Nuovo supermercato in centro. Un altro duro colpo per il piccolo commercio?

di gniccolini

Mediagallery

LIVORNO – Un nuovo supermercato è pronto ad aprire a Livorno e lo farà entro la prossima Pasqua in pieno centro cittadino. Stiamo parlando del marchio “Conad” che proprio all’interno del nuovo complesso dell’ex Metropolitan, nato sulle ceneri di uno dei cinema più importanti degli anni ’80-’90, alzerà la saracinesca di un nuovo negozio della catena denominata “Sapori&Dintorni”. In Toscana questo “brand”, idea del supermarket della “margherita arancione”, esiste già a Firenze e unisce antiche tradizioni con gusti contemporanei, dove si potrà trovare vere e proprie specialità esclusive della migliore cucina italiana. “Un’ampia selezione di prodotti inimitabili – si legge sul sito web www.conad.it – perché fatti con materie prime locali e con metodi tradizionali di trasformazione e preparazione”.
Non un normale supermercato, ma un vero e proprio negozio di prodotti di qualità. Si accederà da via Roma (i lavori sono già iniziati da pochi giorni) dove è stato progettato l’ingresso principale dello store, ma sarà possibile entrare anche da via Marradi passeggiando nella galleria ancora in fase di completamento.
Nel raggio di circa 100 metri dunque, fra pochi mesi, sarà dura concorrenza tra grandi marchi: Simply (che in via Marradi diventerà praticamente suo dirimpettaio), Pam (via Roma) e Conad si divideranno la fetta di mercato dei residenti del centro cittadino.
Ma se da una parte si creeranno posti di lavoro e nuove assunzioni c’è anche l’altro rovescio della medaglia. Quello cioè legato ai piccoli negozi che si vedranno nuovamente “attaccare” dalla grande distribuzione.
L’accordo tra la proprietà dell’immobile e il Conad è stato siglato poche settimane fa e a questo punto non si torna più indietro. Adesso ci sarà solo da attendere la Pasqua per entrare all’interno di questo nuovo “Sapori&Dintorni” a marchio Conad.

Riproduzione riservata ©

64 commenti

 
  1. # Rick

    Certo a Livorno siamo curiosi, ci si domanda (giustamente) dell’impatto negativo che hanno i supermercati sulla piccola distribuzione, soltanto quando non hanno insegna coop, sull’apertura entro 2 anni di un altro ipermercato identico a quello di porta a terra a meno di 2 km di distanza e per di piu all’uscita successiva della variante Aurelia che tradotto in tempo equivale al massimo a 90 secondi di percorso, invece non ci indignamo affatto..

  2. # Cosimo

    il capitalismo uccide le piccole imprese

  3. # livornesepuro

    Il problema non sussiste , io un paio di volte a mese vado alla ESSELUNGA di Pisa, offerte vere, tanta scelta, prodotti ottimi. Anche considerando il costo del viaggio riesco sempre a risparmiare.

  4. # Antonio

    Ma una piccola impresa non è capitalismo? Cosa pensi che sia?

    Mi sa che anche te sei uno di quelli della “Sinistra Anticapitalista”!

  5. # curva nord

    Io capisco il problema delle piccole imprese, ma bisogna anche dire che il piccolo negozio è da tanto tempo che viene ormai usato solo per piccoli oggetti giornalieri, la grossa spesa viene fatta nei grandi magazzini, dove hai riaparmio, a pisa, , città più piccola ha ben 5 centri commerciali, pam, , ipercoop, esselunga, carrefour, eclerc conad….tutti posizionati intorno alla città e uno in centro eppure va tutto, prezzi al ribasso per il cliente perché si fanno concorrenza tra loro, ma nessuno si lamenta….a livorno solo Coop o conad…..e i prezzi sono più cari di pisa….qualcosa non funziona…

  6. # FORZALAZIO

    PER LIVORNESE PURO:
    DEVI SAPERE CHE LA ESSELUNGA E L’IKEA NON AVRANNO MAI TERRENO FERTILE NEL LIVORNESE PERCHE’ IL COLORE POLITICO NON E’ CONSONE E COMPIACENTE SU QUESTO TERRITORIO ….ROSSO!
    ED INTANTO PER I CAPRICCI E QUANT’ALTRO C’E SOTTO I NOSTRI FIGLI CONTINUERANNO A RIMANERE A NOSTRO CARICO, DISOCCUPATI. UN GRAZIE SENTITO AL NOSTRI CAPOCCIA E BEN SAPETE DI CHI PARLO.

