I vigili del fuoco in protesta: “Stop ai tagli, sì ai nostri diritti. Equiparateci alle altre forze dell’ordine”

Il sindacato. "Non chiediamo né medaglie, né riconoscimenti, né privilegi. Vogliamo solo quanto ci spetta"

Mediagallery

Non soldi in più ma diritti rispettati. E’ questa in pratica la sintesi della protesta messa in atto ieri davanti alla Prefettura dal Conapo, il sindacato autonomo dei vigili del fuoco, a fronte dei nuovi e sempre più ripetuti tagli che si prospettano. “La politica e le istituzioni continuano a mantenere i privilegi, gli sprechi e le inefficienze e tagliano la sicurezza senza mettere mano alle riforme indispensabili – spiegano dal Conapo -tagli che si ripercuotono sui vigili del fuoco e sui cittadini. I tagli lineari e l’assenza di una moderna visione hanno già messo in ginocchio i vigili del fuoco e la crisi non può essere l’alibi per lasciare immobile il sistema di soccorso nazionale che ha bisogno di interventi spesso anche a costo zero per lo stato”.

“In questo grave scenario – prosegue il sindacato- i vigili del fuoco continuano silenziosamente a lavorare con umiltà ogni giorno, 24 ore su 24 e tra mille difficoltà per assicurare il soccorso e la sicurezza al paese. Entro il 15 ottobre dovrà essere presentata la legge di stabilità per il 2014, in un clima di incertezze politiche galoppanti. Come vigili del fuoco, ed ancor prima come cittadini, siamo stanchi di questo pressapochismo, che obbligherà poi a dover far quadrare i conti all’ultimo momento, attuando i soliti tagli lineari che mettono in ginocchio strutture vitali dello Stato che servono a garantire la sicurezza dei cittadini, come i vigili del fuoco e le forze di polizia”.

“Non chiediamo né medaglie, né riconoscimenti, né privilegi – conclude il Conapo -Ai cittadini, che riconoscono già il Corpo nazionale dei vigili del fuoco come una delle istituzioni più amate ed apprezzate, rivolgiamo il nostro appello affinché oggi più che mai sostengano le riforme necessarie. Ai politici e alle istituzioni facciamo appello affinché non ci si dimentichi dei vigili del fuoco nella prossima legge di stabilità, mettendo mano alle riforme auspicate da tempo, sbloccando le assunzioni dei corpi dello stato preposti alla sicurezza e cominciando anche a riconoscere la dovuta parità di trattamento dei nostri appartenenti rispetto a quelli degli altri corpi dello stato. Nonostante lo sciopero nazionale i vigili del fuoco assicurano comunque soccorso ai cittadini”.

 

Riproduzione riservata ©

13 commenti

 
  1. # Silvio B.

    Solidarita’ per i vigili del fuoco unica divisa che merita
    rispetto.

  2. # Maurizio

    esprimo la mia più totale vicinanza a questi lavoratori, il quale, come dice l’articolo, continuano con profonda umiltà ed alto senso del dovere, a svolgere il loro preziosissimo lavoro nei confronti di tutti i cittadini 24 ore al giorno per tutto l’anno, pur tra moltissime difficoltà, auspicando che questo appello da parte di loro venga preso in considerazione da chi di dovere quanto prima. Un plauso è il minimo che posso esternargli. grazie per quello che fate.

  3. # mau

    unica divisa???? collega il cervello prima di scrivere…

  4. # mau

    grande solidarietà ai vigili del fuoco che veramente rischiano la vita ad ogni intervento….. mi dispiace che le proteste restano e resteranno solo proteste…tagliano ma loro non si son tagliati proprio niente anzi…..

  5. # Samarcanda

    sei patetico

  6. # Valerio

    mi unisco alla solidarietà e vicinanza con i Vigili del Fuoco…grandi lavoratori che rischiano la vita per l’intera comunità..siamo sempre lì col discorso: se dessero € 600 al mese ai portaborse (e mi limito ai portaborse per non fare la solita retorica con la casta) a Montecitorio ed uno stipendio adeguato a questa gente che si fa un mazzo tanto forse sarebbe una società più equilibrata…

  7. # piratatirreno

    Non ho parole!! Un grazie sincero dal profondo del cuore a tutti voi, augurandovi un giusto e degno trattamento! Per piacere non lasciateci soli, senza i vostri servizi saremmo veramente nella M….!
    So che non chiedete medaglie o riconoscimenti, anche perchè sono cose che a dei veri eroi nazionali non servono!!!
    Un affettuoso ” in bocca al lupo”!!!

  8. # Arturo

    …..il problema è che anche da parte dei Vigili del Fuoco ci dovrebbe essere quanto meno un po’ di solidarietà nei confronti di altri lavoratori del settore……..
    solidarietà non significa monopolizzare un certo tipo di servizio per la comunità.
    Hasta

  9. # piratatirreno

    ARTURO!!! ….MA COSA DICI!!
    COSA MONOPOLIZZEREBBERO I VIGILI DEL FUOCO ??!!!
    SPIEGACELO PER PIACERE PERCHE’ IL TUO COMMENTO NON E’ MOLTO CHIARO.
    GRAZIE

  10. # carlo

    Arturo , il soccorso tecnico urgente in Italia è compito esclusivo dei vigili del fuoco .

  11. # ir mario

    Solo perchè ti chiami Silvio B mi fai rovesciare le budella

  12. # Sniper70

    faccio un esempio:questi “Signori”(riferito ai VVFF naturalmente e con la S maiuscola voluta)si son fatti un cu…tanto quando successe della Costa Concordia con turni massacranti ed un’elevato senso del dovere e lo Stato,se non sbaglio,c’ha da pagarli sempre tutto lo straordinario fatto….pero’ “Loro” hanno sempre continuato a svolgere il loro lavoro egregiamente per garantire la nostra sicurezza…lo Stato si dovrebbe mettere una mano sulla coscienza e far si che i VVFF abbiano quello che si meritano….io ringraziero’ sempre questi “Signori” di esistere….Onore ai Vigili del Fuoco!!!
    ps un saluto a tutti i miei amici V.d.F. ;))

  13. # Arturo

    Niente da dire sul Vostro onorabilissimo ruolo , perchè suppongo siate tutti Vigili ( vero Pirata?), volevo soltanto dire che il “Dessert “non è la “Pagnotta”! …e chi vuol capire capisce…..a volte si è troppo egoisti….W i Vigili del Fuoco !!!

I commenti sono chiusi.