Magrignano, via una tonnellata di amianto e non solo

Mediagallery

Ha partecipato anche il sindaco Filippo Nogarin (nella foto con Lorenzo Fommei, Direttore Generale di Aamps)  all’operazione di pulizia straordinaria del Borgo di Magrignano: operazione che ha visto sabato 21 giugno, insieme a Comune e Aamps, tantissimi cittadini, associazioni di volontariato, imprese al lavoro nei cantieri del quartiere. Almeno 350 persone, tra rappresentanti degli enti e cittadinanza.
Queste le quantità di rifiuti raccolti: 2 tonnellate di sfalci e potature; 4 tonnellate di ingombranti (reti e transenne in ferro, materassi, elettrodomestici); 8 tonnellate di scarti edili; 1 tonnellata di amianto (messo in sicurezza, sarà avviato a smaltimento nei prossimi giorni); 1 tonnellata di materiale vario indifferenziato); 5 bombole del gas. I rifiuti sono stati portati ai centri di raccolta di Aamps per i necessari trattamenti e avvio a recupero o smaltimento.
Dopo gli interventi di pulizia e riordino urbano eseguiti tra il 15 maggio e il 10 giugno nell’area di Vallin Buio, e dopo l’avvio della pulizia straordinaria delle Terme del Corallo, l’Amministrazione Comunale, nel solco di “Tiriamo a lucido la città”, ha dunque spostato la sua attenzione al Borgo di Magrignano, un quartiere residenziale che è ancora, in parte, un cantiere aperto, con l’intento di migliorare decoro urbano e sicurezza.
Come detto, l’operazione ha coinvolto – con autentico spirito di collaborazione instaurato anche grazie a una serie di incontri preparatori – tanti cittadini (residenti e non) insieme al personale degli uffici Ambiente, Verde e Protezione Civile del Comune, con la collaborazione del Comando di Polizia Municipale ed il supporto di Aamps, del Consorzio di Bonifica Toscana Costa e del mondo del volontariato che come al solito ha risposto positivamente all’appello.
“Un’amministrazione comunale può decidere di fare molte cose per migliorare la propria città e la qualità della vita di chi la abita”, ha dichiarato al termine della mattinata il sindaco Nogarin. “Ma senza l’aiuto di cittadini motivati, spinti da quel “senso civico” che non è altro che quel “sentimento comunitario” grazie al quale ognuno di noi si sente consapevole del fatto che il giardino o quell’angolo di strada sono pubblici e vanno salvaguardati, non si può realizzare niente”.

 

Riproduzione riservata ©

41 commenti

 
  1. # SCIANGAINO

    E ci sarebbe andato anco cosimi

  2. # vogliovedeifatti

    Vero….peccato che questa iniziativa era gia stata organizzata da questo inverno dalla giunta Cosimi….dall ‘allora assessore Guli nel pacchetto di iniziative di puliamo a lucido la citta ‘ …..nogarin è stato semplicemente più furbo e fortunato e si è preso i meriti di altri….ora vediamo se fa qualcosa di suo…..p.s. oggi ho preso il bus……rotonda piazza grande….per ora ho pagato….vediamo tra 1 anno….

  3. # Samar...

    Allora perchè non ci sono anche Cosimi e Guli in veste di liberi cittadini a pulire la loro tanto “amata città” (fino a prima delle elezioni amministrative)?
    Ps: hai idea di quanto ci voglia a livello tecnico-amministrativo e burocratico per far approvare il progetto per girare gratis con il servizio pubblico, che essendo CTT non riguada solo Livorno in veste di ATL, ma tutto il consorzio? Ah, dimenticavo: lo sai che il primo Consiglio Comunale non si è ancora riunito, e per tanto non può essere già stata discussa la proposta degli autobus gratuiti?

  4. # Mario

    Chi lo aveva prefissato o detto prima a me non interessa…. a me interessa chi le cose le fa! Io abito al Borgo di Magrignano, quartiere che ben poco deve al vecchio sindaco ed agli amichetti che lo hanno costruito… scusate mi sono sbagliato, volevo dire lasciato incompiuto…

  5. # vogliovedeifatti

    Se hai le prove….vai in magistratura e fai fino in fondo il tuo dovere di cittadino….5 stelle altrimenti fai solo del populismo come il tuo sindaco ……

    Ripeto….per ora fatti zero…..

    Sull iter dell autobus sono d accordo con te sui tempi ma:

    Primo….era meglio allora annunciarlo dando anche i tempi
    secondo…..lo so che il consiglio non si è ancora riunito…..io infatti ho detto che aspetto un anno…anzi…5….ti va bene ?

  6. # Barbara

    Bravi a tutti! Non mi interessa se l’hanno organizzata i rossi, i bianchi o i verdi. Hanno fatto bene… punto! Ora avanti negli altri rioni…

  7. # Amaranto58

    Comunque per ora il nuovo sindaco ha fatto solo un branco di bei discorsi, ora deve passare ai fatti. Aspettiamo il 30 giugno con la prima riunione del consiglio comunale e poi cominciamo a valutare.

