Migliaia (4848) di brani musicali senza Siae, il dj a Quilivorno.it: “Trattato da criminale. Ho scelto fra mutuo o licenza”

Ecco la versione del disc jockey in questione, Guido Giorgi, 38 anni

Mediagallery

CIRCOLO TRASFORMATO IN DISCOTECA – LEGGI QUI

4848 (e non 8848 come inizialmente scritto) file musicali privi del marchio della Società italiana autori editori (Siae). Per questo un dj, trovato in uno dei locali sugli scali Novi Lena, è stato denunciato dalla Guardia di finanza per violazione della legge sul diritto d’autore. Il controllo è avvenuto nella notte tra sabato e domenica da parte delle fiamme gialle insieme alla stessa Siae che hanno sequestrato anche il pc.
Per suonare, come spiegato dai militari, il dj stava utilizzando il computer con un hard disk contenenti brani musicali ma scaricati abusivamente.
In quella stessa serata, la finanza ha partecipato anche al blitz al Rubik (leggi qui).

Il disc jockey in questione, Guido Giorgi, 38 anni, ci ha inviato una mail con la sua versione dei fatti, che riportiamo qui sotto, definendosi ironicamente “criminale musicale”.

Ecco il testo integrale – Nell’articolo si parla di 8848 brani, in realtà il numero è 4848, ma questo è quello che meno conta. Si dice invece che i brani sono stati illegalmente scaricati: bene, posseggo oltre 2000 vinili, centinaia di CD, tutti originali e acquisto ogni singolo pezzo che utilizzo nelle mie serate con tanto di ricevuta da parte del sito/servizio da cui effettuo il download.
L’unica mia colpa è stata non aver rinnovato la licenza SIAE scaduta da poco più di un anno e mezzo. Non ho effettuato il rinnovo semplicemente perchè nella situazione attuale in cui molti di noi ci troviamo, pur avendo un lavoro, percepisco lo stipendio in maniera irregolare e del tutto casuale, pertanto dovendo fare una scelta tra pagare una rata del mutuo della casa e rinnovare la licenza SIAE (anche se costa “solo” 250 all’anno), visto che faccio il dj per hobby/divertimento e non percepisco uno stipendio per questo, ma al massimo ci ripago le spese per acquistare la musica, ho scelto di pagare il mutuo o le bollette della luce o fare la spesa per mangiare. Tanti di noi facciamo questo come passatempo e per avere quei 100 euro in più a fine mese che ci permette di “sopravvivere” meglio, vista l’attuale situazione economica di molti di noi.
Inoltre, vi sembra opportuno per il mancato rinnovo (da 250 euro), pur avendo dichiarato di possedere tutti gli originali ed aver anche proposto di andare a verificare immediatamente presso la mia abitazione, che sia stato accerchiato da 7/8 persone tra SIAE e Finanza, di essere stato praticamente portato via come un criminale davanti a tutti i clienti, come me sbalorditi, e soprattutto che mi sia stata verbalizzata una denuncia penale che potrebbe comportarmi da 6 mesi a 3 anni di arresto ed una multa fino ad oltre 15000 euro? Tutto questo senza considerare le spese legali che dovrò sostenere, dato che ho dovuto ovviamente affidare tutto al mio legale di fiducia fin da ieri mattina.
Visto che avete deciso di parlare della cosa, volevo almeno precisare come sono andati veramente i fatti e che quantomeno non mi si accusi di qualcosa che non ho fatto (scaricare abusivamente i brani). Se devo essere accusato di qualcosa, sono colpevole solamente di non aver rinnovato la tanto discussa licenza SIAE per le copie lavoro, che ho già concordato di rinnovare questo Venerdì con la responsabile degli uffici di Livorno quantomeno per dimostrare la buona volontà e la buona fede nel mio comportamento.

 

Riproduzione riservata ©

80 commenti

 
  1. # Dlblsn

    Come lo saranno anche coloro che tutti i sabato e domenica sera fanno musica negli stabilimenti balneari dal calambrone a marina di Pisa?

  2. # Citta Dino

    Questa è la legge e quindi ce la teniamo, ma comporta molte gabelle e poca tutela reale dei diritti d’autore se non sei già stra-famoso. Alleggerirla un po’ no? Si potrebbe renderla una cosa più sensata e dare respiro anche ai locali che, se vogliono stare in regola, molto spesso rinunciano a fare serate con musica dal vivo perché se dovessero pagare anche la SIAE rimarrebbe ben poco guadagno. In Italia facciamo il possibile per ammazzare l’iniziativa privata.

  3. # Matteo

    Mi dispiace per il DJ,anche se tutti abbiamo qualche file musicale mp3 scaricato, lo lo scorso hanno ho pagato per il matrimonio 300 Euro per 2h di musica. Voglio vedere proprio quanti la pagano la SIAE !!!

  4. # PIRATA

    Ma quando i cd costavano 30mila lire i musicisti non l’arrestavano?

  5. # cantante

    era ora! multe salate a tutti! così la gente imparerà a pagare le tasse! e se qualche locale non si può permettere la siae? pazienza farà senza…meno confusione per il vicinato, no?

  6. # Alice

    Che pericoloso criminale questo Dj ( mafatemiilpiacere…..)

