Più controlli sugli autobus, entro l’estate biglietto-sms. “Tolleranza zero, 60 multe al giorno”

Mediagallery

12 mila verbali l’anno (a chi non ha il biglietto, chi ce l’ha ma non lo timbra, chi sale a bordo con l’abbonamento scaduto); fino a 60 multe, non al giorno, ma in poche ore, nelle tratte che costeggiano il lungomare. Sono alcuni numeri della tolleranza zero messa in atto da Ctt Nord (ex Atl).
Controllori con forze dell’ordine – Come conferma Bruno Bastogi, responsabile processo controllo evasione, l’azienda ha intensificato da inizio anno i controlli anti evasione con verifiche sia a terra, alle fermate, che a bordo dei mezzi. “C’è una cultura diffusa per cui sull’autobus il biglietto si può anche non pagare. Abbiamo deciso di dare una sterzata in questa direzione con l’obiettivo di invertire questo mal costume”. Per farlo, spiega Bastogi, Ctt si avvale della collaborazione delle forze dell’ordine (polizia e vigili urbani) che affiancano il personale nel loro lavoro. “La presenza delle”divise” sta dando i risultati che ci attendevamo. In ogni caso il messaggio che deve passare è: tolleranza zero”.
Anche i livornesi fra i “portoghesi” – Va detto che il mal costume di salire senza ticket è trasversale: a non pagare non sono solo gli extracomunitari. Tra i “portoghesi”  anche tanti livornesi: “Non esiste un identikit preciso: parliamo di uomini, donne, giovani, adulti e anche anziani. Ci fosse un target ben preciso sarebbe anche più facile da parte nostra arginare il fenomeno. L’unica arma a nostra disposizione sono i controlli. Visto il costo dell’abbonamento non vale proprio la pena prendersi una multa da 40 euro (se pagata entro cinque giorni, più il costo del biglietto. Arriva a 80 euro se pagata dal sesto al sessantesimo giorno e raddoppia a 160 euro passati i due mesi dalla contestazione, ndr)”.
Biglietto con un sms – A breve, inoltre, non avremo più alibi. Sarà infatti possibile acquistare il cosiddetto “titolo di viaggio” oltre che nelle edicole, tabaccherie e dall’autista anche con un semplice sms. “Il servizio – spiega il dirigente Ctt- partirà senz’altro entro l’estate. Forse già dal prossimo mese. Nessuno quindi avrà scuse. Chi sarà senza biglietto è perché non vuole acquistare il biglietto”.
La risposta al lettore – E a proposito della lettera (leggi qui) che tanto ha fatto scalpore in cui un cittadino spiegava di aver preso la multa mentre comprava il biglietto, Bastogi risponde così: “Si lamenta perché è stato multato. Non nutriamo alcun dubbio sulla buonafede del signore, ma si sale dalla porta davanti, come è scritto ovunque, per acquistare il biglietto a bordo. Se si è trovato a dover prendere di corsa il bus nessuno gli vietava di dire subito ai “verificatori” presenti di essere salito in quel momento. Le regole sono le regole. Chi troviamo senza biglietto hanno sempre una scusa. Biglietti sì? Grazie. Biglietto no? Multa. Non possiamo interpretare la buona fede. Scrive a Striscia? Non ci farà una bella figura se verranno a chiederci la nostra posizione”.

Riproduzione riservata ©

0 commenti

 
  1. # ste

    a proposito del multato fate bene

  2. # humdrum

    Bene, ottimo intensificare i controlli!
    Sarebbe il caso di incominciare a investire nel trasporto pubblico.
    Perchè non si crea un particolare abbonamento per l’autobus che comprende anche l’assicurazione auto?
    Per esempio si deve andare a lavoro con il bus e si può utilizzare l’auto dopo il lavoro.
    Pensateci, ogni giorno per andare a lavoro perdete 20 minuti per esempio, poi l’auto sta 8 ore ferma e poi altri 20 minuti per andare a casa e magari poi non la riprendete fino alla mattina dopo, quindi avete pagato 24 di assicurazione per aver usato l’auto solo 40 minuti.
    Facciamo due calcoli.
    Un’assicurazione costa in media 450 euro, quindi 450 diviso 365 giorni = 1,23 euro al giorno
    1,23 euro al giorno sono 0,05 centesimi di assicurazione a ora.

    Mettiamo che un lavoratore lavori 8 ore al giorno per 21 giorni al mese sono 168 ore al mese (8,04 euro al mese di assicurazione), 2016 ore all’anno per 0,05 euro sono oltre 100 euro di assicurazione che si risparmia ogni anno, tralasciando costi di carburante e manutenzione del mezzo e lo stress.

  3. # piegigi

    Ma il sindaco non voleva togliere il pagamento dei biglietti ?

