Nasce su Fb la pagina “Chiedi a Nogarin”

Mediagallery

“Chiedi a Nogarin”. E’ questo il nome della fan page nata su Facebook le scorse settimane (clicca qui per entrare). Spulciando la pagina si intuisce che si tratta di una sorta di bacheca in cui chiunque può rivolgere pubblicamente una domanda al sindaco o postare link di articoli. Ma a spiegare meglio di cosa si tratta sono gli stessi amministratori che si definiscono “giovani laureati e studenti”: “Questa pagina non è gestita da Filippo Nogarin, né da un suo rappresentate. E’ stata creata da un cittadino per i cittadini. La pagina vuole essere uno spazio sociale, libero, aperto a tutti, per discutere sull’operato di Nogarin e della giunta comunale, proporre iniziative o semplicemente domandare qualcosa. Vuole essere separata dai canali dei 5 stelle, così da far convergere in essa anche individui di altri colori politici. Non è contro nessuno. Vuole essere un ennesimo cane da guardia, nella logica, per altro, del moVimento”.
Domanda, chiedi, proponi sono le tre parole chiave della pagina e l’idea dei creatori è quella di portare sulla scrivania del sindaco alcune delle proposte: “Se possibile, verranno tirate delle somme, e le proposte/richieste più votate saranno passate alla pagina ufficiale di Nogarin”.
Sulla pagina sono già presenti decine di quesiti: da chi chiede al neo sindaco di valorizzare di più il lungomare, a chi lo invita a dare una occhiata alla sporcizia presente a Villa Corridi. E ancora c’è chi chiede più luoghi pubblici dove poter suonare e esibirsi, un piano del traffico “subito”, una pista ciclabile che dalla periferia sud arrivi fino a piazza Attias, il recupero dell’ex stazione del trenino per Tirrenia, a Barriera Margherita, e molto altro. Al momento si sono iscritti a “Chiedi a Nogarin” 419 livornesi.

Riproduzione riservata ©

0 commenti

 
  1. # dino

    Democrazia è partecipazione

  2. # anto

    Una cosa può fare per il bene della città. …..ANDARSENE!!!!

  3. # jobbee

    Mi iscrivero…apprezzo l’iniziativa di questi giovani

  4. # Luca

    Un Sindaco dovrebbe avere gia’ un programma di progetti da realizzare,quel programma cioe’ sulla cui base e’ stato eletto. E tentare di realizzare le cose possibili.Se rincorre i desideri estemporanei di tutti e di quelli che urlano di piu’ rischia di esser presto cacciato dallo scontento di quegli scontenti che l’hanno votato.

  5. # il polemico

    momento momento momento momento….cioè tu sei sindaco, pagato da sindaco, con tutti i benefici che ne conseguono ed io dovrei dirti cosa fare?? dividiamoci lo stipendio!

  6. # BASTIANCONTRARIO

    Polemico forse hai capito male ……non è un’iniziativa del sindaco ma anzi di un gruppo indipendente (comunque forse a lui un po’ ostile) che si pone l’obiettivo di proporre e vigilare…..potrebbe anche essere una buona cosa…..vedremo.

  7. # il polemico

    Stesso discorso…..devo dire io al sindaco cosa fare? potevo fare io il sindaco…

  8. # rosamaria

    Ma insomma se non hai un personal computer o non sei iscritto a facebook, non sei un cittadino, non puoi dire niente! Il cosiddetto popolo del web e’una piccolissima parte di una citta’ ma per i Cinque Stelle comandano solo loro e impongono in questo modo solo le idee e i voleri di questa esigua parte di Livorno. E’ una democrazia per pochi!

  9. # Federico

    Una cosa è informare gli enti preposti di una situazione, un problema che vivi, sapendone molto più del sindaco, un altra è risolverlo. Il sindaco sta chiedendo solo più pavoro di quello che ha già.Si vede che hai un idea puerili di come funziona il mondo del lavoro.

  10. # federica

    ma sarà bene che invece la gente vada in comune a chiedere un appuntamento,invece di fidarsi di un profilo fatto da chissà chi che nogarin e il suo staff mai non guarderanno?

  11. # brunog

    Sindaco, visto le proteste, metti online tutti quelli che hanno case popolari senza la via, basta il quartiere, ne vedrai delle belle.

  12. # silvia

    Concordo al 100% e aggiungo che internet non è affatto democratico perchè esclude una buona fetta di popolazione

  13. # marco

    complimenti per questa pagina