  7. # benax

    Io lo conscevo!!!
    Non posso credere che abbia fatto una cosa del genere!!!
    Comunque andate a cercare i veri evasori e chiudete la SIAE!!!
    DJ Rabarbaro

  8. # FrankyBBello

    C’è un’enorme differenza tra una licenza non rinnovata e dei file scaricati illegalmente.

  9. # Criminale Musicale

    Sono il “criminale” che è stato accerchiato come un pluriomicida sabto notte. Ci tengo a precisare che i brani non sono abusivamente scaricati ma tutti regolarmente acquistati o trasferiti dagli oltre 2000 vinili e cd originale che posseggo. Vero è che non avevo il rinnovo della licenza SIAE per utilizzarli da computer, non effettuato per momentanea indisponibilità economica e visto che faccio questo per divertimento avendo fortunatamente un lavoro fisso. Non credo però che siano queste le situazioni da indagare e sanzionare nella situazione attuale della nostra città e del nostro paese, ma altre ben più gravi. Non mi sembra abbiano scovato evasori da migliaia di euro (la licenza costa circa 250 euro all’anno) e che i ragazzi che vanno a suonare un paio di volte al mese, più per divertimento che per “lavoro”, siano da perseguire come criminali. Tutto questo giusto per precisare come sono andate veramente le cose.

  10. # FrancoR

    Proteggere i diritti di autore è una cosa giustissima, è il modo e modalità di tassazione che non funziona, chi organizza o lavora con serate musicali ha bisogno di semplificare le procedure e non devono essere gabelle o meglio detto salassi economici solo per essere in regola.
    Ai tempi del vinile evadevi poco, ma con il digitale devi dimostrare di possedere una copia con bollino SIAE del CD, e non sempre c’è.
    I veri evasori non devono cercarli fra i musicisti o DJ.

  11. # capino

    giugno 2003 Il 29 aprile è entrato in vigore il Decreto Legislativo di attuazione della direttiva 2001/29 dell’Unione Europea in materia di diritto d’autore. Con tale provvedimento, sono innanzitutto introdotte alcune modifiche tecniche alla legge fondamentale in materia, che rimane per il nostro paese la oramai celebre 22 aprile 1941, n. 633. Ma viene previsto, soprattutto, quel “famigerato” compenso, a favore degli autori ed editori, che, al momento in cui era stato proposto, aveva sollevato moltissime polemiche da parte della comunità degli utenti dei computer e non solo.
    Dal punto di vista tecnico, la legge sul diritto d’autore viene adattata alle ultime novità in fatto di riproduzione e registrazione, soprattutto a quelle ancora una volta apportate da Internet. Il copyright viene quindi esteso a tutte le possibili forme di diffusione delle opere intellettuali oggetto di diritto d’autore, tra cui la trasmissione mediante le Reti telematiche e cioè, come si dice comunemente, tramite realtà “on line”.
    LA TASSA E’ GIA PAGATA

  12. # antonio

    invece dover pagare la siae all’acquisto di cd/dvd vergini, hard disk, pc, masterizzatori ecc. ecc. anche se poi vengono usati solo per archiviare i propri documenti personali, quello va bene? qual’è il vero furto?

  13. # LEO2

    Societa Italiana Autori Editori

    perche la devo pagare anche allo stadio e in tutte le manifestazioni sportive

    cosa ha il calcio con autori editori ?

  14. # Leotov

    Contattami su FB, mi sto già occupando professionalmente con successo di problema identico

  15. # Alex

    Hanno fatto bene se tutti noi ci sentissimo di non pagare le tasse sarebbe ancora peggio la situazione attuale di crisi…….. Con tutti i soldi che hai speso di vinili e cd ci dovevi mettere nel mezzo anche i 250 euro di SIAE anche perché in questo modo magari hai anche lavorato al nero a spese nostre che abbiamo dovuto pagare 7/8 persone in orario notturno per venire a beccare te che facevi soldi a spese nostre poi uno che si reputa DJ la mixa la musica non mette solo cd e mixandola la musica è tua non devi pagare tanti diritti

  16. # Caterina

    io ce l’ho nel cuore il dj, e oltretutto frequento il locale: capisco il suo disappunto e potrei esser d’accordo che gli abbiano inflitto una multa eccessiva, ma se le persone normali non pagano una tassa, questa arriva con gli interessi, se non avesse pagato la rata di mutuo, la banca glieli avrebbe chiesti o gli avrebbe tolto la casa…
    Purtroppo, le tasse vanno pagate in quanto i suoi guadagni come dj, per quanto minimi come dice lui, c’erano.

  17. # giamp

    la solita guerra, non fra poveri, ma ai poveri, immediatamente mi sono posto una domanda:- ma al twiga ed altri simili di proprietà dei”potenti” ci vanno a fare questi controlli? sinceramente ho i miei dubbi……

  18. # Mario

    “visto che faccio il dj per hobby/divertimento e non percepisco uno stipendio per questo”
    si certo,te suoni gratis…2 sere a settimana…ma per favore… magari sei anche ‘disoccupato’,eh?