  4. # ZenEros non paga mai

    Assolutamente OK! per la tolleranza zero! Dobbiamo smettere di vedere persone (livornesi e non) fare i furbi mentre gli onesti tra cui IO pagano al solito regolarmente!!! Cercate magari di evitare situazioni tipo il signore che è stato multato perchè salito da dietro. Comunque è verissimo che sulla buona fede non possiamo giudicare. PAGATE E BASTA!

  5. # templare

    a loro fa un baffo la multa ammesso che si possa compilare un verbale senza fissa dimora…

  6. # SCIANGAINO

    Ma se fanno il verbale ai livornesi poi li devono pagare perche’ magari equitalia ti sequestra la casa e gli extracomunitari non hanno da perdere nulla ragion per cui chi paga?

  7. # antonella

    Organizzatevi ben bene se volete che si paghi il biglietto perchè alle 13 in via costanza se hai bisogno all’improvviso di prendere un autobus non trovi il biglietto poichè i due esercizi forniti sono chiusi fino alle 16…. in piu è difficile trovare il conducente che non l’abbia terminati e se rimani sopra e ti fanno la multa io li denuncio…. prima devono far si che tutti possono essere in grado giorno e notte di avere un biglietto… invece dei controllori (troppi a girare a vuoto) rimettete il biglietto a bordo o le multe valgono di piu?????

  8. # Albe

    Tolleranza Zero?!?! Solo da parte vostra? Attuiamola anche noi dicendo che se l’autobus ritarda oltre 5 min, non si paga il biglietto.

  9. # Francy

    E ci credo che anche tanti italiani non pagano il biglietto.Si sono rotti di pagare anche per l’ altri. Linea dura? Ok allora non voglio vedere nemmeno un Rom sull’autobus o controllori che li fanno scendere alla prima fermata utile. Loro viaggiano sempre gratis e all’occorrenza ci alleggeriscono di qualcosa. Iniziate anche a rivedere orari e giri perché siete scandalosi e lo dice una con l’ abbonamento. Un consiglio fate come sul pullman per Tirrenia,si monta davanti e si fa vedere biglietto/abbonamento all’autista sennò non monti,non mi sembra difficile ehh

  10. # gmagri

    Articolo e contenuti tutti oggettivamente giusti, se non fosse per la risposta data al cittadino che ha preso la multa. Risposta anche dai toni un pochino arroganti ma anche leggermente inesatti. Fermo restando che il passeggero doveva salire davanti, ma non è altrettanto vero che i controllori devono salire uno in cima e uno in fondo? Se cosi fosse stato fatto si sarebbero resi subito conto che il passeggero era appena montato e tutto questo “scandalo” non si sarebbe avuto.
    Ci spieghi definitivamente il Sig. Bastogi qual è il regolamento esatto che devono tenere i controllori.

  11. # muu

    E del fatto che i controllori erano entrati dalla stessa porta cosa ha da dire? Facile così. E perché non è direttamente l autista a verificare la timbratura del biglietto? Troppa fatica poverino? Sappiamo tutti che è così in tutto il mondo

  12. # Livornese Doc

    Meglio così che la bomba sparata sugli autobus gratis. Fate pagare i biglietti

  13. # gontrano

    La scorsa settimana ero alla stazione di Livorno due ragazze inglesi sono impazzite per comprare un biglietto dell’autobus per andare in centro, nessuno capiva cosa volevano.
    Non ci sono riuscite e son andate a Rosignano.

  14. # AnToNiO

    Si parla di “biglietti sms”‘ma non doveva essere GRATIS???Mmmmmmm!!!!

  15. # Extra Omnes

    Però i controlli vanno fatti a tutti, l’altro giorno ero sul bus e un controllore si è messo a controllare i biglietti a tutti tranne che ad una rom che ha girato gratis. Capisco che non avendo fissa dimora ne reddito quella multa non la pagherebbe mai, allora cacciamola dal bus e facciamola andare a piedi, mi sono rotto di pagare per gli altri.

  16. # gismondo

    Io vado in bici perchè le tariffe del trasporto pubblico sono vergognose e voi le pagate senza protestare. Trasporto pubblico a 10 centesimi a corsa e stipendi dirigenti pubblici 1.200 euro al mese.

  17. # Jacopino

    Devono pagare il biglietto e multare salato chi non ce l’ha. Basta coi soliti furbastri.

  18. # Libero 1

    Vedo molti rom salire sui bus senza pagare il biglietto e vorrei sapere come e quando pagheranno l’inevitabile multa. Fate come negli usa, si sale davanti e l’autista, prima di farvi passare, controlla il biglietto o ve lo fa. altrimenti un bel paio di snakrrs

  19. # Alessandro

    Io ho l’abbonamento lavoratori, costa 22.50 al mese. Prendo il bus 4 volte al giorno. 6 giorni a settimana. Fà 0.6 centesimi a corsa. Mi sembra molto molto onesto. Facciamo pagare tutti però è facciamo arrivare. I bus puntuali e efficienti.