  7. # micro

    Tutti tranne Esselunga. Strano…..Ma io faccio come Livornesepuro. Mi dispiace, ma ti ci costringono!

  8. # andyz

    ma come saremmo belli a Livorno se è coop tutto bene se è Conad distrugge i piccoli artigiani …..w il comunismo a la liberta’……… apri la bocca di ci voglio …….

  9. # CISKY74

    ahaha grande pure io vado all’esselunga quando posso…c’hanno la ciccia spettacolare senza considerare il banco gastronomia e la miriade di offerte, tra sconti, punti fragola…un c’è paragone con questi supermercati comunisti che c’hanno gli scaffali sempre fissi voti !

  10. # Sgrunt

    Decidetevi! Se apre un supermercato in centro toglie il lavoro ai piccoli, se apre in periferia muore il centro, ma un ve ne va mai bene una!?

  11. # mata

    O coop o conad , un ci si esce!!!

  12. # leo

    SONO TUTTI COOP

    conad è del gruppo coop
    dico è del gruppo coop

    tra 2 mesi apre una coop anche a porta a mare

    così a livorno non si potrà mai risparmiare

  13. # Csono

    All’Esselunga c’è una scelta e una qualità soprattutto di frutta e verdura che a Livorno non avrebbe rivali, e i prezzi non sono per niene male.. Ci vorrebbe proprio che ne aprisse uno!!

  14. # ugo

    capitalismo mascherato da com….o

  15. # ugo

    INFATTI CHISSA’ COME MAI ESSELUNGA E ECLERC A LIVORNO NON LI VOGLIONO…..SECONDO TE????

  16. # ugo

    APPROVO IN PIENO – MAI ALL’IPERCOOP

  17. # Giulia

    sono d’accordo con micro e mata, abbiamo bisogno che venga aperto a Livorno un nuovo supermercato che non sia Conad o Coop, ad esempio Esselunga e penso anche che i piccoli negozi debbano esser protetti, io sostengo che c’è posto per tutti, sana concorrenza si ma a pari agevolazioni, aiuti e diritti

  18. # curva nord

    Chissà come mai l’Esselunga cerca da anni e anni di aprire a Livorno ma non gli danno i permessi…bah….

  19. # fabio

    se mai e’ il contrario. se vai a rileggere i vecchi articoli vedi che ogni volta che si parla di negozi chiusi, la colpa e sempre di porta a terra quindi ipercoop ecc…..difficile che vengano accusati altri supermercati …….e poi la colpa e’ sempre dei comunisti…. come ora su transazioni dei private …..

  20. # bruno

    da citta industriale a citta di servizi bella gara!!!

  21. # Filippo

    Mi sembra vi sfugga il significato di “capitalismo”. Ecco perché possono fare di noi ciò che vogliono….

  22. # Roberto

    … mi ricordo che qualche anno fa la Esselunga comprò un’intera pagina sui giornali locali per denunciare, appunto, lo stato di monopolio della Coop, denunciando il fatto che avrebbero voluto aprire ma che non ci erano riusciti, dopo lunga ed estenuante lotta. Mi dicono, ma non ne sono sicuro, magari qualche lettore lo sa meglio di me, che la Esselunga ha aperto, indirettamente con altre società, il supermercato MAGENTA sul viale Petrarca, che credo sia poco frequentato, magari in perdita, ma serve per tenere un piede dentro a questo mercato sicuramente poco concorrenziale. Se deve essere libero mercato è bene che lo sia per tutti, credo che la libera concorrenza serva per portare benefici all’utente finale. Assurdo andare a Pisa, ma confesso che per spese grosse ci vado anche io, così metto il GPL alla Beyfin sull’Aurelia, dove costa il 90% rispetto a Livorno (anche questa non si capisce, a Livorno il GPL viene prodotto ed è il più caro della Toscana… mah???!!)

  23. # Il Moralizzatore

    A scuola durante le lezioni di economia o di storia sognicchiavi vero?

