Trovato morto in ascensore, tragedia in centro

Mediagallery

Trovato senza vita in ascensore. E’ accaduto in Corso Amedeo al civico 209, accanto alle Poste. L’allarme è stato lanciato intorno alle 13,15. La vittima, Ezio Scarselli, dell’Associazione Nazionale Carabinieri, aveva 71 anni e si sarebbe trattato di morte naturale.
Secondo quanto ricostruito, l’anziano era andato a fare la spesa e stava salendo verso casa quando una volta entrato in ascensore ha avuto un malore e si è accasciato. Inutili i tentativi di rianimazione dei volontari della Misericordia intervenuti sul posto con il medico.
Il corpo dell’uomo impediva l’apertura delle porte verso l’interno ed è stato necessario far intervenire i vigili del fuoco. Sul posto anche i carabinieri che hanno accertato la morte naturale dando il via libera per la rimozione della salma.

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # carmelo

    carmelo: io penso che ,se in ogni ascensore ci fosse il sistema d’allarme collegato
    con il 118 o con forze dell’ordine, poteva essere salvato, chissà poverino quanto
    tempo è rimasto li in terra, proviamo a riflettere su questa idea, le più sentite condoglianze alla famiglia.

  2. # Associazione Nazionale Carabinieri Sezione di Livorno

    La Sezione Anc di Livorno é in lutto per la perdita del suo alfiere Ezio Scarselli scomparso improvvisamente stamani dopo aver prestato l’ultimo servizio durante la cerimonia in occasione della Festa delle Forze Armate, tenutasi a Livorno. Ezio era molto stimato ed amato nella nostra associazione. Persona gentile, disponibile e discreta ha dato un importante contributo alla nostra sezione. Lascia un grande vuoto. Ci stringiamo attorno ai suoi cari come sempre la grande famiglia dell’Arma dei Carabinieri sa fare quando perde un suo membro.

I commenti sono chiusi.