Tre Ponti, affiorano ancora ossa. Recuperato frammento di 8 cm

di gniccolini

Mediagallery

A distanza di un paio  di settimane dal ritrovamento dei resti umani che gli inquirenti hanno attribuito a Matteo Maestri, il 30enne scomparso alle Vaschine (Romito) il 27 agosto 2011, dopo essere stato travolto da un’onda, ecco questa mattina spuntare ancora delle ossa sulla spiaggia dei Tre Ponti.
Si tratta di un frammento osseo lungo 8 centimetri rinvenuto alle 11,40 da alcuni bagnanti che  hanno dato l’allarme ai carabinieri intervenuti dalla stazione di Ardenza.
I militari hanno preso in consegna l’osso che ora sarà analizzato per stabilirne la natura, se sia cioè un osso umano. Non si esclude, ed è l’ipotesi fatta inizialmente, che il nuovo frammento possa appartenere allo sfortunato giovane.

 

Riproduzione riservata ©

3 commenti

 
  1. # anonimo

    è ma se mandano una squadra di sommozzatori a cercare il resto del corpo? Tanto se continuano a uscire fuori piano piano tutti i pezzi vorrà dire che è tutto nelle vicinanze!

  2. # Claudia

    Ma effettivamente ha ragione Anonimo, magari provateci a cercare, non credo sia carino anche nei confronti della famiglia che aspettava da 2 anni, ora il motivo per riprendere le ricerche c’e. Immagino il dolore dei famigliari nel vedere i resti del povero ragazzo e i commenti stupidi dei bagnanti, tipo boia facevo il bagno e c’era il morto!!

  3. # charlie

    La butto li forse farebbero bene a chiudere la spiaggia e controllarla un attimino

I commenti sono chiusi.