Ctt, al via indagine di gradimento alle fermate degli autobus e a bordo

Mediagallery

Nei prossimi giorni, per un periodo complessivo di circa 3 settimane, nelle province di Livorno, Lucca e Pisa verranno effettuate interviste di “customer satisfaction” da parte di personale incaricato, identificabile tramite apposito tesserino di riconoscimento, finalizzate a conoscere il giudizio della clientela sul servizio di trasporto pubblico utilizzato. Tali interviste, della durata di pochi minuti, si svolgeranno le principali fermate e a bordo degli autobus e consisteranno in una serie di domande relative ai principali aspetti che determinano la qualità del servizio, al fine di acquisire elementi utili a migliorare il servizio prestato.
Si prega pertanto voler fornire la massima collaborazione per una rapida ed efficace conduzione delle interviste.

Riproduzione riservata ©

18 commenti

 
  1. # Patrizia

    Beh…non vorrei essere nei panni degli autisti , visto che le lagnanze causate dai troppi disservizi fioccheranno !

  2. # ognitanto

    Ma speriamo ci intervistino davvero! Sai quante coselline abbiamo da raccontare!!! …..

  3. # fabrizio

    sono troppo ingombranti e servono a poco in quanto la maggior parte delle persone usa mezzi propri o va a piedi. servono solo agli extracomunitari e delinquenti per gli spostamenti senza pagare il biglietto. quindi sostituirlo con mezzi piu’ piccoli o abolirli.

  4. # STEFANIA

    SONO SEMPRE IN RITARDO O SALTANO LE CORSE, COME HA FATTO TANTO PER CAMBIARE IL 4 STAMANI SALTANDO BEN 2 CORSE FACENDO ARRIVARE MIO FIGLIO TARDI A SCUOLA E POI CI VIEN DETTO DI ANDARE IN città IN AUTOBUS MI FANNO RIDERE Più TOSTO VADO A PIEDI FACCIO PRIMA Già PASSA OGNI 20 MINUTI SALTANDO LE CORSE FATE IL CONTO VOI QUANTO UNO DEVE STARE ALLA FERMATA AD ASPETTARE IL 4, E NON è TUTTO PARLIAMO DEL 9 CHE IL PRIMO CHE DOVREBBE ESSERE ALLA FERMATA ALLE 7,15 E CHE ARRIVA DIRETTAMENTE DAL DEPOSITO SI CONTANO LE VOLTE CHE ARRIVI PUNTUALE, è MEGLIO LASCIAR PERDERE ,C’è TANTO DA DIRE .

  5. # ovosodo

    Gli anziani? I pendolari o tutti coloro che non possono permettersi un mezzo proprio? Bambini e ragazzini che devono recarsi a scuola? Tutti questi (e altri) si attaccano?

  6. # nessuno

    Caro “fabrizio”,pensa che il mio pensiero è l’opposto!Cioè,miglioriamo il servizio,facciamo in modo che tutti paghino il dovuto e così tanti mezzi propri sarebbero lasciati a casa,con meno stress ed inquinamento per tutti! So che è un po’ utopico il tutto,ma il tuo commento proprio non si può sentire!

  7. # thor

    abolirli? e chi per vari motivi non può permettersi di avere patenti o mezzi? Posso assicurarti che il biglietto non lo pagano nemmeno i livornesi, quindi sarebbe buona norma lo pagassero tutti, bianchi, neri e gialli…per certi versi metterei il bigliettaio a bordo ma a quel punto ci sarebbe il disuso del mezzo pubblico perchè pagare sarebbe obbligo e l’azienda avrebbe meno introiti visto che guadagnano più con le multe…comunque sono già diversi mesi che in circolo ci sono nuovi mezzi meno ingombranti, ma lo sono dentro, creando altre lamentele…ma voler abolire i mezzi pubblici mi sembra eccessivo e menefreghista, così poi si brontolerebbe anche per quello…facciamola finita

  8. # lea

    non vedo l’ora di essere intervistata…con la speranza che, se i giudizi saranno negativi,prendano provvedimenti.

  9. # Mario

    BENE BENE, MI FREGO GIà LE MANI………

  10. # alessio

    Sono poco utilizzati perche tutti purtroppo la pensano come te.. prova ad andare in altre città dove la vita si basa moltissimo sui mezzi pubblici.. vedrai che la città sarebbe molto più vivibile e con meno smog di ora..ovviamente con servizio efficiente e ben distribuito su tutto il territorio di livornese..

  11. # patrizia

    de c’è bisogno dell’interviste per vede che sono sempre di ritardo e che per stare a bordo ci vogliono i guanti in alcuni casi

  12. # trisha

    tutti gli anni la stessa storia…indagini su indagini e poi non cambia assolutamente niente anzi..

  13. # giulano

    Il servizio termina alle 21.00 e’ uno schifo come del resto l’interno degli autobus,

  14. # Patrizia

    Mi sa tanto che non sarà più necessario intervistare l’utenza sulla qualità del servizio dei bus, visti i commenti che abbiamo rilasciato finora 😀

  15. # BRUNO LIBERO

    Il servizio pubblico a Livorno è in questo stato perché la dirigenza vuole che sia così. Basterebbero semplici provvedimenti: allungare la percorrenza delle linee che in media accumulano maggior ritardo (anche solo in alcune fasce orarie), far pulire più spesso le vetture sostituendo anche quei sedili ricoperti di stoffa che si trovano sulle vetture più anziane ed introducendo un paio di vetture di scorta (con autista annesso) dislocate nei nodi principali del servizio che rimpiazzerebbero immediatamente le vetture guaste o con forte ritardo evitando il ”salto della corsa”.
    Et voilà il servizio pubblico aumenterebbe notevolmente di qualità con l’utilizzo di pochi fondi in più. Il problema sarebbe però che dopo questa cura ricostituente sarebbe più difficile svendere l’azienda ai privati per quattro soldi..

  16. # Filippo

    RIVOGLIAMO I NOTTURNIIIIIII!!!

  17. # massimo

    Questi signori vogliono fare le nozze con i fichi secchi e quindi a pagare sono gli autisti e l’utenza.

  18. # Patrizia

    In attesa,spero,di essere agganciata anch’io dagli intervistatori del caso, ne approfitto per sottolineare almeno due irregolarità:
    molto spesso i bus della linea 1R e 1Miramare arrivano uno dietro l’altro, ergo non vengono rispettati gli orari scritti sulle paline ;
    L’altra mattina addirittura ho dovuto aspettare la bellezza di 3 quarti d’ora per la linea 1R, visto che in quel lasso di tempo sono passati addirittura 3 bus della linea 1 Miramare !
    Tengo a precisare che sono anni che pago mensilmente i 27 euro dell’abbonamento, per cui mi aspetterei almeno che gli orari delle corse venissero rispettati.

I commenti sono chiusi.