  19. # Alice

    Guarda che il mio commento era sarcastico! Io sono dalla tua parte!! Ti hanno trattato come un criminale quando NON LO SEI e i veri criminali restano indisturbati!

  20. # trippa

    La siae è la società mandataria per la riscossione della tassa sulle manifestazioni sportive e spettacolari che in realtà va allo stato.
    E’ per questo che la paghi anche allo stadio, il palasport ecc.
    La licenza siae è un’altra cosa, è il permesso a eseguire (meccanicamente come fanno i dj, o suonandoli, o trasmettendoli in radio o tv) brani tutelati dal diritto d’autore, che se eseguiti, appunto, daranno a chi l’ha composti o editati, un piccolo compenso.

  21. # Bruno

    Paga e zitto!
    Mi spiego meglio. Non ci si improvvisa.
    Se avessi realizzato tutte le idee che mi sono venute in mente sarei milionario, purtroppo però c’è da fare i conti con la legge:normative,licenze,permessi.
    Prima di improvvisarsi dj, sarebbe meglio informarsi e mettersi in regola invece di correre a piangere da “mamma quilivorno”. Se addirittura lo hai fatto consapevolmente, bhe ma che vuoi?

  22. # FrancoR

    Se è per questo anche ogni attività commerciale, bar ristorante o supermercato, viene obbligato a pagare la SIAE per la diffusione di musica di sottofondo oltre al canone RAI se fa diffusione di un canale radiofonico.

  23. # livornese

    La legge va rispettata.. punto e basta… non sta al cittadino decidere quale sia la legge da rispettare o meno in ordine di importanza… se lo fa e viene sorpreso e’ giusto che paghi. E’ un rischio che ciascuno di noi si assume quando pone in essere comportamenti illeciti. Altrimenti andremmo incontro all’anarchia (situazione che a tanti livornesi piacerebbe e in parte gia’ applica). E poi… non mi vorrete far credere che sono tutti dj per hobby?! Dai… facciamo i seri..

  24. # Andrea

    Certo…non sapete più come dar noia alle persone!!!!

  25. # Criminale Musicale

    Certo che pago, ho fatto un errore e me ne assumo tutta la responsabilità. Non sono venuto a piangere da mamma quilivorno come dici tu, ma ho semplicemente puntualizzato l’accaduto dato che venivo solo accusato di avere 8848 brani scaricati abusavemente, quanto sono regolarmente acquistati. Non mi improvviso dj, ma ho questa passione da 24 anni. Ho purtroppo dovuta fare una scelta dato che questa passione non mi fa girare in porshe o avere una villa di 1000 mq. La scelta è risultata ovviamente bastata e certo che adesso ne pago le conseguenze. Ma prima di accusare o dare giudizi informati e leggi meglio.

  26. # Matteo

    INFORMATI!!!! Noi DJ mixiamo la musica, ma la musica che tu mixi, è stata creata da qualcun altro, quindi il copyright CONTINUA AD ESISTERE!!! E’ proprio per quello che noi siamo contrari a questa “tassa”… senza contare che, per tutti quelli che dicono che E’ GIUSTO PAGARE LE TASSE, sappiate che LA SIAE E’ UN ENTE PRIVATO, che poi dovrebbe girare i soldi dei Diritti D’Autore ai rispettivi Autori/Editori, ma NON LO HA MAI E POI MAI FATTO dato che solo la SIAE HA DEBITI PER 25MILIONI DI EURO!!!!! Ed io devo pagare i diritti di autore ad una società che a sua volta nn li paga ad i veri autori?!?! MA FATEMI IL PIACERE!!!! Ci lamentiamo perche a livorno nn c’è mai niente, e sopratutto CHE NN C’E LAVORO, e quel poco che abbiamo, o quelle poche persone che si danno da fare, vengone SEMPRE fermate da queste (se così possiamo chiamarle) Forze Dell’Ordine… E DOVETE ANDA MA AD ARRESTARE CHI VERAMENTE SE LO MERITA!!!! Ah già, piu facile prendere un DJ che un gruppo di spacciatori, vero?!?!

  27. # Luca

    Caro “cantante” sicuramente per il vicinato sarà un sollievo sapere che hanno multato uno dei tanti che “tira a campare” arrotonda e fa una cosa che lo diverte…BOH…io non credo, la musica la settimana dopo la mette un’altro…
    In italia non c’è mai stata una reale equità delle sanzioni e dei provvedimenti legali.
    Non dico che ha fatto bene, magari una multa ci sta, ma le mega multe se le meritano i titolari di locali improvvisati, senza sistemi di sicurezza e che ospitano 400 ragazzi, magari minorenni, e ci puo’ scappare il ferito in un incendio, non certo un Dj che per giunta compra la musica che riproduce!!!

  28. # Matteo

    MA COSA NE SAI?!?! Io lo conosco e te lo posso confermare!!!! Senza contare che anche io stesso faccio il DJ, e la maggior parte delle volte, lo faccio senza prendere nemmeno 1€!!!! E questo perche MI PIACE E MI DIVERTE!!!! E’ un reato fare qualcosa che mi piace e che mi diverte!?!?! a te se piace per esempio fare surf, se nn ti pagano nn lo fai?!? MA CHE DISCORSI SONO!!!! A me sembra che qui fra tutti chiaccherate PER DARE ARIA ALLA BOCCA!!! Ah gia, ma qui siete tutti in regola al 100% vero?!? a partire magari proprio dagli ufficiali che fanno qst controlli… SI COME NO!!! VORREI PROPRIO VEDERE TUTTE LE VOSTRE TASSE PAGATE REGOLARMENTE, E 740 PERFETTAMENTE VERITIERI!!! ma va va!!!!