  8. # l'onesto curioso

    Grazie Nogarin .. fiero di averti sempre sostenuto

  9. # l'onesto curioso

    vogliovedereifatti

  10. # chebello

    Per giudicare il Sindaco Nogarin credo ci voglia molto meno di 10 anni e poi giudicheremo anche lui !

  11. # ZenEros sta vedendo i fatti

    Se hai le prove??? Poi ora tutti a criticare ogni iniziativa del nuovo sindaco, ma voi per 10 (dico: dieci) degli ultimi anni dove eravate?

  12. # NONNO

    GRANDE NOGARIN SEMPRE PRESENTE….E’ COSI’ CHE SI FA.

  13. # carla

    ma non è un fatto normale che l’Aamps pulisca?

  14. # cri

    se hanno tolto tutto quell’amianto e altro, perchè c’è voluto la pulizia straordinaria e l’intervento dei volontari? Non è pericoloso e quindi chi di dovere avrebbe dovuto pulire a tempo debito, cioè parecchio tempo fa? Invece bisogna fare le giornalate, e farlo passare come intervento straordinario e dire anche grazie.

  15. # johnnie rico

    Faccio solo notare che hanno rimosso più di SEDICI tonnellate di rifiuti. Sono comparsi miracolosamente in una notte? Oppure in quella zona non facevano pulizia da anni?

  16. # tòvotatocontroglisprechi

    a parte che l’iniziativa era del comune (vecchio) un’è che ancò te poi poni rimedio aumentando le tasse già care che ci sono? allora un’è cambiato niente

  17. # Citta Dino

    Ragazzi, una tonnellata di amianto!!! Mi sembra più una notizia questa del sindaco (che pur apprezzo) che aiuta nelle pulizie…

  18. # birillo 58

    Da quello che leggo sembra che qualcuno abbia fatto maneggiare liberamente una tonnellata di amianto, cioè prima della sua messa in sicurezza. Le norme in materia prevedono che prima, solo, di toccare materiali con amianto si debba presentare un apposito piano di lavoro all’ASL e solo dopo l’approvazione del piano degli operai specializzati, appositamente istruiti e provvisti di apposite protezioni personali possono rimuoverlo ed immediatamente metterlo in sicurezza, io ho letto solo di magliette. NON DICO CHE DOVEVA ESSERE LASCIATO LI ma che la gente che ha dimostrato buona volontà doveva essere tutelata e l’amianto rimosso con le dovute cautela da personale specializzato

  19. # AnToNiO

    Rompi le scatole per 1 € e poi hai sicuramente votato Renzi che con la tasi ti fa pagare più dell’imu,e che per darti 80€ (forse) ne ha levati 3 MILIARDI alla sanità e 2 MILIARDI all’istruzione,aumento della benzina e delle tasse,tares,tarsu,assegno del coniuge ecc…deh ma 80€ me gli ha dati…o ridioliiii!! Ci sta bene,ci deve spennare tutti! Tanto fino a che in Italia non si fa veramente la fame,nessuno dice nulla!

  20. # SCIANGAINO

    Una tonnellata di amianto?Cosa aspettiamo a denunciare alle autorita’ per attentato alla salute pubblica

  21. # Irene

    Bravo ‘ che bello’ sono d’accordo con te. La gente giudica e non e’ neanche un mese che Nogarin e’ sindaco … Ma lasciamoli dire!!! Tanto hai visto che bella fine hanno fatto!!!! Comunque sono dell’opinione che queste persone non cambieranno mai neanche se livorno ora diventasse la città più’ vivibile d’Italia !!!

  22. # catonio

    caro vogliovedeifatti perché non ti cambi il nome in vogliofaifatti, ti rimbocchi anche te, le maniche, saresti più utile a questa società, che poi è anche la tua.
    😉 ovviamente, con cordialità

  23. # BUDIULIKKE

    vogliovedeifatti sembri molto accanito contro il nuovo sindaco , sarai mica uno di quelli
    che fuori il PD dai giochi sei rimasto fuori anche te ??

  24. # indipendente

    ma almeno leggeteli, gli articoli, prima di ragionare. non sono stati i cittadini che hanno portato via l’amianto, nè tantomeno l’hanno toccato. l’amianto è stato “messo in sicurezza” dai tecnici e sarà avviato a smaltimento nei prossimi giorni

  25. # Marco Menapace

    Almeno Nogarin a Magrignano c’è venuto.

  26. # m

    Grande Nogarin,grazie a te c’e’ futuro,per fortuna i livornesi si sono tolti un grosso peso che durava da ben 70 anni !!!

  27. # max

    Grande Nogarin,per fortuna i livornesi si sono tolti dalle scatole un peso che durava da ben 70 anni !!!

