Apre, e assume, ristorante di nota catena

Mediagallery

Una catena di ristoranti dedicati al vecchio West, con tanto di pelli d’orso al muro, tende di indiani e fucili da cowboy. E’ questo appunto l’Old Wild West, la steak house che entro fine luglio aprirà i battenti del “saloon” livornese in via Firenze accanto al distributore di benzina della Esso. Apre e, come si legge online sui siti dedicati al cerca lavoro, la catena di ristorazione cerca aiuto cuochi e lavapiatti sia part time che full time. Chi fosse interessato può mandare il curriculm e una breve lettera di presentazione all’indirizzo e-mail owwlivorno@gmail.com. Nell’annuncio si legge: “Si offre inserimento in un ambiente giovane e dinamico con varie possibilità di crescita professionale. Si richiede serietà,professionalità e disponibilità ad eventuali trasferte. Contratto come da CCNL. Inviare curriculum vitae specificando la posizione di interesse”.
In Toscana, Livorno è così il terzo ristorante della catena (ce ne sono due a Prato come mostra la mappa interattiva del sito, clicca qui per navigarlo) e il 130esimo in tutta Italia.

Riproduzione riservata ©

0 commenti

 
  1. # LEO 2

    ottimo si mangia anche bene

  2. # Samarcanda

    Proprio ora che mi sono messo a dieta no!!!!

  3. # andrea

    OLèèèèèèè MI CI SBRICIOLO… COMè BONA LA ROBA DA LORO…..

  4. # templare

    BOIA ORA MI VI sfo’,mi compro subito un cappello da caoboy e ci vo’ così

  5. # Davide.CAT.

    Sarà, ma io esultero’ solo e soltanto quando leggerò. ….”Apre una fabbrica a Livorno”. Solo lavorando, le persone possono permettersi di andare a mangiare fuori!

  6. # Nocchi

    Boia gente ma un vi va mai bene nulla!!!

  7. # Sandokan

    Quando queste grosse catene di ristorazione aprono un locale in una città lo fanno con grande cognizione di causa, con ricerche di mercato, analisi ed altro, non rischiano nulla, il fatto che dopo Prato si sia aperto un ristorante a Livorno vuol dire che loro vanno sul sicuro. Questo ci fa capire che a Livorno si piange sempre tanta miseria ma poi ogni volta che chiamo per prenotare in un locale ahimè è sempre esaurito, mi ci metto anch’io nel calderone ci mancherebbe, forse non siamo così poveri come vogliamo far credere o forse siamo poveri ma la gioia di passà du’ ore forì con l’amici o con i famigliari non ce la leva nessuno. Neanche il governo ladro

  8. # nicola

    Bravo ben detto discorso sensato sono d’accordo al 100%

  9. # nicola

    Guardiamo tutte e due i lati della medaglia…..ma te imprenditore apriresti veramente una azienda qui a Livorno?