Sos monumenti. Cede cornicione dalla Chiesa degli Armeni

Mediagallery

Momenti di paura venerdì 24 gennaio in via della Madonna per un pezzo di cornicione, staccatosi dalla Chiesa degli Armeni di San Gregorio caduto da un’altezza di circa sei metri. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito e sul posto è intervenuta subito una squadra dei vigili del fuoco che, grazie ad un autogru, ha potuto effettuare un sopralluogo e mettere in sicurezza la zona. Ancora una volta, questo piccolo crollo verificatosi questa mattina, mettere in evidenza lo stato di abbandono in cui versano spesso e volentieri i monumenti e le chiese cittadine, troppo spesso vittime di incuria e di abbandono (vedi Chiesa degli Olandesi sugli omonimi Scali)

Riproduzione riservata ©

19 commenti

 
  1. # mi par mill'anni

    assieme alla chiesa .. tutta la città cade a pezzi .

  2. # kamui

    che tristezza… girando l’italia non ho mai visto una città più sporca, decadente e fatiscente della nostra, nemmeno nel profondo sud sepolti dalle immondizie, hanno questa mancanza di senso civico e di appartenenza dei livornesi: cittadini e amministratori, perchè la colpa è di tutti

  3. # Nenomis

    e chi se ne frega, a Livorno c’è da pensare a restare in serie A
    (questo è il commento del livornese medio)

  4. # gigi

    MA…IN QUALI TASCHE FINISCONO I SOLDI DELLE NOSTRE SALATISSIME TASSE?

  5. # Indovina

    Indovina un po’ …..sicuramente a Livorno diranno in quelle di Berlusconi….

  6. # kamui

    deh… indovina un po’…

  7. # ugo 2

    lunedì, massimo, martedì verrà immediatamente restaurata … e poi ti svegliasti ..

  8. # emme

    Inutile continuare a fare raffronti col mondo del calcio,non c’entra nulla. I denari provengono da altre parti. Ma anche la Chiesa ha tanti soldi,forse troppi e vengono spesi come in altri settori in modo, diciamo cosi’, improprio. Armeni, olandesi,o altri provate a destinare i soldi spesi per la Madonna al porto (70mila euro ?!!) o per la chiesa di borgo magrignano per riparare quello che c’è da riparare, invece di piangere !!!

  9. # Sandro

    Vota e fai votare PD mi raccomando!!! Altro che citta’ a pezzi poi che ti ritrovi:
    E’ L’ORA DI CAMBIARE, STIAMO RASCHIANDO IL FONDO DEL BARILE!!!

  10. # MIGI

    E’ veramente un caso fortunatissimo (un miracolo?) che nessuno fosse là sotto
    la chiesa degli Armeni – o almeno il poco che ne resta – è tornata anni fa ad essere di proprietà della Comunità Armena, che a Livorno non esiste più, ma a Roma sì

  11. # bruno

    E se qualcuno ci rimetteva le penne??? qualcuno si passi la mano per la coscienza!

  12. # asciugati

    boia deh la prossima volta basta eleggere un sindaco armeno e vedrai che sistema le sù cose !

  13. # Anna

    Ora qui si sta esagerando…che le autorita’ competenti se ne freghino e questo e’ assodato, ma che qualcuno di noi ci debba rimettere la pelle per colpa della loro incuria questo no, e’ inaccettabile.

  14. # ovosodo

    Ma certo, perché non confiscare direttamente tutte le proprietà della Chiesa, venderle e bruciare tutti i preti. Come è già stato fatto in altri tempi ed altri luoghi d’altra parte.
    PS: la Madonna dei Popoli non è stata pagata con soldi pubblici.

  15. # El Guero

    tu che tiri in ballo il sud, dove è vero che ci saranno tanti problemi, ci sei mai stato???perchè al nord è tutto perfetto e immacolato???siete talmente limitati che fate ancora questi paragoni inutili….dai retta a me, dal sud ce solo da imparare, soprattutto a livorno

  16. # ste

    Da come parli si evince che ignori un bel po’ di cose. Per farla breve, non sai a chi appartengono i vari beni che hai elencato. La chiesa armena non è della diocesi; quella olandese poi non c’entra nulla con il cattolicesimo…

  17. # ste

    Avrai anche ragione, MA la chiesa armena non è proprietà del Comune di Livorno.

  18. # Omersimpons

    Pensiamo prima alle case…….

  19. # asciugati

    Leo Longanesi diceva che i politici vogliono le inaugurazioni e non le manutenzioni. Fino ad oggi ha avuto ragione !

I commenti sono chiusi.