L’Ex Caserma occupa l’ex cinema Jolly. “No a nuovi centri commerciali”. Arriva la polizia. FOTO

L’Ex Caserma occupa il Jolly, il vecchio cinema a luci rosse di via Michon. I ragazzi del collettivo sono arrivati di buon’ora e, entrando dentro la struttura chiusa da tempo, hanno appeso uno striscione al primo piano con la scritta: “Cinema Margherita Occupato”, utilizzando la dicitura storica del teatro. “Si tratta di un gesto dimostrativo che proseguirà per due giorni – spiegano i manifestanti- all’ex Jolly sono iniziati da poco i lavori per la realizzazione di un nuovo centro commerciale. Invece di investire per ristrutturare una storica sala spettacolo con fregi liberty si cerca di aprire ancora nuovi negozi e nuovi centri commerciali”.
Intorno alle 11 è poi arrivata la polizia con la quale gli occupanti hanno iniziato una trattativa per il periodo del presidio che è stato stabilito in 48 ore.

Le altre strutture occupate – Mensa di via dei Mulini, ex ambulatorio in via Ernesto Rossi, stazione di via Firenze, ex Caserma del Fante, Refugio in Venezia, l’ex sede della circoscrizione 1 alle Sorgenti, due immobili in via degli Asili.

Il comunicato dell’Ex Caserma: “L’occupazione per presentare il portale di informazione Livorno Indipendente”
Nasce Livorno Indipendente, il nuovo portale di informazione autonomo, da oggi in rete. Per presentarlo alla città abbiamo deciso di utilizzare una pratica forte come l’occupazione dell’ex cinema teatro Margherita del 1913 (comprato dal Monte dei Paschi di Siena sarà smembrato per lasciare spazio ad un nuovo centro commerciale. Quando nel 2005 come movimento occupammo l’Odeon, in procinto di essere venduto a Spil per costruirci un parcheggio, chiamammo quell’iniziativa “verso le macerie”. Le macerie che oggi abbiamo davanti. Da allora sono cambiate molte cose. Dopo l’Odeon anche la Granguardia, il Grande e il Moderno hanno fatto la stessa fine. Parcheggi, centri commerciali e grandi catene hanno preso il loro posto. Una città fantasma, un luogo dove trovare lavoro è diventato impossibile, dove gli affitti rimangono altissimi e dove si continua a costruire senza sosta. Il centro cittadino ormai lasciato nel totale abbandono, negozi che chiudono e Coop pronte per essere costruite in periferia. Palazzi storici utilizzati come parcheggi e speculazioni edilizie che arricchiscono i soliti palazzinari legati alla lobby del mattone. Non si parla neanche più di cultura e spazi sociali. Il Cisternino di città dopo un progetto “partecipativo” inutile e costoso e sempre chiuso. Lo stesso vale per le fortezze, per gli ex Macelli e la stazione San Marco… Ma come siamo arrivati a tanto? Dare la colpa solo ai nostri amministratori sarebbe da ingenui. Ingenui come quelli che ancora vedono il partito democratico come una vera organizzazione politica e non come un coacervo di personaggi legati solo ad interessi economici. La colpa è anche di tutti noi, che non ci siamo ribellati e abbiamo accettato passivamente tutto questo, che abbiamo scelto la strada più semplice sperando in un cambiamento che non arriverà mai. Ma arrendersi o rassegnarsi sarebbe imperdonabile. La lotta dei precari e dei disoccupati di oggi deve essere la stessa di chi rischia tutti i giorni , per colpa della crisi, di perdere il proprio reddito. La lotta delle famiglie che hanno perso la casa, scegliendo la strada difficile dell’occupazione, deve essere la stessa di chi riesce ancora a stare a galla ma è consapevole di non riuscirci ancora per molto.

