Alghe ai Tre Ponti, interviene Aamps dopo la nostra segnalazione

Mediagallery

Comune di Livorno e Aamps informano che la prossima settimana saranno realizzati gli interventi di pulizia straordinaria della spiaggia in località “Tre Ponti”. L’operazione è ritenuta necessaria per la presenza della posidonia oceanica che si è nuovamente depositata sull’arenile a seguito delle mareggiate dei giorni scorsi. Per non asportare eccessivi quantitativi di sabbia la rimozione delle alghe avverrà nel momento in cui le stesse risulteranno effettivamente essiccate. A seguire saranno vagliate per il rilascio di altra sabbia che sarà nuovamente stesa sul terreno con uniformità. Infine la posidonia verrà raccolta e portata negli impianti specializzati per l’avvio al recupero. Tra l’altro il peso specifico del materiale raccolto non più bagnato risulterà inferiore e i costi di smaltimento saranno altresì ridotti. Lunedì prossimo l’Ufficio Ambiente del Comune di Livorno indicherà il giorno dell’intervento che, certamente, verrà realizzato nelle prime ore della mattina per ridurre ai minimi termini i disagi ai bagnanti che potranno fruire della spiaggia per tutto l’arco della giornata.

La nostra segnalazione – Torna puntuale come la campanella a scuola per la ricreazione l’annoso problema dell’invasione delle alghe ai Tre Ponti. Come ogni stagione infatti l’arenile accanto al “Gabbiano” viene immancabilmente invasa dalla vegetazione marina spiaggiata e seccata al sole.  E così ecco che i bagnanti si sdraiano sul manto delle alghe che al sole si essiccano ed emanano il classico cattivo odore che pervade il lungomare nella zona della Rotonda. Una vera e propria distesa che lascia poco spazio alla sabbia e poco spazio ai bagnanti che, alla fine, si arrendono e si sdraiano a prendere il sole sopra il “lettino naturale” di alghe come è possibile vedere dalle immagini scattate (e pubblicate in pagina) dal nostro fotografo Simone Lanari.

Riproduzione riservata ©

0 commenti

 
  1. # Giulio

    Tarponi e alghe. Ma continuano pure ad andarci e pagare ???

  2. # asciugati

    Boia deh ma cosa s’aspetta a farci un ristorantino su tutte quelle alghe ! Ci sono i fissati che le pagano un vagone di vaini nei negozi – inn perchè li hanno convinti che le alghe fanno bene e ora a noi ci danno noia ?

  3. # esterefatt

    scusate ma proprio dovete andare ai Tre Ponti? Ha sempre fatto schifo e sempre sarà così. Ma Romito o ad Antignano?

  4. # Mario

    È una vergogna! A Marina di Pisa, tanto,per fare un esempio hanno messo tonnellate di ghiaia ed hanno creato una spiaggia lunga chilometri. Ai Tre Ponti l’ultima volta che hanno messo un po’ di ghiaia risale al 1999. Quella dei Tre Ponti è l’unica spiaggia un po’ più grande esistente a Livorno, non la si potrebbe curare un po’ di più? È di pochi giorni fa il servizio sui bagnanti che fotografavano i topi giganti; topi che vedo da anni ed anni. Vergogna!

  5. # Franco

    Esatto basta fare qualche chilometro, anche in posti insignificanti per vedere che ci sono più iniziative a favore dei cittadini.
    Si potrebbe mettere ghiaia fino all’ Hotel Universal e creare una spiaggetta decente in alternativa alla scogliera.
    Poi invito la nuova giunta a valutare tutta l’area compresa la Rotonda di Argenza perchè è assurdo vedere sul mare un piazzale così grande senza alcun senso! Ci sono ancora le vecchie strisce dei parcheggi… Si potrebbero invece mettere dei gazebo e le panchine stile piazza Attias per far prendere il sole alla gente… magari una doccetta fredda… ma che chiediamo?!!!

  6. # mind

    ….sicuramente qualcuno ci avrà già pensato e ovviamente ci saranno duemila motivi perché non è stato ancora fatto, ma la domanda sorge spontanea, qualcuno ha mai pensato di verificare la possibilità di inserimento di una barriera frangiflutti capace di sovvertire il giro di correnti in modo tale annullare l’azione erosiva sulla spiaggia cercando contestualmente di contenere il fenomeno dello spiaggiamento della posidonia?

  7. # Claudio

    Non vorrei dire una cavolata è, non è per polemizzare. Ma la spiaggia più grande che c’è a Livorno penso sia quella del “Sale”, prima dei bagni Roma.