Ubriaco danneggia 17 mezzi in sosta, arrestato dai carabinieri

Mediagallery

Arrestato dai carabinieri con l’accusa di danneggiamento aggravato. L’uomo, Valerio Romeo, 33 anni, è stato sorpreso e bloccato dopo che, in evidente stato di ubriachezza, aveva danneggiato 17 veicoli, tra auto e scooter, regolarmente parcheggiati tra via Palestro, piazza 2 Giugno, piazza San Marco e via Mastacchi.
Lo stesso, sottoposto al controllo dell’etilometro, è risultato con un tasso alcolemico pari a 2,10 g/l, oltre 4 volte il limite consentito. Il Romeo, tra l’altro, è già balzato agli onori della cronaca i primi di settembre quando, a seguito di una violenta lite con la ex, era stato gravemente ferito da alcuni fendenti sferrati dalla ragazza con un grosso coltello da cucina. L’uomo, al termine delle formalità, è stato accompagnato al proprio domicilio dove sconterà gli arresti domiciliari.
L’arresto rientra nell’ambito dei servizi nel fine settimana volti al controllo del territorio e, in particolare, alla circolazione stradale nell’ambito dell’attività di contrasto delle stragi del sabato sera.

Altri servizi: due denunce e due arresti – Altre due persone sono invece state denunciate a p.l. rispettivamente per guida in stato di ebbrezza e per guida senza patente. Il primo è il 26enne D. F., residente in provincia di Siracusa, il secondo è il 31enne A. H., un pregiudicato di origine marocchina. Stessa sorte è toccata alla 26enne K. O., di origine russa, deferita all’Autorità Giudiziaria per il reato di furto. La donna, infatti, è stata sorpresa all’interno della Coin dopo aver asportato alcuni oggetti di bigiotteria per un valore di circa 60 euro, riconsegnati poi ai legittimi proprietari.
Nel corso dell’attività, i carabinieri hanno anche proceduto all’arresto su ordine di carcerazione di due pregiudicati. Si tratta rispettivamente del 39enne Claudio Giusti, livornese, tratto in arresto in quanto deve scontare una pena residua per reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti. L’altro è il 46enne Gani Duma, albanese, un pregiudicato tratto in arresto per reati contro il patrimonio.

 

Riproduzione riservata ©

24 commenti

 
  1. # Marcello

    Vorrei proprio sapere chi paga i danni dei mezzi in questione dal momento in cui la legge tutela questi delinquenti lasciandogli semplicemente “scontare” la pena a casa propria e che non serve a niente in quanto come gia’ postato precedentemente, fuori dalle “fasce orarie” fanno i loro porci comodi alla faccia di quelle persone che come in questo caso hanno lasciato il proprio mezzo in sosta per poi vederselo danneggiato da questo “signore”. Questi animali vanno rinchiusi una volta per tutte senza pensarci nemmeno due volte, i risultati li stiamo scontando sulla nostra pelle, ma non devo essere io a giudicare sia inteso.

  2. # 4luglio68

    Anzichè a casa a guardare la TV perchè non lo mandano ai lavori forzati per ripagare i danni?

  3. # POVERALIVORNO

    Questo signore deve essere consegnato a quelli a cui ha danneggiato i mezzi

  4. # gigi balla

    Rinchiuso gli animali e ne verranno altri, educali sin da giovani e staremo tutti meglio

  5. # Giulia

    non ho parole, mi dispiace per i proprietari di quelle macchine danneggiate

  6. # Marco

    Visto che ci sono tanti giovani che si avvicinano alla politica, e che ci lamentiamo che i vecchi politici non cambiano mai niente (vero), perchè qualcuno appunto non propone un bel referendum proponendo che almeno per questi reati sti delinquenti facciano lavori “forzati” atti a ripagare i danni invece che passare quanto..due, tre mesi, davanti alla televisione? fosse per me ai lavori forzati ci metterei quelli che commettono reati piu gravi (a costruire strade, a pulire gli argini..) ma con la palla al piede..ma tanto un si può in Italia..

  7. # amaranto67

    questo per il futuro, per il presente cosa si fa?

  8. # Ale

    Guardate sto zitto solo perché non voglio leggere poi i vari commenti scusanti e progressisti (falsi) della gente, che magari ha la casa alla Scopaia, La Rosa, Montenero ecc.. per poter capire la situazione bisogna vivere nello schifo che è diventato San Marco!

  9. # Boldrienge

    In questo articolo ci son tutti, livornesi e stranieri , cosi siamo tutti più felici di farsi derubare senza alcuna discriminazione

  10. # Il Messicano

    Tanta roba…….

    Al livornese c’avete messo nome, cognome, età, gruppo sanguigno, quanti denti ha in bocca, nonché le vicende del recente passato.

    Al russo, al siculo, al marocchino le iniziali e isati.

    Tanta robbuccia perdavvero,….