  29. # Matteo

    Dico solo una cosa alle persone che hanno dato ordine di fare determinati controlli, e agli ufficiali che l’hanno messo in atto… VERGOGNATEVI!!!! E PRIMA O POI, TORNERANNO TUTTE INDIETRO… perche è una cosa da schifo fare un c__o grosso così ad un ragazzo che stava mettendo un pò di musica… e poi si legge che prendono spacciatori extracomunitari, senza permesso di soggiorno ed il giorno dopo sono gia fuori a rifare i loro porci affari… bravi, è così che si tiene sicura una città… d’altronde i DJ sono la peggiore cosa per una città, mica i veri delinquenti…

  30. # Criminale Musicale

    Lo so, lo so, l’avevo capito. Il mio commento è stato solo per precisare alcuni punti che dall’articolo iniziale non emergevano. Cmq alla fine ho sbagliato e pagherò quello che devo.

  31. # mrdani

    Mi dispiace per il signor guido, posso anche credere alla buona fede, ma le regole ci sono e vanno rispettate. Se vale il principio opposto allora ognuno può scegliere di non pagare l’assicurazione della macchina, il bollo, tasse universitarie etc…ci sono centinaia di dj che fanno quello che fa lei pagando quanto dovuto e tutti hanno spese

  32. # Lorenzo65

    La SIAE la pagano tutti tranne i nostri politici che da sempre recitano tutti lo stesso copione , ovvero di volersi interessare dei problemi degli italiani e alla fine invece “rubBano” tutti! Ma loro si sa ..sono la casta…. e per loro solo pensioni d’oro e niente SIAE,

  33. # teknik

    W I RAVE

  34. # la legge

    premesso che la mail mi sembra molto “costruita”….ho tutti i cd originali, tutti i brani acquistati… la mia colpa è di non aver pagato solo 250€….insomma mi sembra un po una dichiarazione “ad hoc”….

    comunque la legge non ammette ignoranza. se e ripeto se è vero che ha sempre acquostato regolarmente i brani, tantovaleva pagare questi 250€ che divisi per 5000 circa canzoni fanno 0.05€ a brano. altrimenti tantovaleva risparmiare i soldi e scaricare tutto da emule

  35. # Matteo

    Che la legge vada rispettata siamo tutti d’accordo, ma non vi sembra esagerata “una pena” del genere?!? qui parliamo di DENUNCIA PENALE che potrebbe portare alla DETENZIONE da 6 MESI a 3 ANNI, senza contare tutte le varie spese legali per difendersi e il tempo che porterà via tutto l’iter burocratico… e tutto qst per aver suonato in un “piccolo” locale per una sera… basterebbe che le sanzioni fossero realmente paragonate al “reato”…

  36. # Il Moralizzatore

    La siae andrebbe eliminata è assurdo dover pagare per l’utilizzo di un bene già profumatamente pagato.

  37. # Mario

    non capisco perche -23.
    io sono daccordo con te, il tirare a campare esiste solo in italia !

  38. # massimiliano

    Ma perché la GDF invece di rompere a questo CRIMINALE MUSICALE il sabato sera non va a fare un giro nei ristoranti a controllare che tutti facciano lo scontrino ai clienti ?
    E ce ne sono credetemi di furboni …. che andrebbero fatti chiudere !
    Ora dimmi te il DJ che rischia 15.000 € di multa …. per la SIAE …. mah, roba da matti

  39. # livornese

    Ma cosa c’entra questo discorso… loro hanno fatto il loro lavoro.. questo ragazzo non ha rispettato delle leggi.. punto e basta.. il diritto non e’ morale… non tocca a noi decidere se un’azione deve oppure no essere perseguita… altrimenti e’ finito tutto. E’ ovvio che ci sono pesci piu grossi ma questo non legittima quelli piccoli a fare quello che vogliono. Senno’ potremmo accettare colui che non paga l’assicirazione della macchina perche ci sono i trafficanti di droga…ma cosa diteeeeee

  40. # livornese

    Questo ti fa onore… ovviamente non sei un criminale ci mancherebbe… e lo dimostrano le tue parole. Il problema sono i commenti di quelli che dicono.. “ma cosa vuoi che sia.. ci sono spacciatori in giro e vanno da lui”. Questi discorsi sono ridicoli

  41. # alessio

    Se morivi di fame ti davo pienamente ragione, ma visto che è un “hobby/divertimento”, oltre al lavoro fisso che hai, è giusto così! Ma di cosa ti lamenti?

