Decathlon si trasferisce e assume

Mediagallery

Decathlon si trasferisce. Da Porta a Terra, prossimamente, gli sportivi dovranno recarsi nell’area del Nuovo Centro in via di Levante. E’ qui infatti che il gruppo francese ha scelto di collocarsi per i prossimi anni. Una scelta fatta pensando alle possibilità che dal punto di vista logistico (vicinanza alla Variante e maggiori parcheggi) un’area del genere potrà dare. La notizia era nell’aria e quando sono spuntati i primi pilastri in cemento armato è bastato chiedere ad alcuni dipendenti del maxi negozio per averne conferma. Una data certa per l’inaugurazione non c’è ancora (forse il prossimo autunno, i lavori di tutto il Nuovo Centro dovrebbero concludersi entro aprile 2014, se non prima), ma il trasferimento è cosa certa. Così come sembra certo che raddoppierà la superficie di vendita. La nuova sede sarà grande circa 5 mila metri quadri.
Con l’ampliamento del punto vendita, inoltre, non è escluso che si possa parlare di nuove assunzioni. Al momento a Porta a Terra sono impiegate circa 40 persone e il numero, con il trasferimento, sembra destinato ad aumentare di circa 10-15 unità. Sul sito di decathlon (www.decathlon.it) è possibile capire quali sono le figure richieste nel settore commerciale (addetti alla vendita e responsabili di reparto), logistica (magazzinieri e responsabili di deposito), contabilità (gestione dell’amministrazione e della finanza) e servizi (architetti, legali, ingegneri e altre figure professionali), anche se, va detto, non sono ancora state aperte le selezioni. La sezione di riferimento è naturalmente “lavora con noi” che si trova nella parte bassa della home page del sito.

Riproduzione riservata ©

24 commenti

 
  1. # marco

    Se assumere vuol dire (come all”ikea) contratti di 24 ore settimanali a neanche 550 euro netti di durata trimestrale.. bisogna essere contenti! Cosi si che si mandano avanti le famiglie e ci si paga il mutuo, la spesa..

  2. # Samarcanda

    c’è chi gli va benissimo lavorare quelle ore, tipo giovani mamme o giovani studenti.

  3. # daniela

    ma per i livornesi non va bene in quanto vogliono lavorare poco e guadagnare tanto, anzi non lavorare e guadagnare moltissimo.

  4. # daniela

    NESSUNO TI CHIEDE DI FARE MUTUO MANDARE AVANTI FAMIGLIE O FARE SPESE se non hai un lavoro o un reddito che te lo permette, TANTO MENO NESSUNO E SOPRATUTTO LO STATO TI DEVE GARANTIRE LAVORI O STIPENDI A SECONDA DEL TUO GRADIMENTO? neanche in russia ci sono riusciti figuriamoci a Livorno…

  5. # Giovannielle

    Sono d accordo con marco ma la cosa piu’ triste e’ che il sistema economico mondiale funziona in questo modo , in maniera perversa.
    Il pesce grosso mangia il pesce piccolo e diventa sempre piu grande e affamato.
    E tutti ci si crogiolano soprattutto politici mondiali europei italiani e locali.
    Abbiamo tutti perso così non va.
    Di certo per pochi va bene cosi.
    Possiamo solo filosofeggiare e stare a guardare morire la piccola media industria e piccoli negozi nelle città.

  6. # iome

    Si dovrebbe essere tutti giovani mamme o giovani studenti ma non è cosi

  7. # Meandrè

    Boia de, neanche il benedettino Renzi è riusciuto a farvi capì che la dovete smettè di lamentarvi.
    Per i SINISTRI non c’è speranza, per me non è colpa loro è proprio una razza a parte.

  8. # Eljs

    E’ vergognoso rispondere così ad un commento, invece ha ragione marco, non pensi Cara Daniela che avere il minimo di fronte agli sprechi e agli stipendi d’oro di chi ci governa non è una pretesa ma un diritto? Il potere d acquisto di 500 euro e’ minimo ed è una VERGOGNA

  9. # paolo

    Lamentatevi ancora!non sapete fare altro!meglio che nulla, per iniziare, con tanti giovani a ciondolare, senza fare nulla e svegliarsi a mezzogiorno!alla fine prenderanno anche lì stranieri che hanno voglia di lavorare e con meno pretese!fatevi fregare tutti i posti di lavoro, bravi!

