Potano gli alberi sul Romito e il traffico va in tilt per tutta la mattina

Mattinata da incubo sull'Aurelia fra il Romito e Quercianella

Mediagallery

LIVORNO  – Una vera e propria mattinata da incubo, mercoledì 7 agosto quando dalle 9 alle 12 circa a causa della potatura degli alberi presenti ai bordi della carreggiata il traffico sul Romito è andato letteralmente in tilt come si vede dalla foto di Simone Lanari pubblicata in pagina.
Centinaia di metri di fila e circa mezz’ora di coda per gli automobilisti che hanno percorso, a traffico alternato, la strada lungo la nostra scogliera da Castel Sonnino a Quercianella. Il traffico è stato paralizzato per buona parte della mattina.
Intorno all’ora di pranzo la situazione è tornata alla normalità.

 

Riproduzione riservata ©

16 commenti

 
  1. # maurinho

    La mattina presto no???

  2. # enzo

    Troppo facile potare in inverno! Stagione comunque adatta alla potatura.

  3. # paolo

    Ma è possibile che con tutti i mesi che ci sono , si riducano a tagliare ad agosto? All’estero, non succede niente di tutto ciò, i lavori li fanno senza danneggiare il cittadino, qui sembra lo facciano apposta!

  4. # Mumme

    Troppo facile fare le cose nei tempi opportuni noi siamo per rendere difficile la vita al prossimo…

  5. # Fenomeni

    Non va mai bene niente. In inverno ci sono anche i mezzi pesanti e crei più disagi e pericoli. In inverno specie lo scorso ha piovuto praticamente sempre e se smuovevi terra creavi FANGO. E comunque d’inverno hanno tagliato da Quercianella all’ingresso della variante in Chioma e la scarpata che porta al Castellaccio non è che si sono grattati. Soliti “accorgimenti” del bagnante livornese medio

  6. # biscottino

    ma quanti ingegneri si sono prodigati in studi e ricerche per stabilire che la mattina del 7 agosto era la data migliore per fare lavori sul Romito???

  7. # riki20

    Succede solo a Livorno !!!

  8. # burrasca

    Ogni sabato e domenica sera rientrando dal mare verso Livorno trovo la solita situazione fino alla Torre di calafuria….. ma non fa mai notizia e la fila parte dalla fine della variante!!!

  9. # sonia

    …come i camion della spazzatura a mezzogiorno…. mah… perchè il 7 di agosto sul Romito dalle 9 alle 12 un c’è quasi nessuno eh..?!?!?

  10. # stefanone

    E’ chiaro che qualunque orario troverebbe in disaccordo sempre un numero infinito di persone che in quella mattinata avevano programmato di passare di lì. Io sono una di quelli ed ho visto che non stavano potando degli alberi ma stavano sfoltendo una foresta che era ormai arrivata sul ciglio della strada. Ora mi chiedo? Proprio d’estate proprio ad agosto quando dovrebbero esserci più persone in ferie? Proprio così invadenti 1 km di senso unico e proprio con 4 o 5 vigili a dirigere il traffico? Ora oltre alla rottura di scatole…ma quanto ci e’ costato ?

  11. # davide

    Vedrai che se tu avessi fatto tardi al lavoro come è successo a me e per 28 anni di fila ti fossi sorbito quella bella stradina estate e inverno, mattina pomeriggio e notte, parleresti in modo diverso……

  12. # ivo di bodda

    Ma perche’ avete la brutta abitudine di chiacchierare tanto per dare aria alla bocca senza sapere le cose?
    Un equipe di geologi si e’ accorta di un’importante cedimento della collina, quasi 1,4 gradi scala Holleinsteiner pendenza lato città con il serio rischio di un cedimento strutturale.
    Si e’ reso necessario alleggerire immediatamente il terreno e procedere ad ingabbiare gli argini nei punti più critici…
    Se questo si fosse verificato a marzo la potatura di snellimento sarebbe avvenuta allora.
    Quindi cari sparlatori a ufo, prima di dire spropositi cercate di informarvi meglio

  13. # Teseo

    Questa della potatura degli alberi nel rettilineo fra Quercianella e Chioma meriterebbe un lungo discorso. Quel tratto di Aurelia (circa 2 km) era conosciuto come “galleria verde” ed era una meraviglia della natura, oltre ad essere un polmone di fresco nell’estate. Per decenni questa vegetazion non certo selvaggia, ma periodicamente potata il giusto per non ostacolare la viabilità, non ha creato alcun problema. Lo scorso anno, per un evento unico se non raro dalle nostre parti (la gelata di una settimana in seguito alla nevicata), alcuni rami di questo tratto si spezzarono e caddero di lato alla strada.
    Questo fatto non causò alcun incidente e venne subito circoscritto, ma probabilmente fu la “molla” per un’inspiegabile imposizione comunale di taglio di piante ed alberi anche d’alto fusto per tutto il tratto del “polmone verde” che ora è ridotto a uno squallido stradone assolato, con i monconi di una vegetazione fiorente che tristemente si affacciano ai lati della strada. Tutto ciò in barba al regolamento del verde comunale. Tuttavia si parla anche di un allarme di solerti geologi che paventano problemi di “cedimento della collina” (che non è una collina ma una semplice scarpata) magari dimenticandosi di consultare qualche agronomo per valutare l’effetto insostituibile delle radici di alberi e arbusti contro le frane. E poi vorrei sapere dov’è la “collina” dal lato mare della strada, ugualmente sottoposta a potature massicce.
    Queste potatute indiscriminate vanno avanti da diversi mesi, anche in periodi che sono sconsigliati per potare come l’estate. Che vengano fatte oltretutto in tempi inappropriati di traffico intenso è un fatto che constatiamo un po’ dappertutto nella zona di Livorno, con lavori interminabili in punti cruciali (vedasi il cantiere allo sbocco degli scali Manzoni). Purtroppo il cittadino si accorge solo dei disagi conseguenti come le code (che pure dovrebbero essere evitate), ma non vede come sotto i suoi occhi il nostro territorio venga trascurato, modificato, alterato.

  14. # Teseo

    Concordo con questa osservazione. La cosa peggiore è che numerose telefonate ai vigili non hanno sortito alcun effetto. Eppure basterebbe un solo vigile davanti al locale Calafuria per impedire i parcheggi selvaggi e regolamentare gli attraversamenti che provocano code di 4 o 5 chilometri. Perché di questo nessuno parla?

  15. # animanera

    Quoto Burrasca, la fila per questi lavori mi sta bene, ma la fila di 40 min perchè al Calafuria c’è la fila e la gente parcheggia male no èè!!! E’ possibile che un ci si possà fa nulla??

  16. # duda55

    Il buco dal Marroccone a Quercianella no eh?

I commenti sono chiusi.