  42. # Francesco

    Secondo me stiamo impazzendo…uno stato che tratta alla stregua di un criminale chi cerca di tirare a campare…ovviamente una sola multa sarebbe stata sufficiente .
    L errore cé stato da parte del dj, un errore consapevole ma adesso questo disgraziato dovra pagare multe, spese legali ecc.
    Stato oppressore che non da il buon esempio, vergogna italia…altro che grande bellezza, qui solo grande pochezza….e per gli altri che giudicano che le tasse vanno pagate, ma andate a cacare che se potreste sareste tutti evasori

  43. # zitto e paga

    Siamo tutti pieni di tasse ingiuste o troppo care rispetto ai guadagni. Non è che tu siccome sei dj sei più ganzo degli altri. Perciò non mi fai pena. Tutti dobbiamo pagare il mutuo e fare i salti mortali per arrivare a fine mese…. ma tea questi ci sono gli onesti e i furbi……

  44. # bruno

    E tutti i senegalesi che vanno a giro con i borsoni pieni di roba ”falsa”?
    A quelli niente.
    Sapete la ricetta per non fare vendere a questa gente , roba contraffatta?.
    requisirla sul posto. invece si vanno a beccare questi poveri cristi!!

  45. # Nedo

    Menomale i paladini della libertà hanno arrestato questo pericolo terrorista, ora si che mi sento al sicuro.

  46. # Livornina

    Volevo scrivere la stessa cosa…anche noi per il matrimonio quasi 300 € e giustamente senza la ricevuta SIAE il ristorante non ci avrebbe fatto suonare nulla.
    Troppi furbetti in giro..

  47. # Nicola

    Con tutta la comprensione del mondo riguardo la pessima situazione economica, se tutti si ragionasse così diventerebbe il far west… La miseria non può diventare un pretesto per infrangere ogni legge; che poi le pene siano eccessive sono d’accordo

  48. # marco

    Scusa, ma se lo fai come hobby e hai già un lavoro fisso(buon per te), cosa ti costava con 3/4 serate pagarti la tassa per un anno?

  49. # Falangista

    Ma che discorsi sono??. Ti giustifichi dicendo che c’e’ chi fa peggio. Ci sara’ sempre qualcuno che fa peggio!. E’ con questi ragionamenti che l’Italia va a rotoli. Se adotti questo metro di giudizio dai il beneplacito alla diffusa criminalita’ che ci circonda (piccola o grande che sia). Gia’ che c’eri potevi anche aggiungere “bada li … per du brani musicali”. Inizia a pagare quello che devi, mettiti in regola e dopo puoi pure ragionare dei “veri criminali”.

  50. # FrankyBBello

    Guidare un’auto con il bollo scaduto può essere equiparato a guidare un’auto “scaricata” illegalmente? Ma dai, andate a prendere i veri delinquenti.

  51. # amaranto67

    volendo essere fiscali (ovvero vedendola da un punto di vista legale), di differenza non ce ne è alcuna… se non hai pagato i diritti siae non hai facolta di riprodurre i brani , se lo fai lo fai comunque in modo fraudolento.. il Dj lo sapeva di rischiare… gli è andata male quindi sa chi incolpare…
    per quanto riguarda i diritti penso siano anacronistici, in un mondo in cui tutti gli artisti fanno a rincorrersi per un passaggio radiofonico in piu (spesso pagando) non capisco per quale motivo si possa pensare di percepire denaro per far ascoltare la propria musica ad una massa di persone… in effetti dovrebbero essere i dj a chiedere denaro per la pubblicità fatta a musica ed ad artisti.

  52. # Aured

    Mi avevano chiesto di suonare per 2 ore in un albergo nell’intervallo di un torneo di carte, la siae ha chiesto 430 euro per questo servizio, io ne prendevo 150 con tutto il mio impianto………….il 200% in più. Morale della favola, non se ne è fatto piu nulla.

  53. # fede

    La legge ė la legge …e vassi rispettata …la legge non ammette. Ignoranza…..

  54. # cesare caroti

    vorrei rispondere a qualche” cantante”magari diventato tale con l’invenzione del karaoke e qualche” pianista” di piano bar che fa suonare il piano grazie al notebook e non all’abilità e allo studio.La siae deve fare il suo lavoro ma non può accanirsi su gli “amatori”(gergo siae)e sorridere su Venditti, G.Paoli(è il presid. siae)senza andare a cercare i grandi scrittori.L’artista paga con l’agibilità siae in rapporto a quello che prende e si può pagare per ogni servizio che viene effettuato.

  55. # David

    La legge è la legge un cavolo.. e non è vero che non ammette ignoranza semplicemente non vuole che se ne possa discutere in quanto le leggi non le abbiamo mica scritte noi, io non ho mai votato per una legge del genere, chi scrive e abroga le leggi? Io, tu, nessuno di noi comunissimi mortali ben si coloro che al governo fingono di governarci quando invece sono loro stessi ad essere governati dalle grandi lobby, banche, aziende, industrie farmaceutiche ecc.. vedasi il caso delle slot machine per esempio. Aprite gli occhi e svegliatevi perché siete stati lobotomizzati. Le leggi sono si fatte per regolare una società ma anche per fare il buono ed il cattivo tempo. Non parliamo poi dell’informazione..
    Criminale sono con te! ;D

  56. # Criminale Musicale

    Sono pienamente d’accordo con te, la mia non voleva essere una giustificazione ma una motivazione. Ho sbagliato per mia negligenza e per questo ne affronterò le conseguenze, mi è sembrato solo eccessiva l’entità e la la modalità delle sanzioni. Una sanzione amministrativa con l’obbligo di rinnovare la licenza entro pochi giorni mi sarebbe sembrata più giusta ed equa e non avrei battuto ciglio. Affrontare un processo per il mancato rinnovo della licenza mi sembra eccessivo. Comunque ribadisco, questa è la legge e quindi mi assumerò tutte le conseguenze.