  24. # fabio

    conta anche deve siamo collocati come citta’……da una parte abbiamo pisa con gia’ quasi tutte le marche di supermercati……dall’altra parte abbiamo il romito che frena chi viene da quella direzione.da l’atra il mare…..quindi non ha senso investire qui…per le altre marche……..

  25. # Malizioso Troll

    Leclerc è del gruppo Conad, lo sapevate? O viceversa, comunque se scrivete che non vogliono Leclerc perché i supermercati devono essere Coop o Conad mi sa che vi è sfuggito qualcosa. E comunque a Livorno ci sono anche i PAM, Simply e Billa.

  26. # fabio

    il terreno era di fremura …ma voleva piu soldi…e i permessi del comune c’erano…

  27. # Malizioso Troll

    Ci hai fatto caso che nei due distributori di via delle Cateratte e via Cattaneo il prezzo del metano è uno dei più alti della Toscana? Io quando posso vado in via Ajaccia, a Stagno.

  28. # chubbi

    Il MAGENTA sul viale Petrarca e’ per tenere in piedi la licenza commerciale, l’edificio (ex fiat) e’ di una societa’ che fa capo al gruppo esselunga, il pretesto per non aprire li, e’ che di fronte ha il penny market.Ti invito a leggere il libro scritto dal patron di Esselunga Caprotti “Falce e carrello”, che riporta anche il caso esselunga di Livorno, se lo trovi, perche’ a seguito di una denuncia non so se fu ritirato dal commercio.

  29. # Luca79

    no,pur con esselunga che offriva di più della coop fu preferito rimetterci perchè Fremura con il comune ci deve lavorare e non voleva grane.

  30. # Francesco R.

    Pòggi e bùe fàn pari!!! Giustamente sta chiudendo il Conad alla Leccia, quindi ne apre un’altro in città. O bravi. (Che menti che ci sono qui a Livorno, eh??? Salteranno definitivamente quelle poltrone o no???)

  31. # Lungo

    Ma vi rendete conto che cosi livorno si trasformera’ in citta’ FANTASMA !! Quasi tutte le citta’ tengono al centro come vetrina della citta’,noi in centro solo stranieri, fuori di testa e sudiciume!!! Riprendiamoci il nostro centro citta’ !!!

  32. # livornesepuro

    Veramente sia ESSELUNGA sia IKEA hanno provato a venire a Livorno, ma sono stati gentilmente pregati di andare altrove, se non mi sbaglio.

  33. # Lorenzo65

    Solita storia: apre la Conad o altri supermercati si grida alla fine del piccolo commercio. Aprono 2 Coop , una in zona periferica e l’altra in zona porta a mare- centro, allora va bene perché quello è un servizio in più per i cittadini. Un servizio che visto la sua collocazione , avrà prezzi turistici e da benestante possessore di yatch . Noblesse oblige.

  34. # sgores

    Troll sono i supermecati che hanno il contingentamento regionale e quelli che fanno vera concorrenza. I negozzi piccoli di cui si parla non incidono sui prezzi ed in più devastano l’economia di vicinato. La coop è meno cara a Pisa ecc perchè sulle grandi aree non è protetta e sola…

  35. # franco

    Ma cosa dici? Livorno fa gli abitanti di Lucca e Pisa messe insieme!!! Saremo peggio in tutto ma 160000 bocche da sfamare ci sono pure qua e mari e monti non ci fanno mangiare meno dei cugini pisani… A Livorno facciamo tutto e non facciamo niente… alla livornese. Se apre o non apre qualcosa dipende da noi…
    Ogni volta che apre qualcosa di nuovo si grida allo scandalo…. come rimpiangere la tv a tubo catodico rispetto alle attuali tv sottili a led…
    Alcune attività non possono esistere solo per misericordia o compassione… il commercio deve rispondere alla domanda e l’offerta deve essere adeguata… Il lavoro e’ molto duro e in salita anche per chi deve correre in fabbrica tutte le mattine alle 6 per 1200 Euro al mese… bisogna lottare ed essere propositivi ma mai sperare che qualcuno non ci pesti i piedi o regali qualcosa… si parte sconfitti!
    Paragonare un alimentari di quartiere al megastore di ultima generazione e’ come paragonare la Mediaworld alla gloriosa bottega di elettrodomestici in piazza Grande… Ma che proporzioni sono? Non ci dimentichiamo che i megastore saranno pure tutti stranieri ma danno anche da lavorare a decine di persone… Avete pensato a dove far domanda per essere assunti dal nuovo CONAD?