Noi continueremo ad organizzarci in comitati per la difesa dei territori , per il reddito e per il diritto alla casa, sicuri che questa sia la strada giusta. Partecipazione autentica e diretta che cresce con l’esperienza e con la lotta, che non nasce e non si ferma durante la scadenza elettorale.
Livorno indipendente ha come obiettivo quello di essere la voce e la cassa di risonanza di tutte queste piccole e grandi battaglie quotidiane. Un portale di cronaca politica ma anche di approfondimenti tematici che sia emanazione diretta dei movimenti cittadini. Uno spazio virtuale dove poter mandare le proprie segnalazioni e le proprie notizie liberamente.

 

Riproduzione riservata ©

68 commenti

 
  1. # compAgno

    Bravi. Avanti così’ occupiamo la città’…….

  2. # LIbero 1°

    Hanno occupato l’ex cinema jolly x dimostrare(giustamente) contro l’apertura dell’ennesimo centro commerciale. Come quando,anni fa,i ragazzi del godzilla occuparono le strutture dell’ex fiat,sempre x contestare l’apertura del piccolo centro commerciale che attualmente c’è. Però manifestazioni contro il 3° 3 tra un po’ 4° centro i commerciale coop,neanche l’idea. Chissà perché….

  3. # vincenzo d'alesio

    Buona iniziativa, che diventi una festa per tutta quella parte di città che ancora crede alla solidarietà e alla tolleranza tra gli uomini

  4. # barbi

    basta con questi centri commerciali! possiamo avere qualcosa di più interessante? non facciamo sempre le solite scelte! ci possiamo evolvere un po’ anche a Livorno o dobbiamo rimanere arretrati a vita rispetto ad altre città?

  5. # Gabriel

    Secondo voi sarebbe stato meglio ristruttura il jolly????

  6. # livorno66

    Siamo una città alla deriva, un teatro in pieno centro dovrebbe essere rivalutato, con idee e progetto pubblici e privati, per dare un futuro a questa città, invece si pensa a realizzare un contenitore vuoto, senza alcun ritorno alla nostra Livorno.

  7. # livornese

    Bravii…. occupate anche la casa del “compagno”… tanto siete a casa vostra.. entrate in qualsiasi edificio pubblico e fate cio che volete…. utilizzando corrente elettrica, acqua… senza pagare niente.. perche alla fine siete compagni….. io ce l’ho solo con chi ve lo permette…..

  8. # Gino Rossi

    ormai l’occupazione è anacronistica come la politica cittadina….e si vedononi risultati di una città morta, con politicanti e contestatori da poco

  9. # Alessandro

    Ma se invece di occupare trovaste un’occupazione?

  10. # mario tellini

    Ora basta!!! La PROPRIETA’ PRIVATA DEVE ESSERE RISPETTATA E PROTETTA!!!

  11. # Ephraim Pepe

    Basta centri commerciali! Passerò oggi per vedere se posso dare un contributo

  12. # sergio

    Ricordo a chi ci vuole fare il centro commerciale che deve fare i conti con Le Belle Arti visto che è stile Liberty! Naturalmente adesso se non sapevano ora sono informati.

  13. # Malizioso Troll

    Se pensi che i ragazzi dei Centri Sociali abbiano paura di manifestare contro la Coop evidentemente sei di memoria corta

  14. # Marco Sisi

    Solidarizzo con gli occupanti. Il Jolly ha una destinazione d’uso ben precisa. Non ci si può mettere “qualsiasi cosa” dentro. Il sindaco Cosimi ha inaugurato il suo mandato con lo scempio dell’Odeon e lo conclude con quest’altro “capolavoro”? Invito tutti i lettori che hanno un profilo Facebook a iscriversi al gruppo Per uno stabile del Teatro Vernacolare Livornese”. Il Jolly sarebbe il luogo più adatto.

