Attias, giochi pericolosi. E la A diventa uno scivolo per i bimbi. FOTO

di gniccolini

Mediagallery

I PRIMI SFREGI ALLA A DI PIAZZA ATTIAS

La “A” di piazza Attias continua a far parlare di sé. L’opera dell’artista Spagnoli non ha mai avuto vita facile sin dalla sua inaugurazione. Prima gli strali di chi reputava l’installazione non degna di campeggiare in una delle piazze principali del centro. Subito dopo i primi vandalismi, i primi graffi (vedi link in alto alla pagina). Poi vennero le bombolette spray e gli adesivi e la paura per chi, come in questo caso che vi stiamo per raccontare, utilizzava la “A” come una vera e propria rampa per delle pericolose acrobazie o delle arrampicate improbabili. Per lo più giovanissimi “avventurieri metropolitani” che con il loro senso sprezzante del pericolo sfidano le vette di cemento che la città offre.  Anche in questo caso, grazie a un nostro lettore, Leonardo Tessari, la vocale più grande di Livorno torna al centro dell’attenzione per un altro “gioco pericoloso”. Nella foto spedita dall’attento utente di Quilivorno.it si nota un bambino che in testa alla “A” sta per farsi scivolare giù. Uno scivolo di circa tre metri. “Non aspettiamo la tragedia prima di prendere provvedimenti – scrive in una lettera accorata Tessari-  Questa moda si ripete ogni giorno, spesso sotto gli occhi degli stessi incoscienti genitori, forse orgogliosi delle capacità dei propri figli. Ecco la foto che ho scattato e che racconta più di mille parole”.
Sin dal taglio del nastro lo stesso sindaco ammonì eventuali writers o vandali di non avvicinarsi troppo all’opera di Spagnoli in quanto la piazza è fornita di molti occhi elettronici. Il primo cittadino promise massima vigilanza per questo regalo che l’artista fece alla città. Ma come la storia ci ha insegnato la “A” è stata di tutto tranne che una rispettata opera d’arte. E ora lo scivolo fai-da-te. Forse è il caso che qualcuno ci ponga veramente attenzione.

 

Riproduzione riservata ©

74 commenti

 
  1. # Roby

    CONTROLLI SU CONTROLLI, MA USARE LE OPERE PER QUELLO CHE SONO ED ESSERE CITTADINI RISPETTOSI NO?

  2. # Daniele

    E ci credo a Livorno i bimbi si adattano come possono, giochi per bimbi ce ne sono pochissimi e bruttissimi. Guardate villa Fabbricotti, il pomeriggio ci sono decine di bimbi che poverini si adattano a quei pochi e assurdi giochi che ci sono, che vergogna! Livorno per i bambini non fa niente a partire dagli asili per finire ai parchi attrezzati e così i bambini si arrangiano come possono, anche sulla A all’Attias!

  3. # lol

    Ma pure con i genitori li…ma se da bimbetto montavo su un opera d’arte e mi ci vedeva mi pa’ a pedate mi ci tirava giù.

  4. # zia

    dovevi chiamare la polizia municipale e subito

  5. # liburnico

    guarda “ammodino” non è un bimbetto!!! Quello e’ un totale cretino che si mette in mostra davanti agli amici! Purtroppo per l’ignoranza e la stupidita’ non vendono medicine!

  6. # France

    Ok che ci sono pochi giochi per i bimbi ma giustificare uno che sale su un’opera d’arte bella o brutta che sia porco cane noo eeh! Questa è reale inciviltà, non avere rispetto nè degli altri nè della terra dove stai. È la classica mentalità di oggi: sto attento solo al mio- posso sputare o distruggere tutto ciò che non è mio.
    Basta trovare sempre giustificazioni a queste cose.
    Lei sig. Daniele mi pare uno di quelli che se ir bimbo piglia 3 a scuola ovviamente è tutto un complotto dei professori, no perché il bimbo ir giorno prima un ha studiato nulla.

