Travolta sulle strisce e trascinata da un’auto fuori controllo durante la bomba d’acqua

Mediagallery

Ancora un investimento sulle strisce. Stavolta è accaduto in viale Alfieri, davanti al Poliambulatorio, intorno alle 16 di mercoledì 26 febbraio. Stando ai racconti dei protagonisti ascoltati sul posto dal nostro cronista un’anziana di circa 75 anni è stata letteralmente travolta mentre attraversava la strada sul passaggio zebrato.  Tutto è scaturito da un tamponamento. Una Renault Clio ha inchiodato poco prima delle strisce pedonali vedendo soltanto all’ultimo la donna che stava attraversando. Dietro all’utilitaria però, un furgoncino Mercedes non ha fatto in tempo a frenare la corsa ed ha urtato inevitabilmente il posteriore dell’auto che aveva frenato a pochi passi dall’anziana. L’urto, causato in primo luogo dall’asfalto bagnato e viscido, è stato così forte che la Renault ha colpito in pieno la 75enne travolgendola tanto da farla volare sul cofano e trascinarla per circa quindici metri prima di cadere violentemente sull’asfalto.
“Non andavo forte. Ho provato a frenare – ha detto il conducente del furgoncino – ma ormai era troppo tardi. In quel momento stava scendendo giù una vera e propria bomba d’acqua e io ho visto solo le luci del freno davanti a me. Quando ho messo il piede sul pedale per stoppare il mio furgone però non c’è stato niente da fare e l’urto è stato inevitabile”.  A soccorrere l’incidentata sono stati, in un primo momento, i passanti che hanno assistito alla scena. Alcuni di loro hanno poi telefonato al 118 che ha mandato sul posto un’ambulanza della Pubblica Assistenza di via San Giovanni per le cure mediche del caso. La donna è stata poi trasportata al vicino pronto soccorso.Viale Alfieri congestionato e traffico in tilt a causa dell’incidente. Sul posto anche gli agenti della municipale per i rilievi del sinistro

Riproduzione riservata ©

30 commenti

 
  1. # ho i miei dubbi

    l’urto in primo luogo causato dall’asfalto viscido!? non so in questo caso ma spesso e volentieri questi furgoni si comportano come se fossero ambulanze, ti stanno appiccicati al paraurti come per dire muoviti , passano col rosso, dai sensi unici, parcheggiano noncuranti in mezzo alla strada, tutto per la logica del far presto, del risparmio, del dio danaro e profitto…..e la colpa non è tanto dei conducenti ma di chi li sfrutta

  2. # valentina

    io non ho parole ……mi piacerebbe sapere a che velocità andava ……
    poi con questo tempo…..un grosso in bocca al lupo alla signora

  3. # sergio

    Bisogna, sempre, andare piano e mantenere la distanza di sicurezza aumentandola in caso di pioggia.

  4. # Memo9

    Oltre al dispiacere per la signora..mi pare veramente ridicolo che sia dovuta partire un’ambulanza da via San Giovanni..

  5. # Nedo1

    Oggi rientrando dal lavoro, per strada, era una giungla, appena scendono due gocce d’acqua la gente impazzisce…. precedenze e strisce pedonali non esistono più’ … senza considerare la gente che ho visto andare velocissimo anche con la pioggia…ma di cosa ci meravigliamo a Livorno la gente ragiona così’…senza regole!

  6. # condivido

    con la “scusa” che loro guidano per lavoro, spesso, i furgoni sono parecchio arrazzati, per non parlare di quelli appicicati al telefono. un esempio su tutti: i furgoni dei corrieri espressi!
    voglio precisare che il mio è discorso generale e magari anche sbagliato in questo particolare caso, ma a pensar male….

  7. # nanto

    Quando piove si scatena il panico.
    La fretta aumenta, non capisco perché ma quando piove i passaggi col rosso triplicano, poi
    le creature che escono da scuola sia mai che si bagnino, nemmeno piovesse acido! e giù tutti col SUV che quasi quasi parcheggerebbero in classe.

    Oggi col poncho e la bicicletta per tornare a casa ho impiegato lo stesso tempo di ieri che c’era il sole, la stessa cosa le mie figlie col poncho e gli stivali di gomma (che si divertono pure nelle pozzanghere).

    Detto questo spero che la signora si riprenda presto.

  8. # La Mora

    E come dovevano portarla via la signora ? I passanti a braccia oppure gli infermieri con la lettiga ?!?! Scusami eh ! Ma che commenti sono! Oppure la signora ferita e confusa impaurita andare a piedi ? Boh !

  9. # La Mora

    Chiedo scusa avevo letto male, perdonatemi .

  10. # Francesco R.

    E dovete andare pianooooo!!! Non è un rettilineo del circuito di Monza la nostra Aurelia!!! In bocca al lupo alla malcapitata!!!