  20. # rabagliati doc

    IN TUTTI I PAESI COSIDDETTI CIVILI SI MONTA SULL’AUTOBUS DAL DAVANTI SI MOSTRA IL BIGLIETTO E SI SALE SE NON CE L’HAI O LO FAI A BORDO O SCENDI… Perché NON SI Può FARE ANCHE A LIVORNO?

  21. # brunolibero

    Non conta quante multe vengono fatte ma quante vengono riscosse. Ne puoi fare anche 1000 al giorno ma se ne riscoti 2 rimetti e basta.

  22. # giulia fox

    salire tutti davanti e autista che controlla titolo di viaggio no, eh? troppo logico per Livorno

  23. # Mirella

    Tolleranza zero benissimo, ancor meglio se si vede qualche divisa sui bus!
    Educazione e rispetto massimo, da parte dei controllori nei confronti dei paganti.
    In quanto è già accaduto che, sia pur con il biglietto in mano, ti esortano a mostrarlo con diffidenza e molta arroganza.
    I controllori non sono sceriffi del profondo west, né i passeggeri tutti portoghesi.
    Personalmente mi muovo con la moto.

  24. # franco

    a proposito dell’entrata dalla porta davanti, perchè quel solerte dirigente non va a controllare come fermano molte volte gli autisti ben oltre la fermata per cui o si corre per prendere la porta anteriore, col rischio di perdere il bus, o si sale da quella posteriore…..

  25. # Roberto

    I servizi si pagano, poi si discute. In un paese civile i controlli fanno parte delle regole del gioco. Tutta la filosofia che traspare da molti commenti e’l’espressione della mentalità’ che ha sempre ostacolato il cambiamento ed ha precipitato questo paese al livelli del terzo mondo.

  26. # Lorenzo65

    Cari livornesi il biglietto lo dovete pagare, altrimenti son multe, umiliazioni e tanta sonora arroganza! Se poi gli zingari o gli extracomunitari, verificato che sono sprovvisti di biglietto, nemmeno vengono fatti scendere, è solo perché i dipendenti CTT sanno bene che rischiano qualche spintone.

  27. # Ilio

    Ma questo nervosismo é per colpa dell’autobus o del marito che non arriva?

  28. # asciuttino

    pagare il biglietto non è facoltativo , è un dovere civico, però è vero che altri non pagano mai e al massimo si fanno semplicemente scendere…

  29. # roberto5

    ma come siamo indietro all’europa… due controllori e le forze dell’ordine per i biglietti dei bus. ma come mai a londra basta l’autista? eppure a londra trafficano milioni di turisti e extracomunitari ma….i biglietti li pagano tutti…ci sono stato e ho visto con i miei occhi. l’autista controlla che chi sale passi la card sul lettore altrimenti non parte e ti invita a scendere…fa benissimo il suo lavoro…qua alcuni autisti invece parlano al cell fregandosene del traffico e del pericolo come quello che andò a fracassarsi sul colonnato di via grande…ma fatemi il piacere, quindi mettete di nuovo i controllori o fate lavorare sul serio i vostri autisti alcuni sempre incacchiati e maleducati, saluti

  30. # PIERON

    BRAVI, UN APPLAUSO!! CAPITO PERCHE’ LA GENTE NON PREFERISCE PIU’ DARVI VAINI E PREFERISCE COMPRARSI LA BICI ELETTRICA O LO SCOOTERONE? IL BIGLIETTO E’ TROPPO CARO.
    IO PERSONALMENTE DA QUANDO SONO NATO AVRO’ PRESO IL PULLMAN AL MASSIMO 3 VOLTE PERCHE’ DOVEVO PORTARE LA MACCHINA DAL MECCANICO.

  31. # Carlo

    SCUSATE, FACCIAMO UN PASSETTO ALL’INDIETRO: MA SE LASCIAVATE LA VECCHIA FIGURA DEL BIGLIETTAIO A BORDO NO EH? AVETE VOLUTO FARE LE NOZZE CON I FICHI SECCHI RISPARMIANDO, MA FATEMI IL PIACERE!!

  32. # Fuori tutti

    Ma tanto ora c’è Quel sindaco li visto che lo hanno votato loro.Si facciano difendere da lui

  33. # marco

    Ben detto!

  34. # Caio

    Beh, tolleranza zero una bega, a meno che non siano sempre in orario, cosa che non è MAI così.

  35. # cico

    Certo con gli autobus gratis per tutti questi poveri controllori cosa faranno?
    nessuno ci ha pensato… urge un tavolo tra le parti!
    comunque lasciando perdere certe “ingenue” dichiarazioni del primo cittadino per esempio ad Amsterdam il controllore c’è fisso a bordo come ai tempi dei nostri filibusse si potrebbero recuperare soldi e posti di lavoro?