  11. # La redazione di Quilivorno.it

    Gentile “Il Messicano”. Abbiamo messo il nome del livornese in quanto arrestato. Degli altri abbiamo messo le iniziali, come da prassi per tutelare la privacy, in quanto soltanto denunciate e non colpite da un provvedimento restrittivo.
    Grazie per la cordiale attenzione.
    La redazione di Quilivorno.it

  12. # Il Moralizzatore

    abbiamo raggiunto l’integrazione 😉

  13. # Il Moralizzatore

    e la foto?

    capisco che non dipenda d voi ma ormai come unico strumento di protezione abbiamo la prevenzione, per questo ci servono le foto, per sapere chi sono ed cambiare marciapiede se le incontriamo.

  14. # gigiballa

    bella domanda. ma per il futuro tanto non cambia niente, qua si pensa solo alla tolleranza zero e intanto ognuno pensa ai propri interessi, infrangendo la legge in modi non violenti ma comunque gravi, come rubare non pagando tasse, lavoro nero etc. Ma finché lo facciamo noi va tutto bene. questo è il mondo che vi siete creati, in cui evidentemente vi piace vivere e cosi ve lo tenete. inutile stare a lamentarsi e dare la colpa agli altri, troppo facile puntare il dito sempre e comunque. ripeto, potete continuare a farlo, ma dovete mettervi l’animo in pace che continuerete per sempre perché nulla cambierà.

  15. # gigiballa

    ahn io ci metterei anche chi infrange il codice della strada, almeno pene uguali per tutti. perchè il notaio si può permettere manche di fare 150 in fipili, tanto poi paga, se lo faccio io mi tocca saltare qualche cena. i punti tanto sono una bischerata, ti devono fermare per forza. ma questo non viene fatto, ti pare che la gente accetterebbe di fare magari 10 ore di pulizia spiagge invece di pagare 100 euro! (ho detto numeri a casaccio eh)

  16. # Ceccobeppe

    Ariborda! Sull’articolo del tizio ubriaco che vomito’ e orino’ nel negozio Dodo, alcuni lettori ebbero a ridire su alcuni miei commenti dicendo che tali persone devono essere aiutate in quanto malate, bisognose, con un passato che nemmeno ci si immagina ecc…ecc… io concordavo ma ritenevo che le urgenze/priorità fossero ben altre. Poi ci fu quello, anch’egli di strizzo, che spacco’ una fila di scooter ma sull’articolo nessun dei precedenti buoni samaritani si pronuncio’. E ora? Samaritani ce n’è? Sono finiti gli aiuti?

  17. # ale

    se ce lo becco …

  18. # marcioss

    Mi scusi Padre Andrea,,sono senz’altro io il violento e presto mi confesserò…Riguardo il suo”che ignoranza”,ignorante è uno che ignora ,ed io questo tale non si preoccupi non lo ignorerei di certo!…..Certa gentaglia è giusto solo ripagarla con la solita moneta!….

  19. # alberto

    NO MACCHE’ …DAGLI TANTI BACINI !! guarda che commenti si deve legge.

  20. # sa.sa

    Costui dovrebbe:
    – andare in prigione;
    – rifondere i danni;
    -se non ha stipendio andare a lavorare in una carrozzeria e sistemare tutte le macchine che ha danneggiato (un giorno i lavoro euro 50, danno per lavori tanti giorni gratis fino alla concorrenza del danno causato);
    – restare senza la patente per anni 3!
    Alla prossima!!!

  21. # ale73

    una macchina 3 anni con uno specchietto mezzo rotto,una probabile pedata o martellata su un fianco e una dietro…ora,siccome i vaini e ‘un li trovo sul pianerottolo di ‘asa,e visto che esco di ‘asa a tutte l’ore comprese quelle notturne,l’omo,il bimbetto o donna che sia si deve augurà che ‘un ce lo inciampi mai perché una denuncia sarebbe una inutile perdita di tempo anche perché tanto il danno ‘un te lo ripaga di siuro…

  22. # Crociato

    Ai danneggiati: chiedete il rimborso al PD, a SEL, a Pannella, al nuovo catto-comunista Alfano e a tutti quelli che a novembre hanno votato il decreto svuotacarceri che ha liberato tutti questi balordi, e a cui in Parlamento solo la Lega si è opposta! Perchè in questo Paese, i detenuti hanno diritti, e poverini se stanno stretti in cella. Le persone oneste invece solo doveri e tasse da pagare. (oltre al conto del carrozziere e del gommista)

  23. # Libero 1°

    il problema vero è che la gente non ne può più,capisci? La politica del reintegro e del bada bada ha fallito. Se sei così bravo,trova una soluzione te e soprattutto faccela sapere.

  24. # Antonio

    Non posso sicuramente permettermi di confessare nessuno,ma la violenza porta ad altra violenza…se trovi uno che la pensa come te,stai attento perché ti fai molto male.
    Ignoranza proprio nel senso che ignori come si sta al mondo…ed è proprio per gente come te he in Italia tutto va male

I commenti sono chiusi.