  11. # monoreddito2

    Quando piove molto forte andare in auto è davvero pericoloso, si vede molto peggio e la velocità la riduco di conseguenza. Ma quando sono a piedi e piove forte la mia attenzione si centuplica (già molto alta di suo) quando attraverso. Non, e ripeto NON, attraverso mai pensando “ma tanto mi ha visto” se la distanza fra me e l’auto che sta viaggiando verso di me è tale che NEL CASO IN CUI NON SI FERMASSE E PROCEDESSE ALLA STESSA VELOCITA’ io non abbia finito di attraversare comunque. Spiegatelo agli anziani per favore, con questo non voglio dire che abbia torto lei, ci mancherebbe, ma devono capire che la loro lentezza nel camminare necessita di un accortezza maggiore quando si attraversa. Poi è ovvio che sono gli automobilisti che dovrebbero comportarsi diversamente ecc ecc… ma quando si attraversa poco c’importa di essere “nel giusto”, si vuole piuttosto restare vivi… o no? Meglio quindi accortezze maggiori, partendo sempre dal presupposto che l’automobilista che arriva sia indisciplinato o distratto. A far così non si sbaglia mai (e non venitemi a dire che non si attraverserebbe mai, se si ha davvero paura meglio farlo col semaforo almeno le probabilità si riducono molto)

  12. # stefano

    Infatti … c’è poco da dire, ha ragione Sergio. La distanza di sicurezza non è zuppa lombarda. Va rispettata soprattutto in caso di pioggia. E poi il conducente del furgone che dice di andare piano, all’anima dell’andare piano. Ha fatto fare a una macchina ferma 15 metri in avanti … mah!

  13. # templare

    E dovete anda pianoooo ,un si da la colpa alla pioggia!

  14. # inok

    sono molto d’accordo. aggiungo che mi piacerebbe veramente molto vedere multe a tappeto a tutti quelli che non si fermano sulle strisce, la gente deve capire che non fai un piacere a far passare un pedone, ma è tuo dovere fermarti, come ad uno stop. e le multe dovrebbero essere onorate in lavori socialmente utili, basta con le multe in denaro che pesano solo sui poveracci!

  15. # livornesepuro

    La penso esattamente come te, specialmente sulle signore con il SUV. Oggi sul viale Risorgimento all’uscita della scuola c’era un ingorgo da far paura con tutte le macchine parcheggiate rigorosamente davanti alla scuola, una sopra l’altra, roba da chiodi, Ma prendere l’ombrello e fare 20 metri a piedi no?

  16. # Ivano

    Andava piano!..e’ stata trascinata per 15 metri se andava forte la scaraventava a Montenero!

  17. # fox65

    Con pioggia aumento della distanza di sicurezza e vedrai che non tamponavi,non messaggiare con il cell che tanto di sicuro smanettava e non sentirsi padroni della strada

  18. # Lucy

    Un augurio alla signora di pronta guarigione no??? Siamo tutti bravi a criticare gli autisti in genere e poi tutti facciamo come ci pare……si riprenda presto signora

  19. # Cristina

    Cronaca leggermente esagerata….La mia mamma per fortuna ha “solo” il setto nasale rotto…….Per come poteva andare un cero ala Madonna ci sta alla grande!

  20. # Cristina

    La mia mamma sarebbe dovuta andare a piedi da sola al pronto soccorso??? Collegate il cervello prima di azionare le dita per favore

  21. # A e S

    Quelle strisce sono pericolosissime!!! Ogni volta che devo attraversarle muoio dalla paura…..
    Molte volte le auto dietro quella che si ferma frenano all’ultimo e mettono a repentaglio la vita altrui…
    Auguri di buona guarigione per la malcapitata signora….

  22. # Pio

    Multe a tappeto? No servono anche patenti ritirate e per lunghissimo tempo….

  23. # France

    Non capisco sinceramente perché fai il processo alle intenzioni. Perché a priori non devi credere a quello che ha detto il conducente?

  24. # Morgiano

    a Livorno è diventata una moda buttà sotto la gente sulle strisce

  25. # GaBrIeLe

    Il cero alla madonna lo deve porta quello del furgone ..così fa’ anche l’abitudine a cammina con la speranza che gli strappino la patente visto che se né fregato della ‘distanza di sicurezza’ noi ce ne possiam fregare di come andrà a lavorare

  26. # ale73

    in riferimento al parcheggio in mezzo di strada sarebbe bene lasciare i posti riservati allo scarico e carico merce liberi e non come in uso lasciarci la macchina con le doppie frecce a mezz’ore per andare a fare la spesa,al bar o i cavoli propri bel mi’ tesoro….quindi prima di dare fiato alla bocca sarebbe meglio pensare a volte….tu non hai nemmeno idea di quanto sia stressante dover stare ore e ore in mezzo al traffico di LIVORNO con biciclette in contromano (vedi via roma),gente che attraversa col rosso (vedi piazza Grande) scooter che ti passano a destra a sinistra di traverso e te li ritrovi in tutti i buchi perché tanto fanno come li pare (sia giovani,che mezza età che anziani) e oltrettutto che li schivi ti mandano anche a fare in culo…tesoro mio l’educazione e il rispetto del prossimo a Livorno proprio non si sa cosa possano essere ed ora per una disgrazia tu vorresti attaccare la classe di chi per lavoro è costretto a sorbirsi molte volte l’ignoranza dei più….eroe

  27. # Memo9

    Evidentemente non ha capito il senso della mia frase: volevo solo intendere che, essendo a 30mt dall’ospedale..avrei trovato piu sensato, per una volta, usare il buon senso invece che la “procedura”..e muovere un mezzo, se c’era..magari li dal pronto soccorso; in bocca al lupo a sua madre!

  28. # markino

    Durante la marcia i veicoli devono tenere, rispetto al veicolo che precede , una distanza di sicurezza tale da garantire in ogni caso l’arresto tempestivo ed evitare collisioni con i veicoli che precedono (tamponamento). Tale distanza dipende, fra l’altro, dal tempo di reazione del conducente e dalla velocità del veicolo.
    A prescindere dalle condizioni atmosferiche !!
    Auguri di pronta guarigione alla signora.

  29. # sob

    Quando ci si avvicina alle strisce bisogna rallentare, mettiamocelo in testa

  30. # Max

    Ma non si sa più nulla di come sta questa povera donna?

I commenti sono chiusi.