  57. # Criminale Musicale

    Come ho più volte scritto anche i altri commenti più sotto, la mia non vuol essere una giustificazione. Ho cercato solo di chiarire la mia posizione senza per questo voler essere giustificato od esimermi dal pagare le conseguenze del mio errore. Non è che siccome faccio il dj voglio essere più ganzo. Non mi ritengo un disonesto. In un momento di difficoltà ho dovuto fare una scelta, ho chiaramente sbagliato ed i fatti lo dimostrano ed adesso me ne assumerò tutte le conseguenze. Mi sembra solo che una denuncia penale sia un po eccessiva, una sanzione amministrativa con l’obbligo di rinnovo entro pochi giorni penso sarebbe stato molto equo e non avrei avuto niente da dire al riguardo dato che come ho già detto riconosco in pieno il mio errrore.

  58. # ciccio

    tutto bene ma…..non credi che fare il DJ per hobby, gratis, in un locale pubblico, possa danneggiare chi invece lo fa di professione, per mangiare e magari per pagare il mutuo?

  59. # Livorno

    A Livorno di DJ COMPLETAMENTE in regola, ce ne saranno 2/3… e magari, come tanti altri, lo fanno in determinati locali e basta, magari per amicizia con i proprietari…

  60. # Criminale Musicale

    Non è che lo faccio tanto per fare, dico che per me è più una passione più che un lavoro, che dura da 24 anni, ho tanti amici che lo fanno come primo lavoro e che rispetto moltissimo. Il punto è che non ero in una discoteca con 3000 persone, il locale in oggetto è più un pub che offre ai suoi clienti un po di intrattenimento dato che purtroppo se qualcuno vuol passare un paio d’ore in allegria senza muoversi da livorno le possibilità sono poche. Questo in ogni caso non mi giustifica e ribadisco che riconosco ed ammetto a pieno il mio errore e provvederò tra un paio di giorni a mettermi totalmente in regola come dovrebbero fare tutti e come fa chi fa il dj come professione.

  61. # leggete informatevi

    Qui c’è molta confusione. Vediamo di mettere in fila quelle 4 certezze che abbiamo. Possedere dei file sul computer, anche derivanti da copia privata, non è di per se reato. Il reato deriva eventualmente dall’esecuzione in pubblico di “copie” non originali o comunque dall’esecuzione in pubblico di file non lecitamente acquisiti.
    Quindi mi aspetterei che al dj vengano contestati eventualmente SOLO i brani realmente eseguiti in pubblico! Se io trasferisco la mia collezione di vinili sul mio hard disc, per ascoltarmeli fra le mura domestiche, l’illecito NON ESISTE! Il fatto che io usi la stessa macchina per fare le serate non significa che io abbia intenzione di riprodurre proprio quei file, che lecitamente risiedono sul mio hard disc.
    La licenza è dj online è obbligatoria (e su questo ci sarebbe comunque da discutere) per chi voglia eseguire in pubblico delle “copie” (sulla licenza vengono chiamate “riproduzioni”) di file o supporti che siano stati comunque lecitamente acquisiti. Al contrario la licenza (come scritto chiaramente sulla licenza stessa) NON ATTIENE ALL’USO DEI SUPPORTI FISICI O DELLE REGISTRAZIONI DIGITALI ORIGINALI IN COMMERCIO LECITAMENTE ACQUISITI DAL TITOLARE. Tradotto significa che se ti compri un file su Beatport, lo salvi sul tuo computer portatile e usi il tuo computer per eseguire in pubblico il file acquistato, NON hai bisogno della licenza dj online, come non ne hai bisogno per eseguire in pubblico un vinile o un cd originale! Infatti in quel momento stai eseguendo una registrazione digitale lecitamente acquisita e non una “copia” o “riproduzione”.

  62. # Benito2

    Scusa ma per quale motivo tiri fuori il fatto che siamo in un brutto momento economico, hai un lavoro fisso, secondo il tuo dire lo fai per hobby, ma prendi dei soldi spero regolarmente fatturati e non hai i soldi per pagare i permessi, se diamo per buono la tua scusa tutti possono delinquere, sia quello che ruba uno spillo che quello che ruba un diamante…. il fatto e che a tanti manca il senso civico e come sempre succede a Livorno tutto è concesso, e come leggo dai commenti , e per questo va denunciato?—-…

    Livorno non si solleverà mai con queste menti

  63. # Alex

    Se tutti ragionassimo come te allora da domani dato che lo stato a miliardi di euro di debiti non paghiamo più le tasse così tra 10 anni se si continua così altro che crisi……. Se negl ultimi 40 anni tutti pagavano le tasse che dovevano al giorno d oggi non ci saremmo trovato a pagare tasse inventate e lo sai perché inventano le tasse?? Per recuperare da quelli che pagano le tasse i soldi di quelli che non le pagano e dicono tanto mi levo tutto di testa e non mi possono levare nulla o tanto non le pago bravi così rovinate i vostri figli

  64. # mau

    I dj che lo fanno come professione non li vedi certo nelle varie cantine o aperitivi bar suvvia…hanno ben altri palcoscenici e certo questa tassa la pagano tutti…qui a Livorno si prende tutto sottogamba perché c’ė il “si salvi chi puo'” e tutti si improvvisano..gesyori di locali compresi!