  36. # emilio

    ma cosa ragionate….a suo tempo è stato fatto chiudere il cinema e tutti zitti…è stato comprato da un banca….ma la banca dov’è ? già poverine le banche sono in crisi….e tutti zitti….sono 2-3 anni che è lasciato andare e ora che verrà sfruttato e ci lavoreranno persone non va bene ? a pisa sono bravi perché fanno aprire centri commerciali a gruppi stranieri ? anche questa è curiosa….fate pace con la testa vai !!!!! Esselunga=essesse che fallisca !!!!!

  37. # emilio

    a dimenticavo….visto che tutti i destroidi criticano la coop allora che non ci mettano più piede e facciano i coerenti mentre invece quanti ce ne vedo !!!!compresi i parà e tutto il resto….andate a pisa a fare la spesa all’esselunga….ci vuole coerenza nella vita !

  38. # fabio

    l’ikea preferito stare tra pisa e livorno …si erano proposti un po tutti…..ma hanno pensato che fosse meglio come posizione strategicamente…….il supermercato …invece fremura voleva piu soldi di quelli proposti…e un pezzo di quella terra e’ di proprieta della coop…e non ci pensa nemmeno a venderla alla concorrenza….come farebbe chiunque con un po’ di cervello…..ma il Comune aveva dato il benestare

  39. # fabio

    un pezzo di quel terreno era gia della coop…col cavolo che lo vende alla concorrenza

  40. # Caterina

    il mio messaggio per i piccoli negozi di quartiere è: rinnovatevi. State al passo coi tempi invece di dire “il mio negozio è storico quindi vendo le stesse cose che vendeva mio nonno quando aprì”, aggiornatevi sui gusti delle persone e abbassate i prezzi, altrimenti non sarete comunque concorrenziali. Da che mondo è mondo anche in periodi di benessere, a nessuno è mai piaciuto pagare di più!
    Inoltre mi dissocio dai negozianti che lamentano che tra tasse e bollette, ricavano un misero stipendio dal loro lavoro, perchè non trovo neanche una cosa normale che un negoziante pretenda di guadagnare come un notaio, altrimenti reputa che non valga la pena stare aperti. Ho sentito negozianti che dicevano che per 1.500 euro (netti) al mese, è meglio stare chiusi… io faccio 3 lavori e in fondo al mese ne racimolo al massimo 1000!!

  41. # fabio

    se leggi il libro di Berlusconi e Vespa Bberlusconi sembra la persona più onesta di questo mondo. Vittima dei giudici di sinistra..come fai a fidarti di un libro scritto dall’interessato che vuol scalre l’Italia…..e poi non mi vorrai far credere che l’Esselunga è diventata una potenza italiana senza agganci ….mi sa che hai sbagliato nazione

  42. # Caterina

    mettici pure che la Coop per eliminare la concorrenza, si è comprata tutti i capannoni di Colline per evitare che aprisse l’Esselunga…. ma a Livorno siamo così: Pugno chiuso al cielo, amaranto nel cuore e una p….a nel cervello.

  43. # Mario

    BRAVO,…. E QUELLO CHE RISPARMI CE LO METTI DI BENZINA.
    PIGLIAMOLI IL NOME A QUESTO !!!

  44. # giuseppe

    Non capisco cosa c’ entri il comunismo con l’ attuale dirigenza del PD. Il PD è da sempre un partito borghese che accalappia i voti dei tanti che ancora credono nel comunismo ma il comunismo storico è ormai decenni che non esiste più. Il PD è un accozzaglia di persone senza valori che tende solo a far ciccia e ad ingrassare la propria pancia. I vecchi comunisti, che hanno duramente pagato di persona la ricerca di una vera giustizia sociale , si rivolterebbero nella tomba a sentir chiamare comunisti questi intrallazzatori che hanno in mano il PD

  45. # sgores

    la coop è di sinistra ? Emilio credevo che fosse un supermercato con diritto di esclusiva sulla città , e se si cambiasse, vai tu a Pisa e a noi fai venire la vera concorrenza quella fra ipermercati.

  46. # Giulia

    bravo roberto, io faccio come te..