  36. # Mario Cioni

    Ho girato un po’ il mondo dagli USA, ai Territori Palestinesi, all’Usbekistan e ho sempre pagato al conducente, ma che strano tipo di allergia al denaro hanno i nostri! Forse la sindacalitellite!

  37. # Danie72

    Londra, Parigi, barcellona, Madrid, New York, Miami e molte altre; si sale solo davanti, paghi e viaggi! Non paghi, vai a piedi! Facile per il conducente controllare, facile pagare perché una macchinetta automatica prende i soldi, suona ed emette il biglietto! Loro si, perché noi no????

  38. # masssi65

    Forse non te l’hanno ancora detto, ma prima o poi si invecchia…….

  39. # Patrizia

    Sono assolutamente d’accordo coi signori della CTT !
    TUTTI dobbiamo essere muniti regolarmente del biglietto,
    compresi gli extracomunitari di qualunque etnia ,
    se non vogliamo rischiare la multa con figuraccia annessa !
    E mi trovo concorde anche con l’entrata in scena dei rappresentanti
    delle forze dell’ordine che affiancheranno i controllori !

  40. # omar_li

    Tonello alla porta anteriore se non passi biglietto o abbonamento non si apre oppure paghi al conducente. Se dicono che non è compito loro si cambia il contratto di lavoro e lo diventa come in tutto il mondo è non per sentito dire ma visto con i miei occhi.

  41. # Mely

    Autobus gratuiti? No, grazie. Non esiste in nessun paese europeo e non oso immaginare la qualità del servizio offerto a che livelli si abbasserebbe… L’unica soluzione valida è quella che ho letto nei commenti precedenti: si entra solo davanti e si fa vedere al conducente il documento di trasporto e si convalida davanti a lui, si entra solo se si paga gli altri vanno a piedi. Se non si ha il biglietto si compra dal conducente. I controllori potrebbero aiutare, nelle tratte a più alta densità di utenti, gli autisti in queste operazioni e magari calmare qualcuno che vorrebbe pretendere di entrare senza biglietto, non mi sembra così difficile…. Ma si sa….a Livorno le cose semplici non piacciono!! O si esasperano….. Tutti gratis (!!!)

  42. # ema

    Biglietto tramite SMS????!!!!???? Ma in propaganda elettorale qualcuno non aveva detto “autobus gratis”???
    Chissà,forse mi sbaglio…

  43. # Claudio

    Ha ragione chi ha detto che se fai 1000 multe se ne riscuoti 3 è inutile. Con la miseria che c’è a giro la possibilità che ti paghino una multa di 40 e passa euro è molto bassa.

  44. # Fabrizio C.

    A me è capitato più di una volta di fare la tratta Livorno – Cecina senza mai vedere un controllore. Solo una volta il conducente, un paio d’anni fa, mi chiese di mostrargli l’abbonamento. Potenzialmente quindi chiunque si potrebbe fare 30 km buoni senza pagare 1 euro. Fate voi è.

  45. # abdullah

    sarebbe molto piu semplice e sensato fare come in tutte le altre città del mondo.
    l’autista controlla il biglietto agli utenti del bus!!!
    basterebbe aprire solo la prima porta dell’autobus e tutti sarebbero obbligati a pagare il biglietto!!!!
    sennò non lo farebbero in molte altre città…

  46. # nedo69

    Se, devo salire su autobus ,ed è pieno di gente per lo più extracomunitari che si appropriano dei posti a sedere, che non pagano nemmeno il biglietto preferisco andare con la mia vecchia bici . Negli altri Paesi pagano tutti qui no perchè !!!

  47. # Michele

    Il sindaco ha più volte detto che è un obiettivo per il futuro.

  48. # mauro

    Poteva anche dire “Ponci gratis per tutti” tanto è per il futuro!!! Poi erano quell’altri che facevano promesse elettorali.

  49. # Marco Luschi

    Ma non sarebbe più semplice salire solo e soltanto dalla porta davanti? Al conducente si mostra l’abbonamento o il biglietto, chi non ha ne l’uno ne l’altro, paga al conducente, mi sembra una cosa semplicissima. E’ tanto difficile attuarla?

  50. # Franco

    A questo punto di chi è l’errore? ci sarebbe un concorso di colpa no?
    il passeggero senza biglietto doveva entrare solo ed esclusivamente davanti giusto?
    Però i verificatori non dovevano entrare da porte separate?
    E l’autista doveva chiudere la porta di dietro per non far salire nessuno dietro prima che salissero no?
    Alla luce di queste incongruenze chi si ostina a dire che il passeggero vada multato la sta buttando di fòri.