprio dove erano situati anno deciso di fare i lavori , in più volevo ricordare che sono lì a lavorare e cercare di portare uno stipendio a casa proprio come fate voi residenti che penso vi piaccia riscuotere a fine mese e dare da mangiare hai propri figli o nipoti , così fanno loro , visto che vi avevano dato un alternativa per poter parcheggiare da un altra parte ma non avete accettato quindi se volete fare come vi pare a Montenero vendono delle villette ora basta ( vai sfogatevi ❤️

  4. # Ancora

    Ho scritto quella cosa sopra perché io sapevo che ai residenti avevano dato un alternativa ai posti auto e poi perché era venuto fuori delle voci contro gli ambulanti, tipo (se la siano i furgoni qui li diamo fuoco) e questo non va bene non é colpa di loro se sono stati spostati proprio lì

  5. # Strano

    Lungimirante…..complimenti..cervello aperto …

  6. # dg

    Non capisco da cosa tu percepisca una critica agli ambulanti che, insieme ai commericanti, sono da sempre il motore portante della nostra città. Come specificato nell’articolo anche loro sono vittime di questo sistema essendo stati “Sfrattati” dai loro luoghi di lavoro. Il resto non lo commento perché non mi abbasso al livello di critiche improduttive come quelle che Hai scritto… a montenero ci andiamo volentieri se ci compri una villetta a tutti e la macchina, per andare ogni giorno a lavoro a decine di km da LI ci serve. Buona giornata

  7. # livorno

    evidentemente hai difficoltà a leggere un articolo interamente: nessuno chiede il posto sotto casa ma quanto meno entro 1 km da casa sì e ciò non è possibile visto che le ztl sono piccole e con posti auto insufficienti. Ben venga il mercato e gli ambulanti, motore dell’economia labronica per secoli; il problema è un altro ma non mi aspetto tu lo riesca a centrare.

  8. # livorno

    quelle voci non meritano neanche di essere commentate. ben vengano gli ambulanti e i commercianti che sono la Storia di livorno. il problema è diverso e non riguarda certo loro.

  9. # Stefano

    impara l’utilizzo delle “h” prima di scrivere qualcosa

  10. # Elisa

    Da quando ci sono cittadini di serie A e cittadini di serie B? Come mai quelli del centro non DOVREBBERO AVERE UNA AUTOVETTURA? Se uno risiede in centro è diverso fa uno che sta alla Scopaia? Forse in questo Paese tutti dovrebbero avere gli stessi diritti e sarebbe compito dell’ amministrazione far si che questo avvenga. Non tutti hanno i soldi per comprarsi un garage e non tutti possono rinunciare all’ autovettura perché magari LAVORANO fuori città.

  11. # residentezonacentro

    “Si rinunci all’auto se non si sa dove metterla”. Te sei di fori come i terrazzi..a me la macchina serve per andare a lavorare. BUFFONE. Non pretendo il posto sotto casa ma pretendo di posteggiare la macchina regolarmente quando torno la notte. Basterebbe dare i posti blu gratis ai residenti h24/24.

  12. # Ancora

    Salve dg io non ce lo né con gli ambulanti né con i residenti o scritto quelle cose per difendere i commercianti visto che li i residenti i primi giorni ce l avevano con loro ( non tutti ma qualcuno) e poi caro Stefano non mi andava più là tastiera del mac perché la H lo lasciata da te ?Ciao professore ?

  13. # mario di livorno

    voi 1° cittadino devi levare i parcheggi a pagamento essendo noi cittadini di stato paghiamo il bollo che doveva servire a riparare le strade e quelle nuove. cosa pensate Voi come sindaco della città di Livorno, cosa fate?

  14. # Stefano

    il parcheggiare in centro, lo ribadisco, è un lusso: il nostro centro città concepito quando c’erano carrozze e calessi, non può prevedere ampi parcheggi sufficienti per residenti e clienti delle attività commerciali. Per cui datevi pace, parcheggi non ci sono né ci saranno. A patto di trasferirsi in zone periferiche o appunto dotarsi di posti auto privati. Il piagnisteo ed il vittimismo non servono a niente.

  15. # Andrea

    La città e l’Amministrazione è in mano degli ambulanti! Perchè la domenica il mercato viene fatto in Piazza Cavour e sui fossi ed invece le bancarelle sono state messe in Via Buontalenti? Perchè i furgoni,una volta scaricata la merce non vengono parcheggiati altrove? Perchè questa “Amministrazione” se ne frega dei cittadini e delle persone che trovano difficoltà a parcheggiare vicino casa propria! Non basta che i Vigili non controllino le auto che sostano senza diritto ,magari passando sotto i loro occhi da Via del Cardinale ma che il Comune

  16. # Andrea

    La città e l’Amministrazione è in mano degli ambulanti! Perchè la domenica il mercato viene fatto in Piazza Cavour e sui fossi ed invece le bancarelle sono state messe in Via Buontalenti? Perchè i furgoni,una volta scaricata la merce non vengono parcheggiati altrove? Perchè questa “Amministrazione” se ne frega dei cittadini e delle persone che trovano difficoltà a parcheggiare vicino casa propria! Non basta che i Vigili non controllino le auto che sostano senza diritto ,magari passando sotto i loro occhi da Via del Cardinale ma che il Comune non abbia rispetto dei cittadini è veramente il colmo!

  17. # Troppabiada

    Centro chiuso e posti auto per soli residenti,gli altri cittadini avranno parcheggi di scambio nei quartieri dormitorio leccia e scopaia per intenderci.Questa e’la volonta’ di questa amministrazione che vi piaccia o no!!

  18. # terranovas

    Sei pure un IGNORANTE perché non conosci come sono stati ripartiti i parcheggi del centro e in particolare quelli della zona C. I parcheggi ci sono ! Solo che sono occupati da cantieri che non hanno mai fine ! Da furgoni che stazionano fuori dagli orari previsti. Da una gestione dei parcheggi e che non tiene conto minimamente dei residenti. Da parcheggi selvaggi di motorini che invadono le zone preposte alle auto lasciando vuoti i posti loro assegnati.
    Il mercato c’è e continuerà ad esserci e fino ad ora problemi non ce ne sono stati. Adesso invece è da qualche anno che è diventato impossibile la convivenza.
    Ti faccio un esempio: il mercato di piazza Cavallotti ha sempre iniziato i lavori di montaggio dei banchi a partire dalle ore 6,00 come previsto dall’ordinanza. Adesso iniziano a montare alle tre di notte ! Perché nessuno interviene a ripristinare la legalità ?

I commenti sono chiusi.