  7. # gino

    se un ragazzo si fa male e usa la A come uno scivolo …alla fine la colpa è solo sua, se un ragazzo usa la A come scivolo e si rome pa testa…vedrai che la prossima volta ci pensa…

  8. # salvalivorno

    VA’ RIMOSSA SUBITO TANTO E’ COMPLETAMENTE ARRUGINITA E PIENA DI SCRITTE NON SERVE A NIENTE E’ SOLO UN OBBROBRIO E BASTA

  9. # gianni

    gianni mi sa che hai battuto la testa cadendo dalla A…

  10. # ir mario

    scusate, ma la mamma del bimbo, in quel momento, dove si trovava?

  11. # leo

    oltretutto è anche pericoloso , e ho bambini anche più piccoli con i genitori
    e magari se una persona si fa male è capace di fare anche causa al Comune

    ma non ci sono le telecamere
    basta far intervenire subito una pattuglia

    per i parchi giochi non è affatto vero che non ci sono , forse i genitori vorranno i giochi di gardaland ?

  12. # Samarcanda

    genitori inutili

  13. # Vutti

    In un colpo solo abbiamo trovato il modo per conciliare arte e svago. Solo noi

  14. # Pratesi

    ma perchè a livorno siamo ganzi, è la citta der bengodi…e poi si monta sulla A dell’Attiase perchè siamo pur sempre in Serie A deh

  15. # cisky74

    ma speriamo ni starebbe bene…capace poi su mà si lamenta anche !

  16. # max

    Non c’é più rispetto per niente ma un pó di educazione no ? giá ci pensa la nostra amministrazione a tenere la città indegnamente e a leggere qualche commento noi cittadini li diamo una grossa mano meritandoci di avere poco o niente

  17. # francesca

    cosa ce l’hanno messa a fare ?? è brutta da fare paura, levatela è meglio.
    a parte questo se qualcuno si fa male peggio per lui vedrai che poi impara.

  18. # giorgio

    Beh, se non altro abbiamo trovato una utilizzazione per questa “opera d’ arte”.

  19. # Il Moralizzatore

    La colpa è dei genitori.

  20. # Dan

    Qualsiasi lettera avessero messo sarebbe diventata pericolosa!
    Vabbè che è la A di Attias… ma metti che aveva un altro nome:
    Con la “I” facevano bungee jumping
    Con la “U” Halfpipe
    e la “B” sarebbe diventata un piccolo condominio.

  21. # alberto

    si troncavano il nodo de’r collo per arriva prima !

  22. # francesca

    Ma i genitori dove sono?????ah già a chiacchierare a dieci metri di distanza…incapaci di spiegare che è pericoloso…oppure affidati ai nonni dalle 7 del mattino alle 20.30 ogni giorno, domenica compresa!!!

  23. # Marco e basta

    Se era per una multa i vigili corrono…..ma per queste cose ti rispondo, per esperienza, “… Sono impegnati in un grave incidente stradale, interverremo quanto prima…”
    Quindi è meglio un bel ciaffone, se hai il coraggio di affrontare la legge, altrimenti il lettore ha fatto bene a scattare la foto e rendere pubblica la cosa…..di come la città è controllata da un occhio elettronico cercato e vigili sguinzagliati a fare multe e prendere pali in inspiegabili inseguimenti!

  24. # Barbarica

    Ora tanto bambino non mi pare avrà 15-16 anni. Ma non cambia la pericolosità della cosa…

  25. # Pasqua

    E pensare che a Villa Fabbricotti hanno messo una struttura bellissima gialla e blu (gia’ imbrattata state tranquilli) in cui c’era uno scivolo senza le sponde. Mamme infuriate lo hanno fatto togliere, (solo lo scivolo per fortuna). Secondo loro era pericoloso…poi magari lasciano che il pargolo scivoli dalla A. Complimenti!

  26. # Gabry

    Cittadini rispettosi si ma chiamare opera quella A é come bestemmiare in chiesa

  27. # Antò

    Scusate l’ ignoranza, io ne capisco poco di arte. Mi spiegate cosa c’è di artistico in questa “A” ??? Secondo me l’ unica cosa di artistico che ci vedo è l’ inventiva avuta per poter “spendere” soldi dalle casse comunali.