  28. # Massimo 62

    Ma smettetela, ora basta !!!

  29. # mario

    Onore a chi c’era!!!! per gli altri solo chiacchiere !!!!! come la politica degli ultimi anni a Livorno.

  30. # indipendente

    nogarin c’è venuto in questa iniziativa che era stata organizzata comunque prima delle elezioni e ha fatto bene;ma cosimi e picchi sono quelli che hanno consentito che agli abitanti di magrignano venissero fatti gli allacci singoli per enel e asa, visto che il comune si è fatto da garante, rispetto al piano di rientro di edilporto, che aveva (ed ha) debiti folli con enel e asa.se il comune non faceva da garante e teneva i contatti con enel e asa,col cavolo che la gente aveva gli allacci singoli,viveva ancora con gli allacci di cantiere (a rischio di essere tagliati, come una volta è successo)

  31. # Beppone

    Te ci sei andato a dare una mano?..

  32. # Mauro

    La pulizia del Borgo era stata già programmata dalla vecchia giunta, infatti il consorzio di bonifica aveva già inizuato a tagliare le canne dal Rio, prima delle elezioni.
    La prima seduta del nuovo Consiglio Comunale è convocata il giorno 30 Giugno alle ore 9,00 e da lì in poi sono tutti atti del nuovo Sindaco.
    Ma bisogna darne atto che, nelle interviste rilasciate ai mezzi di comunicazione ha ringraziato le persone che si sono adoperate per la puliza, senza prenderne il merito.
    Siamo in democrazia, ha vinto Nogarin lasciamolo lavorare per il bene di Livorno.
    Una cosa che però mi dà fastidio sono le persone che ora salgono sul carro del vincitore.

  33. # Rossa Primavera

    Sindaco a Magrignano con maglietta del comitato bravo! Auto blu non usata ma ferma e costa 700 euro al mese per 5 anni non l’hanno ridata indietro perche’ costava troppo la penale (migliaia di euro) rimborsi chilometrici per l’auto bianca… questa si che e’ aria di cambiamento………ma in peggio!! E’ estate ed e’ l’ora che i grilli cantano ora voglio vederer l’inverno se cantano e sara’ un inverno caldo

  34. # Marco Menapace

    Veramente con ASA la ghigna ce l’hanno messa gli abitanti del Borgo.

  35. # Eto55

    a proposito di penali,ma il gabbiotto in muratura costruito e demolito in pzza Grande chi lo pagherà ??? i livornesi con le loro tasse o qualcuno della vecchia giunta ???

  36. # Beppone

    Mi sembra di capire che per quanto autobus gratisse, il sindaco si deve rimangià le parole, perchè gli hanno già detto chiaro e tondo che non è possibile farlo..per gli abitanti del borgo, ora è stato pulito, mi raccomando tenetelo cosi..i rifiuti ingombranti non portateli in altri quartieri, avvisate l’Aamps….

  37. # gabri

    L’AMIANTO C’ERA E LO VEDEVANO TUTTI….L’ERBA ALTA C’E SEMPRE STATA,I RIFIUTI DEI CANTIERI IDEM…PERCHE’ NON MULTARE LE IMPRESE ED INVECE SI MULTA IL CITTADINO QUANDO PORTA I RIFIUTI AL CASSONETTO( GIUSTAMENTE) VECCHIA GIUNTA DOVE’ERI!?

  38. # virgilio

    io abito in via della (Bastia e qualche anno fa all’inaugurazione dell’asilo “LA CASA DEL RE” c’erano 3 ospiti illustri…il sindaco Cosimi,l’assessore Roncaglia e Simoncini…misero 3 giorni prima il divieto di sosta con rimozione forzata perchè in quel punto ci dovevano parcheggiare le auto blu…a 2 miei vicini che erano fuori per lavoro hanno portato via la macchina…da quel giorno…SONO RIMASTO SCHIFATO…ma come per venire a una inaugurazione di un asilo della città che rappresenti fai mettere il divieto di sosta e fai portare via l’auto a un cittadino che tu rappresenti… FORZA NOGARIN!

  39. # Nasi

    cio’ che e’ stato pulito lo hanno fato gli abitanti, tanti e bravissimi.

  40. # Nadia

    spot da Studio Luce. Gli abitanti hanno pulito cio’ che altri non hanno mai fatto e con una maglietta tutti felici e contenti.

    Ancora una volta Edilporto ringrazia

  41. # bob

    ANCORA UNA VOLTA MENTRE SCRIVO UN COMMENTO SPARISCE IL TUTTO .VORREI SAPERE QUANTE PAROLE SONO CONSENTITE E IL TEMPO O QUELLO CHE SCRIVO SE E’ DI VS GRADIMENTO O NO.SIAMO IN DEMOCRAZIA E QUESTO DOVRESTE SAPERLO.

I commenti sono chiusi.