  15. # Silvia

    Perché le coop sono rosse. Ecco perché

  16. # mauro

    a volte i commenti sono più tristi della notizia…..bravi occupate senza ritegno fregatevene di tutto e di tutti e invece di rimboccarvi le maniche per provare a fare qualcosa di concreto per voi stessi e per tutta la citta contestate tutto il contestabile……povera la mi’ livorno

  17. # asciugati

    boia deh sai come spaventano le Belle Arti a livorno ! hanno distrutto con le baracche e le palme il viale Italia ottocentesco, hanno fatto un parcheggio dell’Odeon altro bene certificato, hanno fatto costruire quell’obbrobrio di condominio al posto di un palazzo storico inserito davanti al gazebo della terrazza mascagni e te credi sempre alle favole ? buon per te !

  18. # Jimbo

    Il problema non è l’occupazione della struttura; il problema è che sono l’unica vera voce di opposizione che sentiamo a Livorno, città omologata da anni alla logica del partito.

  19. # clacla

    Dovresti ringraziare queste persone che ci stanno evitando un nuovo obbrobrio centro commerciale made in Cina ……perché invece un teatro stabile del vernacolo ????

  20. # poveromo

    mi volete spiega’ cosa sono questi centri sociali e a cosa servono ? grazie

  21. # Samarcanda

    de guarda sono tutti li che tremano….

  22. # gerda.taro

    Sergio,attenzione, dai informazioni sbagliate. l’ex Salone Margherita ( non cinema ma Salone) NON E’ un bene vincolato.

  23. # ZENEROS

    Ma perchè questa gente che dice di non aver lavoro, che protesta contro politici ecc… non va a lavorare o a cercare lavoro? Sembra di sentire proclami bolscevico-marxistaleninista degli anni ’70! ma questi non si rendono conto che il muro di Berlino è crollato? Ma hanno studiato?

  24. # PIRATA

    ALTRO GESTO CONTRO IL PROGRESSO!!! BRAVI!!! POI TANTO A DIRE A LIVORNO UN C’è NULLA…..SI FA PRESTO!!

  25. # il pubblico

    MA COME SI FA AD APRIRE ALTRI CENTRI COMMERCIALI IN UNA CITTà DOVE TANTI PICCOLI NEGOZI CHIUDONO!!!!

  26. # SanMarco

    NON SO SE L’HANNO FATTA, MA CI VOLEVA UNA BELLA RACCOLTA FIRME!!!
    sono incavolatissimo per questa destinazione d’uso IMPROPRIA…hanno rovinato livorno, mandata al baratro!!!!!!
    Fanno bene ad occupare, dovrebbe fare un casino che manco ci si immagina!
    SIAMO MEGLIO NOI che si ragiona un monte e stiamo a guardare e basta????

  27. # Gian

    C’è gente che il lavoro l’ha perso e non per colpa sua!!! e c’è gente che ha studiato ed è informata molto piu’ di te!!!!

  28. # dildo

    …ma da come la raccontano sembra che negli ultimi anni il jolly fosse un centro culturale. faceva film porno da secoli.quello andava bene, e i negozi no? ma per piacere

  29. # Davide72

    Non ci sarebbe bisogno di occupazioni ne di grandi dibattiti se i nostri amministratori sapessero veramente di cosa ha bisogno questa citta’, ma non è cosi’ e questo è il risultato. Investire in cultura in questa citta’ è una cosa impossibile.

  30. # GianKa

    Purtroppo la legge la garantisce e lo stato la protegge, è questo il principale problema della società.

  31. # LIbero 1°

    e invece ho ottima memoria e anche una notevole capacità intuitiva. Dimmi,quanto pagano i ragazzi del godzilla di affitto,luce,acqua,tares ecc dei locali di proprietà del comune siti in via dei mulini? Se mi puoi o sai rispondere ti ringrazio.

  32. # clacla

    i 10 – – – sono cliccati da cinesi ihihihihi…….

  33. # Ilio

    Ma dategli le chiavi della città si appropriano di tutto come se fosse un loro diritto. A me questo sembra un fenomeno gravissimo dove occorrerebbero provvedimenti adeguati.