  28. # Gabry

    Tutti paparazzi a Livorno …poi volete campa 100 anni

  29. # Stella

    caro Daniele, ti hanno dato un sacco di pollici rossi, ma io la penso come te…! Siamo d’accordo che quello che si vede in foto non va fatto, ma per dei ragazzini vivere in una città sgangherata e pressapochista come questa non è tanto gradevole, mettiamoci un po’anche nei loro panni… e a proposito, ho letto in un commento qui che il ragazzo in foto avrebbe 15-16 anni, ma dove?! Se ne ha 12 è già tanto!

  30. # gg

    ci vuole piu controllo invece di fare le multe a caso

  31. # Marco e basta

    Comprendo la tua ignoranza artistica, lascio il gusto di giudicare l’opera d’arte ad altri, non piace, piace, non so……non accetto la tua ignoranza per non esserti informato,comunque sappi che non l’ha pagata nessuno, è stato un regalo dell’artista Spagnoli, pertanto dovrebbe essere trattata meglio…anche dall’amministrazione!!!

  32. # memedesima

    tanto è il david di Michelangelo….

  33. # 4luglio68

    D’altronde l’arte è di tutti!

  34. # stefano

    con il ganzo..

  35. # Mirko

    Ecco ma in questi casi il genitore che ruolo ha??

  36. # mau

    Dè ma dé prima mettete I video Del brucelee livornese Che ci fa le capriole e poi pubblicate e denunciate I bimbi di 15anni Che giustamente non capendo (manco io ) una inestimabile opera d Arte ci si divertano?

  37. # mau

    Per disegnare una A con il righello voleva anche il resto?…qui i creativi veri sono i bimbi che usano la Loro immaginazione

  38. # Bruno

    Al solito………..mamme strafottenti intente a chiacchierare magari con qualche amica “dimenticandosi” del bimbo, ma sì!! L’importante e’ che si diverta e che la lasci chiacchierare in pace guardandolo a vista e fingere di non vedere vero??

  39. # ste

    <>

  40. # yoghi

    è sempre colpa di qualcun ‘altro…..come sempre ogni infrazione è giustificata, perchè poverino etc etc
    visto che non lo dice nessuno lo dico io,
    la colpa è del Livorno che è in serie A e anche dei cani (se il Livorno era in serie B e non ci fosse nessun cane a Livorno il “bimbo” leggermente cresciuto della foto sarebbe rimasto a casa a studiare tipo novello Einstein)

  41. # Marco e basta

    Mi piacerebbe vedere all’opera il tuo estro, quali opere d’arte partono il tuo nome e sono donate alla comunità……..resta nella tua ignoranza, e lascia l’arte a chi sa apprezzarla nel giudizio positivo o negativo.
    Se un opera non piace non si può deturparla….altrimenti con la tua logica l’ignoranti come te dovrebbero essere eliminati……

  42. # Marco e basta

    Nemmeno te sei Belen!!!

  43. # Capitan Nemo

    Ma è legale scattare e pubblicare foto di minori senza il consenso dei loro genitori?

  44. # Marco e basta

    Sono con te… Bisogna difendere ogni piazza, via, muro della nostra città… Ma tanto questa amministrazione ha fatto diventare un artista Zeb che scriveva sui muri ed ha dati il via agli altri writers, il francesino che metteva gli adesivi sui cartelli è diventato famoso autorizzando chiunque a modificare la segnaletica, ora il parkur sulle opere d’arte autorizzando i bimbetti ad utilizzarle come scivoli o altro…..
    SE I GENITORI SONO RESPONSABILI DELL’EDUCAZIONE, L’AMMINISTRAZIONE È RESPONSABILE DELLA DISEDUCAZIONE??
    Paghino anche loro….alle prossime elezioni!