  47. # pantalone

    infatti l’esselunga non ha nessun impatto con il piccolo commercio…………………

  48. # porta a terra

    non lo sanno nemmeno loro cosa vogliono, danno sempre la colpa a me perchè molto probabilmente l’hanno letto su qualche libro mondadori

  49. # porta a terra

    che la conad è nel gruppo coop è falso, o se preferisci non è vero

  50. # porta a terra

    no, esselunga offriva qualche milione in più ma dilazionati in una decina di anni…….

  51. # porta a terra

    prova a leggere anche “inchiesta sul Signor Tv”, a parte questo sarei favorevole che aprisse un esselunga a Livorno, ma non capisco come l’iperccop fa chiudere i piccoli commercianti e invece l’esselunga no.
    Siamo strani a Livorno

  52. # porta a terra

    ma queste informazioni sono sicure o si sanno tramite un amico di un amico di un amico che conosce uno che ha sentito dire?
    no, perchè scrive è facile, anche troppo a volte….
    P.S: la coop grazie all’investimenti in campania non è in ottima salute…..

  53. # porta a terra

    uniccop tirreno deve ripianare gli iper in rosso in campania, a suo tempo con i patti territoriali fu “scelto” di investire al sud per solidarietà( coopestense in Puglia). unicoopFi che è quella che gestisce Pisa non lo ha fatto e può tenere i prezzi piu’ bassi

  54. # Caterina

    se sei tanto anticapitalista, smetti di scrivere su Quilivorno e sul blog, e vai a vivere con gli elfi nei boschi sopra Pistoia.

  55. # leone

    se fossi l’esselunga aprirei al calambrone o al villaggio emilio
    così lo butta in tasca a tutti

  56. # VNP

    Rivolgo una domanda a ugo, forzalazio ed altri.Ma voi che magnificate l’amministrazione di Pisa sapete che é “comunista” anche quella o no?

  57. # okkioperokkio

    Nell’articolo non si menziona il DICO che è appena a fianco al PAM. Quindi son 4 nel giro di 200 metri.

  58. # marco

    aprire un supermercato in via roma quando a 200 metri ce ne sono altri 3 , mi sembra assurdo
    si tolgono il lavoro uno con l altro

  59. # dav

    Io mi chiedo invece come mai a Livorno non apre ESSELUNGA che sbancherebbe nella nostra città !!! E’ giusto che per trovare qualità convenienza e diversificazione dei prezzi I Livornesi debbono deve migrare a Pisa e facendo 60 km A/R ove stanno Eleclerck, Mondo Convenienza, Metro, Esselunga , Carrefour, tra poco anche Ikea proprio perchè a Livorno non c’è questo????

  60. # BARBARA

    UN’ALTRO SUPERMERCATO IN PIENO CENTRO QUANDO IN PIAZZA MAZZINI, VIA VERDI, VIA INDIPENDENZA NON C’E’ N’E’ PIU’ NEANCHE UNO DI ZONA!!!!..HANNO MESSO IL CONAD IN BORGO S. JACOPO MA CHI ABITA IN PIAZZA S.P. E PAOLO DOVE DEVE ANDARE…UN PO’ PIU’ IN LA’!?…

  61. # emilio

    volevo dire a curva nord che quando ci viene si faccia riconoscere….o forse la tua curva nord è quella della lazio….e comunque Esselunga=essesse e pd=dc
    AVANTI POPOLO ! VIA I FASCI DA LIVORNO E I FALSI COMUNISTI !

  62. # marco

    si è comunista
    ma meno ottusa della nostra
    come pure tutte le città emiliane

  63. # Francesca

    solo Coop o Conad! guerra su tutti i fronti per gli altri marchi!
    ma è possibile che tutto questo passi sotto silenzio in un Paese in cui vige libertà di mercato??? o che a Livorno la libertà di mercato abbia un solo colore (ROSSO)???

  64. # labrone

    ma scusate che sia esselunga o coop la differenza non esiste sempre il piccolo commercio ammazzano, se poi si vole fa distinzioni assurde di colore politico ok..ma se si tratta come dice l’articolo di discapito nei confronti dei commercianti è palese che uno vale l’altro. almeno sempre che abbia capito il senso dell’articolo eh?

I commenti sono chiusi.