  34. # Ilio

    Ma la struttura non è loro,con quale arbitrio prendono queste iniziative?

  35. # Ilio

    Perchè non li tollera lei dandogli ricovero anche nella sua abitazione?

  36. # Ilio

    Odeon e Gran Guardia passeranno alla storia in quanto erano due strutture di grande spessore artistico e culturale, in merito al Jolly non saprei come esprimermi in quanto non ho mai visto la sala poichè in essa non proiettavano un genere di film che io andavo a vedere.

  37. # lupo

    progresso????

  38. # lupo

    dicci dove stai che si viene anche a casa tua

  39. # Marcov

    Occupazione inutile come tutte le altre. Moltissimi livornesi sanno benissimo quali sono gli errori della amministrazione, ma sanno benissimo anche come impegnare il loro tempo per crescere una famiglia, aiutare gli altri e la loro città piuttosto che occupare locali.
    I livornesi che si impegnano per la loro città in maniera democratica e legittima sono molti, date loro la giusta visibilità: si tratta di forzare una porta e appendere un lenzuolo, come può giovare ad una città disastrata a questo modo?

  40. # Jack Alcatraz

    Fai una cosa, vai al Jolly e dillo in faccia ai ragazzi che stanno occupando, che non fanno nulla contro le Coop perché sono “rosse”. Non ti preoccupare, non ti succederà niente, li farai ridere come sto ridendo io adesso. “Rosse”, le coop… Una volta, forse, ora quel rosso s’è ampiamente scolorito, cara mia….

  41. # pardo fornaciari

    Il “Salone Margherita” (poi Jolly, dagli anni 70) era una sala in stile liberty di provincia, senza grandi pretese. Ci ho visto molti doppi programmi; ricordo anche un comizio contro il divorzio, nel 1971. Il fatto che per svelare una speculazione di bassa levatura, che indurrà una svalutazione degli immobili dell’area, ci voglia la occupazione di denuncia del movimento spazi sociali sfugge ai numerosi interlocutori; così come sfugge all’articolista che il cantiere aperto all’interno dell’ex cinema sia in dispregio delle norme del regolamento edilizio comunale e delle stesse leggi che regolano le ristrutturazioni. Non c’è alcun cartello esterno che comunichi la esistenza di una SCIA o di una DIA; all’interno si lavora senza che si sappia chi è il direttore dei lavori, né il responsabile della sicurezza. Chissà se la polizia nel suo rapporto l’ha fatto presente; chissà se qualche vigile urbano andrà ad esigere i 400€ che costa l’apertura di un cantiere… E il problema sarebbero gli occupanti che anno portato a galla questa sequela di illegalità?

  42. # Zato

    Si continua a dire di mantenere i cinema in centro ed io sono pienamente d’accordo, ma se poi nessuno ci va i cinema necessariamente chiudono. Vedi cosa succede al kino d’essay: chiude perché la gente non ci va più (- 40% di presence da Settembre a ora) …

  43. # livornese

    Questa tua frase si commenta da sola…. penosa.. perche non dici dove abiti te invece.., cosi si guarda se capisci un po cosa vuol dire il rispetto per le cose ALTRUI?!

  44. # Drago

    Alla base di TUTTO manca la CULTURA a Livorno…..Il FANATICO è il frutto di GRANDE IGNRANZA e GRANDE FEDE……Così le civiltà hanno costruito i loro IMPERI(Egizi, Rimani, Greci,Russi, Cinesi…….)……….

  45. # Ercole Labrone

    Ma meno male che ci sono questi ragazzi che provano ancora a lottare veramente per qualcosa in cui credono e non si illudono di far le battaglie cliccando un mi piace su facebook o mettendo pollici verdi o rossi su questo sito. Invece di star qui sopra, andiamo a parlare con questa gente, proponiamo qualcosa di concreto…sia che siamo a favore o contro questa protesta, ben venga il confronto che accresce. Troppo facile criticare da una tastiera di PC chi fa qualcosa!