  45. # Antò

    Marco, mi stavo appunto informando !!! Mi dispiace che non ti piace il mio modo d’ informarmi, ma su Quilivorno.it succede anche questo.

  46. # Nano

    Mi perdoni, Stella, ma seguendo il ragionamento suo e di Daniele potrei sentirmi autorizzato a fare lo scivolo sul cofano della sua macchina. Purtroppo la cosa pubblica viene percepita come “di nessuno”. Proviamo a sforzarci di pensarla come “di tutti”: alla fine ci guadagneremo
    🙂

  47. # AlexVer

    Devi essere un famoso critico di arte contemporanea te…

  48. # yoghi

    allora va bene, se ha 12 anni è giusto che faccia quello che vuole, è giustificato.
    magari ,dopo,può anche andare a fare qualche murales alla terrazza mascagni, tanto avrà si e no 12 anni e a Livorno non c’è nulla ( poi quando c’è qualcosa non va bene perchè da noia)!!
    vai bimbo(?) divertiti, casomai la colpa si dà a qualcun’ altro

  49. # MONUMENTO

    Conosciamo il bruce lee livornese e le sue prodezze sui monumenti, documentate da vari video nel web, a mio parere allo scopo di pubblicizzare la propria palestra. Perchè le istituzioni non intervengono con una sanzione che sia di esempio per il prossimo.

  50. # La redazione

    Gentile Capitan Nemo. Basta che il minore, come in questo caso, non sia riconoscibile. Grazie per l’attenzione

  51. # yoghi

    e vai con le giustificazioni………

  52. # federico

    A come aibò

  53. # Roby

    Saluti a tutti, questa cosa non ha a che vedere con l’articolo in questione, ma forse è bene che tutti sappiano che, la famosa riforma Fornero, entrata adesso a pieno regime, con il bene placet di tutti i nostri politici, nelle sue pieghe ha anche questo,
    non sono considerati ai fini pensionasti e quindi devono essere lavorati in più, i seguenti giorni:
    Legge 104, chi ha un disabile in casa, i giorni che accudisce il poveretto, devono essere resi.
    Donazione sangue, come sopra, Lutto familiare idem, sciopero, congedo parentale ( ex maternità facoltativa ).
    Un stato ( volutamente minuscolo ) che lucra sul dolore e sui bisogni dei propri cittadini è veramente uno stato di Diritto?
    Meditate gente meditate.

  54. # Francesco R.

    Ho un presentimento. La finale è che una mattina, quando la città si sveglia, troveremo la “A” sradicata per terra distrutta da i soliti noti. Spero che le telecamere in tutta la zona le mettino MOLTO prima. E che le persone inizino ad avere più rispetto per le cose e per gli altri.

  55. # memedesima

    e quindi? ma voi nella vostra vita sempre santi? è un bimbetto che si diverte, punto, non mi sembra che stia deturpando con una bomboletta spray. inoltre il tuo commento è veramente triste, perché fidati l’ultima persona che vorrei esse è quella tipologia di donna, sicuramente da non prendere d’esempio . se poi sotto il citato david, ti viene in mente una come lei. complimenti.

  56. # memedesima

    e al di là di tutto non mi sembra giusto fare le foto , senza permesso, ai ragazzini e postarle su internet.

  57. # Emir Faccardino

    ormai è invalsa la ” privacy”, tutto è privacy? Ma se i bambini vanno bene per le idiozie televisive, non va bene fotografare piccoli vandali in azione? I genitori dove erano? a spillaccherare? Difendiamo la nostra città.

  58. # un lettore

    Troppi cellulari e foto a giro… Ma quando eravate ragazzi tutti santi vero?

  59. # Samarcanda

    prima fai la ramanzina sulla santità e poi pontifichi sui costumi della signorina Belen Rodriguez? ma chi ti credi di essere?

  60. # memedesima

    c è una certa differenza tra salire sulla “A” ed esser famosa perché mostri il culo. ma a geni come voi questo sfugge.

  61. # Il Moralizzatore

    Se casca e si fa male poi sei la prima a scagliarti contro il comune che non ha vigilato, ipocrita!

