Oggi colletta alimentare alla Coop

Per l’intera giornata di sabato 21 settembre i volontari saranno presenti nei supermercati Unicoop Tirreno per consegnare ai clienti buste per la spesa con indicazioni sui prodotti alimentari da donare

Mediagallery

Unicoop Tirreno organizza una raccolta di generi alimentari in cinquanta supermercati di altrettante cittadine toscane (province di Grosseto, Livorno, Lucca, Massa Carrara). Tredici le sezioni soci Coop coinvolte alle quali si aggiunge la collaborazione dei dipendenti Coop dei punti vendita e il fondamentale supporto di decine di associazioni onlus di volontariato, alcune delle quali già collaborano con Unicoop Tirreno per progetti di solidarietà come “Ausilio per la spesa” (consegna della spesa a domicilio per anziani e disabili) e il “Buon Fine” (distribuzione di prodotti non più vendibili, ma ancora buoni, come alimenti vicini alla scadenza o confezioni danneggiate, ma integre).
Per l’intera giornata di sabato 21 settembre i volontari saranno presenti nei supermercati Unicoop Tirreno per consegnare ai clienti buste per la spesa con indicazioni sui prodotti alimentari da donare (tonno, pelati, pasta, riso, latte, biscotti, zucchero, legumi, prodotti per l’infanzia).
A Livorno (Ipercoop e Coop La Rosa), Piombino (Salivoli e Via Gori) e Follonica (via Chirici) la raccolta si estende anche ai prodotti di cancelleria (penne, matite, quaderni, astucci, etc.). L’iniziativa si chiama Banco Scuola e intende aiutare le famiglie che non possono permettersi l’acquisto di materiale didattico per i figli. I generi alimentari e i prodotti di cancelleria saranno poi distribuiti alle mense dei poveri e alle famiglie in difficoltà indicate dai Servizi Sociali dei singoli territori. “Siamo arrivati alla terza edizione della colletta – dichiara Massimo Favilli, direttore Politiche Sociali di Unicoop Tirreno – di anno in anno aumentano i territori e con essi le persone coinvolte. L’organizzazione diventa più complessa e articolata, ma il risultato finale, i kg di prodotti devoluti in beneficienza aumentano, così come le persone raggiunte da questa attività: coloro che hanno bisogno di una mano e coloro che si prestano a darla. È rendere concreto quello che come Coop dichiariamo di essere».

Punti vendita Unicoop Tirreno coinvolti nella raccolta alimentare del 21 settembre.

Livorno-Ipercoop, Livorno-La Rosa, Livorno-via Frank, Livorno-via Toscana, Livorno-via Mastacchi, Rosignano, Vada, Cecina, Donoratico, San Vincenzo, Venturina, Campiglia M.ma, Piombino-Via Gori, Piombino-Salivoli, Riotorto, Portoferraio, Rio nell’Elba.

Riproduzione riservata ©

7 commenti

 
  1. # lorenzo

    sarebbe bello che la coop ci facesse sapere quanto devolverà Lei ai poveri, almeno il guadagno che ci ricava da quello donato dai livornesi…penso e spero che sia cosi…

  2. # libero 1°

    Per chi è la colletta, per i dipendenti di Afragola licenziati senza mezzi termini dai vertici della coop?

  3. # sergio

    comunque qualcuno ha provato ad andare a dare lavoro in campania…..forse toccava anche ai campani cercare di mantenersela

  4. # paolo

    forse non segue molto i comunicati ed i resoconti successivi alla raccolta

  5. # Daniel Maries

    Almeno ad Afragola ci son altri supermercati. A Livorno abbiamo solo COOP e fra poco per dare maggiori offerte e alternativa ai livornesi, apriranno altre COOP. Viva la concorrenza!

  6. # GianKa

    Per mantenersela son venuti fino all’ipercoop di Livorno a manifestare l’altro giorno, trovando la solidarietà concreta di chi ci lavora. Certo ma cosa ne sai te, se non ne parla Quilivorno non è successo vero?

  7. # nicola

    L’articolo dice(basta leggere non è difficile) che unicoop tirreno devolvera prodotti vicino alla scadenza(ma ancora buoni) e prodotti con confezioni sciupate, poi se lo fanno veramente o no è un altro discorso.

I commenti sono chiusi.