  46. # Drago

    Cultura, signori miei CULTURA… è quello che manca qui perchè così dev’essere!!!
    “Fatti non fosti a viver come bruti, ma per cercar virtude e conoscenza” diceva Dante…Si è distrutto dal dopoguerra ad oggi un tessuto civile, una città che arranca nella disperazione di ritrovarsi, di pòroiettarsi i un futuro ormai privo di ogni realtà….Abbiamo indirizzato i GIOVANI ad altri “interessi”, dalla droga ai falsi ideologici(Cell, Tablet, Auto, Ricchezze-Effimere) per poi così in questa maniera i POTENTI o Pseudo “controllarci” meglio e “pilotarci” nella loro direzione…Mancano così i CINEMA, i Teatri, le Sale conferenze, Post dove si fa Cultura…e LIVORNO ne era il REGNO….Qui venne stampato “Dei deliiti e delle pene”(contro la pena dimorte di Cesare Beccaria, suocero di un grande Alessandro Manzoni…POVERA LIVORNO MIA…..

  47. # 4luglio68

    Gli hanno fatto notare che non ci sono proiezioni in programma???

  48. # Lottatore

    E ci mancherebbe altro che gli fanno qualcosa, ma chi vi credete di essere…

  49. # Karl

    Ennesimo gesto tanto inutile, come dimostrano i precedenti,quanto autocelebrativo di vanitosi Carneade in cerca di visibilità

  50. # Josif

    Ben detto!

  51. # Il Moralizzatore

    quindi presto vi vedremo occupare i locali della coop in piazza mazzini o di quelli del nuovo centro?

    e vedere gli asini volare…

  52. # sofilo

    Provo paura a leggere certi commenti contro una parte della gioventù livornese che ancora usa il cervello, che fa analisi politiche, che lotta.

  53. # Il Moralizzatore

    Hanno demolito la gran guardi, l’odeon, il moderno, il lazzeri e nessuno ha alzato un dito, adesso per il jolly che non ha ne arte ne parte si occupa?

  54. # Boia-deh

    Ma te che dici tanto…hai provato a cercare lavoro a livorno?
    forse te sei giovane e bella e di vedute “aperte” allora lo trovi, sennò ti attacchi!

  55. # IoComIo

    Forse si ricorda male, Moralizzatore.. Contro la chiusura dell’Odeon e della Gran Guardia furono fatti eventi e manifestazioni.
    Si può discutere sul fatto che comunque non siano servite.

  56. # Che botta c'avete!

    L’ Odeon e la Gran Guardia a suo tempo sono già stati occupati sempre da questi ragazzi, avessero avuto un supporto maggiore anche dalla Livorno che “chiacchiera”, qualcosa in più si sarebbe potuto smuovere!

    Comunque fate ride’!

    Se un c’hanno lavoro sono degli sfati’ati che giocano a fare i comunisti, se ce l’hanno è perchè la cooppe rossa (hahahahaha) gli ha dato lavoro.
    Sono tutti ragazzi che oltre all’attività politica svolta QUOTIDIANAMENTE, studiano, lavorano o chi purtroppo non ce l’ha, si spacca il culo per cercarlo.
    Ed è penoso sentirvi giudicare persone che invece di fare come voi che pensate al lavoro, alla famiglia e al vostro riposo, pensano al lavoro, lo studio e la COLLETTIVITA.

    In compenso, nessuno di voi che chiacchierate qui ha ancora avuto le palle d’andarci a fare du’ parole per sentire come la pensano.