  10. # fabrizio

    se avete necessita’ di uin medico che svolga visite ai dipendenti fatemelo sapere.

  11. # foffo

    Se non subentra un negozio di prestigio mi sa che le torri perderanno un bel po’ di clientela…

  12. # Il Moralizzatore

    Uno stato non mi deve trovare un lavoro ma neanche permettere questi contratti da fame, al limite della schiavitù, che arrichisocno solo azionisti oltre’alpe.

  13. # Giovannielle

    Concorrenza sleale , ahhhhhhhhhhh

  14. # Basta notizie false

    Basta con queste notizie false e prive di fondamento!!!! Al momento non è prevista nessuna assunzione!
    Prima di scrivere certe articoli informatevi bene…..ma bene bene…prima di dare false speranze lavorative!
    Firmato: un Decatlhoniano 359

  15. # Max1912

    Finche’ non aboliranno la legge Biagi… In Italia la situazione sara ‘questa, purtroppo questa legge la hanno voluto soprattutto queste multinazionali….finche’ in Italia ci saranno politici corrotti e messi li per conto della mafia o multinazionali…gli stipendi saranno questi…. (P.s. Legge iniziata da un governo di centrosinistra con legge Treu….e finita da un governo di centrodestra legge Biagi)

  16. # Capitan Nemo

    Daniela ha usato toni un po’ rudi ma fondamentalmente ha ragione. Decathlon è una azienda privata, rispetta la legge e paga le tasse stando sul mercato come molte altre aziende. Se non vi aggrada il tipo di contratto non fate domanda di assunzione, e magari non ci andate neanche a comprare alcunchè visto che i prezzi bassi che propongono al cliente sono frutto anche di queste dinamiche economiche.
    Rivolgetevi piuttosto a qualche negozietto in centro, pagate un prezzo più alto e siate soddisfatti di non aver finanziato lavoratori precari.

  17. # mau

    Ma se siete proprio voi che ogni 3×2 mettete volantini da decathlon che cercate giovani?…ora che vi allargate mi pare logico che aumenti anche il personale..o no?

  18. # Il Moralizzatore

    Ripeto uno stato democratico di diritto non dovrebbe permettere questi tipi di contratti.

  19. # Il Moralizzatore

    Ti sorprende che sia una legge voluta sia da un governo di sinitra che uno di destra? a parole si fanno la guerra ma lavorano entrambe per lo stesso padrone… le banche

  20. # Capitan Nemo

    Moralizzatore, se la mi nonna aveva le rote era un carretto. Il giorno in cui alla francese Decathlon non converra’ più vendere in Italia cambierà paese, con grande soddisfazione di sindacati e lavoratori precari che finalmente potranno dire vivere in un paese democratico e morto di fame….

  21. # #.....???

    Caro DECATHLONIANO (THL!!!) se non assumete vorrà dire che lavoreranno di più i dipendenti!!!Quindi non sono proprio false speranze lavorative….oppure quando si verrà in negozio non si troverà mai nessun dipendente come capita spesso la mattina!!!! Buon lavoro

  22. # Basta notizie false

    Mi spiace ma sarà proprio come dice lei….ovvero che continuerete a non trovare nessuno o quasi la mattina…purtroppo…e le posso assicurare che questa ad oggi è la soluzione che si prospetta…e mi creda noi saremmo non contenti ma Contentissimi di avere altri lavoratori al nostro fianco invece di offrire un servizio ad oggi non proprio all’altezza…

  23. # Eschilo

    Il Moralizzatore è un grande, a parer mio è di qualche servizio segreto, quindi : OCCHIO!

  24. # Dannoz

    Qua tutti a parlare, ma dati di fatto quando è che ne porterete?
    Sono davvero curioso, anzi ansioso, di sapere con che contratto assuomo questi di Decathlon, grazie.

I commenti sono chiusi.