  65. # io

    Ti sfugge (e forse sfugge un po’ a tutti qui) che la licenza siae (scritto tutto minuscolo non a caso) udite udite NON E’ OBBLIGATORIA PER LEGGE….ripeto NON E’ OBBLIGATORIA PER LEGGE.
    Quindi se il nostro amico dj ha veramente tutti i file originali SARA’ SCAGIONATO PERCHE’ IL FATTO NON SUSSISTE come è avvenuto in passato per tanti altri dj.
    Per fare il dj serve SOLO musica regolarmente acquistata (o con vinili o con cd o con download digitali).
    Facciamo un po’ d’informazione.
    Se il dj ha roba originale il GIP chiude il caso senza mandarlo a processo.
    Informatevi e non tremate di fronte agli omini. Ci sono delle sentenze passate agli atti…

  66. # io

    Ma che discorso è?
    Un matrimonio fa conto a parte. Un pranzo lo paghi di piu’, l’acconciatura la paghi i piu’ solo se pronunci “matrimonio”.
    Un Dj lo paghi di piu’ perchè ci mette la professionalità che non ci mette certo in un 18esimo compleanno.
    Hai pagato anche poco se, come immagino, avra’ portato la sua amplificazione.
    Forse vi sfugge l’investimento che c’e’ dietro : migliaia e migliaia di euro….
    e per cosa…per sentirsi dire che siamo furbetti….
    I furbetti ci sono in ogni campo.

  67. # Malizioso Troll

    Evadere la SIAE per la legge è un delitto, non un reato. Sarebbe bene anche cambiare atteggiamento, anche perché il Codice è rimasto agli anni ’30, quando i fonografi funzionavano a molla e i registratori incidevano l’audio sui cavi d’acciaio. Nel frattempo il mondo è andato avanti…

  68. # Den

    Non giustifico il comportamento del dj in questione ma leggo che rischia da 6 mesi a 3 anni e c’è gente condannata in via definitiva che è libera di andare a giro, con la scorta e per di più pur essendo fuori dal parlamento è leader di un partito… siamo la Repubblica delle banane!

  69. # Benassi

    “Caro” Criminale Musicale, premesso che, svolgo l’attività di Dj da 30anni e che ho avuto la fortuna di raggiungere vette mai sperate, non ti nascondo la mia rabbia e risentimento nel leggere frasi come le tue e del tuo amico Matteo (dice di conoscerti). Per prima cosa la licenza siae non costa 250euro ma, parte da quella cifra per poi salire in funzione del numero di brani che si possiede. Nel tuo caso, per il numero di 5.000 (cmq dai 2.500 in su). Giusto come precisazione. Quello che mi irrita sono le frasi tipo: “…visto che faccio questo per divertimento…” oppure come scrive Matteo “ Senza contare che anche io stesso faccio il DJ, e la maggior parte delle volte, lo faccio senza prendere nemmeno 1€!!!! “ e, peggio ancora come aggiungi dopo ” Ho purtroppo dovuta fare una scelta dato che questa passione non mi fa girare in porshe o avere una villa di 1000 mq”. Bhè, io a differenza tua non ho fatto una scelta, o meglio, non ho fatto la scelta più comoda, cioè fare un lavoro con stipendio sicuro per poi sottrarlo a quelli che invece provano a fare il Dj professionista. Ripeto, io ho avuto la fortuna di realizzarmi in questo lavoro e quindi i “personaggi” come te non mi toccano ma, penso ai MIEI colleghi che con questo lavoro faticano perché ci sono persone come te e Matteo che lo fanno praticamente gratis. Che TRISTEZZA. Prova a pensare se io e centinaia o migliaia di ragazzi per hobby o per passione facessimo la stessa cosa con il tuo datore di lavoro e di altri. Cioè, adoro fare il pizzaiolo e quindi vado nella pizzeria sotto casa e mi offro di fare le pizze gratis, il mio amico adora fare il meccanico e va in officina a 10euro al giorno (in nero), un altro mio amico ha l’hobby di fare il commercialista e si offre di seguire la contabilità di molte aziende per una cifra simbolica. Pensaci. Io, quando ho iniziato e a differenza tua ho scelto di farne un mestiere , ho rischiato di gettare la mia esistenza dietro un sogno. A me è andata bene, altri sono meno fortunati e trovano 1000 difficoltà grazie anche a persone come te. Ciao Benny.