  57. # IoComIo

    Forse si ricorda male, Moralizzatore: contro la chiusura dell’Odeon e della Gran Guardia furono fatti eventi e manifestazioni. Si può discutere sul fatto che comunque non siano servite…
    Se non si fida, non si ricorda o non ne ha fatto parte può chiedere in giro, cercare immagini. Ricordo benissimo i disegni attaccati sui pannelli all’ingresso della Gran Guardia, finì anche in articoli di giornale

  58. # Karl

    io quasi quasi.. ci farei un coffe shop gestito proprio da loro..dato che non vogliono centri commerciali, anzi dato che lottano per il diritto alla casa.. vendo la mia cosi vado da loro e me ne danno una, il diritto al minimo salariale mi licenzio e cosi mi danno lo stipendio garantito..però una bella conquista..bravi.. complimenti ma allora il libero cittadino che paga mutuo imu tares ecc ecc.. è uno scemo secondo loro..però iphone i pearcing i tatuaggi non mancano a questa gente..ma la tares la pagano loro all ex caserma?

  59. # sofilo

    Signori di una destra benpensante, rifugiati nel vostro egoismo, voi che sognate una nuova marcia su Roma, perché non fate qualcosa per questa città. Esempi? Fare un doposcuola a bambini che ne hanno bisogno, fare teatro, cantare, suonare, aiutare anziani bisognosi di un piccolo aiuto quotidiano. Gestire mense, dare un letto a chi non ce l’ha. Se riflettete è quello che fanno le persone che tanto deprecate, che volete far passare come mangiapane ad ufo, ma che rischiano la loro pelle per gli eventuali scontri sia fisico, sia conseguenze penali a voi non interessa. Cosa proponete, ditelo, vi ascolteremo.

  60. # ZENEROS

    E allora chi ha studiato non va certo a fare bischerate come occupazioni, altrimenti o non ha studiato o l’ha fatto molto male o è stato imbottito da ideologie stupide…

  61. # ZENEROS

    Boia deh! Io ho provato a cercare lavoro a Livorno, e dopo anni di studio e impegno e di sacrifici grossi e grazie anche a non essere imbottito di ideologie fasulle che ti portano ad occupare ciò che non è tuo, IO IL LAVORO L’HO TROVATO!!! Se state ad aspettare che il lavoro ve lo porti Babbo Vendola o Babbo Rifondazione o la Befana ex caserma occupata potete aspettà sai quanto… poi perdete la testa e fate sciocchezze…

  62. # vincenzo d'alesio

    La risposta del sig. Ilio è la dimostrazione concreta che ho fatto bene a rivolgermi
    ” a quella parte della città che…….”.

  63. # GianKa

    La destra non pensa bene sofilo. Pensa solo a far affari, e a invocare la galera per chiunque minacci la proprietà privata o l’ordine del loro potere, del loro profitto. Il PD non è diverso. Questa è la destra benpensante. L’unica buona cosa che possano fare per la città è cambiare le proprie idee e farsi da parte.

  64. # urna

    Anche per l’ex caserma, proprio come per la giunta comunale, si avvicinano le elezioni e….. la visibilità diventa importante!

  65. # cipria

    I lottatori sudano sui tappeti delle palestre, questi fanno solo e soltanto i loro interessi.

  66. # rocco

    Al di là della varie considerazioni di parte l’aspetto della vicenda che più lascia perplessi è l’atteggiamento della polizia che invece di svolgere il proprio ruolo applicando le regole ovvero facendole rispettare asseconda il volere di chi contro tali regole opera quotidianamente e lo fa oltretutto non in maniera nascosta, sotterranea, bensì alla luce del sole sotto gli occhi di tutti! Siamo al di fuori da ogni logica di diritto. In questo modo si crea una profonda sfiducia nelle istituzioni da parte del cittadino onesto e rispettoso. …

  67. # GianKa

    Perché la polizia dovrebbe intervenire se la proprietà non lo richiede?
    Il tuo discorso non sta in piedi.

  68. # etb

    BASTA con le occupazioni di un gruppetto. Livorno nascosta nella sua ipocrisia di tolleranza ha sempre permesso questo tipo di manifestazioni.

    questi qua sono solo gente che di “lavura’ ghe na minga”, ma convinti che tutto sia dovuto. solo diritti nessun dovere.

I commenti sono chiusi.