  62. # yoghi

    non è il david di michelangelo, ma il fatto che a te non piace non significa che c’è l’autorizzazione a deturparla, in quanto è un bene comune( che può piacere o meno) e quindi di tutti.
    l’esempio di nano ( qualche commento sopra)calza a pennello
    ” la tua auto non mi piace ( o se epreferisci, non è una lamborghini) quindi ci faccio lo scivolo sul cofano”, penso che non saresti così comprensiva con il “bimbo”

  63. # giovanni

    Ed invece hanno ragione. Evidentemente bimbi non ci siete mai stati o ve lo siete dimenticati. Ci si adatta in base a quello che si ha.

  64. # bixio

    L’anno prossimo la sostituirei con una B

  65. # DANIELA

    Sono pienamente d’accordo ! E trovo un pessimo commento dire se cadeva e si faceva male , così imparava! Ma invece di scattare foto agli altri … Scattate le foto a voi stessi ! Ma poi davvero voi marachelle mai siete nati grandi. . . Come le auto e furgoni parcheggiati in doppia fila che non va bene , ma sembra che capiti a tutti oppure sbaglio? Mi sembra che tutti siete stati ( siamo stati angioletti) . Soprattutto fuori dalle scuole! I bimbi sono bimbi e spero che non le succeda mai niente ma purtroppo c’è l’età in cui al pericolo non pensi pure se i genitori lo spiegano.

  66. # memedesima

    non sono una repressa irascibile e 80(enne) almeno nell’animo come voi. ma che ve lo dico a fare.

  67. # Marco e basta

    Vedi cara memedesima….la differenza c’è anche tra te ed il biancone…….ti spigo meglio: te dici che maltrattare un’opera d’arte di dubbio gusto sia corretto, mentre scrivere sul David di Michelangelo è da pazzi…..quindi confermi che avere una storia con Belen è da uomini “ganzi” (chiedi a tuo marito) mentre a te un uomo può prenderti a stiaffi perché non riconosciuta universalmente alla pari di un tal donna……(scusa per il raffronto maschilista ma è l’unico che in questo momento mi è venuto in mente che renda)

  68. # alan

    …credo che alle volte il non voler ammettere uno sbaglio, e quindi il non voler tornare indietro sui propri passi, sia più dannoso dello stesso sbaglio…..

    Mi pare che i cittadini si siano già espressi in merito all’ estetica di questa “opera d’arte”

    Ora, oltre al danno visivo, si stanno materializzando i “problemi tecnici” di quell’ obbrobrio che ormai da tempo “ferisce” una delle più trafficate piazze della nostra città.

    Cosa vogliiamo quindi fare, far piantonare questo monumento 24 ore su 24? o vogliamo semplicemente chiedere scusa ai cittadini, smontare quel “mostro” e magari venderlo al ferrivecchi per tirar su qualche euro e limitare i danni?

  69. # ramon 56

    …..opera d’arte ….ma se è uno schifo pazzesco …

  70. # DANIELA

    Mettere nelle piazze i bellissimi alberi natalizi di una volta , invece che quelle tristezze che vediamo sotto natale , altro che A e C , che ci danno gioia agli occhi e scaldano i cuori .

  71. # nicola

    A parte che siamo di settembre e l’alberi di natale si usano un mese a l’anno e poi tappezzare le città di addobbi natalizi non vorrei offendere l’animo sensibile di qualche immigrato di altro credo religioso.

  72. # mario3

    certo! la testa vuota

  73. # true

    ma qualcuno sa dirmi a cosa serve una A in piazza Attias

  74. # laura

    Qualunque manufatto avessero messo non sarebbe andato bene, è che i Livornesi hanno proprio sulle scatole Livorno, la stessa mancanza di rispetto la mostrano sul lungo mare, alla Terrazza, nei Parchi e i “bimbi” poveretti con la cresta alla Balotelli somigliano ai lori genitori. Si scambia la livornesità con la maleducazione.

I commenti sono chiusi.