  70. # mark

    ciccio hai ragione,pero allora vale per tutti i settori come quelli che vendono il pesce pescato,per quelli che vanno a fare porcini,per quelli che fanno i lavori edili senza ditta etc. etc.bisognerebbe imparare tutti a ragionare bene però a fare anche i fatti…..chi non a sbagliato scagli la prima pietra……

  71. # Giacomo

    La dovete smette di improvvisarvi Dj – Murattori – Giardinieri – Meccanici – Imbianchini.
    Se volete farlo di lavoro, dovete mettervi in regola, senno sapete che possano farvi la multa, e poi un vi lamentatevi.

  72. # Batterista

    Invece di punire i veri ladri che sono al governo se la prendono con gli artisti musicisti

    VERGOGNA!!! È vergognati tu con questo commento

  73. # livornese

    i delitti sono reati…. e comunque, anche se è vero che il codice risulta essere per certi versi anacronistico, non credo che spetti ai cittadini esprimere in concreto valutazioni in ordine all’attualità o meno di certe disposizioni….

  74. # livornese

    questo è vero… posso paragonare questa situazione a quella in cui si trova un pescatore subacqueo che viene sorpreso a pescare alle melorie… comportamento totalmente condannabile per gli ambientalisti, ma non credo a tal punto da giustificare una denuncia penale.
    comunque, indipendentemente da queste valutazioni morali, etiche e quindi soggettive, l’unico strumento che abbiamo per poter cambiare le leggi sono il referendum e le elezioni… per il resto dobbiamo sottostare senza possibilità di selezionare la legge più giusta e quella più sbagliata. se lo facciamo, cosa che capita a tutti, ne paghiamo le eventuali conseguenze senza dover cercare scuse o attenuanti.

  75. # polemico

    questa mi sa di leggenda…

  76. # monoreddito2

    Io ho litigato pesantemente con la SIAE perchè sostenevano convinti che dovessi pagarli per l’esecuzione di musica di sottofondo durante il mio ricevimento di matrimonio.
    Io ho fatto notare che si sarebbe svolto tutto all’interno di UNA VILLA PRIVATA, assolutamente non aperta al pubblico essendo domicilio privato di una persona. Loro sostenevano che fosse comunque un esecuzione pubblica. Ma quando ho chiesto loro “quindi se faccio venire nel mio appartamento 10 amici per festeggiare il mio compleanno e metto su un cd vi devo pagare?” e mi dicono di no.
    Allora cos’è che cambia!??!?!?! Capisco nei posti pubblici, ristoranti o altro…. ma in una villa che è una residenza privata?! Infatti non ho pagato.

  77. # giovanni

    La FINANZA FIGURATI SE PENSAVA A TE CHE AVEVI I FILE SCARICATI E SIAE NON RINNOVATA … RICORDA E QUALCHE TUO AMICO CHE FA IL TUO STESSO HOBBY PERO’ NON SA METTERE A TEMPO UN BRANO CON L’ALTRO E PER RABBIA TI HA FATTO L’INFAMATA .. SE INDIVIDUI CHI SIA PENSACI PERSONALMENTE TE … IO SAPPI CHE DAREI COSI ,,, DETTO E FIRMATO … CHI MI CONOSCE SA BENE CHE NON SCHERZO … INTESO INFAMI? …

  78. # Massimo

    stai sereno “criminale” non hai commesso nessun reato, ne omesso nessuna tassa. Quella licenza non è dovuta e soprattutto anche se fosse, non c’entra nulla col reato penale. Ho visto che mi hai chiesto l’amicizia in FB, a tua disposizione se hai bisogno di aiuto.

    Io ci sono passato secoli fa, nel 2001 e come me molti altri, tutti che non avevano commesso nessun reato e che legittimamente possedevo le loro copie e legittimamente le potevano usare per il loro lavoro.
    Sarebbe ora di fare una sana controinformazione perché sui giornali finisce il fatto iniziale ma mai, o raramente che si legga il “come è andata a finire?”

  79. # andry

    Alex, tu e altri state dimenticando che la licenza dj SIAE non è una tassa, ma un accordo VOLONTARIO sottoscritto dal dj e dalla SIAE.

    Io sono sicuro che il caso sarà archiviato e il dj sarà assolto perchè il “fatto non sussiste”…

  80. # sgalambro

    Lavoro da 27 anni e sono un professionista da più di 16 anni, e non ho lavoro perché i locali si accontentano di gente che come te lo fa per hobby/divertimento per 100 euro? Se non fosse che poi ti devo mantenere io, in galera dovevano metterti! con cosa li mantengo i miei figli? se con il dj non riesci a sfangare il mese CAMBIA LAVORO! ho sempre pagato le tasse e dopo numerosi controlli, mai una multa, mai un richiamo, esci apprezzo a cui escono i professionisti senza uccidere l’offerta, poi se a pari prezzo prendono te tanto di cappello, ce ne sono più bravi di me e sempre ci saranno, improvvisati saltimbanchi come te svuotano i locali. Solitamente usiamo il 10% del nostro cervello, solo in un momento lo impegnami quasi al 100%… QUANDO ASCOLTIAMO MUSICA! Significa che se suoni di merda anche se la gente non se ne accorge subito, il cervello lo registra e la prossima volta che ti chiederanno “ti va di andare nel locale x?” il tuo cervello dirà NO! per le cattive sensazioni provate la volta prima.

I commenti sono chiusi.